VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
Telegram
SONDAGGIO
Chi è attualmente il numero nove più forte del mondo?
  Harry Kane
  Mauro Icardi
  Gonzalo Higuain
  Robert Lewandowski
  Romelu Lukaku
  Luis Suarez
  Edinson Cavani
  Alvaro Morata
  Edin Dzeko

Editoriale

Elliot, Gattuso, mercato: la società deve scegliere in fretta

26.01.2018 00:00 di Luca Serafini   articolo letto 9063 volte

Il doppio confronto con la Lazio segna un bivio fondamentale per il prosieguo della stagione rossonera. In campionato è necessario non perdere ulteriore terreno dal trenino che tira la corsa, in Coppa Italia mancano 180' a una finale che sarebbe ricca di speranze sportive, ma potrebbe rivelarsi salvifica anche per la contabilità. Gattuso prosegue il suo lavoro con un obiettivo preciso: deve dare alla squadra una continuità nei 90' che fin qui non ha mai avuto, regalando scampoli incoraggianti (il primo tempo di Cagliari è stato uno dei migliori in assoluto), senza però arrivare in fondo. Solo nel derby di Coppa Italia, durato mezz'ora in più, il Milan è stato capace di tenere in mano la partita per tutta la sua durata. Quel Milan serve adesso. E fino a maggio.

L'impegno e i risultati per Gattuso potrebbero cambiare le prospettive in maniera sostanziale. Il suo futuro potrebbe non configurare un semplice, umile rientro nei ranghi. Il problema è che Fassone e Mirabelli non possono aspettare maggio: devono monitorare le prossime settimane per prendere una decisione, affnchè la scelta dell'allenatore per il 2018-19 sia ponderata, condivisa, sostenuta e rappresenti quella definitiva secondo il percorso che il club ha deciso di intraprendere. I giochi non si fanno a maggio, è necessario anticipare i tempi. Tra i compiti che Ringhio sta svolgendo con cura e dedizione sui campi di Milanello, una delle priorità che determinano a cascata molte di quelle accessorie, è il recupero di giocatori come Bonucci, Biglia, Kalinic, Silva alzandone sensibilmente il livello di rendimento. Con Chalanoglu l'operazione è stata intrapresa, con Kessié sta dando eccellenti risultati, nel mucchio non dimentico l'ondivago Rodriguez né altri che appaiono dispersi o ai margini del progetto come Musacchio, Abate, Montolivo, Antonelli, gli stessi Gomez e Paletta le posizioni dei quali sono figlie della situazione societaria. Mi spiego meglio.

Qualcuno mi ha chiesto dove stia il vantaggio nel rifinanziare con un altro soggetto, il debito contratto con Elliot. Bisogna considerare che il contratto siglato con il fondo americano è un mappazzone di decine e decine di pagine, piene di vincoli e condizioni. Ora, salvaguardate ovviamente quelle relative alle garanzie, Fassone prova a liberarsi dalle clausole che impediscono - ad esempio - le cessioni di giocatori come Gomez e Paletta appunto, perché Elliot considera i cartellini dei giocatori (tutti) il vero patrimonio liquido disponibile, al di là del valore del marchio. Il che significa che gli stessi Suso e Donnarumma, allo stato attuale, sarebbero incedibili, ma per una pura questione di accordi tra chi ha prestato e chi ha ricevuto, non per vicende sportive né tanto meno affettive. 

L'ultimo compito di Gattuso, infatti, è quello di chiudere la squadra sotto a una campana di vetro, tenendola lontana e sorda da qualsiasi questione riguardi il futuro di questa proprietà, nonché dalle voci che quotidianamente mirano a scalpellarne la credibilità e la solidità.    


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Primavera Cutrone e Primavera Merrill Lynch. Juventus europea, stampelle e pareggio. Napoli provinciale, limiti e sconfitta 17.02 - Dalla Primavera rossonera arriva Patrick Cutrone e alla Primavera come stagione prossima ventura guarda tutto il Milan che sta lavorando per la propria nuova struttura finanziaria pre-Elliott e, possibilmente, post-Elliott. Insomma, pre ottobre 2018. Ci sono grandi novità in vista...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Ecco perché la Juve non ha battuto il Tottenham. Mancano i campioni. Le grandi lontane. Campionato non allenante. Napoli, vai fuori dalla Coppa 16.02 - La Juventus può ancora ribaltare il risultato a Londra, è giusto pensarlo e crederlo. L’impresa è difficile, ma possibile, conosciamo bene il calcio e anche il carattere dei bianconeri. Il pareggio con il Tottenham però è stato liquidato troppo in fretta come un incidente di percorso....

EditorialeDI: Luca Marchetti

Il calciomercato di oggi, i nomi di ieri. Quanto varrebbero ora i big che ci hanno fatto sognare. Da Ronaldo a Totti, da Maradona a Platini: ecco le loro valutazioni... 15.02 - Quando Totti ha detto (a Sky) che nel mercato di oggi varrebbe almeno 200 milioni di euro è scattato in testa a tutti il solito giochino. Ma quanto varrebbero ora i grandi campioni del passato, Totti compreso? Non è la prima volta che ci si pensa, non è la prima volta che si fa. Proprio...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Inter tra riscatti, governo e sogni… Lazio-de Vrij, dipende da Lotito! Europa League, no alle seconde linee! 14.02 - L’Inter, seppur faticando, è tornata a vincere. Da oggetto misterioso, il giovane Karamoh si è trasformato in “enfant prodige”… Mentre Epic Brozovic ha iniziato una guerra con l’intero popolo San Siro (il croato è destinato a perdere, anche malamente), il 19enne francesino, ex Caen,...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: il messaggio di Allegri e la firma “segreta”. Inter: una Kara spallata agli autolesionisti (e le voci dalla Cina...). Milan: il fallimento di chi tifa fallimento. Napoli: che musica l'orchestra Sarri, ma occhio al bivio. 13.02 - Ciao, sono reduce da Sanremo. Non c’ero mai stato. A Sanremo c’è l’Altra Sanremo. L’Altra Sanremo non si vede in televisione, altrimenti tutti direbbero “minchia! Altro che Sanremo!”. L’Altra Sanremo è un delirio di cene alle 2 del mattino, feste alle 3 e “festini” fino all’alba. C’è...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Un Napoli così vale il miliardo di euro... Rino, adesso arriva il bello. Inter, gioia e fatica. La favola Chievo mostra le prime crepe 12.02 - Siamo sempre esterofili. Amiamo la Germania per la birra e per gli stadi. Amiamo l'Inghilterra per il pubblico e per i soldi della Premier. Forse amiamo anche la Francia che ha un campionato mediocre, ma il PSG e la Torre Eiffel. Ora, però, una cosa la possiamo dire: in Italia abbiamo...

EditorialeDI: Raimondo De Magistris

In Europa resiste solo la Serie A grazie al miracolo Napoli. Bernardeschi come Dybala: c'è il marchio Allegri. Spalletti e Di Francesco: chi salta a maggio? 11.02 - Ha ragione Maurizio Sarri quando paragona la Juventus al Bayern Monaco. Lo dice la storia, la tradizione vincente e un fatturato che è completamente differente da quello delle altre 19 squadre di Serie A. In attesa del ritorno ad alti livelli delle milanesi, che ormai aspettiamo invano...

EditorialeDI: Mauro Suma

Gattuso: il Milan dice la verità. Mazzarri: infierire est diabolicum. Sarri: su Ghoulam si gioca lo Scudetto. Mancini: la Nazionale la vuole davvero 10.02 - Gattuso non si conta. Gattuso si pesa. Senza sapere quanto dureranno e a dove porteranno i miglioramenti della squadra in campionato, senza sapere se il Milan andrà in finale di coppa Italia e senza sapere se supererà zero, uno o più turni di Europa League, Rino ha già convinto. Per...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Arbitro napoletano per la Juve, l’ultima follia dei complottisti che non la smettono di inquinare il calcio. Dybala lascia la casa a Torino. Anche Ronaldo spinge Icardi al Real. E l’Inter cosa aspetta a ridiscutere la clausola? 09.02 - Finalmente un campionato incerto, due squadra in corsa per lo scudetto, uno straordinario Napoli per il gioco che esprime, un’altrettanto straordinaria Juventus che non molla un centimetro, eppure c’è qualcuno che questa volata non se lo gode.  Ma come si fa nel 2018 a pensare ancora...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Il mercato non finisce mai: l’Inter mani su Martinez, Napoli Younes e Sarri e Gattuso sempre più rossonero... 08.02 - È davvero passata già una settimana dalla fine del mercato. Non ce ne siamo neanche accorti, davvero, e la battuta (troppo semplice) che è perché anche durante il mercato non è che è successo molto non ve la passo. Semplicemente le società hanno continuato a lavorare... Il colpo...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.