HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Pallone d'Oro, qual è l'esclusione più sorprendente?
  Gareth Bale
  Edinson Cavani
  Angel Di Maria
  Harry Kane
  Neymar
  Luka Modric
  Paul Pogba
  Sergio Ramos
  Luis Suarez
  Hakim Ziyech

La Giovane Italia
Editoriale

Icardi e il rinnovo, Higuain e il Chelsea. Le novità su Ramsey, il ritorno di Gabbiadini e le strategie del Napoli...

10.01.2019 00:13 di Luca Marchetti   articolo letto 23774 volte
© foto di Federico De Luca

L'ultimo colpo di giornata lo ha messo a segno la Sampdoria che riabbraccia Gabbiadini. Lo riporta in blucerchiato: operazione complessiva da 12 milioni di euro (3 di prestito e 9 per il riscatto obbligatorio più bonus legati alla qualificazione in Europa). La Samp non voleva lasciarsi scappare l'occasione: rapporto qualità prezzo Gabbiadini è stato giudicato un affare che non si poteva lasciar perdere. E così l'attacco della Samp diventa di assoluto livello: starà ora a Giampaolo trovare nuovi equilibri fra i suoi attaccanti con la consapevolezza che Kownacki verrà girato in prestito.

Nel pomeriggio ci aveva pensato Wanda Nara a rendere frizzante la giornata. Tra un impegno e l'altro legato al suo lavoro la procuratrice del capitano nerazzurro trova sempre il tempo di tenere alta l'attenzione sul rinnovo di Icardi. Ha voluto far sapere (attraverso AS, giornale spagnolo) che è molto lontano a oggi che ci sono club molto importanti (due spagnoli soprattutto, probabilmente Real e Atletico Madrid) interessati a Mauro e che la proposta arrivata non è ritenuta soddisfacente.

Questo chiaramente non significa che non si può trovare un accordo ma in vista dell'incontro della prossima settimana (che deve essere ancora definito fra le parti) ha voluto rimarcare la propria posizione.

L'Inter dal canto suo non ha voluto prendere ufficialmente una posizione perché sostanzialmente non c'è nulla di diverso da quanto detto finora (prima da Ausilio e Gardini e poi rimarcato anche da Marotta alle prime uscite ufficiali): esiste la ferma volontà di continuare con il proprio capitano nel modo più soddisfacente possibile. Nel corso di questi mesi, per quanto ci è dato sapere, non sono arrivate richieste (ufficiose né tantomeno ufficiali) su Icardi da parte di altri club. Ma questo non significa nulla: se un club fosse interessato a Icardi non ci sarebbe neanche bisogno di parlare con l'Inter: esiste infatti una clausola da 110 milioni di euro valida per i primi 15 giorni di luglio. A quel punto sarebbe soltanto il giocatore che potrebbe dire sì o no ad un'eventuale nuova destinazione.

E' evidente che è una questione di soldi, visto che lo stesso Icardi, nelle varie interviste rilasciate in questi mesi, ha sempre manifestato il suo amore per l'Inter e la voglia di rimanere. Ecco perché sarò importante il prossimo incontro, peraltro il primo con Marotta.

Nel frattempo l'Inter ha definito il trasferimento di Gabigol al Flamengo: prestito secco gratuito per 12 mesi, con tutto lo stipendio (e bonus) pagati dal club brasiliano. L'Inter potrà venderlo durante l'estate (dovesse arrivare un'offerta nel periodo del prestito) ma eventualmente dovrà riconoscere un 5% di questa eventuale vendita al Flamengo.

Al Milan continua a tenere banco la vicenda Higuain. Dopo le prime frecciate di Leonardo emergono alcuni retroscena. Poco prima della conferenza di Paquetà, infatti i dirigenti rossoneri avevano incontrato l'attaccante argentino per dirgli in faccia quello che poi avrebbero detto pubblicamente.

Il giocatore (sicuramente scontento dopo il rosso con la Juve e per una stagione non iniziata nel modo migliore), avrebbe calato d'intensità negli ultimi due mesi, distratto anche dalla corte di Maurizio Sarri.

Il Pipita avrebbe visto di buon occhio la possibilità di tornare ad allenarsi con l'allenatore che lo aveva valorizzato meglio nella sua carriera, ma il Chelsea (almeno al momento) non sembra disposta ad assecondare le richieste del suo allenatore per un attaccante di 31 anni.

Da qui la volontà di spronare Higuain, senza contare che senza il suo numero 9 (e senza lo scambio con Morata che è corteggiato dal Siviglia) il Milan sarebbe più in difficoltà nel raggiungere l'obiettivo stagionale: il 4 posto. Gli obiettivi di mercato sono sempre gli stessi: regista (Sensi uno dei profili seguiti) e un esterno offensivo (Carrasco e Quincy Promes, alcuni dei nomi) ma il Milan vuole continuare prima a guardarsi intorno.

La Juventus in giornata ha definito il ritorno di Sturaro al Genoa. Prestito con diritto di riscatto a 8 mln che può diventare obbligo ad un determinato numero di presenze. E Romero? Argomento soltanto sfiorato, se ne riparlerà molto probabilmente al ritorno dalle vacanze di Preziosi. Ma anche qui senza correre troppo visto che la valutazione che fa il Genoa del difensore è molto alta... (25-30 milioni di euro). La notizia più attesa dai tifosi della Juve comunque è relativa a Ramsey: sono stati risolti anche gli ultimi dettagli nelle ultime ore. Dopo la Supercoppa Italiana molto probabile che si fissi l'appuntamento con gli agenti per formalizzare il contratto e per decidere quando fare le visite mediche.

Molto intense anche le giornate del Napoli. Intanto incontro a Castelvolturno tra il Napoli e l'agente di Hysaj per parlare del futuro del terzino albanese. Hysaj voleva capire bene i piani tecnici di Ancelotti su di lui. Il Napoli ha ribadito la sua soddisfazione nel giocatore e rimane un giocatore importante della rosa, ma era necessario chiarirsi dopo le dichiarazioni del suo procuratore Giuffredi. Per questo gennaio è da escludere la cessione, a meno di offerte monstre. Per giugno si vedrà e in quel caso un'alternativa potrebbe essere Lazzari, che Spal e Napoli avevano trattato nelle scorse settimane. Per Kouamé la fase è di stallo (vista anche la differenza sulle cifre e la valutazione anche su altri attaccanti come Lozano del PSV) mentre continua, la dirigenza partenopea, a tenere calda la pista Barella, nel caso in cui davvero il PSG dovesse venire in Italia con un'offerta irrinunciabile per Allan.

La Roma aspetta De Rossi ma continua a guardare i centrocampisti, anche per il futuro. Soprattutto considerato che Lorenzo Pellegrini in estate potrebbe diventare uno dei centrocampisti più richiesti del panorama internazionale. Ha una clausola con cui poter lasciare la Roma (tra i 28 e i 30 milioni) e ha già dimostrato tutto il suo valore sia in campionato che in Champions che in Nazionale. Ed essendo uno dei giovani più interessanti le grandi hanno messo gli occhi su di lui. Il PSG è stata l'ultima (per sostituire Rabiot) che si è informata sulle condizioni e contratto del giocatore. Uno dei nomi seguiti dalla Roma per il futuro è Malinovskyi del Genk. La Roma ha già il sì del giocatore e attende il momento giusto per fare affondo. Intanto oggi il procuratore di Bennacer ha incontrato l'Empoli che non ha intenzione però di vendere adesso uno dei suoi migliori giocatori.
Alla Samp tornerà Dodo, che non ha trovato l'accordo con il Santos per rimanere. Nelle ultime ore registriamo un interessamento del Bologna (a cui piace anche Antonelli). Se dovesse uscire Dodo e dovesse esserci anche un'altra uscita, la Samp è ancora interessata ad Abner (ex Real Madrid) che ora gioca in Brasile nel Parana.

Il Boca in Italia (con il suo ds Burdisso) ha incontrato a Milano il Cagliari per parlare di Nandez. Se c'è accordo totale sulla valutazione del ragazzo, il problema rimane la formula di pagamento. Il Boca li vorrebbe subito per questioni di tasse, ma ancora non c'è accordo. Sarà necessario rivedersi. Il Boca ha poi incontrato anche l'Atalanta per Palomino: offerti 7 milioni di euro, ma l'Atalanta dice di no perché considerato titolare. Gosens piace al Borussia Dortmund che vorrebbe prenderlo a giugno e anche la Samp si è interessata.

L'Empoli vorrebbe prendere Sorrentino del Chievo (proposto al giocatore un anno e mezzo di contratto): il Chievo naturalmente fa muro, ma si continuerà a parlare nei prossimi giorni per cercare di accontentare Iachini. Nel frattempo a sinistra è in arrivo Pajac dal Cagliari e si tratta per Zulj, centrocampista dello Sturm Graz. Alla Spal, con Schiattarella verso il Frosinone si pensa a Stanko Juric, centrocampista dell'Hajduk Spalato (sul quale c'è anche la Fiorentina). Il Torino ha in uscita Edera che piace a Parma Udinese e Frosinone. Il Parma continua a lavorare per Kucka e pensa a Sala per la difesa (visto che per Caceres si complica). Il Bologna non molla Spinazzola così come il Sassuolo continua a corteggiare Lucioni: non ci vuole un genio a capire che per il 31enne difensore è un'opportunità incredibile. Il Lecce terrà duro, cercherà di strappare il massimo, ma sarà difficile che il Sassuolo non riesca a raggiungere l'obiettivo.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Juve: il non-rigore di De Ligt e gli obbrobri nel regolamento. Inter: la furia di Conte, l’idea Ibra e la “crisi Lukaku”. Milan: la scelta di Pioli (occhio a Suso…) e la “fuga” di Scaroni. Roma: il perché degli infortuni 22.10 - Dieci pensierini (e ce la caviamo così). 1) Il Milan domenica ha giocato una buona partita. Non in senso assoluto, per carità, ma visti i precedenti sette turni di campionato certamente sì. Pioli ha cancellato tre mesi di esperimenti impossibili (puntare al calcio di Giampaolo...

Editoriale DI: Michele Criscitiello

Sarri cinico e spietato. Juve, ecco cosa ti manca. Maran top, merita una grande. Mazzarri flop, servono i fatti. C'era una volta il miracolo Catania. Lo Monaco, che errore il ritorno! 21.10 - Per lo spettacolo c'è tempo, adesso serve concretezza e fare molti punti per non tenere in gioco, o meglio tenere il più distante possibile, il nemico. La Juventus vista con il Bologna non ha brillato di luce propria ma ha portato a casa quello che doveva portare e si sta iniziando...

Editoriale DI: Raimondo De Magistris

Insigne venga trattato da capitano (o si volti pagina). Mandzukic e l'accordo 'suicida'. In Serie A c'è un club perfetto per questo Zlatan Ibrahimovic 20.10 - Tutti i nodi vengono al pettine. Tutti i problemi, quando non li risolvi e provi solo ad accantonarli, ti tornano indietro più forti di prima. E' così nella vita, è così nel calcio. Prendete Lorenzo Insigne: lui non potrà mai dirlo, perché è napoletano e capitano del Napoli, ma in...

Editoriale DI: Niccolò Ceccarini

Matic, l’Inter alza il pressing.  Rakitic, Milinkovic e Tonali gli altri obiettivi. Leonardo vuole Paquetà. Mandzukic sempre più United, vicini i rinnovi di Cuadrado, Matuidi e Szczesny 19.10 - Matic è l’ipotesi più concreta per l’Inter in vista di gennaio. La società nerazzurra non ha ancora programmato in maniera definitiva le sue mosse, ma se ci dovessero essere i presupposti per un centrocampista in grado di alzare ulteriormente il livello qualitativo del reparto si...

Editoriale DI: Enzo Bucchioni

Napoli, salta tutto. Adl attacca Insigne, Mertens e Callejon. E mette in vendita Koulibaly. Milan in rosso, giallo Donnarumma. Elliott aspetta lo stadio per vendere e rientrare. Inter, Conte vuole un centrocampista. Ibra, un segnale 18.10 - Ci sono giorni in cui ti prende così e ieri è stato uno di quei giorni in cui Adl, Aurelio De Laurentiis rigorosamente con due i per l’anagrafe, prende cappello e sbotta contro tutto e tutti. Non è la prima volta e non sarà l’ultima, il carattere non lo cambi a settant’anni, la diplomazia...

Editoriale DI: Luca Marchetti

I pensieri in casa Napoli, Milan più rosso che nero, l’Inter stringe i denti (fino a gennaio) 17.10 - A Napoli il processo di crescita continua, ma come in tutte le cose ci sono dei passaggi obbligati e dei nodi da sciogliere. Fra questi sicuramente il rapporto fra Insigne e Ancelotti, che deve essere chiarito fino in fondo, dopo le ultime decisioni dell’allenatore (la tribuna in...

Editoriale DI: Tancredi Palmeri

Ecco i 23 convocati per Euro2020. In 16 sono già sicuri: Bernardeschi e Zaniolo devono migliorare, ma il nome a rischio più clamoroso è Romagnoli. Balotelli? No, a meno che... 16.10 - “Se erano qua è perché crediamo in questi giocatori, ma è anche vero che a giugno purtroppo qualcuno bravo dovrà rimanere a casa”. La frase di Roberto Mancini su Di Lorenzo e Cristante, in coda al record di 9 vittorie consecutive raggiunto contro il Liechtenstein, è più importante...

Editoriale DI: Fabrizio Biasin

Juve: la verità (sensata) di De Ligt. Inter: gli infortuni, il comandamento di Conte” e le panzane sul “vice Lukaku”. Milan: la logica sulla scelta di Pioli e le mezze verità di Silvio. Italia: è tutto bello, ma non esageriamo 15.10 - Ciao. Il dramma della pausa per la nazionale è che porta con sé molti effetti collaterali a contorno. Il primo è che tutti quelli che parlano di calcio si ritrovano spaesati, non sanno che dire, e allora pur di non ritrovarsi senza opinioni esprimono il loro giudizio su altri argomenti:...

Editoriale DI: Michele Criscitiello

Milan e Samp, servono i cambi di mentalità. Napoli, per Ancelotti l'anno della verità. Petrachi, se pensi una cosa non ritrattare... 14.10 - Ringraziamo Milan e Sampdoria che ci hanno consentito di lavorare in una settimana, quelle delle Nazionali, che è una autentica mazzata per giornalisti e tifosi. Queste continue soste spezzano e, consentitemi, falsano il campionato. Troppe pause, troppe volte i calciatori devono andare...

Editoriale DI: Andrea Losapio

Bentornata Italia. Inter, perché Lazaro? Milan e Sampdoria, scelte diverse ma uguali: uno paga 150 milioni di euro, altri sbandierano trattative per la cessione, autodestabilizzandosi. De Laurentis e Icardi, l'ammissione di non voler spendere 13.10 - La settima vittoria consecutiva manda Roberto Mancini e la sua Italia agli Europei. Ora c'è il Liechtenstein e il record di Vittorio Pozzo a una sola lunghezza, probabilmente verrà pareggiata proprio nella prossima. Facendo l'avvocato del Diavolo, però, c'è da sottolineare come -...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510