VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Mercato stellare per il Milan: i rossoneri sono da Scudetto?
  Sì, a patto che arrivi un grande attaccante
  No, la Juventus resta sempre più forte
  No, ha davanti comunque sempre Roma e Napoli
  Sì, già così è da Scudetto

TMW Mob
Editoriale

Ibra ha scelto: resta a Parigi. Juve: prende Lavezzi, offre Zaza (all'Inter?) e pensa allo scambio Dybala-Icardi. Napoli, Sarri vuole Rugani. Roma: Romagnoli, grave errore

Nato a Milano il 10 Maggio 1965; Giornalista Professionista dal 1994. Dopo le esperienze professionali di carta stampata (La Notte e Il Giorno) e televisive (Telelombardia, Telenova, Eurosport), dirige Milan Channel dal 16 Dicembre 1999.
07.11.2015 00:00 di Mauro Suma   articolo letto 47728 volte

La notizia è di questa settimana, fresca, vera e confermata. Con tanto di sigillo dell'entourage. Zlatan Ibrahimovic resta al PSG o comunque nel mondo del PSG. Rinnoverà il contratto, per uno o più anni si vedrà, ma non torna in Italia né va in Inghilterra. Il macigno Ibra esce quindi dalla camera di compensazione psicologica della tifoseria rossonera, la vita continuerà anche senza Zlatan, così come è continuata senza Kondogbia e senza Jackson Martinez e l'unico piccolissimo spiraglio di ritorno al passato nel mercato di Gennaio rossonero potrebbe essere, ma è quasi impossibile, rappresentato solo ed esclusivamente da Tevez. E in ogni caso la vita continuerà senza Pirlo: avevamo scritto il 10 Ottobre che Pirlo si sarebbe mosso da New York e che a Gennaio sarebbe passato probabilmente al Manchester City. Pista che i quotidiani di questi giorni tengono viva insieme a quella dell'Inter. Ma a questo punto la domanda non è Inter o City. La domanda che nessuno fa è una e solo una: Juventus, perché l'hai lasciato partire?

A proposito di Juventus, l'obiettivo della dirigenza e del'allenatore è fare il 4-3-3 puro, come Milan e Napoli. E' il sistema di gioco che va più di moda, perfettamente peraltro nelle corde di Allegri e la trattativa che sta proseguendo a ritmi serrati per Lavezzi sembra confermaro. Lavezzi a sinistra, una piunta e Cuadrado a destra. A proposito della punta: Roberto Mancini vorrebbe un attaccante più manovriero e più partecipe, alla Dybala che l'Inter guarda caso come il Milan aveva cercato la scorsa estate. La Juventus invece vorrebbe un attaccante che faccia solo una bella cosa: buttarla dentro, come Icardi. L'idea dello scambio sarebbe tutt'altro che da buttare. Intanto le scelte di Allegri appaiono ormai chiare, sul fronte Zaza. Non lo utilizza. E come vice-Icardi, l'Inter cerca una punta. Visto che Hernanes sta andando tutt'altro che bene e l'esborso è stato altissimo nonostante le recenti dichiarazioni del direttore Marotta, la Juventus potrebbe fare un accordo complessivo con i nerazzurri inserendo l'ex attaccante del Sassuolo.

Qualche mese fa avevamo scritto che Maurizio Sarri rischiava di rifare l'Empoli a Napoli. Parola torna indietro. Il Napoli di Sarri è emozione allo stato puro. E' la prima squadra, con qualche campione in meno, ce lo concederanno i tifosi partenopei, che anni dopo ci ricorda davvero il Milan di Sacchi. Quel Milan, la squadra più bella e convincente dell'intera storia del calcio italiano, lo hanno scomodato e scimmiottato in tanti negli ultimi 25 anni. Non lo hanno fatto per il Napoli. Ecco, allora forse ci siamo. Complimenti, con emozione. Giocando così, Sarri può tranquillamente rifare un pezzo di Empoli e non a caso sta tempestando la Juventus per Rugani. Da Torino non chiudono, ben sapendo che un Rugani a Gennaio a Napoli può voler dire un Hamsik in direzione opposta magari in estate quando, dopo l'Europeo, per Marek si chiuderà un ciclo importante della sua carriera.

I nostri gioielli sono stati frantumati per settimane: 25 milioni per una giovane riserva della Roma. Ma come si fa, via di qui, via di la. Il risultato sono i gol, i quattro gol. I quattro gol presi dal Milan contro il Napoli senza Romagnoli, i quattro gol presi dalla Roma a Leverkusen senza Romagnoli. Alessio è un ragazzo, sbaglierà e deve sbagliare ancora tanto. Ma un ragazzo che a soli 20 anni dà senso ad una difesa di una big con la sua sola presenza e che contro Sassuolo, Chievo e Lazio è stato semplicemente perfetto, non è stato strapagato. Mai. A parte che il Napoli di milioni ne aveva offerti 28, ma non è questo il punto. Il tema, ineludibile, è che con quella difesa la Roma aveva bisogno assoluto di uno come Alessio e invece il ragazzo nella tourneè in Australia è stato trattato come un peso, come un fastidio. Mah!


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
L'Inter e i giovani di qualità, la Juve e le trattative ad oltranza, la rosa degli attaccanti del Milan. Roma: non solo Defrel 20.07 - Cominciano ad intrecciarsi le strade di Inter e Juve. Non poteva esser altrimenti, non possono rimanere lontane. E allora mentre si definiscono i dettagli per l'operazione di Vecino con la Fiorentina e il suo agente (la Fiorentina dovrebbe far sapere come preferisce che venga pagata...
Telegram

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Milan, problema Bacca… Inter, un terzetto per decollare! Cassano? Ma stiamo scherzando? La bicicletta di Djalminha, l’età di Taribo West 19.07 - Eccomi qui… Sono reduce da una trasferta “calcistica” che mi ha emozionato. Sono stato a Londra, alla O2 Arena, per lo Star Sixes, il torneo delle leggende del calcio. Ben 120 ex giocatori a duellare per dimostrare che la classe non ha età (se non lo sapete, ha vinto la Francia con...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: attenti alle sorprese, anche pericolose! Milan: ecco i soldi per il Gallo. Inter: 3 novità e altrettante "pillole di fiducia". Napoli: la giusta scelta (ma c'è un pericoloso neo...) 18.07 - PREAMBOLO Ciao. Questo dovrebbe essere il 450esimo editoriale da me scritto su Tmw. Ho fatto dei calcoli di massima. Iniziai nel 2008, avevo ancora i capelli, ho saltato quasi mai. Anzi no, una volta fui costretto alla resa a causa di un attacco di acetone perforante. Scaliamo...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Bonucci in due giorni, per Dalbert sono due mesi. Fassone e Mirabelli, scudetto al mercato ma in campo serve tempo. Branchini, c'era una volta il Re del mercato... E c'è ancora! 17.07 - I tifosi del Milan hanno lasciato, lo scorso maggio, San Siro delusi e stanchi dell'ennesimo campionato mediocre del diavolo. Si facevano due domande: "Il prossimo anno ci abboniamo? Ma questi cinesi che razza di cinesi sono?". Sembra passata una vita e, invece, sono solo due mesi....

EditorialeDI: Marco Conterio

Dalla Juventus al Milan, dall'Inter alla Roma e non solo: i retroscena sui colpi che preparano adesso le grandi d'Italia. E' anche il mercato dei procuratori: tutti gli affari già a segno 16.07 - E' una splendida estate. Inattesa. Il Milan s'è preso la copertina ma mica è finita. Già, perché adesso la premiata coppia Fassone-Mirabelli cerca la ciliegina in attacco e non è da escludere che per il centrocampo arrivi pure un altro colpo con Suso possibile partente. E' da Scudetto?...

EditorialeDI: Mauro Suma

Allegri: da Pirlo a Bonucci. Donnarumma: nessuna reciprocità. Napoli: l'esperimento del non mercato 15.07 - Quando c'è una diaspora che scuote le pareti dello stomaco di una tifoseria, Massimiliano Allegri si trova nel mezzo. Andrea Pirlo nel Milan del 2012, Leonardo Bonucci nella Juventus del 2017. Max cozza senza volerlo con i caratteri di alcuni big: loro non si aspettano in un uomo...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Bonucci capitano del Milan: tutti i retroscena sul divorzio dell'anno. Episodi inquietanti. Ha vinto Allegri. Epurazione, anche Cuadrado e Mandzukic in partenza. In arrivo Manolas. Viola, caos Kalinic 14.07 - Bonucci al Milan è il divorzio dell’anno e forse anche di più. Non siamo infatti solo davanti a un semplice trasferimento a sorpresa, questa vicenda racconta di una Juventus in ebollizione e trasformazione che sta cercando di porre fine a un evidente strappo di spogliatoio iniziato...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Milan grandi idee (Bonucci), Juve-Schick, Roma e gli attaccanti... 13.07 - L'idea è ambiziosa, esattamente come il Milan del nuovo corso. Finora nessun contatto, neanche ufficioso, fra le società. Ma i rossoneri pensano a Bonucci. Hanno cominciato a sondare il terreno, a parlare con il procuratore del ragazzo (l'altro ieri Lucci era a casa Milan anche per...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Juve, ora un addio eccellente… Milan-Gigio, tutto dimenticato? Roma-Nainggolan, resa dei conti! Inter, quanti sogni. E intanto Roberto Carlos fa 9… 12.07 - Ancora una volta, la Juventus sta mostrando gli artigli. Dopo un inizio di calciomercato soporifero, Marotta e compagni hanno deciso di inserire le marce alte. Douglas Costa è un fenomeno. In un calcio molto tattico come quello italiano, avere uno, come il brasiliano, che salta l’uomo...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve, non solo Douglas: altri 2 colpi “da Champions” (uno nascosto). Inter: la strategia su Nainggolan, il patto con Dalbert e la “tecnica-Spalletti”. Milan: dietro al super-mercato c’è un piano preciso (e occhio al Gallo…) 11.07 - (A fine editoriale mi lascio andare a un delirio da ricovero coatto. Non fateci caso, è il caldo). Buondì. Oggi volevo ragionare con voi di emoticon. Le faccine che sorridono, che piangono, il simbolo della merda col sorriso, il dito all’insu, le corna, l’omino che corre, il vecchio...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.