VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
Telegram
SONDAGGIO
Chi è attualmente il numero nove più forte del mondo?
  Harry Kane
  Mauro Icardi
  Gonzalo Higuain
  Robert Lewandowski
  Romelu Lukaku
  Luis Suarez
  Edinson Cavani
  Alvaro Morata
  Edin Dzeko

Editoriale

Bonucci capitano del Milan: tutti i retroscena sul divorzio dell'anno. Episodi inquietanti. Ha vinto Allegri. Epurazione, anche Cuadrado e Mandzukic in partenza. In arrivo Manolas. Viola, caos Kalinic

14.07.2017 00:00 di Enzo Bucchioni   articolo letto 128374 volte
Bonucci capitano del Milan: tutti i retroscena sul divorzio dell'anno. Episodi inquietanti. Ha vinto Allegri. Epurazione, anche Cuadrado e Mandzukic in partenza. In arrivo Manolas. Viola, caos Kalinic

Bonucci al Milan è il divorzio dell’anno e forse anche di più. Non siamo infatti solo davanti a un semplice trasferimento a sorpresa, questa vicenda racconta di una Juventus in ebollizione e trasformazione che sta cercando di porre fine a un evidente strappo di spogliatoio iniziato a febbraio e deflagrato nell’intervallo della finale di Cardiff. Morale: ha vinto Allegri.
L’allenatore avrà la squadra che vuole e soprattutto andranno via dalla Juve i giocatori che hanno avuto problemi o scarso feeling con Allegri. Ora si capiscono molte cose, dal ritardo nel rinnovo del contratto del tecnico, non l'ha fatto fino alle rassicurazioni che i dissidenti sarebbero stati ceduti. Bonucci in testa.
Personalmente non sono sorpreso, Lo avevo anche scritto su questo sito andando dietro alle parole di Marotta sempre molto vere. Il dirigente bianconero un mese fa disse: "Non ci sono incedibili, possono andare quelli che non sono più legati a questa maglia".
È andata così. E quando Bonucci ha capito che Allegri avrebbe avuto ancora più potere, si è mosso per andar via. Non all’estero, non
ci vuole andare. Il Milan è perfetto, a decidere ci ha messo poco. E la Juve ha accompagnato Bonucci alla porta anche rimettendoci un bel po'.
Ai bianconeri andranno quaranta milioni, De Sciglio (dieci?) sarà invece trattato a parte. Al giocatore un quadriennale da sei milioni netti. Tanta roba.
Ma, secondo indiscrezioni, Montella vorrebbe affidargli la fascia di capitano per sfruttare il suo carisma. Un po' come fece nel 2012 con Gonzalo rifondando la Fiorentina.
Per gli ottimisti Bonucci oggi partirà con il Milan per il torneo in Cina. Per altri mancano dettagli per la firma, non è tutto fatto. Sarà. Comunque tornare indietro sarà impossibile.
Ma cosa ha portato alla rottura? La madre della vicenda risiede nel mega contratto di Dybala e nell’atteggiamento tenuto dalla società e dall’allenatore nei suoi confronti. Al ragazzino è stato aumentato lo stipendio portandolo a oltre sei milioni a salire. Molti senatori che guadagnano meno, non hanno gradito. In particolare Bonucci che non era d’accordo neppure con la svolta tattica e il nervosismo è esploso contro il Palermo. Si parla di "mani addosso", comunque l’allenatore è stato drastico. O lo punite come voglio io o mi dimetto. La tribuna di Oporto è sempre stata ritenuta eccessiva dal giocatore, non l’ha mai digerita. Nell’intervallo di Cardiff, poi, secondo indiscrezioni, Bonucci se la sarebbe presa brutalmente con Dybala e anche con l’allenatore contestando la formazione.
Tutto smentito dalla Juve, ma il dopo suona come conferma. Allegri firma il rinnovo, ma solo dopo aver avuto garanzie sull’epurazione dei suoi contestatori.
Dani Alves se n’è andato dopo quello che ha visto in quello spogliatoio, invitando Dybala (è stato menato?) a fare altrettanto. Ma dopo Bonucci tocchera’ a Cuadrado che non ha gradito l’esclusione di Cardiff e (mi dicono) anche di Mandzukic che si è ribellato al ruolo di gregario.
Questa è una ricostruzione probabile-possibile. Regge. La cessione comunque è clamorosa. Mi volete cedere? Bene, ma io vado solo al Milan, deve essere stata la risposta.
Ora il Milan è costruito bene, la Juve comincerà a spingere su Matuidi, Berna (oggi si comincia a stringere) ,De Sciglio e compagnia. Ma le sorprese possono essere due. Manolas per la difesa e il sogno proibito Matic
Il Milan oltre a Bonucci ha chiuso anche per Biglia a 17 più 3 di bonus. Il grande regista è arrivato., ora occhi su Aubumeyang ma anche su Belotti. Intanto Kalinic ha rotto con la Fiorentina , il Milan non scuce i trenta milioni che vuole Corvino e allora mi richiedo: ma perché non l’hanno fatto andare in Cina a gennaio? Può andarci fino a domani, ma ora è tutto maledettamente complicato.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Gattuso confermato, il Milan ha deciso. Ma Donnarumma va via, arriva Reina: se i cinesi in pagano, Elliott ha già l’acquirente. Sabatini in Cina per l’Inter del futuro 23.02 - Il Milan sta trovando una sua dimensione, non c’è motivo di cambiare, Fassone e Mirabelli hanno deciso: Gattuso sarà l’allenatore rossonero anche l’anno prossimo. La decisione è già stata comunicata a Rino che l’ha accolta con entusiasmo e una promessa: farà di tutto per provare a...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Sicuri che non vi interessa il fatturato? Ed è vero che chi spende di più, vince di più? 22.02 - Ancora numeri, per cercare di analizzare quanto il mercato influisce, soprattutto quanto i soldi influiscono sulle prestazioni. Soldi uguale mercato. Ma è vero che chi meglio spende meglio spende? Ovvero il famoso concetto del fatturato? E' un argomento che ciclicamente torna di attualità....

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Da Robben a Balo, quante offerte per l’estate! Juve su de Vrij, il Real tenta Bonucci… Ma Ibra non lo vuole nessuno? 21.02 - Sarà un’estate caldissima e non solo per le alte temperature (gli esperti parlano di una “bella stagione” torrida). Tutti si stanno affannando per cercare l’affare del secolo. Indubbiamente non mancano le super offerte. La lista di “parametri zero” è lunga ed interessante. Al Bayern...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: il segreto delle "non-lacrime" di Allegri. Milan: l'allarme cinese... e occhio a maggio! Inter: è ora di giocare al gioco del silenzio. Napoli: il diritto di Sarri a fare come crede 20.02 - Ciao. Quando arriva il momento di compilare questo editoriale faccio un giro sui siti per cercare ispirazione ed evitare di scrivere cose come “prima o poi bisogna affrontarle tutte” o “lo scudetto si decide a primavera” o “la politica è tutto un magna-magna”. A volte i siti ti danno...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Napoli-Juve, marzo sarà decisivo. Inter, che flop! Sassuolo, il problema era dietro la scrivania. Cuore De Zerbi e Bergamo Gasperini-Sartori sono ai titoli di coda… 19.02 - Se la Juventus non ha lasciato punti a Firenze e nel derby significa che il Napoli, per vincere questo scudetto, dovrà andare oltre la soglia del miracolo. Tuttavia, sembra chiaro che il campionato si deciderà a marzo, in un modo o nell'altro. Allegri e Sarri sono reduci da una pessima...

EditorialeDI: Andrea Losapio

I meriti di Gattuso o i demeriti di Montella? Borussia-Atalanta, che spot per il calcio. Un po' meno il Napoli in Europa League. Rosa lunga alla Juventus, ma se si fanno tutti male... 18.02 - In sala stampa a Dortmund, con i gol di Europa League che scorrevano in sottofondo, alcuni giornalisti tedeschi paragonavano Cutrone a Inzaghi. "Ci somiglia, eh?". Non può essere che lui l'uomo copertina del Milan di Gennaro Gattuso. Lui, invece, assomiglia tanto al Pioli della scorsa...

EditorialeDI: Mauro Suma

Primavera Cutrone e Primavera Merrill Lynch. Juventus europea, stampelle e pareggio. Napoli provinciale, limiti e sconfitta 17.02 - Dalla Primavera rossonera arriva Patrick Cutrone e alla Primavera come stagione prossima ventura guarda tutto il Milan che sta lavorando per la propria nuova struttura finanziaria pre-Elliott e, possibilmente, post-Elliott. Insomma, pre ottobre 2018. Ci sono grandi novità in vista...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Ecco perché la Juve non ha battuto il Tottenham. Mancano i campioni. Le grandi lontane. Campionato non allenante. Napoli, vai fuori dalla Coppa 16.02 - La Juventus può ancora ribaltare il risultato a Londra, è giusto pensarlo e crederlo. L’impresa è difficile, ma possibile, conosciamo bene il calcio e anche il carattere dei bianconeri. Il pareggio con il Tottenham però è stato liquidato troppo in fretta come un incidente di percorso....

EditorialeDI: Luca Marchetti

Il calciomercato di oggi, i nomi di ieri. Quanto varrebbero ora i big che ci hanno fatto sognare. Da Ronaldo a Totti, da Maradona a Platini: ecco le loro valutazioni... 15.02 - Quando Totti ha detto (a Sky) che nel mercato di oggi varrebbe almeno 200 milioni di euro è scattato in testa a tutti il solito giochino. Ma quanto varrebbero ora i grandi campioni del passato, Totti compreso? Non è la prima volta che ci si pensa, non è la prima volta che si fa. Proprio...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Inter tra riscatti, governo e sogni… Lazio-de Vrij, dipende da Lotito! Europa League, no alle seconde linee! 14.02 - L’Inter, seppur faticando, è tornata a vincere. Da oggetto misterioso, il giovane Karamoh si è trasformato in “enfant prodige”… Mentre Epic Brozovic ha iniziato una guerra con l’intero popolo San Siro (il croato è destinato a perdere, anche malamente), il 19enne francesino, ex Caen,...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.