VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Chi è stato il calciatore rivelazione della stagione di Serie A?
  Andrea Conti
  Mattia Caldara
  Federico Chiesa
  Piotr Zielinski
  Gianluigi Donnarumma
  Franck Kessie
  Sergej Milinkovic-Savic
  Roberto Gagliardini
  Emerson Palmieri
  Roberto Inglese
  Diego Falcinelli
  Giovanni Simeone
  Gerard Deulofeu
  Patrik Schick
  Lucas Torreira
  Lorenzo Pellegrini
  Jakub Jankto
  Amadou Diawara

TMW Mob
Editoriale

Il ciuccio è da sballo ma non siamo americani... Inter, non facciamo scherzi con Kovacic...

Nato a Magenta il 28/4/1974, giornalista professionista dal 2001. Vanta collaborazioni con diverse testate web e cartacee, oltre ad esperienze da telecronista. Opinionista Campionato dei Campioni. Direttore del mensile cartaceo CALCIO2000
24.09.2014 00.00 di Fabrizio Ponciroli   articolo letto 25378 volte
© foto di Federico De Luca

Florenzi ci ha intenerito ma il ciuccio, beh il ciuccio di Tevez è stato di altra categoria... Lo ammetto, le esultanze fantasiose mi sono sempre piaciute. Ricordo ancora l'esultanza di un giovanissimo Vucinic, perfetto nell'emulare il gesto del taglio della gola del compianto Benoit, stella WWE. Indimenticabile il bruco dei "baresi" Protti e Tovalieri, la culla di Bebeto ai Mondiali, insomma potrei andare avanti all'infinito. Un gol, si sa, è la massima esaltazione per un calciatore. Festeggiarlo è doveroso (vero Balotelli?). Eppure, nel nostro calcio, la troppa esultanza è portatrice di guai: il cartellino giallo è lì, pronto a strozzare in gola la voglia di far festa di ogni bomber... Ma perché? Tutti dovrebbero avere il diritto di godere, a proprio piacimento, del proprio capolavoro. Non in Italia. Il nostro è un tifo particolare. La nostra cultura sportiva è diversa da tante altre (Premier in testa). Mi soffermo su Lampard, per capirci... Il buon Frankie, dopo 13 anni al Chelsea, ha pensato bene di rovinare la domenica a Mou, segnando, con la casacca del City, il gol che ha condannato i Blues al pareggio. E che hanno fatto i tifosi del Chelsea a fine gara? Insulti, imprecazioni, cosa? No, no, tutto il contrario. Hanno festeggiato la loro ex bandiera, nonostante il gol... Nel nostro calcio non sarebbe mai accaduto! Per le esultanze vale lo stesso concetto. Vedere un avversario dare sfoggio della propria fantasia per la rete appena siglata dà fastidio a chi non ha la stessa fede calcistica. Non si apprezza l'artista, si odia a prescindere... Non siamo americani, la nostra fede calcistica ci impone di restare concentrati solo e solamente sulla nostra squadra e etichettare come nemici tutti coloro che non ne fanno parte. Liberare le esultanze, eliminando il tanto odiato cartellino giallo, non cambierebbe nulla. In Italia, ci sono delle regole non scritte che sono radicate nel nostro patrimonio genetico. Ben venga il ciuccio ma non potrà mai essere la quotidianità. Lo so, mi sono soffermato su disquisizioni futili ma, a volte, è gradevole evitare le grandi problematiche che attanagliano il nostro calcio... Ma c'è spazio anche per un po' di serietà. Nome: Mateo. Cognome: Kovacic. Io non so se sia merito di Mazzarri, di Medel o di Sua Santità ma resta il fatto che il giovane gioiello croato (ricordo, classe 1994) ha messo finalmente le ali e senza ingurgitare nessuna bibita. Lampi di pura classe, freddezza da campione sotto porta, insomma un fuoriclasse. Platini ringrazia ancora oggi Furino perché correva al suo posto, Kovacic ha appena osannato il buon Medel. I miei complimenti vanno all'Inter. Dopo un anno e mezzo francamente da buttare, Thohir ha creduto ciecamente nel ragazzo. Non è partito, è rimasto e ora vale il triplo di quanto è stato pagato nel gennaio del 2013 (11 milioni circa). Il presente dice che Tevez, ciuccio compreso, è la star indiscussa del nostro calcio ma, ragazzi, Kovacic può essere l'erede. Ecco, non facciamo scherzi. La prossima estate, il croato sarà oggetto di mille attenzioni. Verratti, Immobile, Cerci, tanti hanno già fatto le valigie, Mateo vorremmo restasse...


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Raiola, Casa Milan non è più casa tua! Pisa in cerca di gloria su Gattuso. Inter show: Suning prepara il bottino. Cittadella-Marchetti: vi avevamo detto tutto... 29.05 - Neanche una riga su Totti? Sarebbe la ripetizione delle ripetizioni di quanto hanno già scritto tutti. Totti e il suo addio è da libro cuore, nell'era dei social viene tutto ingigantito e siamo sicuri che, se non siamo romani e romanisti, non possiamo capire fino in fondo cosa provano...
Telegram

EditorialeDI: Marco Conterio

Finalmente è finito uno dei campionati più brutti degli ultimi anni. Il pagellone semiserio da 10 a 0: tra il closing più lungo di una soap, il tatuaggio di Baccaglini, il Pallone d'Oro a Buffon, la carriera di Totti e un addio che ha stufato 28.05 - Finalmente uno dei campionati più brutti e scontati di cui abbia memoria è finito. Doveva vincere la Juventus e lo ha fatto. Dovevano retrocedere Pescara, Palermo e Crotone con l'Empoli a rischio e ci siamo quasi. Dovevano andare in Champions League il Napoli e la Roma e l'hanno fatto....

EditorialeDI: Mauro Suma

Gigio guardalo, è il tuo Milan. L'inevitaible egoismo di Totti. Bonucci e United esempi veri 27.05 - Ci sono in giro due tentativi di contaminare il momento magico del Milan. Che non è il sesto posto, ma è il mercato di svolta fatto con intensità e coraggio, il buon senso che si legge in tante scelte e in tanti atteggiamenti, l'eccezionale stato di forma dei tifosi. Che non si sono...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Juve, Mancini in corsa per il dopo Allegri. Ma piacciono anche Sousa e Spalletti. Via libera a Bonucci. Inter, Sabatini prepara la sorpresa in panchina. Milan, Morata vuole il Real. Bernardeschi in vendita per 60 mln 26.05 - Resta o non resta? Il futuro di Allegri è il grande rebus di questo finale di stagione. La sensazione, più che diffusa, è una e una sola: se ne andrà. E questo la Juve l’ha ampiamente capito. Le motivazioni sono abbastanza semplici, normali e condivisibili, dopo tre scudetti e tre...

EditorialeDI: Luca Marchetti

La rincorsa di Inter e Milan: panchina e campo. La Roma irrompe su Schick. Juve in sordina 25.05 - Vi avevamo avvertito: sarebbe bastato che il campionato desse i suoi verdetti (anche non tutti) e poi sarebbe partito il mercato. Quella che sembra occuparsene di meno (sembra) è la Juventus, concentrata sull'Europa della Champions. Ma non credeteci troppo: chiedete a Keita e Schick...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Totti Day, niente scherzi! Donnarumma, tanta paura… Inter? 11 con le valigie, con possibile scambio con la Juve… 24.05 - Domenica 28 maggio, ore 18.00, Stadio Olimpico in Roma. Ultima giornata di Serie A con i giallorossi vogliosi di blindare il secondo posto. Ci dispiace, non è questo il “titolo ad effetto” che ci interessa… Domenica 28 maggio andrà in scena il Totti Day, non c’è altro che abbia senso…...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Il futuro di Allegri e della Juve, al di là di Cardiff. Inter, Spalletti ma non solo (e su Gabigol…). Milan: i legittimi festeggiamenti e il "benefattore" dietro Li. Napoli: il piano di Sarri per fare ancora meglio 23.05 - Succedono un sacco di cose. Una è che settimana scorsa mentre scrivevo codesta articolessa sul cellulare ho preso una capocciata devastante contro un palo della luce. Ve lo giuro. Sono un cretino. Mi sono fatto talmente male che ho deciso di prendermi una settimana di pausa: per la...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Capolavoro Juve: Agnelli vince tutto ma la famiglia lo ostacola. Inter, Sabatini ha "scelto" Spalletti. Roma, blitz decisivo per Di Francesco. Sassuolo e Bari, in due per Bucchi 22.05 - Fanno più effetto le immagini del "trionfo" del Milan che quelle dei festeggiamenti della Juventus. La fotografia di San Siro che lancia in aria Montella e del giro di campo della squadra che festeggia un preliminare di Europa League è il riassunto di quanto abbia lavorato male in...

EditorialeDI: Raimondo De Magistris

Sabatini non basta a Suning: c'è un altro super consulente. Spalletti, le avances all'Inter ti stanno screditando: perché non restare a Roma? Bravo Napoli, strappo alla regola necessario per il grande obiettivo 21.05 - E' stata la settimana dei verdetti: Chelsea campione d'Inghilterra, Monaco campione di Francia, Feyenoord campione d'Olanda. E così via, col Real che può aggiungersi alla lista già questa sera: basterà un pareggio sul campo del Malaga. In Italia la Juventus ha alzato la Coppa...

EditorialeDI: Mauro Suma

Giù le mani da Kessie! Milan-Atene e Juve-Cardiff. Inter: la guerra di Piero 20.05 - Ma Kessie inventeranno, se davvero il centrocampista dell'Atalanta verrà ufficializzato come nuovo giocatore del Milan? Fino a metà stagione, era il simbolo della freschezza e dell'energia dell'Atalanta, era il vero crack del centrocampo bergamasco anche più di Gagliardini, era il...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.