HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Chi tra le italiane passerà il girone di Champions League?
  Tutte
  Juventus, Inter e Roma
  Juventus, Inter e Napoli
  Juventus, Napoli e Roma
  Inter, Napoli e Roma
  Juventus e Roma
  Juventus e Inter
  Juventus e Napoli
  Inter e Roma
  Inter e Napoli
  Roma e Napoli
  Solo la Juventus
  Solo la Roma
  Solo l'Inter
  Solo il Napoli
  Nessuna

La Giovane Italia
Editoriale

Giù le mani da Nainggolan… Verdi, la risposta è ok! Inter, nomi all’altezza? Quanto vale oggi CR7?

17.01.2018 00:00 di Fabrizio Ponciroli  Twitter:    articolo letto 23963 volte

A Milano fa freddo… Di colpo, pare che l’inverno si sia ricordato di esistere. Anche il calciomercato pare “bloccato” in una morsa gelida. Non si muove quasi nulla. A chiacchiere stiamo a 1000, come sempre. C’è un nome che continua ad essere scritto a lettere cubitali: RADJA NAINGGOLAN. In Cina lo aspettano da tempo, i top club europei pure ma, dico a gran voce: giù le mani da Nainggolan. La Roma, se davvero ha un progetto importante, non può prescindere dal belga. Anche davanti ad un’offerta “irrinunciabile”, Nainggolan va blindato, incatenato, legato a doppia mandata… Non esiste una Roma vincente, senza Nainggolan in campo. Gli altri sono sacrificabili, lui no. Non ha ancora 30 anni (li compirà il prossimo 4 maggio) e, se Di Francesco trova il modo di avvicinarlo alla porta avversaria, è uno di quei centrocampisti che vorresti sempre al fantacalcio. Certo, magari non farà 14 gol come lo scorso anno ma la vena realizzativa del belga è lampante… Il tifo organizzato giallorosso sembrerebbe pronto a scendere in piazza per far capire il proprio attaccamento a Nainggolan, a prescindere dalla stupidaggine di Capodanno (grave ma non tale da inficiare il rapporto con la città e il popolo della Roma). E, aggiungo, la Serie A non può ancora permettersi di perdere Nainggolan… Non ancora (idem per Dybala).
Passiamo a Verdi. Il suo “no, grazie” al Napoli ha fatto scalpore. Si sono fatti paragoni importanti, con gente come Riva, Rossi, Di Natale, Roby Baggio e tanti altri, tutti capaci di rifiutare la grande offerta… Sicuramente il buon Simone ha scelto con la sua testa. Poteva andare al Napoli e far parte di una big, ha preferito restare a Bologna e continuare a crescere, giocando con continuità. Decisione da rispettare, figlia di un 25enne che non ha mai avuto problemi a intraprendere il sentiero più tortuoso, complicato, imprevedibile. Come quando ha deciso di trasferirsi in Spagna, all’Eibar. Un’esperienza per crescere, proprio come la scelta di rimanere al Bologna. Se, davvero, il Napoli crede in questo giovane, a giugno ci sarà modo e tempo per riparlarne. Sicuramente, al giorno d’oggi, con i procuratori a dettar legge, la presa di posizione di Verdi è da evidenziare.
Da evidenziare è anche il mercato dell’Inter. Lisandro Lopez, Ramires e Rafinha. Salvo sorprese, saranno questi i tre rinforzi che Spalletti avrà a disposizione per la seconda parte della stagione in corso. Anzi, forse due su tre (Ramires pare destinato a restare in Cina). Sono nomi all’altezza dell’Inter? Qualche dubbio c’è. Lisandro Lopez, classe 1989, non gioca più di 20 gare in un campionato dalla stagione 2013/14, al Getafe. E Rafinha? Il fratello maggiore, Thiago, è buonissimo, infatti gioca nel Bayern Monaco. Lui, il fratello minore, è un jolly ma di cristallo. Può giocare ovunque anche se, la sua miglior stagione, al Celta, l’ha visto impiegato come trequartista. Gli infortuni lo accompagnano da sempre. Una scommessa, proprio come Lisandro Lopez (anche se Rafinha, a livello di talento, è una certezza). Ecco, l’Inter sta scommettendo sulla voglia di rivalsa di due giocatori che, potenzialmente, potrebbero essere importanti. Appunto, potenzialmente…
Chiudiamo con la notizia che ha sconvolto la Terra e gli amici alieni nascosti su Marte: CR7 è pronto a lasciare, dopo nove stagioni, il Real Madrid. Mourinho lo aspetta a Manchester per vincere, insieme, la Champions League, come nel lontano 2007/08, ultima volta che i Red Devils sono saliti sul tetto d’Europa. Ma quanto vale oggi CR7? Da 16 anni è protagonista in campo, con più di 700 gare da professionista. Il prossimo 5 febbraio compirà 33 anni. Quante stagioni, da fuoriclasse, gli rimangono? Vale davvero la famosa clausola da un miliardo di euro che tanto viene citata in Spagna? Un fatto è certo: il CR7 azienda vale moltissimo. Di fatto si compra un brand globale… E il Cristiano Ronaldo giocatore? Il prezzo è legato alla sua voglia di continuare ad essere il primo della pista. Se ancora ha il fuoco dentro, allora giusto fare ponti d’oro per lui. Pur sapendo che l’età, ad un certo punto, diventa un fattore determinante, per tutti. Un esempio: Platini ha smesso di giocare a 33 anni… Zidane a 34…


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Var, ora è uno scandalo. Ecco perché gli arbitri sono tornati indietro e non lo usano quasi più. Il caso Ronaldo lo imporrebbe anche in Champions. La guerra fra Infantino (Fifa) e Ceferin (Uefa) dietro il cambio di linea 21.09 - Chi ha ucciso il Var? Quasi il titolo di un giallo, ma in effetti quello che sta succedendo ha molto del giallo. Nello scorso campionato di serie A il Var era stata una piacevole novità, un elemento in grado di aiutare gli arbitri e portare l’idea di giustizia e serenità nel calcio,...

EditorialeDI: Luca Marchetti

La Champions delle emozioni: ecco chi è "condannato" a vincere... 20.09 - E' tornata la Champions. Ed è tornata in tutto il suo splendore. La Champions esalta, la Champions non perdona. La Champions dimostra che la Juve ha una squadra forte fisicamente, tecnicamente e mentalmente, anche senza CR7, anzi con l'espulsione di CR7. Ha mandato all'inferno la...

EditorialeDI: Tancredi Palmeri

L’Inter ha il cuore, ma la testa? Ecco l’errore più grosso che sembra non vedere. Le ragioni per cui la Juventus è la favorita per la Champions. Il Napoli può aver già compromesso la qualificazione. Mentre per la Roma a Madrid è facile 19.09 - Forse il Tottenham aveva creduto di vincerla. E forse poteva anche avere ragione. Ma aveva sottovalutato un aspetto: mai dare per finito chi ha mangiato merda per 7 anni, ed adesso è disperato per uscire dalla sua condizione. Eppure, a prescindente dalla folle rimonta, l’Inter...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve e Douglas: il suo errore e quello "degli altri". Inter: ecco chi ha fretta di seppellire i nerazzurri. Milan: la ricetta di Gattuso (in barba alle "ombre"). Ridateci il Var, per carità. E su Barella... 18.09 - L’ombra di Conte. L’ombra di Conte è devastante. È su tutti. Su Spalletti. Su Gattuso. Su Di Francesco. Ma anche su di te. Al lavoro sei stato rimbrottato? C’è l’ombra di Conte. La tua ragazza ultimamente ti tratta male? Pensaci, potrebbe essere l’ombra di Conte. Sei pallido? Per...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Si scrive Inter, si legge crisi. Ronaldo e il gol: adesso via ai titoloni. Allarme Roma mentre Gattuso deve prendere una decisione 17.09 - Parlare di crisi dopo 4 giornate è prematuro. Non si possono lanciare allarmi e non si possono fare funerali ad uno che ha solo il raffreddore. Se è vero che abbiamo forzato un pò la mano per il titolo è altrettanto vero che l'Inter non ha solo il raffreddore ma la diagnosi è piuttosto...

EditorialeDI: Andrea Losapio

Il Var così è inutile, parte seconda. Ci hanno rotto il calcio: è tutto più che ridicolo. E il campionato sembra già finito 16.09 - In due settimane di pausa si sono sviluppati tre macrotemi: la Nazionale, il campionato dei tribunali e quello che sembra già finito, cioè la A, perché provate a pensare quando si sbloccherà Cristiano Ronaldo. Ieri si è aggiunto in maniera prepotente, ma in realtà è così dalla prima...

EditorialeDI: Niccolò Ceccarini

Inter ancora Modric nel mirino e si lavora per il rinnovo di Skriniar, Juve occhi su Marcelo, il Napoli vuole blindare Milik. Milan, oltre Rabiot piacciono Paquetà e Paredes 15.09 - Siamo appena a metà settembre eppure gennaio sembra così vicino, perché il mercato è sempre in movimento. E allora parto dall’Inter che ha cullato per alcuni giorni il sogno Modric. Il no netto di Florentino Perez ha chiuso ogni possibilità, ma ancora il rinnovo con il Real Madrid...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Dybala al Real, Pogba alla Juve, Griezmann allo United: si prepara un grande giro forse già a gennaio. Molto dipende da Zidane. E l’Inter non molla Modric. Sta per finire lo strapotere dei procuratori. Stop ai prestiti selvaggi 14.09 - Visto che il mercato non si ferma mai, le ultime che arrivano soprattutto dalla Spagna vale davvero la pena di cercare di intercettarle e valutarle. Da tempo i giornali spagnoli parlano di Dybala al Real, l’estate scorsa ci furono anche annunci ufficiali con relative smentite. Che...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Il mercato internazionale ai raggi X: l'Italia spende e gli affari sono sempre fra i soliti... 13.09 - La FIFA ha fatto la fotografia del mercato internazionale. Ovvero dei trasferimenti provenienti dalle federazioni estere. Un lavoro complesso, reso possibile dal TMS (il Transfer Matching Sistem): quindi non si tratta di proiezioni o di valutazioni, ma di dati certi. Sono dati aggregato...

EditorialeDI: Tancredi Palmeri

Cristiano Ronaldo ha distrutto la Spagna e il suo Mondiale dal di dentro, e Allegri lo ha aiutato. Ecco come. Mancini poteva avere ragione, ma c’è un particolare fondamentale che lui e la Figc hanno dimenticato su Euro2020 12.09 - E’ stato un piano perfetto. E noi distratti dal passaggio di Cristiano Ronaldo alla Juventus. Altroché. Diabolico CR7, che arrivando ai Mondiali con il Portogallo campione d’Europa, e avendo nel proprio gruppo la Spagna, ha usato tutte le armi per farla fuori, anche se non è bastato...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy