HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Ottavi di Champions: chi ha più possibilità tra Inter e Napoli?
  Andranno entrambe agli ottavi
  Si qualificherà solo il Napoli
  Si qualificherà solo l'Inter
  Verranno entrambe eliminate

La Giovane Italia
Editoriale

Ecco la settimana più bella: Juve, sistema la difesa. Inter, niente aste? Per Keita farai lo stesso? Mirabelli e i finti perbenisti...

Direttore di Sportitalia e Tuttomercatoweb
28.08.2017 08:03 di Michele Criscitiello  Twitter:    articolo letto 69118 volte
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews

Mentre inizio a scrivere fanno passare in tv, mille volte, le immagini di Mihajlovic che spinge tutti; perfino il suo vice Lombardo. Vorrei fare la morale e scrivere robe da "Questo signore dà il cattivo esempio" oppure "Lombardo dovrebbe dimettersi" e chiuderei con.. i"l Torino dovrebbe multarlo". Invece lascio la predica ai preti e ai finti perbenisti, di cui mi occuperò più in basso sulla vicenda Milan-Mirabelli e Kalinic che se non fa bene torna di là! Chi fa calcio pulito vive di emozioni, non ragiona e fa cose di cui si pente due minuti dopo. Si vive la partita e se qualcosa va storto, sale il sangue al cervello. Per questo il calcio è fatto per uomini veri e non stiamo facendo la ritmica. Mihajlovic non mi sta neanche tanto simpatico ma capisco che sbrocchi durante la gara. Si sarà scusato dopo due minuti con i suoi collaboratori e chi è uomo di calcio capisce che può succedere. Certo, meglio che non succeda, ma non ha ammazzato nessuno e tra uomini veri tutto passa. I problemi, nel nostro mondo, sono altri.
Questa è la settimana più bella dell'anno per gli appassionati di calciomercato. Il 31 si chiuderà con il botto. Oggi sarà la giornata decisiva per Schick, con Ferrero che incontrerà la Roma per chiudere. Sabatini dice che non partecipa ad aste ma non ha capito forse che il mercato si chiama così proprio per questo. La verità è che Sabatini non vuole Schick ma vuole andare su Keita e ha programmato tutto da due mesi con l'amico Calenda. Se la giocata gli riesce avrà fatto bingo e vorremo poi chiedere, senza disturbo, la commissione prevista per Keita all'Inter. Schick alla Roma sarebbe la scelta più sensata per tutti; alla Juve non serve e all'Inter Keita sarebbe il giusto promesso spesso. La Juve su Keita ci resta, ha mollato Schick ma sinceramente crediamo che ai bianconeri serva più uno, forse due, difensori che l'ennesimo attaccante. Rugani non si sta dimostrando all'altezza, non di Bonucci, ma in generale della Juventus. Il tempo gli verrà concesso ma, sicuramente, dovrà cambiare in fretta e drasticamente il suo rendimento se vorrà tenersi la Juve a lungo. Marotta e Paratici sono bravissimi a fare questo lavoro, Paratici è un top che ci invidia mezza Europa, e non possiamo noi poveri mortali dare consigli alla Juve ma da Var Sport un difensore, forse due, lo prenderemmo. Queste prime giornate di campionato dicono che la Var serve ma se la consulti troppo spesso, alla lunga, ci annoiamo. Rizzoli è stato un grande arbitro e sarà un grande designatore. Va bene la novità, ma dica ai suoi arbitri di non spezzare troppo i ritmi delle gare che stiamo giocando a calcio. Il football americano non fa per noi italiani. E' passato qualche giorno ma vorrei tornare sulla questione Milan nel giorno della presentazione di Kalinic. Stimiamo la Fiorentina e il suo modo di fare calcio ma il falso moralismo ci disgusta. Il comunicato stampa contro Mirabelli è stato imbarazzante, così come ha sbagliato il Milan a scusarsi. Una battuta di due parole, senza malizia ma con un pizzico di genuinità, ha fatto scatenare un inutile putiferio. "Se non fai gol torni là". Dov'è l'offesa? Tornì là= torni a Fienze= torni da dove sei venuto= torni da dove sei voluto scappare con certificato medico. Non c'è stata alcuna offesa al club e alla città. Sicuramente la Fiorentina dovrebbe sentirsi più offesa dalla volontà di fuggire di Kalinic che da due parole di Mirabelli che, come colpa, ha quella di essere uomo di calcio e uomo vero in un mondo di ladri e di finti perbenisti che parlano anche bene ma razzolano molto male.
W l'Italia...


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

La vittoria di Allegri e la sconfitta di Spalletti. Cancelo, rimpianto nerazzurro e clamorosamente sottovalutato in Europa. Agnelli-Zhang segnano la fine della storica rivalità tra Juventus e Inter? 09.12 - Il tempo dei bilanci di fine anno si avvicina ma è chiaro che tracciare una linea su quel che è stato di questo 2018 non sia complicato. La gara di due sere fa di Torino ne è la chiara fotografia: il coraggio non basta, la Juventus prepara Capodanno da febbraio mentre le altre sono...

Editoriale DI: Niccolò Ceccarini

Napoli e Giuntoli il matrimonio va avanti, si lavora ancora per Zielinski. Milan, per Cahill c’è l’ok del Chelsea ma resta l’ostacolo ingaggio. La Juventus ripensa a Isco. Roma anche Weigl nella lista di Monchi. Fiorentina su Sansone 08.12 - Meno di un mese e il mercato sarà di nuovo aperto. E allora parto subito con il Napoli e con Cristiano Giuntoli. Un matrimonio destinato a durare ancora a lungo. Con De Laurentiis il feeling è forte e le parti sono vicine a prolungare il rapporto per continuare un ciclo che si è aperto...

Editoriale DI: Enzo Bucchioni

Marotta sfida la Juventus. Duello a tutto mercato per Barella, Chiesa, Milinkovic Savic, Martial e non solo: il sogno è Dybala nerazzurro. Spalletti, i segreti per fermare Allegri. Un Ronaldo dall’altra parte vent’anni dopo il rigore contestato 07.12 - Marotta non è ancora un dirigente dell’Inter, almeno in via ufficiale. Per opportunità sarà presentato soltanto giovedì prossimo, dopo la sfida di questa sera con la Juve, il suo passato ancora vivo e caldo. Tutto sommato la scelta di Suning è condivisibile, nel calcio ci sono già...

Editoriale DI: Luca Marchetti

Vince sempre il più ricco? E come si fa a batterlo? 07.12 - Spesso si fanno discorsi relativi al fatturato e alla capacità di spesa. È evidente che se hai più soldi sei avvantaggiato: diciamo che come minimo puoi permetterti più errori. Ma da qualche tempo a questa parte, soprattutto in Italia, sembra quasi si sia innestato un circolo virtuoso...

Editoriale DI: Tancredi Palmeri

Derby d’Italia: ma davvero l’Inter pensa di avere qualche speranza? La Juve allo Stadium prepara una vittoria dal sapore spietato. Quello che deve temere la Juventus è su Isco: Paratici sta lavorando, ma la situazione è complicata 05.12 - Era dal 2010 che non si giocava un derby d’Italia al venerdì, occasione che può essere di buon auspicio per entrambe: perché era l’ultimo anno in cui un’italiana vinse la Champions, e quell’italiana fu l’Inter - e il derby si anticipò appunto prima della semifinale Inter-Barcellona. Ma...

Editoriale DI: Fabrizio Biasin

Juve: l'incredibile "fame" bianconera e un solo dubbio. Inter: su Spalletti bisogna darsi una regolata. Milan: altalena Gattuso, da "inadatto" a "mister modello". Tutte le rogne del Var... 04.12 - Il problema del Var che fa incazzare tutti come delle bestie (giustamente) è un non-problema, nel senso che non dipende mica dal Var. Prendersela col Var è come prendersela col semaforo che “questo rosso dura troppo! Maledetto!”. Oh, mica lo decide lui. Ecco, qui la questione...

Editoriale DI: Michele Criscitiello

La Juventus non ammazza il campionato ma tutto il sistema. L'inutilità del Var. Milan, serve la svolta a gennaio. Serie B e C, quando le decisioni? 03.12 - Non è un discorso di essere tifosi della Juventus oppure no. Quelli che leggerete sono solo complimenti verso la società, i tifosi, la squadra, Allegri, i magazzinieri, la segreteria, l'ufficio stampa e l'autista della Juventus. Però il problema non è la Juve, il vero problema è che...

Editoriale DI: Raimondo De Magistris

Dai mecenati al FFP, dai crac alla noia. Così non va: come ripensare la Serie A? O si vara la Superlega o si cambiano le regole, guardando a modelli molto diversi come quello NBA 02.12 - È appena iniziato il mese di dicembre, non siamo ancora al giro di boa della Serie A e tra gli italiani che vivono di pane e pallone ci sono due correnti di pensiero. Ci sono coloro che considerano il discorso Scudetto già concluso, chi dice che raggiungere una Juventus che finora...

Editoriale DI: Niccolò Ceccarini

Di Francesco merita ancora fiducia, a gennaio 2 acquisti. L’Inter si inserisce nella corsa a Tonali, per Gabigol spunta l’ipotesi Premier. Milan per la difesa uno tra Christensen e Cahill. Fabregas più di un’idea ma costi alti 01.12 - Di Francesco e il futuro. Un futuro ancora giallorosso. Merita fiducia anche se la sconfitta con il Real ha fatto riemergere i soliti problemi, soprattutto la mancanza di continuità. La partita di martedì sera va analizzata bene. Il primo tempo è stato molto buono. Casomai è inspiegabile...

Editoriale DI: Enzo Bucchioni

Fabregas al Milan, manca solo l’ok di Abramovich. Ibra già fatto. Juve punta i giovani Ndombelè e Gedson Fernandes, Ramsey più vicino, Isco nel mirino. Inter, Marotta vuole Martial. Perisic può partire per Chiesa 30.11 - Il Milan ha buone possibilità di portare a casa a gennaio Cesc Fabregas, 31 anni, panchinaro di lusso del Chelsea. Il centrocampista spagnolo con Sarri gioca pochissimo ed ha capito che il progetto di rilancio dei rossoneri può allungargli una straordinaria carriera. All’inizio della...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
-->