HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
"Messi venga in Italia". CR7 lancia la sfida, credete sia possibile?
  E' solo una provocazione, Messi chiuderà al Barcellona
  In caso di addio, andrà da Guardiola
  Perché non 'con' CR7? La Juve dovrebbe pensarci
  Superato il FFP, può essere il regalo di Elliott al Milan
  Suning può provarci: Messi all'Inter contro CR7 alla Juve
  Messi come Diego. Perché non chiudere al Napoli?
  Andrà al PSG se lasceranno Mbappé o Neymar

La Giovane Italia
Editoriale

Higuain bagno di folla, Bonucci torna per l'instant team. L'Inter non si ferma (e sogna). Il Napoli e la lista degli esterni. Il mercato stupisce sempre

Ascolta Lua Marchetti il martedi dalle 10 su RMCSport, la radio del calciomercato
02.08.2018 07:30 di Luca Marchetti   articolo letto 77717 volte
© foto di Federico De Luca

E' servita forse qualche ora in più ma ora è tutto fatto. Prima serata da rossonero per Gonzalo Higuain, poi via alla trafila: visite mediche, idoneità e ufficialità. Seguito a ruota da chi ha dovuto fare un viaggio più lungo ovvero Caldara e Bonucci, che torneranno dalle rispettive tournee americane e che anche loro poi saranno ufficializzati. E alla fine sono tutti contenti: la Juventus perché nonostante il sacrificio del giocatore più prolifico degli ultimi 5 anni, del colpo di mercato di due anni fa e di uno dei giovani più promettenti del panorama nazionale ha la consapevolezza di far ritornare a casa Bonucci che servirà per il grande obiettivo di quest'anno: la Champions. Con CR7 in più serve l'instant team e oggi Bonucci è più esperto e più pronto di Caldara per arrivare all'obiettivo. E Gonzalo era uno dei più richiesti proprio nel reparto in cui era arrivato il portoghese. E così il Milan, accontentando e accompagnando le esigenze di Bonucci, si è seduto con la Juve e ha messo a segno il doppio colpo. L'entusiasmo intorno a Higuain certifica quanto sia importante per i rossoneri questo colpo, soprattutto dopo le difficoltà dello scorso anno del reparto offensivo dove Kalinic e André Silva non avevano convinto.
Ma non si ferma neanche l'Inter. Ufficiale Vrsaljko si continua a lavorare per il centrocampista: ultimo tassello per consegnare a Spalletti una squadra decisamente più completa rispetto a quella della passata stagione. Continua la trattativa con il Bayern per Vidal, anche in queste ore contatti continui fra le due società per perfezionare l'accordo (prestito con diritto di riscatto per un totale di circa 18/19 milioni di euro) per poi andare a chiudere definitivamente l'accordo con il giocatore. Ma rimane alla finestra monitorando la vicenda Modric. Il croato - i cui procuratori hanno fatto capire all'Inter che potrebbe lasciare il Real - è in vacanza in Sardegna (ha incontrato anche Srna, ora al Cagliari). Tornato dalle vacanze incontrerà Florentino Perez e presumibilmente gli prospetterà la voglia di voler tentare un'altra esperienza, dopo aver vinto tutto in Spagna. Dalla risposta (e dalla reazione) di Florentino Perez, l'Inter capirà quali sono le sue prospettive. In caso di rottura (eventualmente) l'Inter comincerà a ragionare in maniera più concreta.
Continua a lavorare il Napoli per il terzino destro. In questo momento il Napoli sta lavorando in due direttrici: quella di un titolare o di una buona alternativa. Nella prima lista il primo nome è quello di Darmian, che piace molto ad Ancelotti. Ma sono stati vagliati anche Aurier del Tottenham (attenzione è extracomunitario e quindi eventualmente escluderebbe Ochoa) e Meunier del PSG che però i francesi non vogliono cedere. Alla seconda lista il nome in cima è quello di Malcuitt del Lille, sul quale il Napoli sta lavorando con intensità, e il "solito" Lainer del Salisburgo, mai abbandonato.
La Roma continua a tenere calda la pista di N'Zonzi anche se le richieste del Siviglia e soprattutto quelle del giocatore sono alte (e ancora non è uscito Gonalons). La Lazio ha ufficializzato Badelj e Correa, il Genoa (che ufficializzerà Favilli, prestito con obbligo di riscatto e recompra) è a un passo da Lisandro Lopez del Benfica: prestito con obbligo di riscatto alla 15esima presenza per un totale di 3 milioni di euro. Il Cagliari tiene in standby Tonelli del Napoli, il Sassuolo ufficializzerà Brignola dal Benevento per 3 milioni e mezzo di euro più 500mila euro di bonus e il 50% di futura rivendita, con il prestito di Ricci e Bandinelli in Campania. L'Empli prenderà Capezzi dalla Samp e in B a Cosenza torna Tutino, a Spezia ufficializzato Crivello e interessa Scamacca (alternativa Pinamonti) a Verona arriva Tozzo dalla Samp e interessa moltissimo Ragusa. Poi capiremo le mosse di chi sarà ripescato in B: respinto il ricorso hanno esultato Novara, Catania e Siena, in attesa dell'ufficializzazione da parte della serie B. Ultimo atto ufficiale che chiude un'estate di processi, fallimenti e veleni.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Milan, Quagliarella ipotesi concreta, a centrocampo possibile nome a sorpresa. Juventus, Pogba pista forte per giugno ma attenzione anche a Rabiot se non rinnova con il Psg. Di Francesco, decisiva la sfida con il Genoa 15.12 - Ibra non arriverà e il Milan sta già lavorando su altri fronti. Anche perché il mercato è alle porte e il tempo comincia a stringere. Fabio Quagliarella ad ora è un’ipotesi concreta. Per l’attaccante c’è un discorso aperto con la Samp per il rinnovo di un anno ma la strada è ancora...

Editoriale DI: Enzo Bucchioni

Conte non prende l’Inter in corsa. Il piano di Marotta per convincerlo. Da Pogba a Chiesa, da Milinkovic Savic a Modric, tutte le piste. Via Icardi per fare cassa? Spalletti si salva se arriva terzo e vince in Europa. Di Francesco, ultima chiamata 14.12 - Beppe Marotta si è presentano con un’idea impegnativa: Sono qui per un progetto vincente. E già. E’ dal 2010 che i tifosi dell’Inter aspettano qualcosa di vincente e per riprovarci i nerazzurri hanno scelto non a caso, ma il numero Uno, quello che ha riportato in alto la Juventus...

Editoriale DI: Luca Marchetti

Le incertezze della Champions: la cura non è solo il mercato... 13.12 - Possiamo dirlo senza mezzi termini: peggio di così difficilmente poteva andare. Martedì sera le due italiane non sono riuscite a qualificarsi nonostante avessero avuto tutto a disposizione, non soltanto in questo turno di Champions, ma anche i precedenti. Mercoledì Juve e Roma si...

Editoriale DI: Tancredi Palmeri

Spalletti il grande imputato: il limite di carattere dell’Inter dell’ultimo mese rispecchia il valore della squadra o i limiti del tecnico? Napoli a testa alta, pagato solo il rodaggio iniziale di Ancelotti.Europa League: perché fa per il Napoli 12.12 - Cos’è peggio nella vita: un due di picche, o rimanere con il dubbio che sarebbe potuta andare bene se ci avessi provato? L’Inter esce dalla Champions manco fosse un adolescente impacciato, che si intreccia le mani mentre cerca in tasca il coraggio per rivolgere la parola alla ragazzina...

Editoriale DI: Fabrizio Biasin

Juve: Chiellini e altri difensori. Inter: 10 "segreti" sulla festa di Wanda Nara (e uno su Spalletti). Milan: Donnarumma, Abate... e un dato di fatto su Ibra. Napoli: forza Ancelotti, fai impazzire i critici 11.12 - Ciao. Sono stato al compleanno di Wanda Nara. Giuro. Mi ha invitato perché è gentile. E quindi non dovrei, ma vi racconto tutto il torbido di una festa che ha fatto molto parlare e ha indignato i più. Giustamente, tra l’altro: un capitano che va alla festa di sua moglie non si era...

Editoriale DI: Michele Criscitiello

Juve-Inter, la differenza tra il gioco e la vittoria. Roma, non c'è nulla. Napoli, devi farcela. Bigon e la meritocrazia: misteri del calcio 10.12 - La differenza tra la Juventus e l'Italia non sta solo nella classifica. Sarebbe riduttivo per una squadra che a dicembre, in campionato, ha vinto tutte le partite e pareggiata una. Se il calcio fosse un'equazione, allora, avremmo risolto molti problemi e ci saremmo messi l'anima in...

Editoriale DI: Marco Conterio

La vittoria di Allegri e la sconfitta di Spalletti. Cancelo, rimpianto nerazzurro e clamorosamente sottovalutato in Europa. Agnelli-Zhang segnano la fine della storica rivalità tra Juventus e Inter? 09.12 - Il tempo dei bilanci di fine anno si avvicina ma è chiaro che tracciare una linea su quel che è stato di questo 2018 non sia complicato. La gara di due sere fa di Torino ne è la chiara fotografia: il coraggio non basta, la Juventus prepara Capodanno da febbraio mentre le altre sono...

Editoriale DI: Niccolò Ceccarini

Napoli e Giuntoli il matrimonio va avanti, si lavora ancora per Zielinski. Milan, per Cahill c’è l’ok del Chelsea ma resta l’ostacolo ingaggio. La Juventus ripensa a Isco. Roma anche Weigl nella lista di Monchi. Fiorentina su Sansone 08.12 - Meno di un mese e il mercato sarà di nuovo aperto. E allora parto subito con il Napoli e con Cristiano Giuntoli. Un matrimonio destinato a durare ancora a lungo. Con De Laurentiis il feeling è forte e le parti sono vicine a prolungare il rapporto per continuare un ciclo che si è aperto...

Editoriale DI: Enzo Bucchioni

Marotta sfida la Juventus. Duello a tutto mercato per Barella, Chiesa, Milinkovic Savic, Martial e non solo: il sogno è Dybala nerazzurro. Spalletti, i segreti per fermare Allegri. Un Ronaldo dall’altra parte vent’anni dopo il rigore contestato 07.12 - Marotta non è ancora un dirigente dell’Inter, almeno in via ufficiale. Per opportunità sarà presentato soltanto giovedì prossimo, dopo la sfida di questa sera con la Juve, il suo passato ancora vivo e caldo. Tutto sommato la scelta di Suning è condivisibile, nel calcio ci sono già...

Editoriale DI: Luca Marchetti

Vince sempre il più ricco? E come si fa a batterlo? 07.12 - Spesso si fanno discorsi relativi al fatturato e alla capacità di spesa. È evidente che se hai più soldi sei avvantaggiato: diciamo che come minimo puoi permetterti più errori. Ma da qualche tempo a questa parte, soprattutto in Italia, sembra quasi si sia innestato un circolo virtuoso...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
-->