Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniRisultati
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBeneventoBolognaCagliariCrotoneFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali
tmw / chievo / Serie A
LIVE TMW - Spezia, Italiano: "Siamo ancora un cantiere aperto ma venderemo cara la pelle"TUTTOmercatoWEB.com
venerdì 25 settembre 2020 12:51Serie A
di Andrea Piras
fonte Inviato a La Spezia
live

Spezia, Italiano: "Siamo ancora un cantiere aperto ma venderemo cara la pelle"

11.55 - Il grande momento si avvicina. Fra due giorni lo Spezia farà il proprio debutto ufficiale in Serie A. Non sarà il "Picco" il teatro dell'esordio nel massimo campionato ma, provvisoriamente, l'Orogel Stadium di Cesena. In vista della sfida contro il Sassuolo, il tecnico degli Aquilotti Vincenzo Italiano parlerà in conferenza stampa. Segui la diretta testuale su TuttoMercatoWeb.com.

12.30 - Inizia la conferenza di Vincenzo Italiano.

C’è un po’ di emozione per il debutto?
A parte l’emozione, ci presenteremo per la prima volta davanti a questo palcoscenico importante, non vediamo l’ora di iniziare. Ci siamo preparati in questo periodo per essere pronti alla prima di campionato. Vogliamo cercare di salvaguardare quanto fatto un mese fa e cercheremo di vendere cara la pelle a partire da domenica”.

Il punto della situazione sulla squadra?
"E’ chiaro che siamo un cantiere aperto. Stiamo completando la rosa ma è normale che chi arriva deve avere il tempo per integrarsi. Questo necessita di tempo e andremo in contro, è normale, ad alcune difficoltà. Però la squadra sta nascendo bene. Abbiamo in quasi tutti i ruoli quello che ricercavamo, ovvero doppioni in tutti i ruoli. Dobbiamo però fare in fretta a trovare quello che ho detto prima. Non tralasciando l’aspetto fisico perché siamo partiti in ritardo rispetto agli altri. Non abbiamo a disposizione qualche ragazzo per acciacchi vari ma penso che in questo momento sia tutto normale”.

Gli assenti chi saranno?
“Per sabato avremo fuori Marchizza, Mattiello, Mastinu che ha ancora il problema dello scorso anno. Sono questi gli indisponibili”.

Sei soddisfatto della campagna acquisti o ti aspetti qualche innesto di esperienza?
"Penso che con l’arrivo di Chaot abbiamo trovato quel centrale mancino che cercavamo. E’ un ragazzo giovane, ha grande fisicità e a noi mancava un giocatore con quelle caratteristiche. Davanti manca qualcosina, abbiamo Farias che sta iniziando a lavorare forte. In questo momento se manca qualcosa è nel reparto offensivo. Dobbiamo cercare di prendere un attaccante, per quanto riguarda la punta esterna Verde è in via di definizione. Siamo questi e con questi dobbiamo cercare di vendere cara la pelle”.

Che Sassuolo si aspetta?
"Ci rincontriamo a inizio campionato ma come lo scorso anno hanno il vantaggio di conoscersi e di aver lavorato per più tempo rispetto a noi tutti insieme. Loro è il terzo anno che lavorano in maniera importante, giocano un grande calcio e vanno fatti i complimenti. Quello che mi sento di dire è che iniziamo la nostra avventura contro una delle squadre più fastidiose. Io credo che lavoro per dare un’organizzazione alla squadra e in questo il Sassuolo ha un grande vantaggio”.

Come stai vivendo questo salto di categoria?
"Non voglio tornare indietro con i ricordi. Sapevo l’anno scorso di affrontare una categoria nuova con un gruppo di valore e il mio pensiero era creare una squadra che potesse fare bene in campionato. Lo abbiamo fatto e sono felice di questo. Quest’anno ci sono gli stessi identici pensieri. Per me è la prima panchina in A e anche io devo cercare di essere concentrato curando ogni minimo dettaglio, come fatto l’anno scorso e come faremo quest’anno. Dovremo cercare di non dimenticare nulla e sottovalutare nulla. Qualsiasi dettaglio deve fare la differenza e se non inizi a ragionare in questo modo questa categoria non perdona e ti fa fare brutte figure. Dobbiamo cercare di presentarci nel migliore dei modi”.

Puoi impiegare qualche giocatore della promozione che però potrà andare via?
“In questo momento devo concentrarmi sui ragazzi che ho a disposizione. In questi giorni siamo davvero tanti ma per me non è un problema. Prepariamo le partite con la massima passione, da questo punto di vista non c’è nessun problema. Ho chiesto alla società solo una cosa: bisogna sempre non calpestare la dignità delle persone, qualsiasi decisione verrà presa su chi rimarrà e chi andrà via. Bisogna sempre tutelare la persona perchè questi ragazzi hanno scritto la storia della società, hanno portato per la prima volta in A La Spezia e lo Spezia. Non so cosa accadrà però è questo quello che ho chiesto alla società. Vediamo nei prossimi giorni ma sicuramente ci sarà il massimo rispetto fra me, la società e i ragazzi che eventualmente andranno via”.

Hai visto l’unica neo promossa in campo, il Crotone, per le difficoltà che ha avuto?
"Personalmente ho seguito tutta la prima giornata di campionato. Gli avversari vanno studiati e bisogna conoscerli bene. Chiaramente ne ho parlato anche con i ragazzi e loro hanno fatto quello che ho detto io. E’ giusto stare con la testa sul pezzo e penso che una delle squadre più forti l’anno scorso in B ha iniziato rendendosi conto che questo è un altro campionato e l’ho fatto da esempio ai ragazzi. Bisogna essere più veloci di testa. Bisogna adattarsi velocemente, avere ritmi diversi e la velocità di esecuzione diventa totalmente differente. Sono convinto che non ci faremo trovare impreparati”.

In attacco preferiresti un giocatore di esperienza o un giocatore di prospettiva?
“Sinceramente è che sia un giocatore che sappia fare gol, poi se ha 35 anni o 18 cambia poco. Il mercato di una neopromossa penso sia differente rispetto alle altre. Dobbiamo ottimizzare e mostrare lo spirito messo in campo lo scorso anno per ottenere qualcosa di impensabile. E’ arrivata gente giovane e meno giovane, che ha esperienza in A. Non guardo la carta d’identità, se deve arrivare un attaccante spero che abbia voglia di fare tanti gol, mettersi a disposizione della squadra e sacrificarsi”.

C'è più emozione per questo esordio o ha avuto più emozione in altre occasioni?
"Come detto prima, mi sento nella stessa situazione emotiva dello scorso anno. Ci conosciamo già dall’anno scorso, ci presentiamo in una categoria diversa ma per quanto mi riguarda le motivazioni sono le stesse dello scorso anno. Mi concentro che le avversarie saranno di valore. Non si può sbagliare neanche un allenamento. Quest’anno la mia concentrazione è salvaguardare quanto ottenuto sudando milioni di camicie cercando di fare, come detto prima, la nostra onesta figura perchè non piace a nessuno essere una comparsa e questa cosa vogliamo evitarla”.

Nzola?
“Piace a tutti. E’ un ragazzo che ha dimostrato di avere qualità e colpi che possono essere messi in mostra nella categoria ma di proprietà di un’altra squadra”.

Il rinnovo con lo Spezia?
"Penso che non ci siano problemi. Mi sento di dirlo. Devo dire la verità, sono felicissimo di affrontare questa mia prima avventura in A con questi colori, con questa tifoseria e con questa piazza perchè i primi momenti ci sono stati un po’ di diffidenza e di malumori ma dal momento in cui è iniziato a instaurarsi un buon rapporto si è creato un grande feeling. Penso sia un obiettivo stimolante e per me una carica maggiore. Mi sono affezionato e ci tengo a rendere contenta questa gente”.

Giocherete a Cesena.
"Oltre alle difficoltà che ho detto prima abbiamo anche questa. Partiamo già oggi per avere la rifinitura, per prendere confidenza col nostro stadio. Sarebbe stato meglio qualche giorno in più ma ci dobbiamo adattare. Il contesto è questo e dobbiamo cercare di tirare fuori il massimo da questo aspetto. Il Picco è casa nostra e non vediamo l’ora di tornare. Siamo di fronte a questa difficoltà e dobbiamo cercare di adattarci in fretta”.

12.51 - Termina la conferenza stampa di Vincenzo Italiano in vista del match contro il Sassuolo.
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246
Aut. Lega Calcio Serie A e Serie B num. 53

Copyright © 2000-2020 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000