HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » catania » Serie C
Cerca
Sondaggio TMW
Lotta per l'Europa: Inter e Milan andranno in Champions?
  Sì, arriveranno entrambe in Champions League
  Solo l'Inter riuscirà nell'obiettivo
  Niente Inter: sarà solo il Milan a raggiungerla
  Nessuna delle due riuscirà ad andarci

Ghirelli: "Stadi inospitali e freddi, da rifare. Squadre B modello sbagliato"

14.01.2019 17:12 di Luca Bargellini    articolo letto 3912 volte
Ghirelli: "Stadi inospitali e freddi, da rifare. Squadre B modello sbagliato"
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Francesco Ghirelli, presidente della Lega Pro, è intervenuto ai microfoni di TuttoCalcioPuglia.com affrontando diversi temi caldi, dagli stadi da migliorare, ai playoff fino alle squadre B: “Nelle prossime settimane proporremo qualcosa di semplice. Gli stadi di questo paese vanno rifatti, soprattutto a partire dalla Serie C. Molti sono inospitali, freddi. Non si può andare avanti a lungo in questo modo. Va debellato anche il rischio della violenza. Prima dello strumento da utilizzare, dobbiamo porci il problema. Vorrei si aprisse finalmente un’era nuova da questo punto di vista. O meglio, porci un’emergenza. Nell’incontro con Salvini faremo una verifica per vedere qual è la compatibilità tra enunciazioni e fatti concreti. I playoff - ha proseguito Ghirelli - nell’ultimo periodo sono diventati un nuovo campionato. Nonostante il ritardo accumulato e le tante partite da recuperare, vogliamo dare un segnale centralizzante al movimento. Le partite si disputeranno tutte con confronti di andata e ritorno, anche in finale. Recuperare quanto accaduto l’ultima estate è fondamentale. Poi, dalla prossima stagione, c’è l’intenzione di ripristinare la finale unica. Adesso restituiamo alla gente il senso del calcio. Squadre B? Abbiamo preso un impegno. A febbraio - ha quindi concluso - faremo un seminario di riflessione. Questa esperienza è da considerarsi errata per come è nata. Nonostante fossimo inizialmente d’accordo, riteniamo ora questo modello sbagliato. Se le seconde squadre hanno lo scopo di costituire un asset, riprendere il cammino della Nazionale Italiana e darle altri grandi successi come in passato, nessun problema. Ma bisogna cambiare le regole. Coi giovani fino a 21 anni, italiani o quantomeno utilizzabili dalle nazionali. Insieme alle massime istituzioni calcistiche tireremo le somme”.

TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Catania

Scarica l'app ufficiale del Canale
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510