VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
Telegram
SONDAGGIO
Italia Anno Zero: chi come ct per il dopo Ventura?
  Luigi Di Biagio
  Antonio Conte
  Carlo Ancelotti
  Roberto Mancini
  Fabio Grosso
  Luciano Spalletti
  Massimiliano Allegri
  Fabio Cannavaro

TMW Mob
Calcio2000

Atalanta, Monachello: "Ho 3 anni di contratto spero di diventare un punto fermo"

25.12.2015 15:06 di Chiara Biondini  Twitter:    articolo letto 9491 volte
© foto di Federico De Luca

Calcio2000 questo mese ha incontrato Gaetano Monachello, 21enne attaccante dell'Atalanta e dell'Under 21 con una storia davvero particolare... vi regaliamo questa antepirma su TMW per questo giorno di Natale.

"Con l'Atalanta è stata una trattativa estenuante, ormai avevo quasi perso le speranze. È durata quasi due mesi, ogni giorno c'era una complicazione, un documento che mancava o qualcos'altro che impediva la conclusione dell'affare. Quando mi hanno dato la notizia ero felicissimo, anche perché sapevo che l'Atalanta è una società molto attenta ai giovani e per me questa è un'occasione da sfruttare".

Anche se davanti ti sei ritrovato gente come Denis e Pinilla?
"Quando mi hanno acquistato, sapevo di essere la terza punta, ma già allenarmi con giocatori di questa classe ed esperienza è un sogno che si realizza. Per me l'attacco dell'Atalanta è di altissimo livello: Denis e Pinilla sono due grandi centravanti, ma poi c'è anche gente come Papu Gomez e Moralez, e tanti altri, da cui puoi imparare ogni giorno qualcosa. Poi mi danno tanti consigli, mi dicono quali movimenti fare, cosa fare in determinate situazioni. È vero, lo spazio è quello che è, ma sto crescendo e me lo sto ritagliando in Under 21, che per me è qualcosa di eccezionale, perché siamo convocati in 24 di solito, su una lista di 50, e già essere dentro è un orgoglio. Figuriamoci quando gioco".

Se qualche tempo fa ti avessero detto: "Sarai convocato in Under 21 e segnerai una doppietta"?
"Non ci avrei creduto, sono onesto. Non ti nascondo che ho passato momenti difficili, ho versato anche qualche lacrima, a volte ho pensato di aver perso tutto, ma alla fine ho sempre lavorato duro per riconquistare quello che avevo perso. Mi son sempre detto: "Forse ho sbagliato, ma ormai è inutile starci a pensare, vediamo come uscirne". E alla fine ce l'ho fatta".

E adesso consiglieresti l'esperienza all'estero ad un giovane come te che non trova spazio da noi?
"Sì, ma solo se ha... gli attributi. Ci vuole carattere e tanta forza di volontà, perché a volte attraversi periodi davvero difficili, sei sfiduciato, sei solo e hai paura di non farcela. In quei momenti se non sei forte, rischi di mollare definitivamente".

E ora probabilmente te la godi anche di più...
"È vero, la sensazione è proprio quella, sono orgoglioso di essere arrivato qui dopo tutto quello che ho passato e quando ho un'occasione, cerco di sfruttarla al meglio".

Per un "emigrante" come te, vestire l'azzurro è qualcosa di speciale?
"Assolutamente sì, perché quando sei lontano dall'Italia, ti manca e apprezzi di più il tuo paese. Poterlo rappresentare non ha prezzo, soprattutto perché ormai credevo di non riuscire più a rientrare nel giro".

E invece eccoti qua, all'Atalanta e in Under 21, entrambe protagoniste di una grande partenza, tra l'altro...
"Vero. Devo essere sincero, quella dell'Atalanta mi ha stupito, perché non credevo potessimo iniziare così bene. Però a Bergamo c'è un grande ambiente, i tifosi sono molto passionali, la squadra è forte e abbiamo un mister molto preparato e che ci fa giocare bene. Quello dell'Under 21, invece, sapevo già che era un grande gruppo, ci sono giocatori eccezionali come Romagnoli e Rugani, che mi hanno davvero impressionato, ma anche Bernardeschi, Mandragora, Cataldi e tutti gli altri sono molto, molto forti".

Che obiettivo ti sei posto ad inizio stagione?
"Quello di far parte di questo gruppo e ritagliarmi spazio nell'Atalanta e nell'Under 21. Per ora sono soddisfatto e spero di riuscire a fare ogni giorno meglio. Ho 3 anni di contratto con l'Atalanta e spero di diventare un punto fermo di questa squadra per ripagare la fiducia che mi hanno dimostrato".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Calcio2000
Altre notizie
CANALI TMW
CANALI TMW SQUADRE
ALTRI CANALI TMW
TMW RADIO - Ceccarini: "Ghoulam e De Vrij, fiducia nei loro rinnovi" Spazio al calciomercato sulla Tribuna Stampa di 'TMWRadio'. Per analizzare i movimenti delle squadre italiane è intervenuto l'esperto...
17 novembre 1993, Dino Baggio ci regala la qualificazione a USA '94 Un gol di Dino Baggio a sette minuti dalla fine e l'Italia si qualifica a USA '94. È quanto successo a San Siro il 17 novembre 1993:...
TMW RADIO - I Collovoti: "9 a Khedira, super Handanovic. Bonucci 4” Torna l'appuntamento con 'I Collovoti' di Fulvio Collovati, che su 'TMWRadio' commenta la giornata di campionato appena trascorsa: I...
Nesti-Dossier Italia: crisi del calcio azzurro cone occasione per crescere NES-tweet Da lunedì 24 luglio 2017, attuo una sinergia fra tuttomercatoweb.com, Facebook (NESTI Channel in www.carlonesti.it) e...
L'altra metà di ...Marco Parolo Il giocatore della Lazio e della Nazionale Marco Parolo e la sua bella moglie Caterina Castiglioni fanno coppia fissa da tredici anni...
Fantacalcio, PROBABILI FORMAZIONI 13^ GIORNATA --in aggiornamento-- AGGIORNATO 17-11-2017  ORE 22:00 Tra parentesi troverete gli indici di schierabilità e la percentuale voto panchina, che vi aiuterà nel capire chi potrà...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 17 novembre 2017

Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi venerdì 17 novembre 2017.

   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.