HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Calciomercato chiuso: quale big s'è mossa meglio?
  Juventus
  Napoli
  Roma
  Inter
  Lazio
  Milan

La Giovane Italia
Calcio2000

Sporting Lisbona, Piccini: "Credo che l’Italia non sia nel mio futuro"

IL NUMERO 231 DI CALCIO2000 è in EDICOLA!
13.11.2017 15:31 di Chiara Biondini  Twitter:    articolo letto 3244 volte
Fonte: IL NUMERO 231 DI CALCIO2000 è in EDICOLA!
© foto di Marco Conterio

Calcio2000 per il nuovo numero appena uscito, è andato a Lisbona per raccontare lo Sporting Club de Portugal e la straordinaria avventura di Cristiano Piccini

"Ho lasciato l’Italia per il Betis, una squadra con grande blasone. Era importante per la mia crescita professionale. Sarei potuto restare in Italia ma ho preferito la Spagna ed è stata una grande decisione che, alla fine, mi ha portato allo Sporting…”.

Al Betis ti sei imposto nel tempo…
“Mi sono ambientato subito bene, anche perché parlavo già abbastanza bene lo spagnolo. L’inizio non è stato facile. Troppi infortuni nella prima stagione. Nel secondo anno, dopo 18 partite di fila, mi sono rotto il crociato. Per fortuna, l’anno passato, è andato tutto alla grande e, alla fine, è arrivata la chiamata dello Sporting”.

“Lo Sporting è una bomba… Mi avevano adocchiato già a Pasqua. Sono venuto a vedermi contro il Depor, match in cui ho anche segnato (ride, ndr)... Non ho avuto dubbi, soprattutto perché avrei lavorato con l’allenatore Jesus, uno che sa far crescere i giovani”.

Che tipo è Jorge Jesus?
“Un allenatore importante, un vincente, un perfezionista. Non gli va mai bene niente (ride, ndr). Anche se fai una super partita, ha sempre qualcosa da dirti ma va bene così. È il modo giusto per migliorare. Nella mia scelta di accettare l’offerta dello Sporting ha influito molto il fatto che fosse stato lui a richiedermi”.

E a Lisbona come ti trovi?
“Alla grandissima. Ho avuto la fortuna di vivere, nell’ordine, a Firenze, Siviglia e ora Lisbona. C’è tantissimo da fare e vedere. Qui trovi tutto. Si mangia anche bene anche se, bisogna ammetterlo, la cucina italiana è un’altra cosa (ride, ndr)”.
Insomma, difficile rivederti, almeno a breve giro, in Italia…
“Tornare in Italia? No, per ora. Sto facendo un percorso importante e credo che l’Italia non sia nel mio futuro, almeno nell’immediato. Chiaro, a volte il mio Paese mi manca ma sto portando avanti un mio percorso personale”.

Magari un giorno ti vedremo in Nazionale…
“Chi non ci pensa alla Nazionale? È un obiettivo di qualsiasi giocatore con un pizzico di ambizione. Se capiterà bene, se no me ne farò una ragione”.

Calcio2000 n. 231 intervista a Cristiano Piccini © foto di Calcio2000 n. 231


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie C

Primo piano

...con Semplici Buona la prima per la SPAL di Leonardo Semplici. Vittoria sul Bologna e tanta carica positiva per affrontare le prossime partite. “Ci tenevamo a partire col piede giusto. Contro il Bologna la partita aveva doppio valore: prima di campionato e derby. Siamo partiti bene. Devo elogiare...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy