VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Chi è stato il calciatore rivelazione della stagione di Serie A?
  Andrea Conti
  Mattia Caldara
  Federico Chiesa
  Piotr Zielinski
  Gianluigi Donnarumma
  Franck Kessie
  Sergej Milinkovic-Savic
  Roberto Gagliardini
  Emerson Palmieri
  Roberto Inglese
  Diego Falcinelli
  Giovanni Simeone
  Gerard Deulofeu
  Patrik Schick
  Lucas Torreira
  Lorenzo Pellegrini
  Jakub Jankto
  Amadou Diawara

TMW Mob
Editoriale

Conte un rammarico: Immobile preferito a Drogba. Baselli più facile. Scambio Isla-Ranocchia. Milan: no di Mandzukic, largo ai giovani. Kakà più lontano. Samp, Ferrero promette Cassano

Nato ad Aulla (Massa Carrara) il 16/03/54 comincia giovanissimo a collaborare con La Nazione portando la partita che giocava lui. Poi inviato speciale e commentatore, oggi direttore del Qs Quotidiano sportivo della Nazione, Resto del Carlino e Giorno
13.06.2014 00.00 di Enzo Bucchioni   articolo letto 38583 volte
© foto di Federico De Luca

Conte è al mare in un paradiso africano, ma non molla il mercato della Juve che per ora gli ha riservato poche gioie. E per il futuro non è ottimista, difficilmente avra' la Juve che aveva sperato e sognato. Intanto ha confidato il suo rammarico per Ciro Immobile, perchè se l'acquisto in attacco deve essere nonno Drogba, allora tanto valeva tenersi il giovane napoletano che può crescere ancora.

Questo concetto ha espresso anche ai suoi dirigenti, ma ormai Immobile è in Germania. Chi arriverà allora? In attesa di capire se Sanchez è possibile (ieri ha cercato di convincerlo anche il suo amico Vidal), Marotta e Ausilio si sono incontrati ieri a Milano. Guarin piace sempre molto ai bianconeri, ma l'Inter vuole denaro cash per poter poi andare sugli obiettivi veri. La Juve ha risposto picche e allora si discute su un possibile scambio Ranocchia-Isla con conguaglio.

Marotta ha parlato anche con l'Atalanta cercando di avvicinarsi il più possibile a Baselli, giovane playmaker valutato 8-10 milioni, per il quale la Juve è disposta ad arrivare a se. Vedremo.

Nel frattempo tornando all'Inter, i nerazzurri hanno mollato la pista Luiz Gustavo, fortemente richiesto da Mazzarri, per il costo del giocatore ritenuto troppo lontano dalle possibilità nerazzurre, ma anche perchè il centrocampista vuol restare al Wolsburg. Un altro sogno di Mazzarri è Osvaldo sul quale la Juventus ha diritto di riscatto, ma 15 milioni sono ritenuti eccessivi. Anche qui una partita tutta da giocare.

Il Milan, invece, è ancora tutto da costruire. Inzaghi si è messo nelle mani di Galliani con i consigli di Sacchi. In bocca al lupo. La linea giovane è sicuramente quella prescelta tanto che il centrocampista Cristante è stato messo tra gli incedibili. Inzaghi dovrà anche dire quali saranno i 4-5 primavera da aggregare alla prima squadra. Nel frattempo Balotelli è sempre più nella lista dei partenti, ma non sono arrivare offerte decenti. Berlusconi spera molto in un buon mondiale dell'attaccante per venderlo almeno a venti milioni all'Arsenal che ci sta provando da tempo con ooferti troppo basse. Tra i partenti anche Kakà, il riavvicinamento con la moglie è in corso e questo significa un ritorno a casa quasi obbligato. Alsuo posto Menez nel 4-3-3 di Inzaghi. Non arriverà invece Mandzukic che costra troppo (almeno 20 milioni), ma soprattutto ha un ingaggio che il Milan non può pagare. A questo proposito si sta cercando di spingere Mexes che guadagna molto verso il Psg. Sarà sostituito da Alex.

Niente da fare invece per Babacar, un giovane che piace molto a Inzaghi e nel Modena in B ha fatto benissimo. Il cartellino è della Fiorentina che ha deciso di riportarlo a casa per inserirlo nella trattativa con l'Udinese per il riscatto di Cuadrado. L'Udinese vorrebbe tutto Babacar e dodici milioni, la Fiorentina ha offerto la metà dell'attaccante e la trattativa si sta chiudendo.

Chiusa anche l'avventura di Pepe Reina al Napoli. Il portiere spagnolo era in prestito dal Liverpool, De Laurentiis non lo riscatta e l'ingaggio del portiere va fuori dai parametri del Napoli. Come vedete il calcio italiano in questo momento ha tali e tanti problemi che i giocatori di prima fascia scappano appena possono.

Uno che è già scappato e poi tornato si chiama Cassano. Ora potrebbe tornare alla Sampdoria che ieri a sorpresa ha cambiato proprietà. Il petroliere Garrone che tre anni fa aveva ereditato dal padre, per rispetto del genitore aveva sempre detto no a Cassano che sarebbe tornato volentieri a Genova città della moglie. Ora senza Garrone le prospettive cambiano e il nuovo proprietario, il produttore cinematografico Ferrero, ha fatto subito sapere che ci proverà. Presentarsi con Cassano sarebbe un bel biglietto da visita per ingraziarsi i tifosi.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
La rincorsa di Inter e Milan: panchina e campo. La Roma irrompe su Schick. Juve in sordina 25.05 - Vi avevamo avvertito: sarebbe bastato che il campionato desse i suoi verdetti (anche non tutti) e poi sarebbe partito il mercato. Quella che sembra occuparsene di meno (sembra) è la Juventus, concentrata sull'Europa della Champions. Ma non credeteci troppo: chiedete a Keita e Schick...
Telegram

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Totti Day, niente scherzi! Donnarumma, tanta paura… Inter? 11 con le valigie, con possibile scambio con la Juve… 24.05 - Domenica 28 maggio, ore 18.00, Stadio Olimpico in Roma. Ultima giornata di Serie A con i giallorossi vogliosi di blindare il secondo posto. Ci dispiace, non è questo il “titolo ad effetto” che ci interessa… Domenica 28 maggio andrà in scena il Totti Day, non c’è altro che abbia senso…...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Il futuro di Allegri e della Juve, al di là di Cardiff. Inter, Spalletti ma non solo (e su Gabigol…). Milan: i legittimi festeggiamenti e il "benefattore" dietro Li. Napoli: il piano di Sarri per fare ancora meglio 23.05 - Succedono un sacco di cose. Una è che settimana scorsa mentre scrivevo codesta articolessa sul cellulare ho preso una capocciata devastante contro un palo della luce. Ve lo giuro. Sono un cretino. Mi sono fatto talmente male che ho deciso di prendermi una settimana di pausa: per la...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Capolavoro Juve: Agnelli vince tutto ma la famiglia lo ostacola. Inter, Sabatini ha "scelto" Spalletti. Roma, blitz decisivo per Di Francesco. Sassuolo e Bari, in due per Bucchi 22.05 - Fanno più effetto le immagini del "trionfo" del Milan che quelle dei festeggiamenti della Juventus. La fotografia di San Siro che lancia in aria Montella e del giro di campo della squadra che festeggia un preliminare di Europa League è il riassunto di quanto abbia lavorato male in...

EditorialeDI: Raimondo De Magistris

Sabatini non basta a Suning: c'è un altro super consulente. Spalletti, le avances all'Inter ti stanno screditando: perché non restare a Roma? Bravo Napoli, strappo alla regola necessario per il grande obiettivo 21.05 - E' stata la settimana dei verdetti: Chelsea campione d'Inghilterra, Monaco campione di Francia, Feyenoord campione d'Olanda. E così via, col Real che può aggiungersi alla lista già questa sera: basterà un pareggio sul campo del Malaga. In Italia la Juventus ha alzato la Coppa...

EditorialeDI: Mauro Suma

Giù le mani da Kessie! Milan-Atene e Juve-Cardiff. Inter: la guerra di Piero 20.05 - Ma Kessie inventeranno, se davvero il centrocampista dell'Atalanta verrà ufficializzato come nuovo giocatore del Milan? Fino a metà stagione, era il simbolo della freschezza e dell'energia dell'Atalanta, era il vero crack del centrocampo bergamasco anche più di Gagliardini, era il...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Milan, ecco i piani di Fassone e dei cinesi. Subito grandi, non solo Musacchio, Kessie e Rodriguez. Kalinic si può. Inter, Sabatini-Ausilio decidono su Spalletti 19.05 - Chissà dove saranno adesso quelli che vagavano per la Cina suonando ai campanelli con scritto mister Li per poi annunciare in Italia: non risponde nessuno, non esiste. Pensando che la Cina sia come Abbiategrasso. Chissà dove saranno le vedove di Galliani, delle cravatte gialle...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Il primo passo della Juve parte 10 anni fa. Le ricostruzioni milanesi: fra Kessié e Pochettino. E i 7 gioielli del mercato italiano... 18.05 - Un passo, il primo. Quello che ti consente ancora di sperare nel triplete. Perché se la vittoria del campionato è stata rimandata dalla sconfitta di Roma (ma le prossime partite della Juventus destano meno preoccupazioni), aver alzato la coppa Italia consente alla Juventus di poter...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Sarri vuole più soldi? Inter in ascolto… Donnarumma-Milan, pericolo! Roma-Genoa, incubi per Spalletti 17.05 - Tra poche ore sapremo se la Juventus alzerà al cielo il primo trofeo della stagione (Coppa Italia) o se, come qualcuno ha ripetuto, all’infinito, in questi giorni, “la sconfitta con la Roma ha minato le certezze dei bianconeri”. Un occhio alla Juve, l’altro alla Lazio, una delle realtà...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Inter, riparte il casting: il nome per la panchina più dura della A. Il ko della Juve non riapre il campionato, ma rivela una verità.Milan: due appuntamenti, è l'ora dei fatti. W Sarri e la dura legge del talento 16.05 - Eccoci lettori di Tmw, a voi giustamente non fregherà nulla, ma l'altra sera c'è stato l'Euro-Festival, una roba di cantanti che curiosamente cantano e giurie che curiosamente giudicano. Il tutto per decretare la canzone più bella del Vecchio Continente. Bene, per l’Italia c’era in...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.