HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
"Messi venga in Italia". CR7 lancia la sfida, credete sia possibile?
  E' solo una provocazione, Messi chiuderà al Barcellona
  In caso di addio, andrà da Guardiola
  Perché non 'con' CR7? La Juve dovrebbe pensarci
  Superato il FFP, può essere il regalo di Elliott al Milan
  Suning può provarci: Messi all'Inter contro CR7 alla Juve
  Messi come Diego. Perché non chiudere al Napoli?
  Andrà al PSG se lasceranno Mbappé o Neymar

La Giovane Italia
Calcio2000

Chivu racconta: "Arrivò Mourinho e mi chiese di operarmi subito"

16.05.2017 10:44 di Chiara Biondini  Twitter:    articolo letto 33442 volte
Fonte: Intervista di Francesco Fontana per Calcio2000 n. 228 in uscita questo mese
© foto di Daniele Buffa/Image sport

L'ex giocatore dell'Inter, Cristian Chivu è stato protagonista di una lunga intervista ai microfoni del bimestrale Calcio2000, in cui ha ripercorso tutte le tappe di una carriera speciale, ricordando l'allenatore con cui ha raggiunto lo storico Triplete.

"Mourinho dal punto di vista umano ha qualcosa di più rispetto agli altri. Lui è capace di tenere altissima la tensione per un'intera stagione. Solo lui sa come fare, ma è in grado di convincere i giocatori di essere i più forti del mondo. Per fare tutto questo ci vuole carisma, lui ne ha tantissimo. Ovviamente bisogna essere fortunati nel trovare un gruppo di giocatori che sposa le tue idee, altrimenti lo scontro è inevitabile. Con lui tutto fu perfetto. Anche quando giocavamo contro squadre più forti di noi, come il Barcellona, era in grado di convincerci di essere superiori. Lui è il numero uno. In allenamento ti ammazzava, ma una volta terminato era il primo a ridere".

C'è un momento particolare, scherzoso, originale, che ricorda del vostro rapporto?
"Avevo l'accordo con Mancini e la società di giocare gli Europei del 2008, operarmi per il mio problema alla spalla e rientrare. Nel frattempo cambiò l'allenatore, arrivò Mourinho che mi chiamò subito. Sapeva tutto, mi chiese di operarmi immediatamente, addirittura il giorno successivo. Ero in Romania, volo per Milano e operazione a Pavia. Arrivai in ospedale e trovai José che era venuto a salutarmi. Beh, questo episodio credo spieghi molto di quello che rappresenta. Ma non è finita. Il primo giorno di raduno mi disse: ‘A favori siamo 1-0 per te, perché mi hai ascoltato e hai deciso di operarti subito. Per pareggiare ti concedo due settimane di vacanza, così siamo pari’. Questo fu il mio primissimo impatto con Mourinho".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Altre Notizie

Primo piano

...con Canovi “Che qualcosa non vada mi sembra ovvio...”. Così sul momento della Roma l’agente Dario Canovi. Avvocato, cosa non funziona? “Onestamente non riesco a capirlo”. Monchi ha fallito? “Dipende sempre dalla politica societaria. Se la politica è quella di autofinanziarsi allora...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
-->