HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Cristiano Ronaldo alla Juve: ora chi andrà via?
  Gonzalo Higuain
  Miralem Pjanic
  Daniele Rugani
  Paulo Dybala
  Alex Sandro
  Più di un big
  Nessuno

Editoriale

Di Francesco e la confusione. Gli opposti destini di Zhang e Yonghong. Media e infortuni: Gigio, Verdi, Icardi. Monchi, Sabatini e...Mirabelli

03.02.2018 07:08 di Mauro Suma   articolo letto 18921 volte

Poche settimane prima che Vincenzo Montella approdasse in rossonero, nell'estate del 2016, l'allora tecnico del Sassuolo liquidò frettolosamente il Milan, che peraltro non lo stava seguendo: "Non vado dove c'è confusione". Beh, è il classico caso in cui basta la parola...Da quel momento Di Francesco la confusione l'ha lasciata e l'ha trovata. L'ha lasciata al Sassuolo, dove fra Bucchi, Iachini, Berardi e Politano si fa in qualche caso fatica a fare l'appello fra chi c'è e chi non c'è. E l'ha trovata nella Capitale versante giallorosso, dove un esperto di Milan come il presidente Pallotta si sta "dimenticando" da qualche settimana a questa parte di dare spiegazioni ai suoi tifosi, quelli della Roma. Dove fra il capodanno romano e quello cinese di Nainggolan si fa fatica a cerchiare il calendario e dove fra la girandola di voci che hanno riguardato Dzeko e perfino Florenzi, alla fine la vittima sacrificale del mercato è stata Emerson Palmieri. Un mercato psico-drammatico, ebbene sì un po' ondivago e forse anche confuso, ma non diciamolo a Di Francesco.

Uno piace ai media, l'altro ai suoi tifosi. Con il risultato che uno dopo aver preso due giocatori sul mercato invernale, viene investito da insulti a raffica su Instagram. L'altro, dopo non aver preso nessuno, viene lasciato in pace dai media giusto perchè il Milan di Gattuso sta andando bene, ma soprattutto nei suoi tifosi continua ad avere quella immagine del presidente portafortuna del derby di coppa Italia. Se anche un interista paziente come Enrico Mentana arriva a dire, dopo il lungo e reiterato silenzio dei media "distratti" dal Milan, che Suning deve restituire l'Inter, vuol dire che il bonus Zhang sta per finire, sia verso il patron senior che nei confronti di Steven. E significa, sul fronte opposto, che il Milan sta raggiungendo il risultato che si era prefisso in linea con quanto accade con i club inglesi: tocca al management aziendale programmare e comunicare, il presidente è giusto che resti dietro e sopra la trincea. Una volta spiegato per tempo perchè il Milan doveva dare continuità alla propria programmazione estiva, i tifosi hanno capito e sono andati in 70mila allo stadio per le 2 gare con la Lazio.

Dall'infortunio muscolare all'infortunio mediatico. Un caso mediatico oggi scatena baraonde e bufere sui social. Che scavano dentro un giocatore. Che a stretto giro si fa male. Tenerne conto, please. Tutto è partito da Gianluigi Donnarumma, con l'improvvida scelta di rivangare sul un grande quotidiano in maniera forzata alcune sfumature estive, nella speranza di muovere le acque a gennaio. Ne è nata una dura reazione dei tifosi, finita bene grazie alla prova maiuscola di Antonio nel derby, ma dicembre era stato il mese delle partite non positive di Gigio contro Verona e Atalanta, prima di infortunarsi poco dopo Natale. La prova del nove ha funzionato anche ai danni di Simone Verdi: preoccupatissimo dalla reazione di Napoli, si è fatto male in campo proprio contro il Napoli. Idem come sopra per Mauro Icardi. Dopo le tante voci che lo hanno riguardato (fine corsa con Wanda? Da Wanda a Raiola? Rapporti non buoni con Brozovic? E pure con Perisic?), è arrivata puntuale l'elongazione muscolare. Attenzione: l'impasto media-social incide direttamente sui giocatori. Arma a doppio taglio pericolosissima.

Quello di oggi è il calcio delle formula magiche. Una volta trovata una, va bene per tutti i gusti. Era così per Suning proprietà certa e il Milan invece...Era, perchè forse è vicino il momento in cui riavvolgere il nastro...Ma era abusatissima anche quella di Monchi e Sabatini che sono bravi a scovare talenti a zero mentre invece Mirabelli spende a pioggia...Sicuri che la formuletta sia ancora valida? Ha fatto meglio lo spernacchiatissimo Borini in questa stagione, oppure Hector Moreno e Karsdorp? Oppure Karamoh? E per cento bocche che sputano sentenze su Andrè Silva, ce ne sarà mai una che riuscirà a pronunciare, anche lentamente, il nome di Dalbert? O serve il logopedista? Ma Monchi e Sabatini sono consolidati, sono navigati, conoscono e blandiscono il sistema con le sue regole e i suoi rapporti, mentre Mirabelli è visto ancora come naif. Ecco perchè anche in settimana gli hanno indirizzato battutine, messaggi e sorrisini. Circondati dal solito codazzo degli altrettanto convinti sorrisini di chi ascoltava...


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

CR7 a Torino è un colpaccio per la Juventus, non per la Serie A. In Italia (e non solo) va avanti il monopolio e il risultato finale sarà uno solo: la nascita della Superlega 15.07 - Se ne sono dette tante, troppe. E forse è anche giusto così. Perché Cristiano Ronaldo è un acquisto che almeno per qualche giorno ha riportato l'Italia al centro del mondo calcistico. Ha risvegliato i sogni e riportato con la memoria indietro nel tempo, quando i grandi campioni -...

EditorialeDI: Niccolò Ceccarini

Inter, assalto a Vrsaljko e Dembelé. Per Milinkovic Savic ora c’è il Real. Higuain e Rugani verso il Chelsea, che pensa anche ad Alisson. Florenzi rinnova fino al 2023 14.07 - L’Inter non si ferma e tenta il doppio colpo. Ausilio continua a lavorare per provare a chiudere altri due acquisti. A centrocampo l’obiettivo è Dembélé. Il belga è fortemente tentato dall’idea di misurarsi nel campionato italiano. La presenza di Nainggolan è uno stimolo in più per...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Cavani è la risposta del Napoli a Ronaldo. De Laurentiis tratta con il Psg, ingaggio da spalmare. Ma è il Milan il futuro di Giuntoli con Conte in panchina. Sarri e Zola firmano per il Chelsea. Juve lascia via libera al Real per Milinkovic Savic 13.07 - De Laurentiis ha incassato da signore (o quasi) il colpo del secolo messo a segno dalla Juventus. E adesso come risponderà all’acquisto di Ronaldo? Chi lo conosce bene sa che le dichiarazioni di questi giorni sono fumo per mascherare le intenzioni e la realtà. Non si prende un allenatore...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Non solo Cristiano Ronaldo... la serie A risponde 12.07 - Cristiano Ronaldo alla Juventus ha avuto un’eco mediatica incredibile. E questo è solo l’assaggio di quello che succederà in Italia da adesso in poi. A cominciare da lunedì, quando ci sarà il CR7-day. Arrivo, visite mediche, conferenza stampa e presentazione. Poi da lì in poi inizierà...

EditorialeDI: Tancredi Palmeri

La Juventus porta avanti il calcio italiano riportando indietro l’orologio di 20 anni: entriamo in una nuova era. Nella storia del calcio italiano solo il passaggio di Ronaldo all’Inter è paragonabile, ecco perché 11.07 - Qui Radio Mosca, ma il terremoto di Torino è arrivato a ondate fino a qua. Qua dove sono io adesso, nel Media Center dell’astronave aliena della Krushovka Arena di San Pietroburgo, qua dove c’era una semifinale dei Mondiali. Ah, c’era una semifinale dei Mondiali? Se ne sono accorti...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: tutte le sfaccettature dell'affare (fatto) chiamato "Ronaldo". Inter: le chance per Rafinha, l'idea per il centrocampo e il messaggio di Icardi. Milan: qualcuno salvi il soldato Gattuso. Napoli: il regalo di ADL per Ancelotti 10.07 - Oggi non c’è molto tempo. Però c’è parecchia “ciccia”, del resto sono iniziati i ritiri e il Mondiale sta per finire. E più il Mondiale si avvicina alla fine, più tornano le bombe di mercato. Le bombe di mercato sono importantissime, sono “il metadone” che accompagna i tossici del...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

“Un giorno all’improvviso…”CR7-Juve, mille vantaggi e un solo svantaggio. Paratici, dal colpo del secolo al bluff del millennio. Raduno Milan: squadra da sostenere, proprietà da contestare. Meret-Napoli, a Pastorello non prendeva il telefono 09.07 - C’è un popolo in attesa. Bambini impazziti che sognano il loro idolo con la maglia della propria squadra del cuore. Il popolo si divide in due: quelli che non vedono l’ora di abbracciarlo e quelli che non vogliono neanche sentire nominare Cristiano Ronaldo, per profonda scaramanzia....

EditorialeDI: Marco Conterio

Lunga ricostruzione della trattativa del secolo: Cristiano Ronaldo alla Juventus. La partita a poker Real-Mendes e il rischio boomerang. Poi i messaggi nascosti, l'orgoglio di Perez, lo United e la strategia economica per raggiungere il sogno 08.07 - Scordata e dimenticata, relegata al ruolo di recettrice di grandi talenti o di campioni in cerca di riscatto, l'Italia è tornata nella cartina geografica mondiale del calcio che conta. Perché Cristiano Ronaldo alla Juventus è trattativa e suggestione che rinverdisce fasti antichi,...

EditorialeDI: Niccolò Ceccarini

Cristiano Ronaldo sempre più Juve, Higuain verso il Chelsea, l’Inter insiste per Malcom. Milan: obiettivo cessioni 07.07 - Cristiano Ronaldo si avvicina sempre più. La Juventus è a pochi passi dal traguardo, vede insomma l’arrivo. Se Florentino Perez accetta l’offerta di 120 milioni di euro, Cr7 è bianconero. Ci vorrà ancora un pò di pazienza ma l’ottimismo in casa Juventus non manca. E’ chiaro che il...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Ronaldo ha deciso: vuole solo la Juve. Ok del Real, ma prima Perez vuole riprovare con Neymar, prendere Kane o Mbappè. Tutti i retroscena della trattativa del secolo. 350 milioni per vincere la Champions. Higuain e Rugani al Chelsea per 100 milioni 06.07 - Ronaldo ha deciso: vuole soltanto la Juventus. La leggenda narra che tutto è cominciato la sera del tre aprile scorso quando quarantamila spettatori dello Juventus Stadium si sono alzati in piedi e per più di un minuto lo hanno applaudito per il gol segnato in rovesciata. Da quella...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy