HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Chi tra le italiane passerà il girone di Champions League?
  Tutte
  Juventus, Inter e Roma
  Juventus, Inter e Napoli
  Juventus, Napoli e Roma
  Inter, Napoli e Roma
  Juventus e Roma
  Juventus e Inter
  Juventus e Napoli
  Inter e Roma
  Inter e Napoli
  Roma e Napoli
  Solo la Juventus
  Solo la Roma
  Solo l'Inter
  Solo il Napoli
  Nessuna

La Giovane Italia
Editoriale

Dybala-Messi, la differenza è abissale! Di Francesco, cena per Alisson… Inter, pensieri da grande! E brindiamo con Rooney…

13.09.2017 00:00 di Fabrizio Ponciroli  Twitter:    articolo letto 35515 volte

La Juventus ha perso al Camp Nou. Ci ha pensato Leo Messi a spegnere i sogni di gloria dei bianconeri. Tutti aspettavamo la consacrazione, l’ennesima, di Paulo Dybala. Non è andata benissimo… Ancora una volta, la Pulce ha confermato, a suon di giocate e leadership, di essere il numero uno e di poter “dialogare”, a certi livelli, solo con l’acerrimo nemico CR7. Una bocciatura totale per la Joya? No, ma basta indicarlo come “l’erede designato di Messi”. Al momento, c’è una differenza abissale tra i due. Per fortuna, l’età è dalla parte del 10 bianconero. Ecco, al ritorno, tuttavia, sarebbe meglio cercare di fare qualcosa in più… Juve ridimensionata dalla sconfitta con il Barça? No ma, indubbiamente, la solidità difensiva del recente passato è un lontano ricordo e se l’attacco non segna (Higuain, datti una mossa), sarà complicato fare bene in Champions League e gioire, nuovamente, in campionato. Mastica amaro la Vecchia Signora, impara in fretta Di Francesco. Il punto conquistato contro l’ostico Atletico Madrid è una grande iniezione di fiducia per il neo tecnico giallorosso (deve offrire una cena ad Alisson). Non sarà un 4-3-3 spumeggiante ma, per ora, pareggiare con una squadra che ha fatto due finali di Champions negli ultimi quattro anni vale come una vittoria… Ecco, la grande notizia è aver trovato un portiere, Alisson, di livello internazionale. Meglio tardi che mai…
L’Inter, purtroppo, in Europa non c’è… Dal martedì al giovedì, i tifosi nerazzurri possono dedicarsi ad altro ma, l’impressione, è che, il prossimo anno, non avranno tanto tempo libero. Nonostante qualche critica di troppo, la nuova Inter piace e diverte. Skriniar ha ringiovanito Miranda, Vecino e Borja Valero sono due certezze in mezzo al campo, Dalbert sta prendendo confidenza con la sua nuova realtà e c’è ancora da scoprire i vari Cancelo e Karamoh. Insomma, i nuovi acquisti, dopo tre giornate, sono tutti (o quasi) promossi a pieni voti. Poi ci sono i “vecchi”, rigenerati dalla “cura Spalletti”. Ammettiamolo, quanto sono forti Icardi e Perisic uno al fianco dell’altro? Tanto, tantissimo… Il Grande Luciano ha dato alla Beneamata le certezze di cui aveva bisogno. Ora, chi va in campo, sa cosa deve fare, è conscio di essere parte integrante di una squadra, non un singolo che va a caccia di gloria personale. Senza gli impegni europei, ecco che l’Inter potrebbe davvero diventare una fortissima candidata allo Scudetto. C’è il giusto mix di rabbia, voglia e felicità. E Spalletti, da troppo tempo, arriva secondo in Italia… Se poi a gennaio, con calma e raziocinio, dovesse arrivare un altro centrale per far rifiatare i vari Skriniar e Miranda (non ce ne voglia Ranocchia), attenzione all’Inter…
Chiudo con un pensiero ad un giocatore che ho sempre stimato (almeno in campo): Wayne Rooney. Tra qualche ora sarò a Reggio Emilia, a gustarmi Atalanta-Everton. Felicissimo di rivedere gli orobici in Europa, entusiasta all'idea di assistere ad una partita “live” di Rooney. La moglie Coleen lo vorrebbe “tutto casa e famiglia”. No, non è possibile… A 31 anni non si può chiedere ad uno come lui (19 titoli in bacheca) di starsene sul divano… Coleen non fare scherzi, lascialo giocare a Reggio Emilia… Brindiamo alla ghiotta occasione di vederlo, in calzoncini e maglietta, contro l’Atalanta. Ecco, forse “brindiamo” non è la maniera migliore per “introdurre” un campione simile ma, diciamocelo, una birra in più la possiamo anche concedere a Wayne, uno capace di deliziare gli amanti del calcio come pochi altri…


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

La Champions delle emozioni: ecco chi è "condannato" a vincere... 20.09 - E' tornata la Champions. Ed è tornata in tutto il suo splendore. La Champions esalta, la Champions non perdona. La Champions dimostra che la Juve ha una squadra forte fisicamente, tecnicamente e mentalmente, anche senza CR7, anzi con l'espulsione di CR7. Ha mandato all'inferno la...

EditorialeDI: Tancredi Palmeri

L’Inter ha il cuore, ma la testa? Ecco l’errore più grosso che sembra non vedere. Le ragioni per cui la Juventus è la favorita per la Champions. Il Napoli può aver già compromesso la qualificazione. Mentre per la Roma a Madrid è facile 19.09 - Forse il Tottenham aveva creduto di vincerla. E forse poteva anche avere ragione. Ma aveva sottovalutato un aspetto: mai dare per finito chi ha mangiato merda per 7 anni, ed adesso è disperato per uscire dalla sua condizione. Eppure, a prescindente dalla folle rimonta, l’Inter...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve e Douglas: il suo errore e quello "degli altri". Inter: ecco chi ha fretta di seppellire i nerazzurri. Milan: la ricetta di Gattuso (in barba alle "ombre"). Ridateci il Var, per carità. E su Barella... 18.09 - L’ombra di Conte. L’ombra di Conte è devastante. È su tutti. Su Spalletti. Su Gattuso. Su Di Francesco. Ma anche su di te. Al lavoro sei stato rimbrottato? C’è l’ombra di Conte. La tua ragazza ultimamente ti tratta male? Pensaci, potrebbe essere l’ombra di Conte. Sei pallido? Per...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Si scrive Inter, si legge crisi. Ronaldo e il gol: adesso via ai titoloni. Allarme Roma mentre Gattuso deve prendere una decisione 17.09 - Parlare di crisi dopo 4 giornate è prematuro. Non si possono lanciare allarmi e non si possono fare funerali ad uno che ha solo il raffreddore. Se è vero che abbiamo forzato un pò la mano per il titolo è altrettanto vero che l'Inter non ha solo il raffreddore ma la diagnosi è piuttosto...

EditorialeDI: Andrea Losapio

Il Var così è inutile, parte seconda. Ci hanno rotto il calcio: è tutto più che ridicolo. E il campionato sembra già finito 16.09 - In due settimane di pausa si sono sviluppati tre macrotemi: la Nazionale, il campionato dei tribunali e quello che sembra già finito, cioè la A, perché provate a pensare quando si sbloccherà Cristiano Ronaldo. Ieri si è aggiunto in maniera prepotente, ma in realtà è così dalla prima...

EditorialeDI: Niccolò Ceccarini

Inter ancora Modric nel mirino e si lavora per il rinnovo di Skriniar, Juve occhi su Marcelo, il Napoli vuole blindare Milik. Milan, oltre Rabiot piacciono Paquetà e Paredes 15.09 - Siamo appena a metà settembre eppure gennaio sembra così vicino, perché il mercato è sempre in movimento. E allora parto dall’Inter che ha cullato per alcuni giorni il sogno Modric. Il no netto di Florentino Perez ha chiuso ogni possibilità, ma ancora il rinnovo con il Real Madrid...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Dybala al Real, Pogba alla Juve, Griezmann allo United: si prepara un grande giro forse già a gennaio. Molto dipende da Zidane. E l’Inter non molla Modric. Sta per finire lo strapotere dei procuratori. Stop ai prestiti selvaggi 14.09 - Visto che il mercato non si ferma mai, le ultime che arrivano soprattutto dalla Spagna vale davvero la pena di cercare di intercettarle e valutarle. Da tempo i giornali spagnoli parlano di Dybala al Real, l’estate scorsa ci furono anche annunci ufficiali con relative smentite. Che...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Il mercato internazionale ai raggi X: l'Italia spende e gli affari sono sempre fra i soliti... 13.09 - La FIFA ha fatto la fotografia del mercato internazionale. Ovvero dei trasferimenti provenienti dalle federazioni estere. Un lavoro complesso, reso possibile dal TMS (il Transfer Matching Sistem): quindi non si tratta di proiezioni o di valutazioni, ma di dati certi. Sono dati aggregato...

EditorialeDI: Tancredi Palmeri

Cristiano Ronaldo ha distrutto la Spagna e il suo Mondiale dal di dentro, e Allegri lo ha aiutato. Ecco come. Mancini poteva avere ragione, ma c’è un particolare fondamentale che lui e la Figc hanno dimenticato su Euro2020 12.09 - E’ stato un piano perfetto. E noi distratti dal passaggio di Cristiano Ronaldo alla Juventus. Altroché. Diabolico CR7, che arrivando ai Mondiali con il Portogallo campione d’Europa, e avendo nel proprio gruppo la Spagna, ha usato tutte le armi per farla fuori, anche se non è bastato...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Italia: un anno senza vittorie (ma non diamo la colpa agli stranieri). In arrivo la quarta giornata, ma c’è già chi parla “del mercato di gennaio” (pietà…). Inter: per il rinnovo di Icardi… non c’è fretta 11.09 - Siamo in piena pausa per la Nazionale. Ma il peggio è passato. Da oggi smetteremo di far finta che ce ne freghi qualcosa della Nations League (“La Nations League è importante!”) e torneremo a creare nuovi casi mediatici: perché Ronaldo non ha segnato durante la pausa? (“perché è bollito!”)....
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy