HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » catanzaro » In primo piano
Cerca
Sondaggio TMW
L'Italia di Mancini può vincere l'Europeo?
  Sì: ha dimostrato di essere all'altezza delle migliori
  Sì ma solo con un sorteggio favorevole
  Serve un miracolo, è ancora presto
  No: il girone era facile e il vero valore è sempre lo stesso

Catanzaro calcio, ora serve la continuità dei risultati

Dopo le due vittorie consecutive tra campionato e Coppa i giallorossi sono alla ricerca della continuità dei risultati affinando però il nuovo modulo di gioco
08.11.2019 16:15 di Maurizio Martino    per catanzarosport24.it   articolo letto 93 volte

di Maurizio Martino

Il nuovo campionato del Catanzaro, da noi auspicato alla vigilia della gara con l’Avellino, ha avuto inizio nel migliore dei modi con una vittoria che, pur non brillante nel gioco anche se dal risultato netto e indiscutibile, ha dato la convinzione che, con l'applicazione è il lavoro da  migliorare giorno dopo giorno, la squadra potrà aspirare a risalire la graduatoria abbandonando definitivamente una posizione (attualmente l’ottava) che non rispecchia per nulla le ambizioni che società e ambiente avevano ad inizio stagione. La vittoria in Coppa Italia ha dato a mister Grassadonia utili indicazioni sulla bontà del nuovo modulo adottato con un centrocampo a 5 che dà maggiori garanzie sia in fase di contenimento, sia in quella propositiva. In attesa del rientro a pieno regime di Urso (per lui solo uno spezzone di gara contro il Monopoli), che dovrà acquisire le migliori condizioni di forma dopo la lunga assenza dai campi, e di De Risio ancora indisponibile, i vari Risolo, CAsoli e soprattutto Tascone hanno ben figurato e su di essi, oltre a Maita, il tecnico potrà riporre totale fiducia. 
Il nuovo modulo sembra essere più congeniale ad un elemento come Nicastro che prima della partita con gli irpini non aveva reso secondo le aspettive probabilmente perché il fatto di avere più libertà sul fronte d’attacco gli permette di esprimersi meglio. Da rivedere la posizione di Kanoute che di fatto ha giostrato alle sue spalle ma un attaccante dalle sue caratteristiche è maggiormente portato a sfruttare la sua velocità giocando quindi da esterno perché in grado di saltare l’uomo  e sfruttare quindi le eventuali ripartenze. Il suo limite, e lo si è visto anche contro l’Avelino, è l’imprecisione nell’inquadrare la porta in quanto non può essere considerato il classico attaccante d’area di rigore.

Disquisizioni tecniche a parte, ciò che conta è avere ottenuto i tre punti che possono risollevare un morale che dopo la sconfitta del derby di Reggio e ancor più dopo il cambio della guida tecnica, era abbondantemente giù. Il merito di Grassadonia è. ad oggi, quello di aver dato fiducia a tutti gli elementi in organico dando loro la carica mentale necessaria per dare una svolta alla stagione. 

 In questa fase si sta assistendo ad un lavoro "conoscitivo" dei sui ragazzi, nel tentativo di sfruttare al meglio le loro caratteristiche in funzione del modulo di gioco che presumibilmente continueremo a vedere anche in futuro.

Necessita dunque dare continuità alle due vittorie conseguite, compreso quella ottenute tra campionato e Coppa Italia, per sperare di scalare posizioni e ridurre il gap degli 11 punti che dividono i giallorossi dai cugini amaranto, con l'auspicio che però la Reggina possa iniziare a dare qualche segnale di cedimento. 
Domenica si andrà a Castellammare di Stabia per incontrare la Cavese che nonostante si trovi in zona play out, è comunque un buon collettivo dotato di elementi di esperienza sia a centrocampo (Favasulli giusto per fare un nome) sia in attacco (Russotto, ex mai dimenticato, Sainz Maza, Sandomenico, Germnale altro ex) che possono fare la differenza. Un avversario da non sottovalutare ma contro cui la vittoria è imprescindibile per avere maggiori stimoli per il prosieguo della stagione e per ricreare l’entusiasmo tra i tifosi che ad oggi sembra sopito.
Una continuità di vittorie che, se materializzata, permetterà di rivedere sugli spalti del "Ceravolo" non meno di 7000 tifosi pronti a spingere le Aquile sempre più in alto.


TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Catanzaro

Le più lette
Scarica l'app ufficiale del Canale
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510