HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » championsleague » Serie A
Cerca
Sondaggio TMW
Chi volete come centravanti dell'Italia a Euro2020?
  Ciro Immobile
  Andrea Belotti
  Mario Balotelli

Inter, ora sotto col derby. Tre giorni per eliminare le scorie europee

18.09.2019 11:00 di Simone Bernabei    articolo letto 3243 volte
Inter, ora sotto col derby. Tre giorni per eliminare le scorie europee
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
-3 al derby. In casa Inter c’è inevitabilmente rabbia e delusione per l’esito della prima sfida del girone di Champions. Un pareggio, 1-1, che a detta dello stesso Conte non può far felice nessuno. Perché era importante iniziare bene il cammino europeo e perché vincere la gara casalinga contro lo Slavia, in un girone con Barça e Borussia Dortmund, sembrava un obbligo. Così non è stato ed il tecnico nerazzurro non l’ha presa bene, dichiarazioni alla mano. Tanti gli errori snocciolati dall’ex ct nel post partita contro i cechi. Alcuni di questi dovuti anche al poco tempo avuto a disposizione per preparare la gara, dal punto di vista tecnico e mentale. Una situazione a cui però l’Inter deve abituarsi, visto il fitto calendario che si prospetta da qui alle prossime due/tre settimane.

Un pareggio da metabolizzare al più presto - Il primo impegno a stretto giro di posta è subito da cardiopalma. Il derby contro il Milan. Una sfida sentita da tutti, ma soprattutto dai tifosi. Ovvero quelli che anche contro lo Slavia non hanno lesinato cori e appoggio alla squadra. In sala stampa Conte ha voluto ringraziarli, anche se non ha potuto ripagarli con un risultato così positivo. Ma come detto la possibilità di rimediare arriverà presto. Sabato sera San Siro si vestirà nuovamente a festa per la stracittadina e l’Inter dovrà presentarsi all’appuntamento tirata a lucido e senza scorie europee. Soprattutto senza scorie mentali, più che fisiche. E Antonio Conte, fin da domani, lavorerà proprio su questo aspetto. Certo ci saranno da riguardare e sistemare parecchi concetti tattici lasciati in eredità dalla notte di Champions, ma prima di tutto occorrerà risistemare l’aspetto mentale. Emotivo, se vogliamo dargli un’altra connotazione. Perché se c’è una lezione che il pareggio contro lo Slavia ha lasciato in eredità è proprio questa: per vincere le partite, o almeno per ben figurare al di là del risultato, serve più che altro la testa. E la preparazione di un derby, ne siamo certi, può essere la miglior medicina in tal senso.

TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Articoli correlati



Altre notizie Championsleague

Scarica l'app ufficiale del Canale
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510