HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
"Messi venga in Italia". CR7 lancia la sfida, credete sia possibile?
  E' solo una provocazione, Messi chiuderà al Barcellona
  In caso di addio, andrà da Guardiola
  Perché non 'con' CR7? La Juve dovrebbe pensarci
  Superato il FFP, può essere il regalo di Elliott al Milan
  Suning può provarci: Messi all'Inter contro CR7 alla Juve
  Messi come Diego. Perché non chiudere al Napoli?
  Andrà al PSG se lasceranno Mbappé o Neymar

La Giovane Italia
Calcio2000

Lapadula ricorda: "Al Milan l'inizio fu il periodo più brutto"

Il Nuovo Calcio2000 232 ti aspetta in edicola con l'Album Panini in regalo!
12.01.2018 15:00 di Chiara Biondini  Twitter:    articolo letto 10250 volte
Fonte: Calcio2000 N. 232 è in edicola

Tanta gavetta e una determinazione da campione, semplicemente Gianluca Lapadula, l'attaccante del Genoa, in prestito dal Milan si è confessato ai microfoni di Calcio2000 n.232 in edicola questo mese, ripercorrendo la sua carriera e in particolare il suo passaggio in rossonero.

Cosa hai pensato quando ti è arrivata la chiamata del Milan…

“E' stato incredibile. Appena è diventata una pista concreta, non ho avuto nessun dubbio. Poi, per un periodo, il Milan non si è fatto più sentire e io e il mio agente stavamo per firmare con il Genoa. Per fortuna, alla fine, il Milan ha deciso di prendermi. Non ho avuto un solo dubbio. Nel giro di un paio d’ore abbiamo concluso l’accordo. Qualche giorno dopo mi sono anche sposato”.

Arrivi al Milan e, tanto per non farti notare, ecco che scegli la maglia numero 9…
“L’ho già sentita questa storia della maglia numero 9… Io non sono mai stato scaramantico e, onestamente, mi sono sempre piaciute le responsabilità. Quella maglia mi dava responsabilità importanti, quelle che cercavo”.
Come giudichi il tuo anno al Milan?
“Sono contentissimo di quello che ho fatto. Siamo tornati in Europa League, abbiamo vinto un trofeo (Supercoppa Italiana, ndr) e, facendo la bellezza di 13 partite complete a livello di minutaggio, sono riuscito a fare otto gol, tre assist e tanto altro che magari non si è notato molto”.

Il momento più bello e quello da cancellare nella tua esperienza rossonera?
“Quello più brutto, sicuramente l’inizio. Sono arrivato in condizioni fisiche pessime, dopo un anno massacrante al Pescara, con 46 partite nelle gambe, compresi i play-off. Per fortuna, con il passare del tempo, mi sono ripreso ed è andata bene. Il momento più bello? Ce ne sono stati tanti. Il primo gol in Serie A, fatto poi di tacco, la qualificazione in Europa League a la Supercoppa Italiana. Infine non dimentico l’affetto dei tifosi del Milan”.

© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews

© foto di Daniele Mascolo/PhotoView


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie C

Primo piano

Roma, Monchi da Boston: "Di Francesco non è a rischio. Avanti così" Il direttore sportivo della Roma Monchi nelle scorse ore è atterrato a Boston con Guido Fienga e Francesco Calvo dove incontrerà il presidente James Pallotta. Queste alcune battute dell'uomo mercato spagnolo al Corriere dello Sport: "Di Francesco a rischio? Nessuno lo è, io non ho...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
-->