VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Dove giocherà Schick la prossima stagione?
  Resterà alla Sampdoria per il primo vero anno da titolare
  E' pronto per il grande salto: andrà alla Juventus
  All'Inter come prima grande alternativa a Icardi
  Andrà al Milan per il dopo Bacca
  In Premier League

TMW Mob
Editoriale

De Laurentiis, no alla moviola in campo. Meglio sei uomini senza paura. Basta campagne anti-arbitri

Nato a Sassocorvaro il 31 maggio 1939, allievo di Gianni Brera, Severo Boschi, Aldo Bardelli ed Enzo Biagi. Collabora con la Rai come opinionista/editorialista sportivo.
30.03.2014 00.00 di Italo Cucci   articolo letto 19688 volte
© foto di Federico De Luca

Aurelio De Laurentiis vuole la moviola in campo. Ho letto che ne ha una tutta sua. Mi mancano i dettagli. Forse li farà conoscere a Blatter, a Platini. Eventualmente ai loro sostituti, visto che non mi pare molto attuale il disegno tecnologico anti-errori arbitrali. Moratti e Thohir, al contrario di A.D.L., si accontenterebbero di avere in campo sei arbitri capaci di scovare almeno un rigore in trentadue partite, anche perchè quei setto/otto penalty negati ai nerazzurri non avevano bisogno di moviola: sarebbero bastati gli occhi (quattro, otto, dodici, fate voi...).Io odio la moviola che già fuori del campo ha influito pesantemente sulla qualità del giornalismo, ma mi divertirei moltissimo se lo strumento miracoloso (?), una volta adottato fosse applicato anche agli errori dei calciatori: ne verrebbe fuori una gialappata continua tutta da ridere, e Dio sa quanto abbiamo bisogno di salvifici sorrisi mentre le imprese arbitrali sono portatrici di noia, fastidio, rabbia. Sono stato mangia-arbitri anch'io, qualche tempo fa, e non per partito preso, come mi pare di capire oggidì, ma con solidi argomenti. Tanto solidi che l'accusa a un fischietto m'è costata una montagna di soldi. E poco dopo fu Calciopoli. Molti anni prima mi esibii addirittura con insolita ferocia, senza trovare solidarietà. Di lì a poco tempo si scoprì un ricco mercato di favori arbitrali di cui erano a conoscenza i venditori, gli acquirenti: gli unici non informati erano gli arbitri medesimi, spesso venduti - come direbbe Scaiola - a loro insaputa. Mi infastidisce, la campagna contro gli arbitri, perché non è sincera nè coraggiosa: quando si invocano la moviola e altri strumenti di tortura (ad esempio il gatto a nove code e la vergine di Norimberga) non si ha il coraggio di dire che in realtà non c'è fiducia nella serietà degli arbitri, tant'è che l'espressione salvaquerele "naturalmente è esclusa la malafede" vuol dire spesso il contrario. Se le cose stanno così (parole come veleno) - direbbe Sergio Endrigo - mi piacerebbe trovare un dirigente serio, coraggioso, competente che riportasse all'attenzione delle istituzioni sportive (Malagò in testa) una mia vecchia proposta: liberare gli arbitri da lacci e lacciuoli "leghisti" e federali consentendogli di realizzare la F.I.A.I., Federazione Italiana Arbitri Indipendenti, destinata a raccogliere le adesioni di tutti gli arbitri di tutti gli sport, moviolati compresi, dotandoli di una autonomia finanziaria e morale, ovvero liberata dall'antico quanto ambiguo complesso che va sotto il nome di Sudditanza Psicologica. E non solo. Esiste la Federazione Italiana Cronometristi, perché impedire la nascita della Federazione dei Fischietti? Ci pensi, De Laurentiis. Più che una macchinetta scacciafantasmi sarebbe utile avere in campo uomini senza paura.

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Oltre 900 milioni investiti tra la scorsa estate e gennaio per rinforzarsi: è tempo di bilanci per i 20 club di A. Paradosso Atalanta, capolavoro Samp. Inter, smarcati da Kia. Napoli esempio da seguire 30.04 - Fine aprile, pochi verdetti ancora in bilico e, adesso si, la certezza che non sarà questo finale di stagione a sovvertire i giudizi. Come è andata la stagione dei calciatori che la scorsa estate, o lo scorso gennaio, sono stati acquistati dai venti club di Serie A? Gli investimenti...
Telegram

EditorialeDI: Mauro Suma

Mercato: gran fermento Milan. Ritiro misura mediatica: Pioli scivola. Juventus: il Monaco non è il Barcellona 29.04 - Il Milan ha perso contro l'Empoli, molle e male, e lo sa. Ma sgombriamo il campo dalla mozzarella sfatta del sesto posto che nessuno vuole. Il Milan che scende in campo a San Siro otto giorni dopo il derby, ha al primo minuto pronti-via la possibilità tutta piena e tutta aperta di...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Di Maria, De Sciglio, Verratti, Tolisso, Caldara, Spinazzola: tutti i nomi della nuova Juve. Milan su Dzeko. Inter, Simeone si complica 28.04 - Allegri resterà alla Juventus anche se dovesse essere triplete (tifosi della Signoira toccate ferro), non è Mourinho. La sua è un’altra storia. Vi abbiamo già anticipato la settimana scorsa che è stata raggiunta un’intesa di massima per prolungare il contratto fino al 2020 con un...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Ricostruzione Inter,  i rinnovi di Napoli e Milan. La Roma di Monchi 27.04 - Nessuno si sarebbe mai aspettato una situazione in casa Inter così complicata un mese fa. La dirigenza nerazzurra dà piena fiducia a Pioli, considerato in questo momento senza alcuna ipocrisia il migliore. Non il migliore in assoluto. Il migliore in questa situazione. Dichiarare fallito...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Juve, un giallorosso nel mirino… Schick? Non solo offerte italiane! Milan e Inter, non solo acquisti 26.04 - La Juventus è una meraviglia. Lo Scudetto, il sesto di fila, è pratica in via di chiusura. C’è poi una finale di Coppa Italia da giocarsi e una Champions League che fa ben sperare. Una squadra magnifica. Migliorabile? Risposta affermativa ma con interventi accorti… La rosa è super,...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: il segreto di una macchina perfetta (e una guida sul Monaco). Inter: terremoto in panchina, occhio ai nomi (e alle priorità). Milan: il pessimismo sui cinesi, la mossa sul mercato e 2 appunti a Montella. Napoli: non scherziamo su Sarri 25.04 - Come ogni anno dal lontano 2006 è iniziato il drammatico torneo di calcetto dedicato ai giornalisti: si chiama “Press League”, lo organizza un tizio di nome Luca Mastrorocco che poi è il papà di “Zona Gol” (questa citazione dovrebbe valere almeno due arbitraggi “comodi”: Luca, ci...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Inter, prima il mercato dei dirigenti poi quello dei calciatori. Milan, tutto come previsto: c’è poco o nulla da salvare. Calori e Liverani, la bacchetta magica nascosta. Foggia-Pisa: mondo capovolto 11 mesi dopo 24.04 - Se volessero farlo apposta non ci riuscirebbero. I calciatori dell’Inter hanno gettato la croce su Pioli togliendo dall’imbarazzo i dirigenti dalla difficile decisione se confermare o meno l’allenatore per la prossima stagione. Con un finale così osceno hanno “esonerato” Pioli ma...

EditorialeDI: Andrea Losapio

La fortuna di Suning passa dai risultati deludenti, la Juve non ne ha bisogno. De Laurentiis pensa a un'innovazione ogni tre minuti, Pallotta e Monchi al prossimo tecnico 23.04 - L'Atalanta è a un passo dall'Europa, l'Inter un bel po' meno. Da una parte ci sono nerazzurri che vincono e convincono - a parte ieri, partita brutta nonostante i cinque gol - dall'altra una squadra che vorrebbe diventare grande senza passare dalla necessaria anticamera. L'Inter attuale...

EditorialeDI: Mauro Suma

In Cina adesso sanno chi è Li Yonghong. Gabigol costa come Dybala. E la Juve pescò il castigamatti 22.04 - Le cinque squadre più conosciute in Cina, le cinque squadre percepite dalle masse cinesi sono Real Madrid, Barcellona, Manchester United, Bayern Monaco e Milan. E' questa la forza che sarà respiro alla nuova proprietà del Milan. E, conoscendo i nostri chicken, respiro non significa...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Juve, ora pesca il Monaco. Cento milioni dalla Champions. Allegri rinnova fino al 2020. Isco primo obiettivo. Milan, Morata dice no. Inter, 60 milioni per Berna 21.04 - La vera impresa della Juventus d’Europa credo sia quella di non aver preso neppure un gol dal Barcellona in due partite. Questo dato freddamente numerico racconta di una squadra straordinaria che nella fase difensiva rasenta la perfezione pur giocando con quattro attaccanti di ruolo....
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.