VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Musacchio, Kessiè, Ricardo Rodriguez e André Silva. Quale nuovo acquisto del Milan vi piace di più?
  Mateo Musacchio
  Franck Yannick Kessié
  Ricardo Rodriguez
  André Silva

TMW Mob
Editoriale

Di Maria, De Sciglio, Verratti, Tolisso, Caldara, Spinazzola: tutti i nomi della nuova Juve. Milan su Dzeko. Inter, Simeone si complica

28.04.2017 07:09 di Enzo Bucchioni   articolo letto 40365 volte
© foto di Federico De Luca

Allegri resterà alla Juventus anche se dovesse essere triplete (tifosi della Signoira toccate ferro), non è Mourinho. La sua è un’altra storia. Vi abbiamo già anticipato la settimana scorsa che è stata raggiunta un’intesa di massima per prolungare il contratto fino al 2020 con un ingaggio da top-allenatore, progressivamente dai cinque attuali agli otto milioni. L’annuncio doveva esserci, poi è stato rimandato, in fondo Allegri il contratto per l’anno prossimo ce l’ha già.

In attesa dell’atto formale e dell’aumento, Allegri è rimasto a Torino anche perché la Juventus gli ha presentato un piano di rafforzamento e di ringiovanimento a prescindere da come finirà questa stagione.

Si sta lavorando sottotraccia da tempo con il Psg e l’obiettivo è molto ambizioso. Vi abbiamo già detto che da mesi Di Campli, l’agente di Verratti, sta cercando la strada per riportare in Italia il giovane talento della nazionale. L’operazione costosa Orsolini (dall’Ascoli alla Juve) è stata un antipasto, guarda caso il procuratore è lo stesso. Ma non solo Verratti. Con gli incassi di questa stagione incredibilmente positiva, oltre 100 milioni dalla Champions più Coman riscattato dal Bayern per circa 20 milioni, la Juventus può permettersi di fare altre spese importanti e di alzare il monte ingaggi. In questa ottica nel mirino dei bianconeri è finito anche Di Maria che nel Psg con Emery non gioca moltissimo. La Juve sarebbe disposta a sacrificare Mandzukic che potrebbe far coppia con Cavani a Parigi, e a mettere sul piatto il centrocampista francese Lemina oltre a un pacco di milioni, una settantina. Gli intermediari sono al lavoro per trovare un punto d’incontro tra domanda e offerta, e in attesa di capire se Emery resterà o meno sulla panchina della squadra francese.

Ma non è tutto. Sempre aperta la pista che porta a Tolisso in attesa di valutare cosa farà Khedira autore di una stagione strepitosa, ma molto tentato dalla lega americana. Per la difesa Caldara si sta dimostrando più avanti del previsto, con ogni probabilità arriverà in bianconero dall’estate prossima e non nel 2018 e con lui farebbe ritorno a casa l’esterno Spinazzola che sta facendo una grande stagione a Bergamo.

Un altro nome da tempo nel mirino e forse qualcosa di più, è Mattia De Sciglio che ha deciso di lasciare il Milan a maggior ragione dopo l’aggressione patita dopo la gara con l’Empoli. E’ probabile che i rossoneri si mettano a trattare con la Juve già l’estate prossima per evitare che l’esterno di difesa si liberi a zero nel 2018. Ma c’è grande attenzione anche per la crescita di Schick. Marotta ha proposto venti milioni alla Sampdoria con il giocatore che resterebbe un altro anno a Genova. Nel frattempo dal Chelsea è arrivata una buona offerta (20 milioni) per Marchisio. Dopo il no iniziale, ora si riflette. Deciso no, invece, alle offerte per Bonucci. La difesa andrà rinnovata e il centrale, con la sua esperienza, dovrà far crescere ancora Caldara e Rugani. Anche Benatia sarà riscattato, sul suo recupero ad altissimo livello credono tutti.

Come si vede, nel momento in cui la Juventus sta per coronare una stagione ad altissimo livello, nessuno si ferma e il rinnovamento è considerato fondamentale per ripartire verso nuovi traguardi.

Quali saranno i traguardi del Milan non è ancora chiaro. Certamente Montella vuole un centroavanti per sostituire Bacca e Lapadula entrambi in partenza. Dopo il no di Morata che vuole la Premier e pensa anche alla Juve, le attenzioni si sono focalizzate su Dzeko. La richiesta è alta (40 milioni), ma con il nuovo direttore sportivo Monchi, nessuno si meravigli di niente. Ha costruito i successi del Siviglia smontando e rimontando la squadra tutti gli anni, facendo plusvalenza con i campioni e scoprendo nuovi talenti senza indebolire l’organico. Nessuna meraviglia, quindi, se la Roma dovesse accettare un’offerta del Milan, soprattutto se dovesse restare Spalletti che ha rotto con l’attaccante.

Già, Spalletti. Il colloquio con Monchi ha lasciato aperte tutte le soluzioni. L’allenatore ha più chiari i programmi della Roma e sta riflettendo. Contemporaneamente sembra complicato strappare Emery al Psg e Pochettino al Tottenham, convincere Spalletti potrebbe essere una soluzione ideale per Monchi.

Anche l’allenatore dopo che la Juve l’ha liberato (Allegri resta) sta rivedendo certe convinzioni. Se ci sono programmi importanti potrebbe restare.

All’orizzonte c’è l’Inter alla ricerca di stabilità. Abbandonata l’idea Conte che resterà a Londra come vi abbiamo sempre detto, anche Simeone sembra orientato a passare un altro anno a Madrid. Pioli è in stand by, dovrebbe vincerle tutte da qui alla fine per ritrovare estimatori in società e Spalletti resta un’idea praticabile.

S’è messa un po’ più avanti per la panchina la Fiorentina che sta stringendo per Di Francesco. Ci sarà un rinnovamento profondo, Kalinic probabilmente seguirà Sousa, servirà un nuovo attaccante. Radio-Viola dice che domenica a Palermo eccezionalmente ci sarà anche il presidente Cognigni che quasi mai segue la squadra. Non è che andrà in Sicilia per chiudere l’affare Nestorovski, un giocatore che piace molto a Corvino e di sicuro anche a Di Francesco?


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Gli incastri della Juve, le mosse dell'Inter, le attese del Milan. E tutte le trattative di giornata... 22.06 - La Juventus comincia a muoversi per sostituire Dani Alves. E per farlo deve stare attenta agli incastri. Perché i nomi su cui si è concentrata in queste ore sono Darmian (che per il Manchester non è più incedibile) e Danilo (che però è extracomunitario). E soprattutto i dirigenti...
Telegram

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Milan-Donnarumma, la soluzione c’è! Roma, le idee (giuste) di Monchi… Juve, ansia Alex Sandro! Ma Ibra? 21.06 - Ogni estate ha il suo tormentone calcistico… Il 2017 lo ricorderemo, a parte per il caldo asfissiante, per le “bizze” legate a Gigio Donnarumma. Neanche i sceneggiatori di Beautiful (soap opera che va in onda, in Italia, dal 1990) potevano creare un intrigo simile… Dal bacio alla...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: c’è un nome per sostituire D.Alves (ma fa a “pugni” con D.Costa…). Milan: attenti alla novità “per forza” su Donnarumma (e Conti…).  Inter: tutto quello che Spalletti ha chiesto dal mercato. Napoli: Raiola ci ha fatto un regalo 20.06 - Per iniziare salutiamo tutti assieme Luigi di Sciacca, filibustiere siciliano incontrato sabato sera a Como. “Ciao, tu scrivi chilometri di robe su tmw. Ti leggo per addormentarmi”. Gli ho offerto un birrone bello fresco perché mi sembrava un complimento. A mente fredda rivorrei...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Raiola non è una minaccia ma una condanna: Tavecchio vigili per il bene dei vivai. Juve, multa Dani Alves. Sabatini prepara i colpi. Serie C, final four "format" da rivedere 19.06 - Quello che in molti non capiscono, dirigenti e tifoserie lontane dai colori rossoneri, che la battaglia sul caso-Donnarumma non riguarda solo il Milan o solo Donnarumma. E' una battaglia di sistema. I tifosi, invece, la racchiudono frettolosamente nel colore sociale e si perdono nel...

EditorialeDI: Marco Conterio

E' il calciomercato più bello del nuovo millennio. Casi shock e trasferimenti record: la top ten dei tormentoni ma siamo solo all'inizio 18.06 - E' un'estate calda, ma questo non è certo una novità. Solo che quest'anno, sotto l'ombrellone, ci stiamo già godendo la più bella e divertente sessione di mercato da anni a questa parte. In ordine sparso: la bomba Cristiano Ronaldo con il Real Madrid. L'avvento dei cinesi del Milan...

EditorialeDI: Mauro Suma

Donnarumma: costi quel che costi. Suning tra ex juventini ed ex milanisti. Da Cardiff a Castellammare 17.06 - Non l'ha ordinato nessuno ai tifosi del Milan di innamorarsi di Donnarumma. Nemmeno ai bambini ai quali, come per Kakà, e torneremo su questa nemesi, è particolarmente difficile spiegare cos'è successo. Ma non è il tempo del pistolotto moralistico: solo analisi e solo dettagli. Era...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Donnarumma, ecco perché va via. Una storia scandalosa. Il Real lo aspetta, ma anche la Juve. Tornerà in Primavera o andrà in tribuna. Piace Neto. Inter, via Perisic. Nel mirino Bernardeschi e Borja Valero. Allegri aspetta Iniesta 16.06 - Donnarumma, una storia scandalosa. Una società investe sul settore giovanile, fa crescere un bambino, lo lancia in serie A, gli offre cinque milioni di ingaggio per cinque anni (una follia) e lui che fa? A diciotto anni dice no, vuole andar via per più soldi e forse più gloria. Una...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Inter colpo a centrocampo, Juve passi avanti per N'Zonzi (e non solo), Milan il giorno di Donnarumma 15.06 - Si presenta Spalletti e spiega la sua filosofia. E mentre si presenta i suoi direttori lavorano per consegnargli una squadra che possa ricalcare più possibile le sue idee. Ecco perché è partita l'offensiva per Borja Valero. Il giocatore era già in cima alla lista dei desideri di Spalletti...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Milan regina del mercato ma il prezzo lo fa la Juve… Chelsea-Insigne, mai nella vita! Inter, Perisic partirà. Ania, l’amica che tutti sognano… 14.06 - Ormai il caldo si è impossessato delle nostre giornate. Le temperature sono sempre più hot, così come il mercato. Si parla di milioni come se fossero noccioline… Sontuoso quanto sta facendo il Milan. Zittiti tutti coloro che dubitavano della solidità della nuova proprietà cinese....

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve e il mercato segreto: 2 colpi fatti, N’Zonzi a un passo e… una sorpresa. Milan: la scelta di Donnarumma e i prossimi colpi del “Diavolo che non esiste”. Inter: novità su Lucas e in difesa non c’è solo Rudiger! E il Napoli... 13.06 - Ciao. Se state leggendo qui vi interessa il mercato del calcio, al limite la mia salute mentale. Ma forse più il mercato. Oggi facciamo un ripasso sulle formule lessicali utilizzate da tutti noi che discutiamo di acquisti e cessioni. Se non vi imbattete almeno una volta al giorno...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.