HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Chi tra le italiane passerà il girone di Champions League?
  Tutte
  Juventus, Inter e Roma
  Juventus, Inter e Napoli
  Juventus, Napoli e Roma
  Inter, Napoli e Roma
  Juventus e Roma
  Juventus e Inter
  Juventus e Napoli
  Inter e Roma
  Inter e Napoli
  Roma e Napoli
  Solo la Juventus
  Solo la Roma
  Solo l'Inter
  Solo il Napoli
  Nessuna

La Giovane Italia
Editoriale

Di Francesco e la confusione. Gli opposti destini di Zhang e Yonghong. Media e infortuni: Gigio, Verdi, Icardi. Monchi, Sabatini e...Mirabelli

03.02.2018 07:08 di Mauro Suma   articolo letto 19002 volte

Poche settimane prima che Vincenzo Montella approdasse in rossonero, nell'estate del 2016, l'allora tecnico del Sassuolo liquidò frettolosamente il Milan, che peraltro non lo stava seguendo: "Non vado dove c'è confusione". Beh, è il classico caso in cui basta la parola...Da quel momento Di Francesco la confusione l'ha lasciata e l'ha trovata. L'ha lasciata al Sassuolo, dove fra Bucchi, Iachini, Berardi e Politano si fa in qualche caso fatica a fare l'appello fra chi c'è e chi non c'è. E l'ha trovata nella Capitale versante giallorosso, dove un esperto di Milan come il presidente Pallotta si sta "dimenticando" da qualche settimana a questa parte di dare spiegazioni ai suoi tifosi, quelli della Roma. Dove fra il capodanno romano e quello cinese di Nainggolan si fa fatica a cerchiare il calendario e dove fra la girandola di voci che hanno riguardato Dzeko e perfino Florenzi, alla fine la vittima sacrificale del mercato è stata Emerson Palmieri. Un mercato psico-drammatico, ebbene sì un po' ondivago e forse anche confuso, ma non diciamolo a Di Francesco.

Uno piace ai media, l'altro ai suoi tifosi. Con il risultato che uno dopo aver preso due giocatori sul mercato invernale, viene investito da insulti a raffica su Instagram. L'altro, dopo non aver preso nessuno, viene lasciato in pace dai media giusto perchè il Milan di Gattuso sta andando bene, ma soprattutto nei suoi tifosi continua ad avere quella immagine del presidente portafortuna del derby di coppa Italia. Se anche un interista paziente come Enrico Mentana arriva a dire, dopo il lungo e reiterato silenzio dei media "distratti" dal Milan, che Suning deve restituire l'Inter, vuol dire che il bonus Zhang sta per finire, sia verso il patron senior che nei confronti di Steven. E significa, sul fronte opposto, che il Milan sta raggiungendo il risultato che si era prefisso in linea con quanto accade con i club inglesi: tocca al management aziendale programmare e comunicare, il presidente è giusto che resti dietro e sopra la trincea. Una volta spiegato per tempo perchè il Milan doveva dare continuità alla propria programmazione estiva, i tifosi hanno capito e sono andati in 70mila allo stadio per le 2 gare con la Lazio.

Dall'infortunio muscolare all'infortunio mediatico. Un caso mediatico oggi scatena baraonde e bufere sui social. Che scavano dentro un giocatore. Che a stretto giro si fa male. Tenerne conto, please. Tutto è partito da Gianluigi Donnarumma, con l'improvvida scelta di rivangare sul un grande quotidiano in maniera forzata alcune sfumature estive, nella speranza di muovere le acque a gennaio. Ne è nata una dura reazione dei tifosi, finita bene grazie alla prova maiuscola di Antonio nel derby, ma dicembre era stato il mese delle partite non positive di Gigio contro Verona e Atalanta, prima di infortunarsi poco dopo Natale. La prova del nove ha funzionato anche ai danni di Simone Verdi: preoccupatissimo dalla reazione di Napoli, si è fatto male in campo proprio contro il Napoli. Idem come sopra per Mauro Icardi. Dopo le tante voci che lo hanno riguardato (fine corsa con Wanda? Da Wanda a Raiola? Rapporti non buoni con Brozovic? E pure con Perisic?), è arrivata puntuale l'elongazione muscolare. Attenzione: l'impasto media-social incide direttamente sui giocatori. Arma a doppio taglio pericolosissima.

Quello di oggi è il calcio delle formula magiche. Una volta trovata una, va bene per tutti i gusti. Era così per Suning proprietà certa e il Milan invece...Era, perchè forse è vicino il momento in cui riavvolgere il nastro...Ma era abusatissima anche quella di Monchi e Sabatini che sono bravi a scovare talenti a zero mentre invece Mirabelli spende a pioggia...Sicuri che la formuletta sia ancora valida? Ha fatto meglio lo spernacchiatissimo Borini in questa stagione, oppure Hector Moreno e Karsdorp? Oppure Karamoh? E per cento bocche che sputano sentenze su Andrè Silva, ce ne sarà mai una che riuscirà a pronunciare, anche lentamente, il nome di Dalbert? O serve il logopedista? Ma Monchi e Sabatini sono consolidati, sono navigati, conoscono e blandiscono il sistema con le sue regole e i suoi rapporti, mentre Mirabelli è visto ancora come naif. Ecco perchè anche in settimana gli hanno indirizzato battutine, messaggi e sorrisini. Circondati dal solito codazzo degli altrettanto convinti sorrisini di chi ascoltava...


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Inter con la Samp per la svolta in campionato. Juventus: Dybala un anno decisivo, Bernardeschi ora è l’arma in più. Di Francesco merita fiducia ma serve un cambio di marcia. Atalanta: il rinnovo di Gasperini segnale forte della società 22.09 - Ne ero convinto e alla fine la Champions ha confermato la mia sensazione. Contro il Tottenham, l’Inter ha trovato il risultato, la prestazione ma soprattutto la reazione che voleva Spalletti. Quella rabbia che ha portato a ribaltare una situazione che avrebbe aperto in maniera ufficiale...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Var, ora è uno scandalo. Ecco perché gli arbitri sono tornati indietro e non lo usano quasi più. Il caso Ronaldo lo imporrebbe anche in Champions. La guerra fra Infantino (Fifa) e Ceferin (Uefa) dietro il cambio di linea 21.09 - Chi ha ucciso il Var? Quasi il titolo di un giallo, ma in effetti quello che sta succedendo ha molto del giallo. Nello scorso campionato di serie A il Var era stata una piacevole novità, un elemento in grado di aiutare gli arbitri e portare l’idea di giustizia e serenità nel calcio,...

EditorialeDI: Luca Marchetti

La Champions delle emozioni: ecco chi è "condannato" a vincere... 20.09 - E' tornata la Champions. Ed è tornata in tutto il suo splendore. La Champions esalta, la Champions non perdona. La Champions dimostra che la Juve ha una squadra forte fisicamente, tecnicamente e mentalmente, anche senza CR7, anzi con l'espulsione di CR7. Ha mandato all'inferno la...

EditorialeDI: Tancredi Palmeri

L’Inter ha il cuore, ma la testa? Ecco l’errore più grosso che sembra non vedere. Le ragioni per cui la Juventus è la favorita per la Champions. Il Napoli può aver già compromesso la qualificazione. Mentre per la Roma a Madrid è facile 19.09 - Forse il Tottenham aveva creduto di vincerla. E forse poteva anche avere ragione. Ma aveva sottovalutato un aspetto: mai dare per finito chi ha mangiato merda per 7 anni, ed adesso è disperato per uscire dalla sua condizione. Eppure, a prescindente dalla folle rimonta, l’Inter...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve e Douglas: il suo errore e quello "degli altri". Inter: ecco chi ha fretta di seppellire i nerazzurri. Milan: la ricetta di Gattuso (in barba alle "ombre"). Ridateci il Var, per carità. E su Barella... 18.09 - L’ombra di Conte. L’ombra di Conte è devastante. È su tutti. Su Spalletti. Su Gattuso. Su Di Francesco. Ma anche su di te. Al lavoro sei stato rimbrottato? C’è l’ombra di Conte. La tua ragazza ultimamente ti tratta male? Pensaci, potrebbe essere l’ombra di Conte. Sei pallido? Per...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Si scrive Inter, si legge crisi. Ronaldo e il gol: adesso via ai titoloni. Allarme Roma mentre Gattuso deve prendere una decisione 17.09 - Parlare di crisi dopo 4 giornate è prematuro. Non si possono lanciare allarmi e non si possono fare funerali ad uno che ha solo il raffreddore. Se è vero che abbiamo forzato un pò la mano per il titolo è altrettanto vero che l'Inter non ha solo il raffreddore ma la diagnosi è piuttosto...

EditorialeDI: Andrea Losapio

Il Var così è inutile, parte seconda. Ci hanno rotto il calcio: è tutto più che ridicolo. E il campionato sembra già finito 16.09 - In due settimane di pausa si sono sviluppati tre macrotemi: la Nazionale, il campionato dei tribunali e quello che sembra già finito, cioè la A, perché provate a pensare quando si sbloccherà Cristiano Ronaldo. Ieri si è aggiunto in maniera prepotente, ma in realtà è così dalla prima...

EditorialeDI: Niccolò Ceccarini

Inter ancora Modric nel mirino e si lavora per il rinnovo di Skriniar, Juve occhi su Marcelo, il Napoli vuole blindare Milik. Milan, oltre Rabiot piacciono Paquetà e Paredes 15.09 - Siamo appena a metà settembre eppure gennaio sembra così vicino, perché il mercato è sempre in movimento. E allora parto dall’Inter che ha cullato per alcuni giorni il sogno Modric. Il no netto di Florentino Perez ha chiuso ogni possibilità, ma ancora il rinnovo con il Real Madrid...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Dybala al Real, Pogba alla Juve, Griezmann allo United: si prepara un grande giro forse già a gennaio. Molto dipende da Zidane. E l’Inter non molla Modric. Sta per finire lo strapotere dei procuratori. Stop ai prestiti selvaggi 14.09 - Visto che il mercato non si ferma mai, le ultime che arrivano soprattutto dalla Spagna vale davvero la pena di cercare di intercettarle e valutarle. Da tempo i giornali spagnoli parlano di Dybala al Real, l’estate scorsa ci furono anche annunci ufficiali con relative smentite. Che...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Il mercato internazionale ai raggi X: l'Italia spende e gli affari sono sempre fra i soliti... 13.09 - La FIFA ha fatto la fotografia del mercato internazionale. Ovvero dei trasferimenti provenienti dalle federazioni estere. Un lavoro complesso, reso possibile dal TMS (il Transfer Matching Sistem): quindi non si tratta di proiezioni o di valutazioni, ma di dati certi. Sono dati aggregato...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy