VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Chi è stato il calciatore rivelazione della stagione di Serie A?
  Andrea Conti
  Mattia Caldara
  Federico Chiesa
  Piotr Zielinski
  Gianluigi Donnarumma
  Franck Kessie
  Sergej Milinkovic-Savic
  Roberto Gagliardini
  Emerson Palmieri
  Roberto Inglese
  Diego Falcinelli
  Giovanni Simeone
  Gerard Deulofeu
  Patrik Schick
  Lucas Torreira
  Lorenzo Pellegrini
  Jakub Jankto
  Amadou Diawara

TMW Mob
Editoriale

I cavalli di ritorno mi hanno fatto sempre una gran paura... Mr.Bee, se ci sei, batti un colpo!!!

Nato a Magenta, il 28/04/1974, è giornalista professionista dal 2003. Direttore di Calcio2000, collabora con Corriere dello Sport, Leggo, Sportal, Giochimania e Supergiochi. Telecronista sportivo e opinionista TV (SportItalia e Calcissimo TV)
20.01.2016 00.00 di Fabrizio Ponciroli  Twitter:    articolo letto 41398 volte
© foto di Federico De Luca

Cavani, Lavezzi, Benatia e tanti altri (alcuni già confezionati, come Immobile e Diamanti)... Chissà perché ma, da noi, il "cavallo di ritorno" o "la minestra riscaldata" è di moda... Ci piace l'idea di riabbracciare un vecchio idolo. Forse il pensiero è il seguente: "Ha fatto benissimo prima, farà bene ancora... Conosce l'ambiente, ci tiene alla maglia...". Sono onesto, ho una paura febbrile quando si parla di eccellenti ritorni... Sono stato scottato tante, troppe volte. Shevchenko, Cannavaro, Kakà, Gullit, la lista di purosangue che sono tornati all'ovile, dimostrandosi sgonfi e appesantiti, è lunga. Sarà per questo che non mi si illuminano gli occhi al pensiero di rivedere, sui campi italiani, i vari Cavani, Lavezzi e Benatia. Partiamo dal Matador. Vero, la personalità di Ibra non è negoziabile. O la accetti o la subisci. Ma ricordo che, un certo Nocerino, con Ibra a dargli una mano, ha fatto sfracelli... Perché Cavani ha fallito al PSG al fianco di Zlatan? Davvero è tutta colpa di Ibra? E se avesse perso il feeling con il gol? E' successo a Falcao, a Diego Costa, magari è accaduto anche a lui... Passiamo ad un altro "parigino". Il Pocho è un classe 1985, ha 30 anni, ha speso moltissimo sul terreno di gioco (ha la barba con diversi peli bianchi ha confermare che il tempo passa anche per lui, anzi forse più in fretta per lui). Sicuri che sia una buona idea riproporlo, investendo molto (lo stipendio è impegnativo), dalle nostre parti? Infine Benatia. Io stravedo per il marocchino ma mi chiedo: come mai al Bayern ha giocato, in una stagione e mezza, solo 21 gare di campionato? Se fosse un vero campione, Guardiola lo avrebbe notato di più, o sbaglio? Vero, probabilmente sono eccessivamente condizionato dagli esempi del passato. Ancora soffro a ripensare al Sheva Bis. Mamma mia, il fratello stanco e impotente del primo, sublime, Shevchenko rossonero... Visto che parliamo di tre stelle che costano un occhio della testa a singolo cranio (e qualche rene), forse converrebbe mettere sul piatto gli stessi soldi per giovani, futuribili campioni... La Juventus sta prendendo le migliori promesse azzurre in circolazione. Perché solo la Juventus? Pensiamo sempre a Verratti. Poteva essere ancora qui da noi, invece è al PSG... Lasciamo stare le minestre riscaldate, sono troppo a rischio ustioni... Ora, scusatemi, ma non posso non parlare di Mr.Bee. Premessa: il signor Bee ha un viso simpatico, che ispira fiducia... Eppure sono mesi che si sente parlare di questo fantomatico closing.. Ci siamo, è fatta, domani firma, si sono visti ad Arcore, mancano solo dettagli, soldi in arrivo e via con il valzer... Nel mondo reale funziona così: un cliente vuole un oggetto. Tratta con il venditore, trova l'accordo. Paga l'oggetto e se lo porta a casa. Direte: e ma ci sono in ballo una valanga di milioni, non noccioline... No, mi pare che si continui a parlare solo di noccioline e non dei milioni... Dove sono i soldi? Ci sono? Non ci sono? Boh... Mentre Mihajlovic deve fare il contorsionista per evitare di calpestare qualche banana che lo faccio cadere a terra per sempre (basta con sta storia dell'ultima spiaggia, lasciamolo lavorare), la società rincorre il closing... Io ci voglio credere ancora: questa volta pare sia l'appuntamento giusto... Non so se sia vero o meno, la speranza è che, almeno, si arrivi a qualcosa di concreto. Le noccioline, alla fine, stancano...


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Sabatini non basta a Suning: c'è un altro super consulente. Spalletti, le avances all'Inter ti stanno screditando: perché non restare a Roma? Bravo Napoli, strappo alla regola necessario per il grande obiettivo 21.05 - E' stata la settimana dei verdetti: Chelsea campione d'Inghilterra, Monaco campione di Francia, Feyenoord campione d'Olanda. E così via, col Real che può aggiungersi alla lista già questa sera: basterà un pareggio sul campo del Malaga. In Italia la Juventus ha alzato la Coppa...
Telegram

EditorialeDI: Mauro Suma

Giù le mani da Kessie! Milan-Atene e Juve-Cardiff. Inter: la guerra di Piero 20.05 - Ma Kessie inventeranno, se davvero il centrocampista dell'Atalanta verrà ufficializzato come nuovo giocatore del Milan? Fino a metà stagione, era il simbolo della freschezza e dell'energia dell'Atalanta, era il vero crack del centrocampo bergamasco anche più di Gagliardini, era il...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Milan, ecco i piani di Fassone e dei cinesi. Subito grandi, non solo Musacchio, Kessie e Rodriguez. Kalinic si può. Inter, Sabatini-Ausilio decidono su Spalletti 19.05 - Chissà dove saranno adesso quelli che vagavano per la Cina suonando ai campanelli con scritto mister Li per poi annunciare in Italia: non risponde nessuno, non esiste. Pensando che la Cina sia come Abbiategrasso. Chissà dove saranno le vedove di Galliani, delle cravatte gialle...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Il primo passo della Juve parte 10 anni fa. Le ricostruzioni milanesi: fra Kessié e Pochettino. E i 7 gioielli del mercato italiano... 18.05 - Un passo, il primo. Quello che ti consente ancora di sperare nel triplete. Perché se la vittoria del campionato è stata rimandata dalla sconfitta di Roma (ma le prossime partite della Juventus destano meno preoccupazioni), aver alzato la coppa Italia consente alla Juventus di poter...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Sarri vuole più soldi? Inter in ascolto… Donnarumma-Milan, pericolo! Roma-Genoa, incubi per Spalletti 17.05 - Tra poche ore sapremo se la Juventus alzerà al cielo il primo trofeo della stagione (Coppa Italia) o se, come qualcuno ha ripetuto, all’infinito, in questi giorni, “la sconfitta con la Roma ha minato le certezze dei bianconeri”. Un occhio alla Juve, l’altro alla Lazio, una delle realtà...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Inter, riparte il casting: il nome per la panchina più dura della A. Il ko della Juve non riapre il campionato, ma rivela una verità.Milan: due appuntamenti, è l'ora dei fatti. W Sarri e la dura legge del talento 16.05 - Eccoci lettori di Tmw, a voi giustamente non fregherà nulla, ma l'altra sera c'è stato l'Euro-Festival, una roba di cantanti che curiosamente cantano e giurie che curiosamente giudicano. Il tutto per decretare la canzone più bella del Vecchio Continente. Bene, per l’Italia c’era in...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Piero, un consiglio da vecchi amici. Sabatini ha bruciato più calciatori che sigarette. Inter con i soldi, Milan con le idee dei dirigenti. S.P.A.L.: Serietà, Professionalità, Azzardo, Lealtà. Il patrimonio di De Laurentiis non va sprecato 15.05 - Lo abbiamo osannato quando c'era da osannarlo, lo abbiamo criticato quando c'era da criticarlo ma oggi vogliamo parlare a cuore aperto. Piero Ausilio, Direttore Sportivo dell'Inter non sappiamo ancora per quanto tempo, è un bravo ragazzo; uno che si è fatto da solo che dalla Pro Sesto...

EditorialeDI: Andrea Losapio

100 milioni per Belotti ma Dani Alves è costato 0. L'Inter vuole Conte, il Milan doveva rinnovare per Donnarumma tre mesi fa. La stampa si merita i lettori che ha... e viceversa 14.05 - È stata una settimana molto piena. Il Milan incomincia a tirare fuori le cartucce e incontra mezzo mondo, l'Inter esonera Pioli mentre la Juventus va a Cardiff, il Torino non vorrebbe cedere Belotti ma Cairo incomincia a contare i soldi, la Roma saluta Totti con l'omaggio di San Siro,...

EditorialeDI: Mauro Suma

Milan-Inter: derby senza soste. Allegri il cannibale: è a Cardiff, ma pensa a Doha. Chelsea: Antonio Conte come Diego Costa. Inter: i casi Medel e Gagliardini 13.05 - Il Milan tira dritto in silenzio. Lavora di giorno sotto la luce dei riflettori di Casa Milan e di notte, senza luci e senza riflettori. E forse quando si tireranno le fila del mercato estivo rossonero, si scoprirà che si è trattato di notti produttive. Degna di nota, esattamente...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Conte, no all'Inter. Sabatini pensa a Luis Enrique. Nainggolan e Manolas più vicini. Milan, Montella in bilico. Via senza Europa League. Roma, c'è Di Francesco 12.05 - Conte resterà al Chelsea, almeno così pare. Lo ha ribadito anche lui ieri facendo capire che dopo la Premier vuol provare a vincere la Champions e per chi vi scrive non è una novità. L’ho sempre capito (e scritto) dopo contatti, frasi, confessioni più o meno ufficiali. Non sono i...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.