HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Cristiano Ronaldo alla Juve: ora chi andrà via?
  Gonzalo Higuain
  Miralem Pjanic
  Daniele Rugani
  Paulo Dybala
  Alex Sandro
  Più di un big
  Nessuno

Calcio2000

Battistini: "I primi tempi alla Fiorentina sono stati duri"

12.04.2016 07:28 di Chiara Biondini  Twitter:    articolo letto 6628 volte
© foto di Andrea Pasquinucci

L'ex giocatore della Fiorentina Sergio Battistini che ha vestito la maglia viola dal 1985 al '90 ha ricordato questa tappa della sua carriera ai microfoni del mensile Calcio2000.
"Il primo anno non sono andato tanto bene. Ero abituato alla nebbia, a Milanello, un luogo isolato, quasi un collegio. A Firenze sono finito in centro, in una città molto aperta e gioviale. All'inizio è stata dura per me. Poi, però, ho iniziato ad abituarmi e, alla fine, ho conquistato anche la fascia di capitano a Firenze".

Purtroppo non è arrivata la vittoria nella finale di Coppa Uefa contro la Juventus (1989/90, ndr)...
"Mi pesa ancora tanto. Credo che, nelle due partite, noi avevamo fatto bene, potevamo anche vincere ma è andata così. Purtroppo avevamo qualche problema, nonostante dei giocatori importantissimi in rosa, penso a gente come Roby Baggio e Dunga...Difficile dire qualcosa di originale su Baggio. Qualità enorme, ragazzo eccezionale. Dunga era già un leader a quell'età in campo. Guarda, io ero il capitano di quella Fiorentina ma, in realtà, in campo si sentiva tanto la leadership di Dunga. Non a caso, poi ha vinto un Mondiale e è diventato il Ct del Brasile... Comunque, se posso aggiungere, direi che ho avuto la fortuna di giocare con tanti altri campionissimi e non solo all'Inter. Oltre a quelli di cui abbiamo parlato al Milan, ricordo Diaz, Passarella e, ovviamente, Matthaus...".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie C

Primo piano

Gianluca di Marzio: “Il mercato non dorme mai...la raffica della notte” Incassati i soldi per la cessione di Alisson al Liverpool, la Roma pensa di investire parte del tesoretto accumulato per rinforzare l'attacco. Il grande obiettivo è Malcom del Bordeaux. I giallorossi insistono, hanno avuto anche il gradimento del brasiliano e puntano su questo per...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy