HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
"Messi venga in Italia". CR7 lancia la sfida, credete sia possibile?
  E' solo una provocazione, Messi chiuderà al Barcellona
  In caso di addio, andrà da Guardiola
  Perché non 'con' CR7? La Juve dovrebbe pensarci
  Superato il FFP, può essere il regalo di Elliott al Milan
  Suning può provarci: Messi all'Inter contro CR7 alla Juve
  Messi come Diego. Perché non chiudere al Napoli?
  Andrà al PSG se lasceranno Mbappé o Neymar

La Giovane Italia
Calcio2000

Sporting Lisbona, Piccini: "Sono molto legato alla Fiorentina e a Firenze"

Il fatto di non essere mai stato in prima squadra in maniera stabile mi ha toccato un po’ nell’orgoglio
14.11.2017 08:37 di Chiara Biondini  Twitter:    articolo letto 2336 volte
Fonte: IL NUMERO 231 DI CALCIO2000 è in EDICOLA!
© foto di Giacomo Morini

Sporting Lisbona, Cristiano Piccini in una lunga intervista rilasciata alla rivista Calcio2000, ha ricordato il suo esordio, in Serie A, con la Fiorentina…
“Mi ricordo perfettamente ogni singolo istante. Era il 5 dicembre del 2010. Avevo 18 anni ed è stata l’emozione più grande della mia carriera, forse superiore anche alla musichetta della Champions League. Poi è arrivata in maniera inattesa. In quell’estate Corvino mi chiese se volevo giocare terzino invece che esterno alto e io risposi che, pur di giocare, sarei andato anche in porta. Così riuscì, in poche settimane, ad allenarmi spesso con la prima squadra. Fino a quel 5 dicembre. Non pensavo di andare in panchina, pensavo più alla tribuna. Invece Mihajlovic mi scelse tra i 19 e andai in panchina. Mentre mi stavo scaldando insieme agli altri panchinari, ricordo che chiamarono il nome ‘Cristiano’. Stavo per esplodere ma intendevano Cristiano Zanetti… Poi, però, è arrivato il mio momento. Sono impazzito. Io tifoso della Fiorentina, come mio padre e mio nonno. Incredibile. In quei minuti in campo ho indossato la maglia numero 40 che ho ancora incorniciata in casa”.

Ti è dispiaciuto non avere il tuo spazio alla Fiorentina?

“Io sono molto legato alla Fiorentina e a Firenze. Il fatto di non essere mai stato in prima squadra in maniera stabile mi ha toccato un po’ nell’orgoglio. Comunque la Fiorentina vale tantissimo per me”.

Quindi, dovesse mai arrivare una chiamata da Firenze…
“Beh, è la Fiorentina… (ride, ndr)”.

Calcio2000 n. 231 intervista a Cristiano Piccini © foto di Calcio2000 n. 231


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

Addio Mourinho: cosa cambia per gli scontenti United Un addio già scritto? Forse. Di certo il divorzio tra il Manchester United e Mourinho apre il dibattito sul destino dei tanti giocatori che con lo Special One non avevano più alcun genere di rapporto e parevano destinati ad un addio imminente. Se da un lato il futuro di Martial, vista...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
-->