Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBeneventoBolognaCagliariCrotoneFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali
tmw / crotone / Altre Notizie
LIVE TMW - Coronavirus, Ramos dello Spezia positivo. Oggi in Italia 20.159 nuovi casiTUTTOmercatoWEB.com
domenica 21 marzo 2021 18:44Altre Notizie
di Redazione TMW
live

Coronavirus, Ramos dello Spezia positivo. Oggi in Italia 20.159 nuovi casi

18.44 - Il bollettino di oggi in Italia - La Protezione Civile ha reso noti i dati relativi alle ultime 24 ore. Sono stati effettuati 277.086 tamponi e individuati 20.159 nuovi positivi al COVID-19. Gli attualmente positivi sono 571.672, 6.333 in più rispetto a ieri. Nell'ultimo giorno sono morte 300 persone affette da Coronavirus per un totale di 104.942 decessi dall'inizio dell'epidemia.

Attualmente positivi: 571.672
Deceduti: 104.942 (+300)
Dimessi/Guariti: 2.699.762 (+13.526)
Ricoverati: 30.932 (+484) di cui in Terapia Intensiva: 3.448 (+61)
Tamponi: 46.890.903 (+277.086)
Totale casi: 3.376.376 (+20.159, +0,6%)


16.36 - Spezia, Juan Manuel Ramos positivo - Altro caso di positività in casa Spezia, dopo l'ultimo giro di tamponi. Questo il comunicato ufficiale: "Lo Spezia Calcio comunica che, a seguito del ciclo di tamponi di controllo, il calciatore Juan Manuel Ramos è risultato positivo. Attualmente asintomatico, il difensore è già in isolamento come previsto dal protocollo. Sono invece risultati negativi i tamponi di controllo ai quali sono stati sottoposti tutti gli altri componenti del gruppo squadra, ad eccezione di Nahuel Estevez, il quale è in attesa di completare il proprio periodo di quarantena, come sancito dal protocollo sanitario".

13.01 - Nuovi tamponi per l'Inter - Nuovo giro di tamponi, quest'oggi, per l'Inter. Dopo le positività nel gruppo squadra dei giorni scorsi, i test delle prossime ore saranno fondamentali per capire se mister Conte, in caso di negatività da parte di staff e giocatori, potrà tornare a lavorare fin da domani ad Appiano Gentile. Se così dovesse andare, come sottolinea Sky Sport, quattro federazioni faranno richiesta ufficiale all'ATS di poter convocare i loro rispettivi nazionali: il Belgio per Lukaku, la Croazia per Perisic e Brozovic, la Danimarca per Eriksen e la Slovacchia per Skriniar. Una questione che, a causa dell'isolamento fiduciario imposto alla rosa nerazzurra, dovrà essere però analizzata e chiarita nei dettagli per evitare violazioni della normativa vigente in materia Covid.

DOMENICA 21 MARZO

19.01 - Il bollettino di oggi in Italia - La Protezione Civile ha reso noti i dati relativi alle ultime 24 ore. Sono stati effettuati 354.480 tamponi e individuati 23.832 nuovi positivi al COVID-19. Gli attualmente positivi sono 565.453, 8.833 in più rispetto a ieri. Nell'ultimo giorno sono morte 401 persone affette da Coronavirus per un totale di 104.642 decessi dall'inizio dell'epidemia.

Attualmente positivi: 565.453
Deceduti: 104.642 (+401)
Dimessi/Guariti: 2.686.236 (+14.598)
Ricoverati: 30.448 (+226) di cui in Terapia Intensiva: 3.387 (+23)
Tamponi: 46.613.817 (+354.480)
Totale casi: 3.356.331 (+23.832, +0,72%)


17.32 - L'ex moglie di Arshavin gravissima in ospedale - Dramma familiare per Arshavin, storico attaccante della Nazionale russa. Come riporta il Sun, la sua ex moglie Alisa Arshavina sta infatti combattendo tra la vita e la morte. Ricoverata in terapia intensiva per pancreatite acuta e peritonite, l'ex modella e giornalista ha contratto il Covid in ospedale, vedendo peggiorare gravemente le sue condizioni di salute col passare delle ore. "Mia figlia ha subito il 40% di danni ai polmoni. Ha il Covid-19 e una polmonite con complicanze", le dichiarazioni di sua madre Natalia Sarycheva al tabloid britannico. Tutto questo, dopo che in tempi recenti una malattia degenerativa aveva sfigurato il volto della 38enne costringendola a due interventi chirurgici al naso.

13.04 - Tokyo 2020: nessuno spettatore straniero ammesso - È ufficiale: nessun turista potrà seguire lo svolgimento dal vivo delle Olimpiadi in Giappone a causa della crisi sanitaria mondiale causata dal Covid-19. Lo hanno deciso il comitato organizzatore insieme alle massime autorità dello Sport giapponesi, in sintonia con il presidente del Comitato Olimpico Thomas Bach e di quello paralimpico Andrew Parsons. I biglietti che erano già stati venduti verranno ovviamente rimborsati. "Una decisione - si legge in una nota del CIO - che contribuirà ulteriormente a garantire i Giochi sicuri per tutti i partecipanti e per il pubblico giapponese".

11.22 - Sardegna e Molise in arancione da lunedì - Passano in arancione la Sardegna — che dopo tre settimane lascia la fascia bianca — e il Molise che viene promosso grazie a un Rt in discesa a 0,89. Prorogata, invece, la zona rossa in Campania dove l’Rt è schizzato a quota 1,65. La Calabria, pur con un Rt salito rapidamente a 1.36 e un rischio moderato, ha evitato la zona rossa. Si salva anche la Valle d’Aosta dove la situazione è peggiorata nell’ultima settimana e l’indice Rt è salito a 1,42.

SABATO 20 MARZO

23.10 - Draghi: "Più soldi a tutti, più velocemente possibile"- Mario Draghi, presidente del Consiglio, parla in conferenza dopo l'approvazione del Decreto sostegni da parte del Consiglio dei ministri: "Più soldi a tutti, più velocemente possibile. Dall'8 aprile 11 miliardi alle imprese. Scuola prima a riaprire quando situazione migliorerà".

20.00 - Nazionale, quattro convocazioni sono sub iudice - "La risposta alla convocazione di Ricci e dei calciatori dell’Inter Bastoni, Barella e Sensi, attualmente sottoposti a misure sanitarie restrittive, è subordinata alle disposizioni delle autorità sanitarie competenti", così il sito della FIGC chiarisce le convocazioni di quattro giocatori attualmente sottoposti a quarantena.

17.50 - I dati di oggi del Covid-19 in Italia - La Protezione Civile ha reso noti i dati relativi alle ultime 24 ore. Sono stati effettuati 364.822 tamponi e individuati 25.735 nuovi positivi al COVID-19. Gli attualmente positivi sono 547.510, 9.029 in più rispetto a ieri. Nell'ultimo giorno sono morte 386 persone affette da Coronavirus per un totale di 104.241 decessi dall'inizio dell'epidemia.

Attualmente positivi: 556.539 (+9.029)
Deceduti: 104.241 (+386)
Dimessi/Guariti: 2.671.638 (+16.292)
Ricoverati: 30.222 (+195) di cui in Terapia Intensiva: 3.364 (+31)
Tamponi: 46.259.337 (+364.822)
Totale casi: 3.332.418 (+25.735, +0,78%)


16.05 - Caso di positività nel gruppo squadra dell'Inter - Nuovo caso di positività nel gruppo squadra dell'Inter. Questo il comunicato del club nerazzurro: "FC Internazionale Milano - in seguito ai test effettuati nella giornata di ieri - comunica che è risultato positivo un membro del gruppo squadra. Nella giornata di oggi sono stati effettuati nuovi test su tutto il gruppo".

12.44 - Juve, Bentancur è guarito - Arriva una buona notizia in casa Juventus. Rodrigo Bentancur è infatti guarito dal Covid-19. Questo il comunicato del club bianconero: "Rodrigo Bentancur ha effettuato, come da protocollo, 2 controlli con test molecolare (tampone) per Covid-19 con esito negativo. Il giocatore, pertanto guarito e non più sottoposto al regime di isolamento, si è unito oggi alla squadra presso il JTC".

12.26 - Inter, tutti negativi i tamponi di ieri al gruppo squadra - Buone notizie in casa Inter dopo i quattro casi di positività al Covid-19 degli ultimi giorni. Tutti i tamponi effettuati dal gruppo squadra ieri mattina hanno infatti dato esito negativo. Restano positivi dunque D'Ambrosio, Handanovic, De Vrij e Vecino.

10.42 - Attesa per la data del recupero di Inter-Sassuolo - Dopo l'ufficialità del rinvio della gara, inizialmente in programma per domani, tra Inter e Sassuolo, è partito subito il toto-data per il recupero e il Corriere dello Sport di questa mattina parla del 7 aprile come giorno favorito per vedere in campo nerazzurri e neroverdi. Rispetto a Juve-Napoli, prevista proprio per il 7 aprile, cambierebbe solo l'orario, con Conte e De Zerbi che si affronterebbero alle 21 anziché alle 18.45.
Altra ipotesi - Non è però ancora detto al 100% che alla fine venga ufficializzata quella data, con la decisione che dovrebbe comunque essere presa nella giornata di oggi. Esiste la possibilità che la partita venga messa in calendario per il 14 aprile e molto dipenderà dai contagi: se dovessero aumentare, in casa nerazzurra, nei prossimi giorni, non è infatti detto che tutti i giocatori si negativizzino nel giro di 14 giorni, per essere a disposizione per il Bologna e per il recupero contro il Sassuolo.

VENERDÌ 19 MARZO

20.06 - Draghi: "La somministrazione del vaccino AstraZeneca riprenderà già da domani" - Il presidente del Consiglio dei Ministri, Mario Draghi, ha confermato che la campagna vaccinale con AstraZeneca riprenderà da domani: "Il Governo italiano accoglie con soddisfazione il pronunciamento dell'Ema. La somministrazione del vaccino AstraZeneca riprenderà già da domani. La priorità del Governo rimane quella di realizzare il maggior numero di vaccinazioni nel più breve tempo possibile".

19.58 - Serie C, cluster Covid-19 in casa Monopoli. Rinviata a data da destinarsi la sfida col Palermo - La Lega Pro ha comunicato con una nota sul proprio sito ufficiale il rinvio a data da destinarsi della sfida fra Monopoli e Palermo, in programma sabato prossimo, a causa del cluster Covid-19 che ha colpito la squadra pugliese.

19.55 - Giornata Nazionale in ricordo delle vittime del Covid, il ricordo dell'Atalanta - Oggi, 18 marzo, è la Giornata Nazionale in ricordo delle vittime del Covid. Sul proprio profilo Twitter l'Atalanta ha voluto ricordare le tante, troppe, vittime di questa pandemia ad un anno da quelle terribili immagini, con i camion militari in fila per trasportare le salme delle vittime. "È passato un anno, ma le immagini dei camion militari che accompagnavano i nostri defunti non abbandoneranno mai i nostri occhi e i nostri cuori… In loro ricordo ed in ricordo di tutte le vittime di questa drammatica pandemia di Covid-19".


19.49 - Domani riprende la campagna vaccinale con AstraZeneca in Italia - Dopo il parere del Comitato per i Medicinali dell'EMA, domani l'AIFA revocherà il divieto d’uso del vaccino AstraZeneca, consentendo la ripresa della campagna vaccinale a partire dalle ore 15.



19.16 - Ufficiale il rinvio di Inter-Sassuolo - Adesso è ufficiale. La Lega Serie A, con un comunicato, ha annunciato il rinvio a data da destinarsi di Inter-Sassuolo: "Il Presidente della Lega Nazionale Professionisti Serie A dispone il rinvio a data da destinarsi della gara Inter-Sassuolo, programmata per sabato 20 marzo 2021 alle ore 20.45 e valida per la 9^ giornata di ritorno del Campionato di Serie A TIM".

18.05 - Vecino rassicura tutti: "Sto bene" - Matias Vecino è uno dei quattro giocatori positivi al Covid-19 in casa Inter. Attraverso una storia sul suo profilo Instagram, il centrocampista uruguaiano ha voluto rassicurare i tifosi nerazzurri: " "Grazie per i messaggi. Sto bene e spero di tornare al più presto in campo. Forza Inter!", ha scritto il centrocampista dell'Inter.

17.43 - I numeri di oggi della pandemia in Italia - Resi noti i dati relativi alle ultime 24 ore. Sono stati effettuati 353.737 tamponi e individuati 24.935 nuovi positivi al COVID-19. Gli attualmente positivi sono 547.510, 8.502in più rispetto a ieri. Nell'ultimo giorno sono morte 431 persone affette da Coronavirus per un totale di 103.855 decessi dall'inizio dell'epidemia.

Attualmente positivi: 547.510 (+8.502)
Deceduti: 103.855 (+431)
Dimessi/Guariti: 2.655.346 (+15.976)
Ricoverati: 30.027 (+193) di cui in Terapia Intensiva: 3.333 (+16)
Tamponi: 45.894.515 (+353.737)
Totale casi: 3.306.711 (+24.935, +0,76%)


17.09 - EMA: "AstraZeneca vaccino efficace" L'Agenzia europea del farmaco Ema ha spiegato che il vaccino anti-Covd di AstraZeneca è sicuro ed efficace. "I benefici - ha spiegato la direttrice Emer Cooke - sono superiori ai rischi. Il vaccino non è legato al rischio trombosi"

16.09 - Dal Brasile: Branco positivo al coronavirus. L'ex Genoa e Brescia ricoverato a Rio - Cláudio Ibrahim Vaz Leal, meglio noto come Branco, è risultato positivo al coronavirus ed è stato ricoverato ieri in un ospedale di Rio de Janeiro. L'ex calciatore di Brescia e Genoa, Campione del Mondo con il Brasile nel 1994, ha 56 anni e allena nel settore giovanile del Recife. Oltre a lui, riporta Uol.com, sono risultati positivi anche l'allenatore dell'Under-18, il vice-allenatore della prima squadra e l'addetto stampa del club brasiliano.

14.35 - Inter-Sassuolo come Juventus-Napoli? Possibile il recupero del match di San Siro il 7 aprile - Quando verrà recuperata Inter-Sassuolo? In Lega sono già al lavoro dopo la decisione dell'ATS di Milano che questa mattina - a seguito dei nuovi positivi al Covid-19 emersi ad Appiano Gentile - ha predisposto la sospensione immediata di qualsiasi tipo di attività della squadra per quattro giorni e quindi anche il rinvio del match valido per la 28esima giornata che sarebbe dovuto andare in scena sabato sera. Al momento, l'ipotesi più probabile per il recupero di questo match è il 7 aprile, ovvero la prima data possibile e lo stesso giorno in cui verrà recuperata Juventus-Napoli, recupero della terza giornata di Serie A.

13.10 - Comunicato Inter: altri 2 positivi e salta la sfida col Sassuolo. Le disposizioni dell'ATS di Milano - "FC Internazionale Milano comunica che Stefan de Vrij e Matias Vecino sono risultati positivi al Covid-19 in seguito ai test effettuati nella giornata di ieri. I due nerazzurri sono già in quarantena presso la propria abitazione. L’ATS di Milano, informata delle nuove positività, ha deciso quanto segue: sospensione immediata di qualsiasi tipo di attività della squadra per quattro giorni, domenica 21 marzo compresa; divieto di disputa di Inter-Sassuolo in programma sabato 20 marzo 2021; divieto di rispondere alle convocazioni per tutti i calciatori convocati dalle rispettive nazionali. Nella giornata di lunedì 22 marzo, prima della eventuale ripresa delle attività, verranno ripetuti i tamponi molecolari a tutto il gruppo squadra".

12.05 - Napoli, negativi al Covid-19 i tamponi effettuati ieri mattina ai componenti del gruppo squadra - Sono tutti negativi al Covid-19 i tamponi effettuati ieri mattina ai componenti del gruppo squadra del Napoli. Lo ha fatto sapere lo stesso club azzurro con un comunicato ufficiali sui propri canali social.

11.35 - TMW - Inter, possibili nuovi casi Covid. Atteso comunicato, a rischio la gara con il Sassuolo - Dopo D'Ambrosio e Handanovic, l'Inter fronteggia il rischio di un focolaio di Covid-19 in casa. Perché ieri sono stati effettuati altri tamponi molecolari e non sono da escludere nuove positività in seno al club nerazzurro. Possibile che a breve ci sia un nuovo comunicato dopo quello che accerta la positività di Handanovic. Da capire cosa ne sarà la gara con il Sassuolo. Per far scattare automaticamente il rinvio servono dieci positività e, visto che in molti lo hanno già contratto, il raggiungimento della soglia appare impresa ardua. A quel punto la decisione passerà all'ASL, che dovrà valutare s'è c'è un cluster nel gruppo squadra Inter (e quindi imporre l'isolamento domiciliare e lo stop agli allenamenti di gruppo) o se chi non è positivo potrà regolarmente continuare ad allenarsi e a giocare.

11.20 - Coronavirus, è il giorno del parere dell'Ema sul vaccino AstraZeneca - Il giorno dell’atteso verdetto europeo sul vaccino AstraZeneca è arrivato: nel pomeriggio l'Ema renderà noto il risultato delle indagini. Si va verso il via libera da parte degli esperti, perché "i rischi sono inferiori ai benefici". Anche l'Oms raccomanda l'uso del siero anglo-svedese ai Paesi che hanno sospeso le somministrazioni. Intanto l'Ue si prepara a una nuova stretta sull'export dei vaccini verso il Regno Unito.

10.11 - Inter, rischio focolaio dopo la positività di Handanovic: 7 titolari in allerta - Sono 7 i titolari dell'Inter a rischio contagio dopo le positività riscontrate a D'Ambrosio e ad Handanovic: da De Vrij ad Hakimi, passando per Barella ed Eriksen per finire a Perisic e soprattutto a Lukaku e Lautaro Martinez. Questi hanno evitato il contagio fino a questo momento, ma erano tutti presenti nel viaggio in bus per Torino dove era presente anche D'Ambrosio che poi ha accusato i sintomi nella giornata successiva, prima del tampone molecolare che ne ha confermato il Covid. I nerazzurri sperano di non dover aggiungere altri calciatori alla lista perché questo potrebbe ovviamente condizionare la corsa al titolo, dove in questo momento la squadra di Conte è decisamente lanciata.

09.27 - Oggi bandiere a mezz'asta in occasione della Giornata Nazionale in memoria delle vittime - Oggi, in occasione della Giornata Nazionale in memoria delle vittime del Covid-19, il Governo ha disposto l'esposizione delle bandiere a mezz'asta sugli edifici pubblici di tutta Italia.

GIOVEDÌ 18 MARZO

22.55 - Shakhtar: un positivo alla vigilia della Roma - Caso di positività al Covid-19 in casa Shakhtar Donetsk, alla vigilia della gara contro la Roma in Europa League. Il difensore Viktor Kornienko non sarà a disposizione per la sfida di domani. Questo il comunicato del club ucraino: "Alla vigilia del match con la Roma, la squadra ha superato i test obbligatori per COVID-19. Positivo il risultato del test del difensore Viktor Kornienko. Gli altri giocatori dello Shakhtar sono negativi".

20.20 - Un caso anche alla Samp - Nuovo caso di positività in casa Sampdoria. Questa volta per un componente dello staff tecnico che fa parte del gruppo squadra. Di seguito il comunicato del club blucerchiato: "L’U.C. Sampdoria informa che i referti del tampone naso-faringeo eseguito nella giornata odierna ad un componente dello staff tecnico facente parte del ‘Gruppo Squadra’ hanno evidenziato positività al Coronavirus-COVID-19. In ossequio alla normativa e al protocollo vigenti, il ‘Gruppo Squadra’ è stato posto in isolamento fiduciario. Nella mattinata di domani, giovedì 18 marzo, sarà eseguito un nuovo ciclo di tamponi a tutti i componenti del ‘Gruppo Squadra’ al fine di ottenere i relativi risultati per l’inizio dell’allenamento così come previsto dal vigente protocollo. La società informa inoltre di aver dato comunicazione di quanto precede alla competente Autorità Sanitaria Locale".

19.12 - Inter, anche Handanovic positivo al Covid-19 - Samir Handanovic positivo al Covid-19: lo rivela l'Inter sul proprio profilo sito ufficiale, di seguito il comunicato ufficiale. "FC Internazionale Milano comunica che Samir Handanovic è risultato positivo al Covid-19 in seguito al test effettuato nella mattinata di oggi e il cui esito è pervenuto in questi minuti. Il portiere nerazzurro è già in quarantena presso la propria abitazione". Si allarga dunque il cluster nerazzurro: solo ieri era stata la volta di Danilo D'Ambrosio, anche lui immediatamente isolato nella propria abitazione. Per entrambi dunque assenza scontata nel prossimo turno di campionato, che vedrà i nerazzurri impegnati contro il Sassuolo.

17.30 - Il bollettino della Protezione civile - La Protezione Civile ha reso noti i dati relativi alle ultime 24 ore. Sono stati effettuati 369.084 tamponi e individuati 23.059 nuovi positivi al COVID-19. Gli attualmente positivi sono 539.008, 2.893 in più rispetto a ieri. Nell'ultimo giorno sono morte 431 persone affette da Coronavirus per un totale di 103.432 decessi dall'inizio dell'epidemia.

Attualmente positivi: 539.008 (+2.893)
Deceduti: 103.432 (+431)
Dimessi/Guariti: 2.639.370 (+19.716)
Ricoverati: 29.834 (+480) di cui in Terapia Intensiva: 3.317 (+61)
Tamponi: 45.540.778 (+369.084)
Totale casi: 3.281.810 (+23.059, +0,71%)

16.02 - Euro 2021, UEFA al lavoro: "Non ci saranno gare senza tifosi". Ecco il piano di Ceferin - L'Uefa sta lavorando a un piano per garantire che ad ogni partita degli Europei di calcio venga giocata di fronte ai tifosi. Sospeso per il 2020 a causa della pandemia di Coronavirus, il campionato europeo rinviato alla prossima estate si terrà in 12 paesi diversi. Questo significa che l'Uefa offre l'opportunità di tagliare e cambiare le sedi se una città ospitante insiste nella volontà di far disputare le partite a porte chiuse. "Se una città propone uno scenario senza tifosi" le partite che si terranno lì "potrebbero" essere spostate "in città in grado di accogliere i tifosi", ha detto l'Uefa. Il presidente della federazione, Aleksander Ceferin, ha assicurato al quotidiano croato Sportske Novosti che l'evento dall'11 giugno all'11 luglio non sarà "organizzato davanti a tribune vuote". "Ogni città ospitante garantisce la presenza dei tifosi", ha detto. Mentre il diffondersi di varianti ultra-contagiose del Covid-19 esclude qualsiasi allentamento delle restrizioni, il criterio "tifosi obbligatori" potrebbe vedere il torneo ridotto da tenersi in "10 o 11 paesi", ha indicato Ceferin. Le città ospitanti hanno tempo fino al 7 aprile per far sapere alla Uefa quali sono i loro scenari in termini di partecipazione prima di una riunione del comitato esecutivo il 19 aprile, alla vigilia del congresso annuale della federazione a Montreux. Il formato multi-sede, sebbene complesso, offre agli organizzatori la flessibilità per affrontare le questioni derivanti dalla pandemia. "Se non possiamo più fare nulla in un paese, ce ne sono ancora 11 in cui sono già in corso i preparativi", ha detto il consigliere per la salute della Uefa Daniel Koch all'inizio del mese

13.58 - Tebas annuncia: "Puntiamo al ritorno del pubblico per fine aprile. Lo stabiliremo dopo Pasqua" - Nel corso di un incontro con i media spagnoli, Javier Tebas ha annunciato importanti novità sul ritorno del pubblico negli stadi: "Alla fine di aprile potremo iniziare ad avere una percentuale di pubblico negli stadi. Dopo Pasqua si potrà fissare una data. Tutti sono molto cauti, Pasqua sarà un momento chiave per vedere come si stanno evolvendo le cose".

13.13 - Quarantena dopo le trasferte in UK, il 3 aprile c'è il Lipsia: scontro Bayern-Nazionali - Il Bayern Monaco potrebbe "negare" due delle sue stelle alle rispettive Nazionali per i prossimi impegni. L'Austria di David Alaba affronterà la Scozia a Glasgow il 25 marzo, mentre la Polonia di Robert Lewandowski si recherà in Inghilterra, a Wembley, il 31 marzo. Se i due giocheranno nel Regno Unito, dovranno essere messi in quarantena al loro ritorno in Baviera a causa delle restrizioni imposte dal governo tedesco per la pandemia. E ciò impedirebbe loro di partecipare allo scontro contro il Lipsia, previsto per il 3 aprile.

12.50 - Spezia, quarto positivo al Covid-19: è Nahuel Estevez, attualmente asintomatico - Altre cattive notizia in casa Spezia. Il centrocampista Nahuel Estevez è infatti risultato positivo al Covid-19: si tratta del quarto positivo nel Gruppo Squadra dei liguri, dopo Provedel, un calciatore non comunicato e un membro dello staff, anche lui anonimo: "Lo Spezia Calcio comunica che, a seguito del ciclo di tamponi di controllo, il calciatore Nahuel Estevez è risultato positivo. Attualmente asintomatico, il centrocampista argentino è già in isolamento come previsto dal protocollo".

11.18 - Speranza: "Eventi non incrinano fiducia, campagna va avanti" - Il ministro della Salute, Roberto Speranza, in audizione alle Commissioni riunite Affari sociali di Camera e Senato: "Il governo italiano considera i vaccini la prima vera chiave per chiudere questa stagione, quanto avvenuto nelle ultime ore non incrina la nostra fiducia, la campagna di vaccinazione va quindi avanti e dovrà accelerare anche con l'aumento delle dosi che avremo a disposizione, l'auspicio è che già da domani possa arrivare una risposta dall'Ema. Abbiamo massima fiducia e pretendiamo il massimo
livello di sicurezza".

10.50 - Negativi tutti i test rapidi, l'Inter attende l'esito dei tamponi molecolari. E c'è il caso dei nazionali - La notizia della positività di D'Ambrosio ha fatto scattare in casa Inter tutte le procure mediche necessarie ad Appiano: tutto il gruppo squadra di Conte è in isolamento fiduciario. Giocatori e staff - sottolinea La Gazzetta dello Sport - ieri hanno effettuato due giri di tamponi. I primi, rapidi, hanno dato tutti esito negativo. Per il risultato dei molecolari bisogna invece aspettare oggi. Oggi stesso, tra l’altro, i giocatori effettueranno comunque altri tamponi. E se tra oggi e domani il gruppo al completo risulterà negativo, allora Conte potrà ragionevolmente tirare un sospiro di sollievo in vista del Sassuolo. La speranza del tecnico è evitare quanto accaduto durante la sosta delle nazionali di ottobre, prima del derby d’andata con il Milan.

09.25 - Ema: "AstraZeneca, giovedì la decisione finale" - Emer Cooke, direttore esecutivo dell'Ema: "La fiducia nella sicurezza e nell'efficacia dei vaccini che abbiamo approvato è di fondamentale importanza. La decisione finale dell'Ema sarà data giovedì. E' prioritario arrivare ad una conclusione chiara per capire se ci sono nessi tra vaccinazioni ed eventi tromboembolici".

MERCOLEDÌ 17 MARZO

23.55 - RMC Sport - Tanti positivi fra giocatori e staff: il PSG chiude il suo centro di formazione - Torna l'incubo Covid-19 in casa Paris Saint-Germain. Il club della capitale deve fare i conti con diversi casi di positività nel settore giovanile. Secondo quanto riporta RMC Sport, i rossoblu dovrebbero chiudere ancora una volta il centro di formazione fino a nuovo ordine, operazione già effettuata a febbraio scorso.

20.36 - Covid, 12 membri nel nuovo Cts coordinato da Franco Locatelli - Sarà composto da 12 membri il nuovo Comitato tecnico scientifico del ministero della Salute e il nuovo coordinatore sarà il presidente del Consiglio superiore di sanità Franco Locatelli. A stabilirlo sarà un'ordinanza del capo della Protezione civile Fabrizio Curcio, d'intesa con la Presidenza del Consiglio.

18.36 - Scomparsa Vanacore, rinviata Cavese-Catanzaro - Rinviata la sfida tra Cavese e Catanzaro, il comunicato ufficiale: "La Lega, a seguito dell’istanza presentata dalla società Cavese e preso atto della comunicazione della società Catanzaro, in segno di lutto per l’improvvisa scomparsa del sig. Antonio Vanacore, Allenatore in Seconda della Prima Squadra della società Cavese, ha disposto che la gara indicata in oggetto, venga posticipata a MERCOLEDÌ 24 MARZO 2021, Stadio “Simonetta Lamberti”, Cava de’ Tirreni, con inizio alle ore 15.00".

18.02 - Ceferin avverte: "Europeo con tifosi o cambiamo le sedi" - Il presidente della UEFA Aleksander Ceferin ha rilasciato una intervista alla tv inglese 'Sky Sports' e s'è mostrato tassativo sulla presenza dei tifosi al prossimo Europeo. "Stiamo lavorando a diversi scenari, ma l'unica garanzia che possiamo dare è che l'opzione di giocare qualsiasi partita di Euro 2020 in uno stadio vuoto è fuori discussione", ha detto Ceferin che ha poi avvisato le 12 città ospitanti. "Ogni città dovrà garantire che ci saranno tifosi sugli spalti durante le loro partite". Il 20 aprile è il giorno in cui la UEFA darà certezza sulle città che ospiteranno l'Europeo: "Lo scenario ideale è giocare il torneo nelle 12 sedi originali, ma se ciò non sarà possibile si andrà avanti in 10 o 11 paesi. Dipenderà dalla possibilità di soddisfare le condizioni richieste".

17.32 - I dati sulla pandemia in Italia - La Protezione Civile ha reso noti i dati relativi alle ultime 24 ore. Sono stati effettuati 369.375 tamponi e individuati 20.396 nuovi positivi al COVID-19. Gli attualmente positivi sono 536.115, 5.758 in più rispetto a ieri. Nell'ultimo giorno sono morte 502 persone affette da Coronavirus per un totale di 103.001 decessi dall'inizio dell'epidemia.

Attualmente positivi: 536.115 (+5.758)
Deceduti: 103.001 (+502)
Dimessi/Guariti: 2.619.654 (+14.116)
Ricoverati: 29.354 (+859) di cui in Terapia Intensiva: 3.256 (+99)
ìTamponi: 45.171.694 (+369.375)
Totale casi: 3.258.770 (+20.396, +0,63%)


16.31 - D'Ambrosio positivo: "Solo un po' di febbre e stanchezza" - Danilo D'Ambrosio, esterno dell'Inter, pubblica su Instagram un ringraziamento a chi ha avuto un pensiero per lui in questo momento di difficoltà, dopo la notizia della positività al Covid-19: "Grazie mille per le tante chiamate e messaggi. Fortunatamente sto bene, ho solo un po' di febbre e stanchezza. Resterò in quarantena a casa per le prossime settimane, nell'attesa mando a tutti un grandissimo abbraccio. A presto Danilo".

16.10 - La Cavese piange il tecnico in seconda Antonio Vanacore - "La Cavese 1919 comunica con immenso dolore, la scomparsa del vice allenatore Antonio Vanacore. Alla sua famiglia l’abbraccio e la vicinanza della società, della squadra e di tutto il popolo Aquilotto. Ciao Antonio, uomo e professionista insostituibile".

15.30 - De Zerbi: "Toro in grande forma prima del Covid" - Roberto De Zerbi ha parlato alla vigilia della sfida al Torino, recupero previsto per domani: "Vincere a Torino è stato difficile in questi anni, lo sarà domani e lo sarà nei prossimo perché il Torino è una squadra forte e fisica. Hanno avuto il momento del Covid ma prima di questo ci credevano, erano in forma, erano tosti e l'hanno dimostrato contro l'Inter. Sarà una gara difficile. Andremo lì per cercare di vincere, ci servono punti. Non siamo in vacanza, abbiamo ancora tante partite e se infiliamo 2-3-4 vittorie di fila possiamo riproporci dove eravamo prima di Natale perché eravamo nelle prime 7".

13.36 - Nuovo caso nell'Inter: D'Ambrosio positivo - "FC Internazionale Milano comunica che Danilo D’Ambrosio è risultato positivo al Covid-19 in seguito al test effettuato nella giornata di ieri. Il difensore nerazzurro è già in quarantena presso la propria abitazione. Il gruppo squadra seguirà da ora le procedure previste dal protocollo sanitario", la prossima sfida dei nerazzurri è contro il Sassuolo.

12.14 - A Milano si è spento Marco Bogarelli - E' morto questa notte per Covid Marco Bogarelli, manager che nel mondo dello sport, e in particolare in quello del calcio, si era guadagnato la fama di 're' dei diritti tv. Sky rivela che il contagio è arrivato una decina di giorni fa, l'ex presidente di Infront Italy è stato poi ricoverato in ospedale a Milano con una polmonite che è stata fatale.

11.58 - Si allarga il numero di contagiati al Covid-19 in casa Pordenone - Il club neroverde ha diramato, in merito, un nuovo comunicato: "Il Pordenone Calcio comunica che nel corso degli ultimi controlli sono stati riscontrati 3 ulteriori casi di positività al Covid-19 fra i membri del gruppo squadra. Gli stessi, seguiti ora dall’ASL di competenza, sono stati prontamente isolati secondo le direttive federali e ministeriali. La Società, d’intesa con le autorità sanitarie, ha attivato tutte le procedure previste dal protocollo FIGC".

10.35 - Speranza: "Stop ad AstraZeneca deciso dopo un confronto con i tedeschi, attendiamo fiduciosi il giudizio Ema" - Il ministro della Salute, Roberto Speranza, è tornato sul caso dello stop momentaneo alla somministrazione del vaccino AstraZeneca: "La decisione di ieri di sospendere AstraZeneca è precauzionale e la decisione è emersa dopo una valutazione dell’istituto tedesco per i vaccini, il Paul-Ehrlich-Institut. C’è stato un confronto tra i ministri della salute: ora i governi attendono il giudizio Ema per giovedì e siamo fiduciosi che possano emergere tutti gli elementi di rassicurazione per consentirci di riprendere la vaccinazione. È giusto avere cautela".

MARTEDÌ 16 MARZO

20.02 - Il comunicato della Pergolettese, altri positivi - Di seguito il comunicato del club: "L'U.S. Pergolettese comunica, che nell’ultimo test di tamponi effettuati, sono state rilevate altre 3 positività tra i giocatori del gruppo squadra. Il numero dei positivi attuali sale a otto: tutti sono in isolamento e in costante controllo tra lo staff medico della società e l’Azienda Sanitaria territoriale. I controlli continueranno ogni 48 ore, come previsto dal protocollo sanitario".

17.50 - I numeri di oggi della pandemia in Italia - La Protezione Civile ha reso noti i dati relativi alle ultime 24 ore. Sono stati effettuati 179.015 tamponi e individuati 15.267 nuovi positivi al COVID-19. Gli attualmente positivi sono 530.357, 909 in meno rispetto a ieri. Nell'ultimo giorno sono morte 354 persone affette da Coronavirus per un totale di 102.499 decessi dall'inizio dell'epidemia.

• Attualmente positivi: 530.357 (-909)
• Deceduti: 102.499 (+354)
• Dimessi/Guariti: 2.605.538 (+15.807)
• Ricoverati: 28.495 (+895)
• di cui in Terapia Intensiva: 3.157 (+75)
• Tamponi: 44.802.319 (+179.015)

Totale casi: 3.238.394 (+15.267, +0,47%)


16.24 - Aifa: vietato il vaccino AstraZeneca in tutta Italia - L'Aifa ha deciso di estendere "in via del tutto precauzionale e temporanea, in attesa dei pronunciamenti dell'Ema", il divieto di utilizzo del vaccino AstraZeneca Covid19 "su tutto il territorio nazionale". Tale decisione, spiega l'Agenzia, "è stata assunta in linea con analoghi provvedimenti adottati da altri Paese europei Ulteriori approfondimenti sono attualmente in corso". L'Aifa, "in coordinamento con Ema e gli altri Paesi europei, valuterà congiuntamente tutti gli eventi che sono stati segnalati a seguito della vaccinazione". Infine, l'Agenzia del Farmaco "renderà nota tempestivamente ogni ulteriore informazione che dovesse rendersi disponibile, incluse le ulteriori modalità di completamento del ciclo vaccinale per coloro che hanno già ricevuto la prima dose".

15.40 - Berlusconi a Galliani: "Guarisci presto, abbiamo bisogno di te" - Il presidente del Monza Silvio Berlusconi - che nei mesi scorsi ha contratto il Covid - ha lanciato un messaggio all'Ad brianzolo Adriano Galliani, in ospedale proprio perché risultato positivo al virus: "Adriano è uno dei miei più cari amici. Ho notizie sull’andamento del suo decorso verso la guarigione più volte al giorno. Gli mando un grande abbraccio affettuoso e gli “ordino” di sbrigarsi a guarire: abbiamo bisogno di lui per portare il Monza in serie A".

12.21 - Pozzo: "10.000 tifosi potrebbero entrare alla Dacia Arena" - Il patron dell'Udinese, Gianpaolo Pozzo, ha parlato della possibilità di riaprire gli stadi: "Supereremo senz'altro tutte queste gravi difficoltà legate alla pandemia. I progetti legati allo stadio sono ritardati da ciò e dalla burocrazia. I programmi, comunque, sono chiari e l’Udinese deve crescere ed essere tra le prime dieci. Mi preoccupa continuare senza tifosi e che questo crei una disaffezione, perdendo quel pubblico, essenziale per noi e per la squadra, che si era consolidato negli anni. Il pubblico è tutto ed io non mi abituo senza. Bisogna stare attenti al fatto che non cambino le abitudini e che non si segua più il calcio con la passione avuta sin qui. A Udine, con gli apparati testati in Udinese-Fiorentina, credo che 10.000 tifosi possano tranquillamente entrare alla Dacia Arena in assoluta sicurezza. Bisogna, però, tener conto che il tempo passa velocemente e il campionato tra due mesi è finito, quindi, non so se ce la faremo. Noi, comunque, come società ce la stiamo mettendo tutta affinché chi di dovere intervenga per organizzare eventualmente una presenza di pubblico limitata con questi apparati".

11.30 - I nuovi colori delle regioni - Da oggi, lunedì 15 marzo, entrano in vigore i nuovi colori delle regioni. Nei giorni scorsi infatti, tenuto conto del monitoraggio dell’Iss e del ministero della Salute sulla situazione coronavirus in Italia, il ministro Roberto Speranza ha firmato le ordinanze sulle nuove fasce di rischio. Ecco i colori di tutte le regioni e, in base ai nuovi provvedimenti, cosa si può fare e non fare nei diversi territori (in cui, comunque, possono essere disposte altre restrizioni locali)

Tranne la Sardegna, che rimane in zona bianca, il resto dell’Italia è rossa oppure arancione. Nella fascia di rischio più alta ci sono Campania, Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Puglia, Veneto e la Provincia autonoma di Trento. Bolzano è arancione, ma ha restrizioni locali da zona rossa.

LUNEDÌ 15 MARZO
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000