VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Musacchio, Kessiè, Ricardo Rodriguez e André Silva. Quale nuovo acquisto del Milan vi piace di più?
  Mateo Musacchio
  Franck Yannick Kessié
  Ricardo Rodriguez
  André Silva

TMW Mob
Editoriale

100 milioni per Belotti ma Dani Alves è costato 0. L'Inter vuole Conte, il Milan doveva rinnovare per Donnarumma tre mesi fa. La stampa si merita i lettori che ha... e viceversa

Nato a Bergamo il 23-06-1984, giornalista per TuttoMercatoWeb dal 2008 e caporedattore dal 2009, ha diretto TuttoMondiali e TuttoEuropei. Ha collaborato con Odeon TV, SportItalia e Radio Sportiva. Dal 2012 lavora per il Corriere della Sera
14.05.2017 12:30 di Andrea Losapio  Twitter:    articolo letto 88262 volte
© foto di Lorenzo Di Benedetto

È stata una settimana molto piena. Il Milan incomincia a tirare fuori le cartucce e incontra mezzo mondo, l'Inter esonera Pioli mentre la Juventus va a Cardiff, il Torino non vorrebbe cedere Belotti ma Cairo incomincia a contare i soldi, la Roma saluta Totti con l'omaggio di San Siro, Bernardeschi si arrabbia con tutti, De Laurentiis... fa il De Laurentiis.

Partiamo con ordine, cioè dalla Spal. Complimenti al tecnico, mister Semplici, che ha portato una squadra di ottimi giocatori - qualcuno magari in Serie A ci doveva arrivare qualche tempo fa - e un paio di giovani dal futuro splendente (fuori i nomi: Bonifazi e Meret) riuscendo nel mix migliore da 49 anni a questa parte. Ferrara ritorna in A, ma c'è un problema che tutti conoscono e di cui qualcuno parla, ma senza incisività. I diritti televisivi italiani sono una vergogna. Lo sbilanciamento fra le prime della classe e le ultime è talmente ampio che potrebbe rappresentare il bilancio di una squadra europea media. Magari non è possibile fare come in Premier League, dove l'ultima in classifica percepisce un centinaio di milioni (e la prima 150 circa) ma come in Bundesliga sì: quella attuale, perché il campionato tedesco - con Rummenigge che si lamentava perché il Bayern Monaco è penalizzato - sarà ancora più democratico per la prossima annata: le prime sei classificate, per intenderci, avranno diritto allo stesso importo. "Ahahah, bella battuta", mi sembra di sentire. In realtà sarà davvero così. La Spal dovrà fare un campionato impossibile per salvarsi. Più o meno quello che ha fatto il Crotone nelle ultime settimane, quando però gli obiettivi per molte squadre sono oramai scemati: complimenti ai pitagorici per, almeno, avere mantenuto interessante la corsa salvezza finora. In tutto questo ci sono le big che continuano a tirare verso il proprio mulino, senza dare grande respiro alle piccole, abituate alle briciole dei diritti televisivi. Peccato che fra un po' rimarranno le briciole per tutti e sarà un campionato per poveri: fuori dall'Italia siamo visti come un campionato scontato, con partite che non divertono. Chissà perché.

Dopo l'omaggio dovuto ai ferraresi, si torna a bomba sulla Champions League. La Juventus quest'anno è arrivata in surplace in finale, archiviando il Barcellona, Monaco e Porto all'andata. Qualcuno potrà dire che, tolti i blaugrana, sono avversari da Europa League. Nella Champions ci vuole anche fortuna, ma non è l'unica componente: quando spendi zero euro per portare alla Juventus un campione come Dani Alves, un fenomeno assoluto come Khedira (il cui punto debole sono gli infortuni, ma davvero solo quelli) e tanti altri, alla fine meriti di vincere. L'ex Barça ha scavato il solco contro il Monaco, giocando da dieci (e lode) andata e ritorno. Quando i giochi si fanno duri... La fortuna non è solo pescare grandi giocatori a zero, perché anche l'Inter con Banega - con le dovute proporzioni - avrebbe preso il jolly. Peccato che da una parte vengano protetti e quasi coccolati, dall'altra tutti quanti sono alla mercé di chiunque. L'Inter non difende i propri campioni che, da par loro, fanno un po' ciò che gli gira. Non sbaglia Suning a prendere un coordinatore come Sabatini, così come non farebbe male lui ad assumere un allenatore come Antonio Conte. O come Diego Pablo Simeone. O come tanti altri, ma c'è bisogno che il club incominci a far quadrato sulla propria squadra e sul tecnico. Altrimenti fai presto, anche con un grandissimo, a perdere la tramontana e trovarsi di nuovo sulle onde.

E il Milan? Intanto fa casting, per capire chi possa arrivare a giugno. Almeno c'è un'idea chiara, l'allenatore, poi tutto il resto. Ecco, prima di fare casting sarebbe bello che qualcuno spieghi perché il rinnovo di Donnarumma non sia ancora arrivato. La proposta c'è? Se sì, è davvero così lontana dalle richieste - forse esose - di Mino Raiola? Di più, servono acquisti per convincere il portiere a rimanere? C'è qualcosa di increspato e se per De Sciglio la situazione è fluida (andrà via) per il buon Gigio qualcosa di problematico c'è. Cento milioni per Belotti sarebbero un bell'investimento, poi ce ne sarebbero altri 23 per Kessie - troppo pochi - e circa 18 per Musacchio. Siamo già ai 150 che i cinesi vorrebbero mettere sul tavolo... insomma, sarà un'estate calda.

L'ultima chiosa, invece, è per chi si lamenta sempre dei giornali che legge, così come della nostra categoria. Lungi da me voler difendere (o accusare) nessuno, sono convinto che la gente abbia quel che si merita, e viceversa. Ce l'ho con chi non ha dato - e non vuole dare - spazio a una notizia enorme come le commissioni finite nelle tasche di Raiola per Pogba, con l'agente che ha di fatto posseduto una parte del cartellino del giocatore - lo aveva spiegato lui stesso in un'intervista - ben sapendo che queste pratiche sono vietate. Iniziando a mettere a conoscenza chi ci legge della situazione del calcio in Italia e non solo aiuterebbe, tutti, a crescere ancora un pochino, sia per cultura sportiva che come movimento. C'è un problema: qualunque tifoso direbbe che è solo una mossa per destabilizzare la squadra, la società, l'ambiente. Semplicemente perché nessuno vuole giornalismo vero... o almeno, non sul proprio club. Così come non si potrebbe nemmeno scherzare informando. E chi si lamenta della libertà di stampa in Italia è il primo censore di quello che dovrebbe essere.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Gigio firma subito ed esci dal tritacarne! Mercato Juventus, adesso tocca alla difesa. Città in rivolta: Borja Valero come Hernanes? Roma e Napoli: Milan e Inter snobbate 24.06 - La visita di Vincenzo Montella a Castellammare di Stabia ha riportato la vicenda nel suo ambito, quello della casa e della famiglia. Il PSG e il Real Madrid sono stati una tentazione, drenata e gestita da Mino Raiola, e possiamo comprenderlo. Ma oggi che anche il presidente del Senato...
Telegram

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Juve, Bonucci non è incedibile. Se vuole può partire. Douglas Costa o Bernardeschi? Iniesta con Cuadrado al Barça. Agnelli rimane presidente. Milan, Donnarumma resta 23.06 - Dalla notte di Cardiff sta nascendo il mercato della Juventus e neppure le liti (presunte o vere), i lunghi coltelli (veri o presunti) dello spogliatoio, potranno far cambiare idea a Marotta e Paratici. Avanti con questo gruppo, anche se i ritocchi saranno pesanti. E se qualcuno pensa...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Gli incastri della Juve, le mosse dell'Inter, le attese del Milan. E tutte le trattative di giornata... 22.06 - La Juventus comincia a muoversi per sostituire Dani Alves. E per farlo deve stare attenta agli incastri. Perché i nomi su cui si è concentrata in queste ore sono Darmian (che per il Manchester non è più incedibile) e Danilo (che però è extracomunitario). E soprattutto i dirigenti...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Milan-Donnarumma, la soluzione c’è! Roma, le idee (giuste) di Monchi… Juve, ansia Alex Sandro! Ma Ibra? 21.06 - Ogni estate ha il suo tormentone calcistico… Il 2017 lo ricorderemo, a parte per il caldo asfissiante, per le “bizze” legate a Gigio Donnarumma. Neanche i sceneggiatori di Beautiful (soap opera che va in onda, in Italia, dal 1990) potevano creare un intrigo simile… Dal bacio alla...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: c’è un nome per sostituire D.Alves (ma fa a “pugni” con D.Costa…). Milan: attenti alla novità “per forza” su Donnarumma (e Conti…).  Inter: tutto quello che Spalletti ha chiesto dal mercato. Napoli: Raiola ci ha fatto un regalo 20.06 - Per iniziare salutiamo tutti assieme Luigi di Sciacca, filibustiere siciliano incontrato sabato sera a Como. “Ciao, tu scrivi chilometri di robe su tmw. Ti leggo per addormentarmi”. Gli ho offerto un birrone bello fresco perché mi sembrava un complimento. A mente fredda rivorrei...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Raiola non è una minaccia ma una condanna: Tavecchio vigili per il bene dei vivai. Juve, multa Dani Alves. Sabatini prepara i colpi. Serie C, final four "format" da rivedere 19.06 - Quello che in molti non capiscono, dirigenti e tifoserie lontane dai colori rossoneri, che la battaglia sul caso-Donnarumma non riguarda solo il Milan o solo Donnarumma. E' una battaglia di sistema. I tifosi, invece, la racchiudono frettolosamente nel colore sociale e si perdono nel...

EditorialeDI: Marco Conterio

E' il calciomercato più bello del nuovo millennio. Casi shock e trasferimenti record: la top ten dei tormentoni ma siamo solo all'inizio 18.06 - E' un'estate calda, ma questo non è certo una novità. Solo che quest'anno, sotto l'ombrellone, ci stiamo già godendo la più bella e divertente sessione di mercato da anni a questa parte. In ordine sparso: la bomba Cristiano Ronaldo con il Real Madrid. L'avvento dei cinesi del Milan...

EditorialeDI: Mauro Suma

Donnarumma: costi quel che costi. Suning tra ex juventini ed ex milanisti. Da Cardiff a Castellammare 17.06 - Non l'ha ordinato nessuno ai tifosi del Milan di innamorarsi di Donnarumma. Nemmeno ai bambini ai quali, come per Kakà, e torneremo su questa nemesi, è particolarmente difficile spiegare cos'è successo. Ma non è il tempo del pistolotto moralistico: solo analisi e solo dettagli. Era...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Donnarumma, ecco perché va via. Una storia scandalosa. Il Real lo aspetta, ma anche la Juve. Tornerà in Primavera o andrà in tribuna. Piace Neto. Inter, via Perisic. Nel mirino Bernardeschi e Borja Valero. Allegri aspetta Iniesta 16.06 - Donnarumma, una storia scandalosa. Una società investe sul settore giovanile, fa crescere un bambino, lo lancia in serie A, gli offre cinque milioni di ingaggio per cinque anni (una follia) e lui che fa? A diciotto anni dice no, vuole andar via per più soldi e forse più gloria. Una...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Inter colpo a centrocampo, Juve passi avanti per N'Zonzi (e non solo), Milan il giorno di Donnarumma 15.06 - Si presenta Spalletti e spiega la sua filosofia. E mentre si presenta i suoi direttori lavorano per consegnargli una squadra che possa ricalcare più possibile le sue idee. Ecco perché è partita l'offensiva per Borja Valero. Il giocatore era già in cima alla lista dei desideri di Spalletti...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.