HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Chi sarà il capocannoniere del Mondiale?
  Cristiano Ronaldo
  Lionel Messi
  Neymar
  Romelu Lukaku
  Harry Kane
  Antoine Griezmann
  Denis Cheryshev
  Sergio Aguero
  Gabriel Jesus
  Diego Costa
  Timo Werner
  Dries Mertens
  Luis Suarez
  Kylian Mbappé
  Artem Dzyuba
  Edinson Cavani
  Falcao
  Mario Mandzukic
  Thomas Muller
  Altro

Editoriale

I sogni del Napoli... sono realizzabili: lista inglese! Milan, che guaio! Mancini, la vera Italia del futuro è nei 2000-01. Una lista che fa sperare: ecco i nomi. Bluff seconde squadre: saranno in 4!

Direttore di Sportitalia e Tuttomercatoweb
28.05.2018 08:40 di Michele Criscitiello  Twitter:    articolo letto 45315 volte
© foto di Federico De Luca

Da oggi parte il periodo più bello dell'anno: si parte con il calciomercato, dove nulla è scontato. Non è scontata la vittoria dello scudetto e non è scontata neanche la vittoria della Champions League. Il fascino del mercato: il Real vince la terza Coppa dei Campioni consecutiva, Ronaldo dice due parole sul suo futuro e i titoli dei giornali spagnoli, il giorno dopo, sono su Ronaldo che lascia Madrid e non sulla vittoria della Champions. Viva il mercato. Quello che fa sognare, quello che fa spalancare gli occhi quando dici che Ancelotti si sta incontrando di nascosto, a Roma, con il Napoli e poche ore dopo arriva anche la foto con le pistole. Che Napoli. Più sorprendente sul mercato che in campo. Da oggi aprirete la app di Tuttomercatoweb 15 volte al giorno, in auto ascolterete solo RMC Sport e arrivati a casa vi metterete comodi sul divano per guardare Sportitalia. Questo è il profilo del vero malato di calciomercato. Sono tanti. Milioni. Per fortuna. Viva i malati.
Carlo Ancelotti sta lavorando sul nuovo Napoli. Da Londra è in contatto costante con Cristiano Giuntoli. Il Napoli farà cassa con le cessioni dei calciatori e andrà a spendere per, almeno, 2 top player più altri 3 calciatori funzionali al progetto di Ancelotti. Il nome per l'attacco è quello di Benzema. Senza se e senza ma è il primo della lista. Per la porta Rui Patricio. Il sogno, difficile, è Di Maria; ma - se De Laurentiis ha convinto Ancelotti - non ci meravigliamo più di nulla. Bene, togliamo Messi e Cristiano Ronaldo. Gli altri? Perché no? Il Napoli dovrà lottare per lo scudetto. Se Ancelotti sposa Napoli è per migliorare la posizione di Sarri e migliorarla significa vincere. Giocare bene non interessa più. Si vuole scendere in piazza. Non sarà facile, ma nel momento in cui Aurelio si è messo in casa Carletto si è caricato sulle spalle un bel macigno di responsabilità e pressioni.
Il vero dilemma del calcio italiano è il Milan. Suso può andare al Napoli, ma se la Uefa sarà cattiva con Fassone, allora, molti big potranno lasciare Milano. Oltre il danno di immagine arriverà il danno tecnico ed economico. C'è solo una soluzione che avevamo già paventato mesi fa: Elliott deve scendere in campo, risanare il club con i soldi, portarlo in due anni in Champions e trovare un acquirente serio. Elliott potrà puntare ancora su Fassone ma l'ombra di Galliani è sempre presente. Se il fondo si caricherà dell'onere di riportare in alto il Milan potranno cambiare, immediatamente, molte cose a Casa Milan. La situazione è complicata e di difficile lettura. Proprio per questo motivo non abbiamo la presunzione di dirvi come finirà. Non lo sa Fassone, non lo sanno in Uefa, non possiamo saperlo noi.
Sta nascendo la nuova Italia di Mancini ma, per favore, non chiamatela nuova. Ricicli, scarti, gente andata. Se questa è la nuova Italia mi viene il mal di pancia peggio di quando sogno Ventura la notte dopo aver mangiato pesante a cena con mia moglie. Se le convocazioni del Mancio sono il bigliettino da visita per il futuro, allora, meglio tornare a guardare l'Italia del 2006 su youtube. La nuova Italia deve guardare al futuro. Nessuno sa che l'Under 17 di Mister Nunziata ha dato lezione di calcio all'Europeo. Le scelte di Maurizio Viscidi risultano tutte indovinate. Sono i ragazzi di Viscidi la nuova Italia e non i convocati di Mancini. Avete seguito l'Europeo? Manco pà cap'... si dice dalle mie parti. Abbiamo perso, ai rigori, la finalissima con l'Olanda e a 7 dalla fine vincevamo 2-1. Gli orange ha vinto ai rigori quarti, semifinale e finale. Hanno alzato la Coppa con tre pareggi. Noi, invece, le altre le abbiamo vinte. Sicuramente avranno bravi rigoristi ma sui singoli ce li mangiamo. Under 17 e 19 sono rappresentate da sole tre Nazioni, presenti in entrambi i tornei. Italia, Portogallo e Norvegia. Francia, Inghilterra e Germania sono indietro. Per questo il lavoro di Viscidi e dei vari Nunziata e Nicolato deve farci sperare nella nuova Italia. Parliamo ancora di Balotelli ma non conosciamo Vergani, attaccante dell'Inter, anno 2001 che è stato eletto scarpa d'oro e capocannoniere dell'Europeo Under 17 con 4 gol nel torneo. Lo vedremo in Primavera con l'Inter, prossima stagione. Abbiamo dei top player, del 2001, come Russo, portiere del Genoa, il trequartista della Roma, Riccardi e il difensore centrale della Juventus, Gozzi. Un Thuram in versione millennial. Ragazzo di colore, africano ma italiano di adozione. Il futuro difensore della Juventus, Cherubini lo ha già in casa. Perché Federico Cherubini e Claudio Chiellini sono il motore della macchina e Paratici lo sterzo che non sbaglia una curva.
Infine un pensiero sulle seconde squadre. Per come sta nascendo il progetto è morto nella culla. Gravina sta cambiando mentalità ed economia della Lega Pro. I Presidenti gli devono solo mille grazie. Ha portato cultura e un campionato più avvincente. Se fossi in lui, però, frenerei sulle seconde squadre e rinvierei almeno di un anno. Così non ha senso. Parliamo di seconde squadre da 5 anni, modello spagnolo e poi le regole non sono chiare, sono contorte e volete sapere il progetto a quante squadre si ridurrà? Quattro. Milan, Juve, Inter e forse Atalanta. Torino e Udinese non vogliono mettere il milione e duecentomila euro per il ripescaggio. Piazzare quelle 4, divise in tre gironi, non cambia il nostro sistema e senza regole chiare rischia solo di creare confusione. Domanda: ma queste squadre B, poi, dove andrebbero a giocare? Fuori Provincia? Non ha senso. A Vinovo o Vismara? Non si può. Negli stadi della prima squadra? Non li aprono perché costerebbe troppo. Se questi sono i presupposti meglio aspettare e rinviare. Le seconde squadre possono servire al nostro calcio ma così è solo un gioco per ricchi. Abbiamo altre priorità.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Ecco come finirà il Milan: oggi la resa dei conti. Mancano 32 milioni. Elliott in agguato. Ma ecco il socio americano, è il proprietario dei Chicago Cubs. L’esclusione dall’Europa inaccettabile giudizio politico 22.06 - Oggi si può decidere il futuro del Milan. E’ lo snodo cruciale, quattordici mesi dopo il passaggio della società da Berlusconi a Yonghong Li, si potrebbe cominciare a capire davvero qualcosa di più e di diverso. E’ il d-day per tutti. Cerchiamo di ricapitolare. Entro le diciassette...

EditorialeDI: Luca Marchetti

L’Inter fa sul serio, la Juve saluta Emre Can, Roma e Napoli non solo portieri. Il Milan in attesa: è un mercato mondiale 21.06 - Sono i giorni dell’Inter. Fra le cessioni per rientrare nei paletti del FFP e gli acquisti per dare a Spalletti una rosa di primo livello non si può non partire dai nerazzurri. Di Nainngolan sappiamo ormai quasi tutto. Non diciamo che bisogna solo scrivere ma quasi. La Roma ha individuato...

EditorialeDI: Tancredi Palmeri

Qui Radio Mosca: perché da luglio niente sarà più come prima in Russia. E nel frattempo ecco i Premi del primo turno: Miglior Squadra Messico; Miglior Giocatore Cristiano Ronaldo, mentre per colpa di Khedira... 20.06 - Qui Radio Mosca, vi scrivo dal treno Sochi-Rostov, 12 ore di viaggio, dalla costa del Mar Nero risalendo la Circassia, dal confine con la Georgia fino ad arrivare a quello con l’Ucraina, quello sensibile, quello dove al di là della dogana c’è la distrutta Donbass Arena di Donetsk,...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: il giorno di Golovin e la mossa “in serbo”. Milan: le scelte di Fassone per l’udienza a Nyon e la mossa (in attacco) di Mirabelli. Inter: ecco i tempi di Nainggolan (per Icardi si va in “zona clausola”). E su Roma-Pastore… 19.06 - Son stato in Russia tre giorni. A Mosca. La prima cosa che ho capito appena sbarcato a Mosca è che dell’Italia del calcio se ne fottono. Pensavamo che senza di noi non ce l’avrebbero fatta e invece no, ce la fanno eccome. A Mosca era pieno di Fifa, l’organismo maximo del calcio Mondiale:...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Juve, no allo scambio Higuain-Morata. Sì alla cessione secca. Frosinone in A: polemiche e controsensi. Seconde squadre e mercato, la nuova FIGC è già in confusione. C di Cosenza... non di Juve B 18.06 - Il mercato, quello vero, dovrebbe entrare nel vivo solo questa settimana. Saranno i giorni di Sarri al Chelsea, di Ancelotti che inizia a chiudere qualche affare per il Napoli e del Milan che saprà di che morte morire. E' un modo di dire, lo specifichiamo. La Juventus, come sempre,...

EditorialeDI: Marco Conterio

Un mercato ancora senza rinforzi. Solo la Juve è migliorata, Inter a metà tra acquisti e mancati riscatti. Roma: i giovani basteranno per sostituire i grandi in uscita? Napoli, effetto Ancelotti ma ora i colpi 17.06 - Scrivere di calciomercato col Mondiale che scorre in sottofondo. Con la Francia che sfida l'Australia, con Marocco e Iran che corrono, sudano. Con l'Arabia Saudita che crolla, con le giocate di spagnoli, portoghesi, argentini. Mette una nostalgia dannata dei ricordi più belli perché...

EditorialeDI: Niccolò Ceccarini

Nainggolan all’Inter si farà. Alisson-Real pista caldissima. Napoli: Politano se esce Callejon. Cancelo e Darmian, la Juve prova il doppio colpo 16.06 - L’Inter è pronta a piazzare il colpo Nainggolan. I contatti con la Roma sono sempre più intensi e la sensazione è che alla fine l’operazione si farà. Con un anno di ritardo, Radja approderà alla corte di Spalletti. E questo è un grande acquisto, che permetterà al tecnico di Certaldo...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Juve, avanti su Golovin già star dei mondiali: il Cska alza il tiro. Offerto anche Pjaca. Sarri (e Zola) col Chelsea bloccano Higuain, Icardi, Savic e Rugani. Il Napoli vuole Courtois per liberare l’allenatore. Roma, via Allison e Nainggolan 15.06 - Se qualcuno avesse avuto ancora dei dubbi, la prima partita dei mondiali li ha spazzati via: la Juventus ha visto bene su Aleksandr Golovin, 22 anni, centrocampista del Cska Mosca. Due assist e mezzo, un gol, Golovin è stato il migliore in campo nel cinque a zero dei russi contro...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Juve Cancelo e non solo, Inter incontra Dembele, il FFP e il nuovo socio rossonero 14.06 - Ha parlato Allegri, in casa Juve. E con la consueta leggerezza non ha fatto un dramma per eventuali partenze di big, Higuain in testa. “Il 9 luglio vedròsarà in ritiro: generalmente ho sempre avuto una buona squadra”. Chissà che non ci sia Cancelo visto che il Valencia è a Milano...

EditorialeDI: Tancredi Palmeri

Qui Radio Mosca: perché è un Mondiale come non si vedeva da Argentina 78? Dalla Russia ecco cosa sta succedendo nel e attorno al Mondiale. Di cosa deve avere paura il Brasile, in cosa deve sperare l’Argentina 13.06 - Qui Radio Mosca: benvenuti in Russia. Da oggi e per il prossimo mese ogni mercoledì proverò a portarvi le sensazioni che si vivono qui al Mondiale, provando a dirvi quello che non si vede davanti alle telecamere o sulla carta stampata. Doverosa promessa: in questo spazio saranno banditi...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy