HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Calciomercato di Serie A in chiusura: qual è il vostro flop tra le big?
  Juventus
  Napoli
  Roma
  Inter
  Lazio
  Milan

La Giovane Italia
Editoriale

Alisson al Liverpool e il giro dei portieri, la Juve fra Higuain, Rugani e Pjanic. Il Milan fra TAS, Elliot e mercato. Un mese in apnea (non solo per il mercato)

19.07.2018 07:12 di Luca Marchetti   articolo letto 52544 volte
© foto di Federico De Luca

Ormai Alisson è un giocatore del Liverpool. E così a spuntarla è stata il terzo, che si prende uno dei portieri più forti del mondo, sicuramente il più caro. Lo ha seguito il Real che però non ha mail voluto affondare il colpo perché non convinto di voler spendere così tanto. Ci ha pensato il Chelsea che dopo aver capito che il Real sarebbe andato su Courtois, che comunque sarebbe rimasto a scadenza. Del Liverpool si era sempre parlato, soprattutto dopo la finale di Champions e gli errori di Karius. Ma stavolta ha fatto tutto di fretta, con grande decisione senza tentennare e nel giro di 48 ore si è chiusa una trattativa da 73 milioni di euro, bonus compresi che fanno di Alisson il portiere più pagato del mondo e un’altra plusvalenza mica da ridere per la Roma. Che ora per sostituirlo pensa ad Areola del PSG in assoluta pole position rispetto a Cillessen del Barcellona, Olsen del Copenaghen e Schmeichel del Leicester.
La Roma naturalmente non investirà tutti i soldi di Alisson sul portiere, ma cerca ancora un esterno d’attacco. Resta vivo l’interesse per Suso, ma piace molto anche Malcolm del Bordeaux (che era stato seguito dall’Inter) e che ancora non ha chiuso con l’Everton. A dire la verità il sogno impossibile sarebbe Chiesa della Fiorentina (che è stato già dichiarato incedibile) mentre invece sembrano in ribasso le quotazioni di Berardi.
Attenzione comunque perché se la Roma dovesse prendere Areola dal Psg, potrebbe aprirsi uno spazio per la cessione di Donnarumma al PSG, anche per fare il secondo di Buffon...
Di tutte le altre è il Milan a vivere momenti di grande cambiamento. Intanto la sentenza del TAS, sulla squalifica di un anno dalle competizioni europee, che potrebbe dare un altra prospettiva alla nuova proprietà Elliott. Che si insedierà ufficialmente sabato, con il nuovo CdA e con la nomina del nuovo presidente Scaroni. Poi bisognerà capire cosa succederà con gli attuali dirigenti ovvero Fassone e Mirabelli. La sensazione è che già sabato si dovrebbe arrivare al divorzio con chi ha gestito la squadra sotto la proprietà cinese, visto che Elliott avrebbe in testa un progetto triennale prima di cedere il Milan ad eventuali acquirenti. Ma il lavoro di Fassone e Mirabelli potrebbe continuare anche in questa sessione di mercato (nonostante si siano già fatti i nomi di Leonardo e Gazidis come direttore dell’area tecnica e amministratore delegato). Ecco perché i due continuano a lavorare sulle ipotesi Higuain o Morata (ma naturalmente devono partire Kalinic e André Silva) ed ecco perché Badelj aspetta ancora un po’ prima di prendere in considerazione Zenit, Lione e Villarreal.
La Juve dopo essersi goduta trionfalmente la chiusura dell’affare di CR7 comincia a lavorare sulle cessioni e su altri arrivi. Darmian rimane un obiettivo nonostante la trattativa ancora non sia entrata nel vivo. Per quanto riguarda le cessioni la vera novità è la cena a Milano fra Pjanic e il suo nuovo agente (Ramadani): si cerca di capire se ci sono davvero i presupposti per una cessione al Barcellona (o anche al Chelsea visto che proprio Ramadani è stato uno dei grandi registi dell’operazione Sarri). A Pjanic, verosimilmente, sono state prospettate queste soluzioni, ma sullo sfondo rimane la volontà della Juventus di rinnovare. Ora bisogna capire anche le intenzioni del ragazzo, che all’uscita da ristorante ha solo parlato del colpo di CR7. A proposito di Chelsea, registriamo il primo contatto fra Juventus e i londinesi per Higuain. Prima di intraprendere una vera e propria trattativa il Chelsea ha bisogno di vendere uno fra Morata (che piace al Borussia Dortmund) e Batshuayi. Nella chiacchierata fra Juventus e Chelsea primi sondaggi ufficiali anche per Rugani, ma ancora non c’è una vera apertura nei confronti di una cessione, forse anche per tenere alto il prezzo.
Napoli e Inter cercano terzini e per il momento non si incrociano: i partenopei sempre su Lainer, Sabaly e Toljan (del Borussia Dortmund). I nerazzurri sempre su Vrsaljko e Darmian, con Herichs del Bayer Leverkusen come valida alternativa.
Il Genoa è scatenato: vuole prendere anche Favilli, contatti con la Juventus per scavalcare la concorrenza (Sampdoria e Udinese). La Samp a centrocampo pensa a Mbia (che piace a Sabatini), l’alternativa sarebbe Edelnilson Fernanrdes, 22enne del West Ham. In attacco invece cresce l’ottimismo per Defrel della Roma e piace molto Oberlin del Basilea. Il Parma chiude per Galano (lo voleva anche il Benevento) e prende Rigoni a parametro zero. L’Udinese è su Anderson, difensore del 95 del Bari, il Frosinone ufficializza Perica e è in chiusura per Vloet centrocampista del Nac Breda, il Sassuolo ha messo le mani su Boga del Chelsea che ha accettato le ultime condizioni.
In B: Finotto va al Cittadella, il Livorno prende Malcore, a Carpi va Tutino, a Benevento Roberto Insigne, a Verona spingono per prendere Di Carmine e hanno chiuso per Henderson. Il Palermo ha chiesto Marchizza al Sassuolo. Ma quello che terrà banco fino a chissà quando è il caos ripescaggi riammissioni. Con ricorsi, controricorsi, fallimenti, procedimenti di giustizia sportiva... classifiche che cambiano, corse contro il tempo, pochissima chiarezza... ci sono i presupposti per un’estate incadescente... Si rischia seriamente di compromettere la serietà del calcio italiano e di far disamorare i pochi imprenditori seri che hanno deciso di investire nel pallone. Basterebbe avere chiare le regole, sin dall’inizio...


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Ancora 48 ore e tutti si affannano: anche chi sembra aver chiuso tutto. 48 ore da vivere con il fiato sospeso... 16.08 - Siamo ormai alle battute finali e tutti si affannano per rifinire la squadra. Il Milan, è naturalmente, la big più attiva visto che per i problemi societari si è potuta muovere concretamente soltanto un paio di settimane fa. Sono arrivati a Milano Castillejo e Laxalt, entrambe operazioni...

EditorialeDI: Tancredi Palmeri

Promosse e bocciate del calciomercato a 72 ore dalla fine: Juventus e Inter regine assolute. Segue il Milan. Solo sufficienti Napoli, Roma e Lazio. E in coda, in bocca al lupo all'Udinese, ne ha bisogno... 15.08 - A 72 ore dalla fine del calciomercato, andiamo con il pagellone sospeso della Serie A, con le squadre divise tra promosse, rimandate e bocciate. Ma con una premessa fondamentale: qua non si giudica il conto economico, e nemmeno soltanto gli acquisti. E nemmeno della squadra costruita...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: mercato con (doppia) sorpresa, ma occhio a Nedved... Inter: dopo il settimo (Keita) c'è una certezza. Milan: 2 colpi in 4 giorni, l'impresa di Leonardo. Napoli: il "complesso" di De Laurentiis 14.08 - Ciao. C'è il fuso. Son dall'altra parte del mondo. Al mare. È un posto strano. Qui, per dire, è nuvoloso da 4 giorni. Sapete quando sono arrivato? Quattro giorni fa. Il fuso è devastante. Soprattutto se vuoi stare al passo con le robe del mercato. Per questo metto tanti punti. Almeno...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

De Laurentiis, 5 giorni per dare un senso a questo mercato. Milan, sessione intelligente. L’Inter dietro la Juve. Volevate il Commissario? Era meglio Montalbano… 13.08 - Cinque giorni e poi sarà tutto finito. L’assurdità di chiudere il calciomercato il 17 agosto, alle ore 20.00, lascerà tanti cadaveri sulla riva del fiume. Lo scriviamo da mesi, adesso, molti club di serie A iniziano a capire la fesseria di seguire Marotta nell’unica sciocchezza fatta,...

EditorialeDI: Raimondo De Magistris

Il mondo dorato di CR7 e quello sommerso dei Tribunali, dove vige il tutti contro tutti. Tra udienze, sentenze e ricorsi B e C sono in pieno caos. E anche la Serie A non può dirsi tranquilla 12.08 - E' un'estate strana, particolare. Senza dubbio unica quella che tra meno di una settimana - per gli operatori di calciomercato - chiuderà i battenti. Non sono mancate le notizie, né i colpi di scena. Sono stati mesi che hanno riportato una manciata di club italiani a sedere di nuovo...

EditorialeDI: Niccolò Ceccarini

Ore decisive per il futuro di Modric. Inter, fatta per Keita. Il Milan pronto a chiudere per Bakayoko. Ochoa in pole per il Napoli, occhio anche a Tatarusanu. 11.08 - Luka Modric, l’Inter e il Real Madrid. Sono ore decisive per il futuro del centrocampista croato vice campione del mondo, che vorrebbe andare all’Inter, anche se non è intenzionato ad arrivare ai ferri corti con Florentino Perez. Il numero uno del Real non cede. Anzi in Spagna sono...

EditorialeDI: Luca Serafini

I colpi di Leo, il ruolo di Paolo, il lavoro di Rino: notte prima degli esami 10.08 - Tra una settimana è campionato. Possiamo davvero dire che l’estate è volata, sotto questa cappa di afa con ventate di grande ottimismo. Di meritato sollievo. Mi fanno ridere i censori del ruolo di Paolo Maldini, come se avere una figura di riferimento così autorevole non fosse già...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Modric ancora attesa, Keita si tratta ad oltranza. Bakayoko convinto ora si fa sul serio. Portieri Napoli e quello del Chievo. Ultima settimana... 09.08 - Doveva essere il Modric-day, nel bene o nel male, ma si è trasformato in un altro giorno di attesa. Tutto rinviato a data da destinarsi, forse venerdì, visto che le prossime ore saranno quelle di Cortouis e che Florentino non vorrà togliere la scena al suo portiere con la grana Modric....

EditorialeDI: Tancredi Palmeri

Modric-Inter: è il D-Day. Ecco perché tutti i fattori esterni sono contro l’Inter (diversamente da come erano stati tutti a favore della Juve con Cristiano). Pogba-Barcellona: dipende da Lotito… 08.08 - E’ arrivato il giorno in cui l’Inter saprà se può tornare a sognare l’impossibile, come non le accadeva dai tempi del Triplete. Nonché in cui la Serie A può scoprire se davvero le cose hanno già cominciato a cambiare a livello sistemico, o se il locomotore Juventus tira ancora il...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Inter: in attesa del "miracolo Modric" si punta a Keita! Juve: altro tassello in arrivo al centro. Milan: attenzione, Leonardo ha un segreto... Napoli: 10 giorni per risolvere un equivoco 07.08 - Ciao. Mancano 10 giorni alla chiusura del mercato poi, purtroppo, inizierà il campionato. Il campionato non interessa a nessuno. A tutti interessa il mercato. “Chi arriva?”. “Ne prendiamo due?”. “La pista è calda?”. Queste cose qui. Pochissimi si chiedono “dove giocherà?” o “ha senso...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy