Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniRisultati
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBeneventoBolognaCagliariCrotoneFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali
tmw / crotone / Serie A
Crotone-Juventus 1-1, le pagelle: Messias il migliore con Morata. Esordio amaro per ChiesaTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
domenica 18 ottobre 2020 06:46Serie A
di Giacomo Iacobellis

Crotone-Juventus 1-1, le pagelle: Messias il migliore con Morata. Esordio amaro per Chiesa

Crotone-Juventus 1-1 (12' Simy rig., 21' Morata)

Cordaz 6 - Guida la difesa da dietro, risponde presente quando viene chiamato in casa. Aveva pronosticato una serata più impegnativa.

Magallan 5 - Non se la cava male quando va in anticipo, ma è in ritardo in occasione dell'1-1 della Juventus: Morata gli scappa via.

Marrone 6 - Deve migliorare ancora in qualche lettura, ma nella serata da ex dimostra alla Juventus che il cambio di ruolo non ha intaccato il suo percorso di crescita.

Luperto 6 - Grande sicurezza in difesa, il passaggio ad una piazza meno ambiziosa di Napoli gli ha sicuramente fatto bene. Combatte senza timore su ogni pallone. Dall'83' Golemic s.v.

Pedro Pereira 6,5 - Corre molto sulla fascia, spinge e non poco e sfiora anche il gol. Non dimentica che contro la Juve bisogna pure difendere, vi si applica e ha successo anche qui. Ottima prova. Dal 73' Rispoli s.v.

Molina 5,5 - Qualche errorino nelle transizioni, in cui è poco lucido, poi per il resto fa legna in mediana. Dall'88' Petriccione s.v.

Cigarini 6,5 - Qualità e quantità a centrocampo. Fondamentale nella fase difensiva a fare da schermo davanti ai tre difensori, l'ex Cagliari va anche vicino al gol in due circostanze.

Vulic 6 - Partecipa all'azione del rigore con una bella palla per Reca. Lascia tante buone impressioni per intelligenza e abilità col pallone. Dal 74' Siligardi s.v.

Reca 6,5 - Guadagna il penalty con un gran bel taglio che sorprende la difesa della Juventus. Affonda sempre sulla sinistra, entra più volte in aria, non si ferma mai. Da rivedere invece quando c'è da contenere.

Messias 7 - Dall'Eccellenza alla Serie A, viene da chiedersi dove sia stato finora. Anche stavolta dimostra che a 29 anni, nel pieno della maturità e al primo anno in Serie A, merita la categoria. Sponde, percussioni, combinazioni veloci: un giocatore tutto da scoprire.

Simy 6,5 - Come l'ultima volta in casa, trova la rete. Allora in rovesciata, oggi su calcio di rigore. E' freddo dal dischetto, poi fa sentire il suo peso tra i centrali bianconeri.

Giovanni Stroppa 6,5 - Il 3-5-2 è un modulo collaudato, quello della Juventus no e nel primo tempo si vede. Il Crotone costruisce tanto e gioca bene, indovina trame interessanti e dimostra che in settimana la partita è stata preparata piuttosto bene dal suo allenatore.

----

Buffon 6 - Entra ulteriormente nella storia come primo giocatore che raggiunge le 650 presenze in A. Simy lo spiazza dal dischetto, per il resto non è costretto a particolari interventi.

Danilo 5,5 - Il brasiliano a destra si propone poco nel mutevole 4-4-2 di mister Pirlo, sbagliando qualche lettura di troppo nelle due fasi di gioco.

Bonucci 5 - In ritardo su Reca quando provoca il calcio di rigore per l'1-1 iniziale e viene ammonito: una macchia indelebile sulla prova del capitano bianconero.

Demiral 6 - Fa sentire il suo peso sia in area bianconera che in area rossoblù: imbattibile, almeno allo Scida, nel gioco aereo.

Frabotta 6 - Due da titolare su tre nella Juve di Pirlo: il giovane laterale mostra ancora una volta perché il Maestro punti su di lui sulla fascia sinistra. Prestazione ordinata e generosa dietro a Portanova prima e Chiesa poi.

Chiesa 5 - È subito esordio per l'ex Fiorentina, che confeziona un assist al bacio per Morata e attacca più volte la profondità in collaborazione con Kulusevski. Poi, però, ecco il rosso diretto che rovina la sua serata: mai nessun calciatore bianconero era stato espulso all'esordio in Serie A, è record.

Bentancur 6,5 - L'intesa con Arthur può e deve migliorare, ma l'uruguaiano offre una prestazione di quantità e qualità in mediana toccando un gran numero di palloni.

Arthur 6 - Non è ancora l'ago della bilancia che immagina Pirlo. Viene ripreso più volte dall'allenatore, che lo invita ad accorciare maggiormente, ma nel complesso giostra in maniera positiva sulla linea nevralgica del campo (Dal 70' Rabiot 6 - Porta sostanza e forze fresche a centrocampo nel momento in cui la Juve insegue in tutti i modi il gol del 2-1).

Portanova 6 - È la mossa a sorpresa di Pirlo: entra con grande verve e sfiora pure il gol, peccando forse di scarsa esperienza dinanzi a Cordaz su passaggio di Morata (Dal 56' Cuadrado 6,5 - Subito decisivo coi suoi dribbling e la sua intensità sulla fascia destra. Propizierebbe il 2-1 di Morata, se il direttore di gara non annullasse tutto per offside dello spagnolo).

Kulusevski 6 - Brillante intuizione a lanciare Chiesa in profondità per l'1-1 e qualche altra giocata d'alta scuola, ma rispetto alle precedenti uscite fa un piccolo passo indietro (Dal 69' Bernardeschi 5,5 - Poco efficace nell'assalto della Vecchia Signora alla retroguardia del Crotone degli ultimi venti minuti).

Morata 7 - Lo spagnolo si sblocca proprio nel momento di maggiore bisogno della Juve. In gol alla sua centesima con la maglia da titolare dei bianconeri, troverebbe pure la doppietta se non fosse per il VAR. In più, un gran passaggio per Portanova, un palo clamoroso di testa e tutto il peso dell'attacco juventino caricato, con ottimi risultati, sulle sue spalle.

Andrea Pirlo 5,5 - Orfana di Cristiano Ronaldo, la sua Juventus là davanti convince anche col tandem Morata-Kulusevski. Troppo presto forse per la scommessa Portanova dal 1', soprattutto perché lo "costringe" a lasciare un ispirato Cuadrado in panchina fino alla ripresa. La fortuna non lo accompagna, ma la sua Juventus ha bisogno di lavorare ancora molto per trovare la giusta quadra. E un pari contro una neo-promossa, a prescindere da ogni alibi, non può certo essere sufficiente per il campione in carica.

Rileggi qui la diretta testuale del match di TMW!
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246
Aut. Lega Calcio Serie A e Serie B num. 53

Copyright © 2000-2020 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000