HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Calciomercato di Serie A in chiusura: qual è il vostro flop tra le big?
  Juventus
  Napoli
  Roma
  Inter
  Lazio
  Milan

La Giovane Italia
Editoriale

Che sia una bella av-Ventura… Samp, negozio di alta qualità!!! Schick, pensa a giocare… Conte parigino? Mou nelle mani di Ibra!

08.11.2017 00:00 di Fabrizio Ponciroli  Twitter:    articolo letto 17934 volte

Non so voi ma io sono teso… Lo spareggio Mondiale mi ronza nella mente. Ci penso tanto, troppo. E’ come un chiodo fisso e preferirei averne di altro tipo! Che sia chiaro, ho fiducia nell’Italia ma ho anche tanta, troppa paura… Non me ne voglia il nostro CT (che non ho intenzione di giudicare prima dell’esito della doppia sfida con gli svedesi) ma ho perso anche io qualche certezza nei confronti degli Azzurri nell’ultimo anno. Per fortuna, Ventura è corso ai ripari. Ha chiamato i giocatori giusti e sembra intenzionato a scendere in campo con il giusto modulo (3-5-2 ottimo ma va bene qualsiasi schema, basta che non sia il 4-2-4). E allora perché tutti questi timori? Perché l’Italia non può “saltare” il Mondiale. Che estate 2018 sarebbe senza gli Azzurri in terra russa? C’è chi mi continua a ripetere: “Sì, ma anche se ci andiamo, facciamo tre partite e torniamo a casa”. Bene, io dico di cominciare ad andarci e poi vediamo… Voglio l’Italia sull’album ufficiale Panini delle figurine del Mondiale, come è sempre stato. Lo sapete, non amo Ventura ma voglio credere in lui e in questo gruppo. Florenzi ha dichiarato che sarebbe pronto a morire in campo per andare al Mondiale. Morire mi par esagerato ma “sputare sangue”, per restare in tema di grandi sacrifici, sarebbe onorevole… FORZA ITALIA!
Passiamo ad argomenti meno “impegnativi”. Ma come diavolo gioca bene questa Sampdoria? L’ho vista dal vivo e, signori, è un bel vedere. Giampaolo è sempre stato bravo, ora sta raccogliendo i frutti di tanto lavoro. Credo che, sia a gennaio che durante l’estate, molti club busseranno alla porta di Ferrero per strappargli i pezzi migliori e, rosa alla mano, ce ne sono tantissimi. Ferrari, Linetty, Praet, Torreira, Zapata e perfino quel Quagliarella che, nonostante i quasi 35 anni, sta letteralmente incantando… Mi sono già espresso su Torreira (evitiamo che vada all’estero), io sono rapito dal rendimento di Dennis Praet… Belga, 23 anni, all’Anderlecht aveva già lasciato il segno ma, grazie a Giampaolo, è esploso. Se impara a segnare qualche gol, potrebbe diventare un giocatore davvero sontuoso e fare la felicità di Ferrero (è costato, nel 2016, circa 10 milioni di euro, ne vale già molti ma molti di più).
E’ costato 40 milioni di euro il buon Schick ma, per il momento, il ceco non ha ripagato la fiducia di Monchi e, soprattutto, della Roma. I guai fisici lo perseguitano ma, purtroppo, ha voluto comunque concedere un’intervista che, ne sono certo, poteva evitare. Quando non stai giocando e tutti ti aspettano, parlare del tuo futuro, sognando Real Madrid, Barcellona o Manchester United… Consiglio da un perfetto sconosciuto che, in passato, è stato ufficio stampa di un club importante: un nuovo acquisto non dovrebbe mai parlare con i media prima del secondo semestre. Se poi il nuovo acquisto non gioca, allora non dovrebbe proprio parlare…
Chi non ha tanta voglia di parlare è Conte. Un giorno sì e l’altro anche gli chiedono del Milan… Onestamente è stucchevole, sia per lui che ha sempre dimostrato di pensare solo e solamente al club che sta allenando, sia per Montella, ogni giorno sotto processo (non si contano gli ultimatum al povero Vincenzo). Conte è un vincente, lo sarà sempre. Io lo vedo bene al PSG. Attenzione, mi piacerebbe tornasse in Italia ma, onestamente, mi pare uno “alla Ancelotti”, destinato a vincere un po’ ovunque. Sarebbe meraviglioso vederlo allenare gente come Neymar e Mbappè… Emery? Ha già le valigie pronte, anche dovesse vincere la Champions League…
La Champions League, il sogno di tutti anche di Mourinho. Non se la passa bene lo Special One originale… I “cugini” del City stanno facendo il vuoto in Premier League. Mou ci sta provando ma non sembra “incisivo” come ai tempi d’oro. Gli manca una mano, quella di Ibra. Il Re sta scaldando i motori per tornare. Che insieme non riescano a conquistare quella Champions League che farebbe la felicità di entrambi? A chi importerebbe della Premier League vinta da Guardiola se Mou alzasse la Champions? E immaginate Ibra? L’unico trofeo che davvero brama da una vita nelle sue mani… Ci penseremo, al momento ho in mente solo lo spareggio Mondiale…


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Modric, l’ultimo no del Real. Ma nella notte restano piccole speranze. All’Inter è mancato uno come Mendes per Ronaldo. Nerazzurri sono comunque l’anti-Juve. E c’è sempre Rafinha. Milan, colpi da Champions League 17.08 - Florentino Perez ha detto l’ultimo no. Il Real Madrid non libera Luca Modric, non lo farà andare all’Inter come avrebbe voluto. Del resto, hanno spiegato i dirigenti madridisti al procuratore del giocatore nell’ultimo incontro di ieri, in due mesi sono cambiate troppe cose e il presidente...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Ancora 48 ore e tutti si affannano: anche chi sembra aver chiuso tutto. 48 ore da vivere con il fiato sospeso... 16.08 - Siamo ormai alle battute finali e tutti si affannano per rifinire la squadra. Il Milan, è naturalmente, la big più attiva visto che per i problemi societari si è potuta muovere concretamente soltanto un paio di settimane fa. Sono arrivati a Milano Castillejo e Laxalt, entrambe operazioni...

EditorialeDI: Tancredi Palmeri

Promosse e bocciate del calciomercato a 72 ore dalla fine: Juventus e Inter regine assolute. Segue il Milan. Solo sufficienti Napoli, Roma e Lazio. E in coda, in bocca al lupo all'Udinese, ne ha bisogno... 15.08 - A 72 ore dalla fine del calciomercato, andiamo con il pagellone sospeso della Serie A, con le squadre divise tra promosse, rimandate e bocciate. Ma con una premessa fondamentale: qua non si giudica il conto economico, e nemmeno soltanto gli acquisti. E nemmeno della squadra costruita...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: mercato con (doppia) sorpresa, ma occhio a Nedved... Inter: dopo il settimo (Keita) c'è una certezza. Milan: 2 colpi in 4 giorni, l'impresa di Leonardo. Napoli: il "complesso" di De Laurentiis 14.08 - Ciao. C'è il fuso. Son dall'altra parte del mondo. Al mare. È un posto strano. Qui, per dire, è nuvoloso da 4 giorni. Sapete quando sono arrivato? Quattro giorni fa. Il fuso è devastante. Soprattutto se vuoi stare al passo con le robe del mercato. Per questo metto tanti punti. Almeno...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

De Laurentiis, 5 giorni per dare un senso a questo mercato. Milan, sessione intelligente. L’Inter dietro la Juve. Volevate il Commissario? Era meglio Montalbano… 13.08 - Cinque giorni e poi sarà tutto finito. L’assurdità di chiudere il calciomercato il 17 agosto, alle ore 20.00, lascerà tanti cadaveri sulla riva del fiume. Lo scriviamo da mesi, adesso, molti club di serie A iniziano a capire la fesseria di seguire Marotta nell’unica sciocchezza fatta,...

EditorialeDI: Raimondo De Magistris

Il mondo dorato di CR7 e quello sommerso dei Tribunali, dove vige il tutti contro tutti. Tra udienze, sentenze e ricorsi B e C sono in pieno caos. E anche la Serie A non può dirsi tranquilla 12.08 - E' un'estate strana, particolare. Senza dubbio unica quella che tra meno di una settimana - per gli operatori di calciomercato - chiuderà i battenti. Non sono mancate le notizie, né i colpi di scena. Sono stati mesi che hanno riportato una manciata di club italiani a sedere di nuovo...

EditorialeDI: Niccolò Ceccarini

Ore decisive per il futuro di Modric. Inter, fatta per Keita. Il Milan pronto a chiudere per Bakayoko. Ochoa in pole per il Napoli, occhio anche a Tatarusanu. 11.08 - Luka Modric, l’Inter e il Real Madrid. Sono ore decisive per il futuro del centrocampista croato vice campione del mondo, che vorrebbe andare all’Inter, anche se non è intenzionato ad arrivare ai ferri corti con Florentino Perez. Il numero uno del Real non cede. Anzi in Spagna sono...

EditorialeDI: Luca Serafini

I colpi di Leo, il ruolo di Paolo, il lavoro di Rino: notte prima degli esami 10.08 - Tra una settimana è campionato. Possiamo davvero dire che l’estate è volata, sotto questa cappa di afa con ventate di grande ottimismo. Di meritato sollievo. Mi fanno ridere i censori del ruolo di Paolo Maldini, come se avere una figura di riferimento così autorevole non fosse già...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Modric ancora attesa, Keita si tratta ad oltranza. Bakayoko convinto ora si fa sul serio. Portieri Napoli e quello del Chievo. Ultima settimana... 09.08 - Doveva essere il Modric-day, nel bene o nel male, ma si è trasformato in un altro giorno di attesa. Tutto rinviato a data da destinarsi, forse venerdì, visto che le prossime ore saranno quelle di Cortouis e che Florentino non vorrà togliere la scena al suo portiere con la grana Modric....

EditorialeDI: Tancredi Palmeri

Modric-Inter: è il D-Day. Ecco perché tutti i fattori esterni sono contro l’Inter (diversamente da come erano stati tutti a favore della Juve con Cristiano). Pogba-Barcellona: dipende da Lotito… 08.08 - E’ arrivato il giorno in cui l’Inter saprà se può tornare a sognare l’impossibile, come non le accadeva dai tempi del Triplete. Nonché in cui la Serie A può scoprire se davvero le cose hanno già cominciato a cambiare a livello sistemico, o se il locomotore Juventus tira ancora il...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy