HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Qual è il vostro miglior acquisto dopo il primo trimestre?
  Muriel (Atalanta)
  Nainggolan (Cagliari)
  Ribery (Fiorentina)
  Lukaku (Inter)
  De Ligt (Juventus)
  Hernandez (Milan)
  Kulusevski (Parma)
  Lozano (Napoli)
  Smalling (Roma)
  Caputo (Sassuolo)

La Giovane Italia
Editoriale

Gli intermediari, la FIFA e i soldi delle società

05.12.2019 00:00 di Luca Marchetti   articolo letto 7156 volte
© foto di Federico De Luca

Su 17896 trasferimenti internazionali in 3558 sono stati utilizzati intermediari (quasi il 20% del totale) per una spesa complessiva di 653,9 milioni di dollari in commissioni. Così recita il report Fifa, che prende in considerazione tutti i trasferimenti di tutto il mondo.
Nella maggior parte dei casi (2657) l’intemediario è l’agente del giocatore, ovvero rappresenta il trasferito. In 1300 casi circa l’intermediario lavora per la società che compra, in 395 casi invece l’intermediario lavora per chi vende. E in alcune situazioni queste figure si intrecciano (solo in 74 casi tutte e tre le parti usufruivano di un intermediario).
Nel caso dell’intermediario per il club che compra la percentuale sul totale è rimasta pressoché invariata rispetto all’anno precedente (7,3% sul totale), percentuale che naturalmente sale quando si ragiona su trasferimenti a parametro zero. I club italiani che utilizzano gli intermediari sono in testa a questa classifica, seppur in ribasso rispetto allo scorso anno: 151 operazioni su 371 acquisti sono state gestite da un intermediario. In Inghilterra il 36% (ma ke operazioni sono 252) in Galles 29% (34 operazioni) Naturalmente più cresce il valore dell’operazione più gli intermediari lavorano.
Italia presente, stavolta al secondo posto, anche nell’utilizzo dell’intermediario in fase di cessione, e in questi caso la percentuale sale rispetto alla passata stagione: 19,9% contro il 16,9, per un totale di 53 operazioni. Ah, al primo posto c’è la Serbia, con 16 operazioni che rappresentano il 20,8% del totale dei trasferimenti all’estero di giocatori che erano in Serbia.
Quello che è nettamente salito rispetto alla passata stagione con un incremento del 19,2% è il compenso agli intermediari. In totale - come detto - 653.9 milioni di euro. Più o meno due terzi pagati dalle squadre compratrici, un terzo da quelle venditrici. E volete sapre chi paga di più? I club italiani, naturalmente. 101.4 milioni di dollari spesi da chi compra, 29,1 spesi da chi vende. 130,5 in totale. Più dei club inglesi (103,6), più dei tedeschi (84,6), più dei portoghesi e spagnoli (78,1 e 75 rispettivamente). Senza contare poi i soldi che invece arrivano agli intermediari dai giocatori, quando rappresentano i propri interessi. Qui la Fifa, fa delle medie guardando la nazionalità dei tesserati. E valutando solo i trasferimenti internazionali, l’Italia non c’è.
Ma questi cambia poco il senso del discorso. Visto che spesso sentiamo dire - soprattutto dagli addetti ai lavori - che i procuratori (o gli intermediari) determinano, gli intermediari governano. Forse sarà anche vero, visto che hanno molte capacità, magari c’è anche quella di poter indirizzare una trattativa. Ma è altrettanto evidente come tutti nel modno - soprattutto in Europa e soprattutto in Italia - utilizzano uesti professionisti. È un cane che si morde la coda: hanno troppo “potere”, ma invece di scardinare il sistema si alimenta (perché costretti o perché più comodo?) e così il giro riparte, di nuovo, si rialimenta. E quindi (come sull’uovo e la gallina) il calciomercato è governato dagli intermediari o agli intermediari l’hanno dato in mano le società?
Prima delle notizie del mercato di gennaio, può essere un buono spunto di riflessione...


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Il preoccupante segnale Juve, crollata dopo l'uscita di Bentancur. La coperta corta dell'Inter che sogna a gennaio, il crollo del ciclo finito a Napoli. Fonseca e una nuova Roma, la Lazio che vuol fare il Leicester 08.12 - Sono stati due giorni densi di spunti di riflessione. L'apertura con l'Inter che patisce i freddi d'inverno con una coperta troppo corta per l'alta quota, o quanto meno per non andare in ipotermia da brame di gloria senza cadere. Fa bene Antonio Conte a chiedere, gli servono quantità...

Editoriale DI: Niccolò Ceccarini

Juventus, Cristiano Ronaldo resta almeno fino al 2021 e fissa gli obiettivi: Champions League e Pallone d’Oro. Per Demiral pronta l’offerta del Milan. Marotta e Paratici, che sfida per Tonali a giugno. Il Real Madrid su Koulibaly 07.12 - Ormai manca meno di un mese all’inizio del mercato e le strategie cominciano ad essere chiare. Parto dal futuro di Cristiano Ronaldo. Resterà sicuramene anche l’anno prossimo alla Juventus. Poi a fine 2021 farà le sue valutazioni, la Cina potrebbe essere un’ipotesi, ma ad oggi la...

Editoriale DI: Enzo Bucchioni

Tonali alla Juventus, Kulusevski all’Inter a gennaio: patto di non aggressione. Conte e Sarri, ecco chi vincerà. Ibra al Milan, presto l’annuncio. Napoli, un compromesso per portare Ancelotti a fine stagione 06.12 - Il ricordo della vicenda Lukaku è ancora fresco e una volta di più Juventus e Inter si ritrovano sugli stessi obiettivi. Tonali piace all’Inter? Ma lo vuole anche la Juve. Kulusewski pronto per la Juve? Ma l’Inter non molla. Ovvio, quasi normale, che due grandi società e...

Editoriale DI: Luca Marchetti

Gli intermediari, la FIFA e i soldi delle società 05.12 - Su 17896 trasferimenti internazionali in 3558 sono stati utilizzati intermediari (quasi il 20% del totale) per una spesa complessiva di 653,9 milioni di dollari in commissioni. Così recita il report Fifa, che prende in considerazione tutti i trasferimenti di tutto il mondo. Nella...

Editoriale DI: Tancredi Palmeri

Ibra-Milan: ecco cosa manca. Perché non si può criticare la mediocrità finora espressa da Sarri? Se la ride Allegri. Cristiano, ma perché? La Juve difende: la Champions val bene una messa Cristiana.Il miracolo di Conte all’Inter, chi disturba? 04.12 - Il passo Ibrahimovic l’ha fatto: la sua richiesta di 10 milioni netti per un anno e mezzo è stata in parte ridotta. Il Milan ha offerto 6 milioni netti per la metà stagione rimanente più la prossima, e 4 di bonus anche se si tratta di bonus complicati. Ibra ha deciso di controrichiedere...

Editoriale DI: Fabrizio Biasin

Juve: il problema (se c'è) non si chiama Sarri... Inter: la mossa di Conte è datata marzo 2019 (e a gennaio arrivano...). Milan: Ibra, un aiuto per Pioli. Cellino e DeLaurentiis: prendere esempio dal giovane Giulini. La lezione di Messi... 03.12 - Buonasera (se leggete di sera). Buongiorno (se leggete di giorno). Mortacci vostra (se non leggete, ma tanto non è il vostro caso, perché state leggendo). Siam qui a scrivere la consueta pappardella di fatti e fatterelli dal puro valore soggettivo. Del resto ognuno ha la sua idea...

Editoriale DI: Michele Criscitiello

De Zerbi a scuola da Sarri... eh, scusate il contrario! Cambiare allenatore? In A e B (quasi sempre) un flop. Lo Monaco picchiato ma il calcio resta in silenzio 02.12 - Ci sono giorni che non sai cosa scrivere. Devi pensare mezz'ora prima di trovare qualche argomento interessante. Giorni, come questi, che devi tenere fuori mille argomenti e che vorresti toccare tutti. Ho scelto. Vorrei parlare di calcio ma non posso parlare solo di calcio. C'è una...

Editoriale DI: Raimondo De Magistris

L'Inter aveva ragione: la cessione di Icardi era necessaria per fare il salto di qualità. Per gennaio già presa un'altra decisione non banale: Marotta non torna sui suoi passi 01.12 - Ma l'Inter ci ha davvero guadagnato? Ma era davvero necessario vivere e alimentare per mesi il caso Icardi, scaricarlo ben prima di darlo via, e puntare su Romelu Lukaku? Sicuri che la priorità fosse il centravanti? La scorsa estate i dubbi su quanto fatto da Giuseppe Marotta, sul...

Editoriale DI: Niccolò Ceccarini

Inter, tra De Paul e un nuovo tentativo per Vidal. C’è anche Pinamonti per l’attacco. La Fiorentina di nuovo su Politano. Napoli in pole per Amrabat, a gennaio i rinnovi di Zielinski, Milik e Maksimovic 30.11 - L’Inter sogna gli ottavi di Champions League e nel frattempo continua a muoversi sul mercato. A gennaio non è facile migliorare la squadra, ma Marotta e Ausilio faranno il possibile per cercare di soddisfare Antonio Conte. È chiaro che il primo della lista per il centrocampo resta...

Editoriale DI: Enzo Bucchioni

Inter, ok di Zhang: arrivano Giroud e Matic. Marotta non molla Kulusevski e sfida la Juve. Milan aspetta il sì di Ibra. Napoli, prove di pace per Adl. Fiorentina, ecco il centro sportivo da sogno da 70 milioni 29.11 - Il signor Zhang, come l’uomo del monte, ha detto sì. Marotta avrà le risorse per fare mercato nel mese di gennaio, porterà a casa quel centrocampista e quell’attaccante che Conte ha chiesto chiaramente e pubblicamente per provare ad avvicinare ancora di più la Juventus. Del resto...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510