VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
Telegram
SONDAGGIO
Mercato di gennaio: da quale big i colpi più importanti?
  Juventus
  Roma
  Inter
  Napoli
  Milan
  Lazio

Editoriale

Caro De Laurentiis, questo è il momento di osare investendo a gennaio ciò che si era incautamente risparmiato a fine agosto. Lo Scudetto è materia d'altri, ma tutto sarà ancora possibile con rinforzi superiori...

16.11.2014 00:00 di Raffaele Auriemma   articolo letto 23282 volte
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews

Se sarà argomento solo d'altra gente lo scopriremo presto, anche attraverso il mercato di gennaio. Parliamo di scudetto, ovviamente, quel desiderio ardente di ogni italiano che vive di pallone e che a Napoli sta diventando una adorabile ossessione. Bisogna osare adesso che la stagione racconta dei disagi vissuti da chi nella Champions si vede succhiar via energie fisiche e punti in campionato. Non esserci, lì tra le stelle d'Europa, può diventare anche un vantaggio, se la tua rosa ha petali che hanno quello stesso buon profumo di chi oggi ti precede in testa alla classifica della serie A. Gli stessi, ma non molti. Ne servirebbero altri, magari pure meglio di quelli che adornano il gioco di Rafa Benitez. Si può, si deve osare, sbarcare al mercato di riparazione dando seguito alle proprie idee ed impugnando quelle banconote che erano state lasciate in cassa in uno scorcio d'estate diventato troppo presto rabbiosamente amaro. Un esterno sinistro che prenda il posto di Ghoulam in viaggio verso la Coppa d'Africa ed un altro in grado di sopperire l'assenza dell'infortunato Insigne. Prendere rinforzi veri e non solo calciatori che vadano ad integrare l'organico, gente che abbia un costo ed un ingaggio degni di grandi club, perché lo spiraglio che si è aperto in direzione scudetto reclama un po' di coraggio negli investimenti. Giusto un po' evitando di ripetere l'errore di questa estate quando si volle attendere l'esito dello spareggio di Champions, prima di aprire i cordoni della borsa. Quell'errore non va più ripetuto, sarebbe grave e non più tollerabile che il Napoli getti al vento per ben due volte nell'arco di una sola stagione l'occasione di afferrare qualcosa d'importante. La disponibilità economica c'è e c'era pure nella scorsa estate, giacché i recenti conti del club raccontano di un rateo ancora da incassare per le cessioni di Lavezzi e Cavani. E poi, la ritrovata elasticità tattica di don Rafè sta regalando un quadro di rendimento rispetto al quale un presidente non può girare lo sguardo altrove con il rischio serio di restare con un pugno di mosche in mano. Chi non risica non rosica ed ora è arrivato il momento di "risicare" nell'auspicio che le battistrada continuino a perdere colpi e punti lungo il sentiero insidioso della Champions. Il Napoli deve starsene in agguato, pronto ad approfittare di ogni passo falso per rosicchiare punti alla Juventus, ma soprattutto alla Roma. Per farlo, però, non bisogna farsi trovare impreparati. Ogni partita sarà decisiva da qui a fine maggio ed ogni ruolo dovrà essere coperto con un'alternativa dello stesso livello. Si dia un tono De Laurentiis, prenda il coraggio a due mani e risponda orgogliosamente con i fatti a chi quotidianamente lo accusa di avere un rapporto troppo morboso con la vil pecunia. Un esterno "basso" e l'altro offensivo per la corsia sinistra e, se dovesse verificarsi l'opportunità, provare a migliorare anche il centrocampo oltre che il ruolo di alternativa ad Higuain. L'occasione è la migliore per rispondere con i fatti, anche da parte di chi antepone il rispetto dei conti ad un esaltante successo sportivo, stavolta, però, la storia sembrerebbe essere un tantino diversa ed il rischio di investire sul mercato di gennaio potrebbe essere molto più che calcolato.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Verdi-Napoli: in estate scopriremo la verità. Milan, fidarsi di Mendes è stato un errore. Cosa fai Monchi? La Roma sta rischiando grosso 21.01 - Ma cosa passa nella testa di alcune persone? Me lo sono chiesto in questi giorni vedendo le reazioni e alcuni messaggi rivolti a Simone Verdi - e persino alla sua compagna - per la scelta di restare al Bologna. Offese personali, addirittura qualche minaccia di morte. Ma perché? Badate...

EditorialeDI: Mauro Suma

Balotelli: il Milan c'entra Buffon: come Rivera l'ultimo anno Thohir: Inter usata in chiave anti Milan? 20.01 - Cosa c'entra il Milan con Mario Balotelli? Niente. Anzi, parliamone. La prima sensazione infatti è che l'apertura di credito a quanto sta facendo Balo in Ligue 1 significa che i cannoni mediatici restano belli accesi e belli carichi proprio sul Milan in relazione a eventuali sviluppi...

EditorialeDI: Luca Serafini

Napoli, Inter, Roma: mercato pro-Juve, ma fanno notizia le ombre del Milan 19.01 - Non cadete nelle trappole propagandistiche. La politica italiana ha così pochi argomenti propositivi che l’unico esercizio remunerativo appare la distruzione verbale dell’avversario. Insulti, minacce, dubbi e sospetti, così l’operazione Berlusconi-Milan cinese è diventato (dopo il...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Inter avanti per Rafinha, ma spuntano le alternative, le mosse (segrete) del Napoli e quelle (clamorose) delle spagnole: da CR7 a Griezmann... 18.01 - Il primo incontro con il Barcellona ora deve maturare. L'Inter, con il suo direttore sportivo, ha allacciato ufficialmente i rapporti (fra società importanti come Inter e Barca è molto meglio, anche diplomaticamente, parlarne di persona) e ha "lanciato" l'ultima offerta. 35 milioni...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Giù le mani da Nainggolan… Verdi, la risposta è ok! Inter, nomi all’altezza? Quanto vale oggi CR7? 17.01 - A Milano fa freddo… Di colpo, pare che l’inverno si sia ricordato di esistere. Anche il calciomercato pare “bloccato” in una morsa gelida. Non si muove quasi nulla. A chiacchiere stiamo a 1000, come sempre. C’è un nome che continua ad essere scritto a lettere cubitali: RADJA NAINGGOLAN....

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: oltre a Emre Can, un altro colpo per giugno. Inter: la cena con Pastore e la strategia per Rafinha. Milan: un anno di polemiche, la compravendita e altri “misteri”. Napoli: occhio alla risposta di Verdi. E in Figc… 16.01 - Ciao. Siamo in regime di sosta invernale. La sosta a suo tempo ci stava antipatica perché era "sosta della nazionale" ma siamo stati bravi e abbiamo deciso di eliminarla del tutto, infatti per non rischiare non scegliamo neppure un ct ("vuole un ct?". "Sia mai! Poi quello magari pretende...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Cessione Milan, una giustizia col Rolex. Napoli, blinda Sarri: ora o mai più! Sabatini, sei più bravo senza portafogli. Figc, che pasticcio! Serve l'intesa 15.01 - La giustizia con il Rolex ci ha sempre fatto paura. Ciò non significa che le indagini non vadano condotte, ma tempistiche e modalità sono al quanto dubbie. Premesso che non siamo fan di Berlusconi (chi legge questo editoriale con un po' di costanza lo sa bene), non capiamo come mai,...

EditorialeDI: Marco Conterio

Il primo bilancio del mercato e quello che può accadere da qui a fine mese: le regine sono al contrario. Juve già in ottica futura. Spalletti ritrova il sorriso coi due rinforzi, il Milan resta in bilico. E occhio al valzer dei tecnici in estate 14.01 - A metà del guado. Mancao solo due settimane nel calciomercato italiano e finora cosa è concretamente successo? Le regine sono al contrario, ovvero le formazioni che lottano per non retrocedere. Sugli scudi un Benevento in crisi nera di risultati ma con un presidente, Vigorito, che...

EditorialeDI: Mauro Suma

3 stadi, 3 derby e 3 film diversi. Milan, il vulnus Montella. Nazionale, Conte entra in scena. Ramires, Capello lo vuole in Cina 13.01 - Settimana di pausa campionato ed ecco che i protagonisti non diventano i giocatori o i tifosi, ma la loro cornice, il loro punto di ritrovo naturale: lo stadio, gli stadi. Milano, Genova, Roma: è stata una settimana cruciale su tutti e tre i fronti. Il fil rouge è stato soprattutto...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Inter, ecco Lisandro Lopez. Rafinha vicino, ma Spalletti frena. Deulofeu preferisce Milano, ma il Napoli tratta. Sarri aspetta lunedì l'ok di Verdi. Juve-Barella, vertice 12.01 - Ora è ufficiale, sarà contenta anche la mamma di Spalletti. Che succede? Forse l’Inter compra un centrale e la pista porta dritta a una vecchia conoscenza chiamata Lisandro Lopez del Benfica. Non è un fenomeno, buon giocatore, ma vecchia conoscenza perché il mancato arrivo dell’argentino...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.