VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Chi vincerà la Champions League 2017/2018?
  Real Madrid
  Barcellona
  Bayern Monaco
  Manchester United
  Manchester City
  Juventus
  Chelsea
  PSG
  Atletico Madrid
  Roma
  Napoli
  Monaco
  Liverpool
  Borussia Dortmund
  Altro

TMW Mob
Colpi d'Ala

Conte deve scegliere nel deserto e prova ad affidarsi alla difesa. Domino allenatori: in vista altri affari sull'asse Torino-Milano

Nato a Roma, ha vestito le maglie di Parma, Fiorentina, Lecce, Perugia, Reggiana, Roma e Nazionale italiana. Ha vinto una Coppa Italia con la Roma e una Coppa delle Coppe, una Coppa UEFA, una Supercoppa UEFA e una Coppa Italia, tutte col Parma.
26.05.2016 12:21 di Alberto Di Chiara   articolo letto 22844 volte

Si avvicinano velocemente gli Europei di calcio e Conte deve fare i conti, con una realtà, diciamola tutta, non esaltante. Si deve affidare al blocco difensivo bianconero, allo spirito battagliero, sperando di tirare fuori dal gruppo tutta quella ferocia, quella fame agonistica, che possa compensare una inequivocabile mancanza di qualità in special modo nel reparto di centrocampo, che ha dovuto subire inoltre la mancanza di giocatori che potevano dare un apporto decisivo, come Verratti ma soprattutto Marchisio.

Conte deve fare di necessità virtù. Deve scegliere nel deserto. Nel reparto offensivo la situazione è simile, pare che il Ct si voglia affidare al duo Pellè-Eder. Un italiano che gioca all'estero, che no fa gol da un bel po', e uno straniero che gioca in Italia naturalizzato italiano che con l'Inter ha giocato poco. Poi sento dire che Conte spera con ansia di recuperare Montolivo e Thiago Motta per risolvere i problemi del centrocampo: bisogna proprio dire che tanto bene non siamo messi. Ecco allora che il Ct salentino ha ragione a puntare tutto sul blocco difensivo bianconero: Buffon, Bonucci, Chiellini e Barzagli, anche se un po logori, sono ad ora l'unica garanzia di poter costruire una squadra di carattere, lo zoccolo duro per formare quantomeno uno spogliatoio con gli attributi. Arrivare con lo spirito e l'atteggiamento dove non puoi arrivare con la tecnica.

Intanto nel panorama calcistico italiano le uniche cose che si muovono a livello di mercato sono gli allenatori, anche perché per quanto riguarda i giocatori aspettiamo come al solito i saldi. Mihajlovic si accomoda a Torino e visti i buonissimi rapporti tra Cairo e Berlusconi verrebbe da pensare che aver alleggerito il Milan dall'ingaggio del serbo comporti ulteriori affari tra il club granata e i rossoneri. Cinesi permettendo. Prandelli ritorna in sella con la Lazio, sfida affascinante ma non facile visto l'ambiente che circonda ormai da anni il presidente Lotito. A Firenze sembra ormai certo il ritorno di Corvino. La proprietà viola ritorna sui suoi passi, dopo aver affidato per quattro anni le scelte di mercato ad un pool di persone capitanato da Pradè, si ritorna all'antico. Una figura unica, un uomo di campo. Quantomeno se succede qualcosa di buono o cattivo si sa a chi rivolgersi questa volta. Speriamo che la società viola dopo la scelta del direttore sportivo pensi a migliorare i propri rapporti con la città e con i tifosi. Aspettiamo con curiosità anche l'esordio europeo dell'italianissimo Sassuolo. Facendo i dovuti paragoni mi ricorda un po' il mio Parma, quello di Scala, che iniziò la sua splendida storia proprio centrando, in quel caso al primo anno di serie A, l'obiettivo europeo per poi conquistare vittorie storiche in tutta Europa. Quindi un grande in bocca al lupo al Sassuolo di Di Francesco e un bentornato tra i professionisti al Parma sempre di Scala.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Colpi d'Ala
Altre notizie
Telegram
CANALI TMW
CANALI TMW SQUADRE
ALTRI CANALI TMW
TMW RADIO - Ceccarini: "Juve, risultato positivo. Napoli: abbagliato da Mertens" Nella Tribuna Stampa pomeridiana su TMW Radio, solita incursione di Niccolò Ceccarini per commentare i risultati del...
23 settembre 1984, Maradona segna il suo primo gol in serie A Il 23 settembre 1984 Diego Armando Maradona segna il suo primo gol in Serie A con il Napoli. Il Pibe de Oro, arrivato in estate dal...
TMW RADIO - Collovoti: "Mertens voto 9. Ok Ilicic; male J. Mario, 4 per lui" Arrivano consueti e puntuali, nel pomeriggio di Tribuna Stampa su TMW Radio, i Collovoti di Fulvio Collovati,...
#NES-tweet - #Calcio #Juventus - Un solo modo di tenere in vita il 4-2-3-1: la presenza contemporanea di #Cuadrado, #Dybala e #Mandzukic. NES-tweet Da lunedì 24 luglio 2017, attuo una sinergia fra tuttomercatoweb.com, Facebook (NESTI Channel in www.carlonesti.it) e...
L'altra metà di ...Valon Behrami Il centrocampista dell'Udinese e della nazionale Svizzera Valon Behrami e sua moglie Elena sono ritornati in Italia, dopo tre...
Fantacalcio, Surprise Up & Down 6^ giornata Ecco a voi la nostra rubrica che vi dirà quali possono essere le sorprese di questo turno e i giocatori più o meno in forma. Buona lettura! ROMA – UDINESE Roma Surprise...
Il calcio e l'Italia, binomio inossidabile. Un affare da 798 milioni di euro. E in Spagna il pallone regna sovrano Uno studio pubblicato su Milano Finanza certifica che la nostra serie A si è rivelata il terzo settore industriale in Italia. Il conto...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 23 settembre 2017

Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi sabato 23 settembre 2017.

   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.