HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » chievo » Serie B
Cerca
Sondaggio TMW
Pallone d'Oro, qual è l'esclusione più sorprendente?
  Gareth Bale
  Edinson Cavani
  Angel Di Maria
  Harry Kane
  Neymar
  Luka Modric
  Paul Pogba
  Sergio Ramos
  Luis Suarez
  Hakim Ziyech

Pres. Chievo: "Passo indietro? Ci penso sempre, ma non c'è nessuno"

05.07.2019 13:36 di Claudia Marrone    articolo letto 5846 volte
Pres. Chievo: "Passo indietro? Ci penso sempre, ma non c'è nessuno"
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Giornata di presentazione in casa Chievo Verona, dove è stato appunto presentato il neo tecnico Marcolini. Con la sua nomina, arrivata subito dopo la conferma dell'iscrizione del club veneto al prossimo campionato di Serie B, ha ufficialmente preso il via la nuova stagione dei gialloblù, della quale, in conferenza, ha parlato patron Luca Campedelli:

"Questo è l'anno zero, quello che ci riporterà alla radici dopo l'anno più tribolato della nostra storia. Con la mia famiglia abbiamo deciso di riparte dal nostro spirito, impersonato da Sergio Pellissier che sarà il responsabile dell'area tecnica del Chievo. Mi auguro che lui possa riportare il Chievo dove merita, assieme a Michele Marcolini che sarà l'allenatore che ringrazio di aver accettato la nostra proposta. Ringrazio anche chi ha collaborato con il Chievo nell'ultimo periodo come Michele Sebastiani, Giorgio De Giorgis, tutti i dipendenti che hanno sofferto con noi e sono stati fondamentali per la rinascita di questa società. Senza queste persone il Chievo non sarebbe qui oggi. Il Chievo non è Luca Campedelli, ma è tutte le persone che danno il massimo quotidianamente per il bene della società".
Marcolini una scommessa? "E' una scelta per costruire qualcosa per il futuro. E' un punto di partenza per un nuovo percorso che ci auguriamo possa essere il più lungo possibile".
Cosa significa lo spirito Chievo? "Che si può vincere o perdere, ma sempre facendo onore a chi prima di noi ha vestito questa maglia. Ci siamo imborghesiti troppo, io per primo. Non possiamo più permettercelo per il bene del Chievo. Non eravamo più la società che eravamo. Lo scorso anno non ne abbiamo avuta".
Se ho pensato di fare un passo indietro? "A dire il vero lo penso sempre, ma dietro di me non c'è mai nessuno... (ride, ndr). Detto questo non è una domanda rilevante perché non c'è nessuno all'altezza di sostituirmi all'interno della società".
Quanto hanno dato fastidio le voci sulla scarsa solidità del Chievo? "Non danno fastidio, ma fanno male. Soprattutto a quelle persone che lavorano per questo club. In questo periodo ho smesso di seguire i media perché sono stufo e non ho neanche seguito le vicende di altre società. Di ciò che scrive la stampa non mi interessa niente".
Obiettivi di classifica? "Dobbiamo partire dal presupposto di partire dalla salvezza. E' quello l'obiettivo primario perché dobbiamo tutti fare un bagno di umiltà. Da lì in avanti solo il cielo è il limite"

TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Chievo

Scarica l'app ufficiale del Canale
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510