VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Musacchio, Kessiè, Ricardo Rodriguez e André Silva. Quale nuovo acquisto del Milan vi piace di più?
  Mateo Musacchio
  Franck Yannick Kessié
  Ricardo Rodriguez
  André Silva

TMW Mob
Editoriale

Il Diavolo si è stancato di Balotelli. Tutti lo stimano, nessuno lo vuole. Beh, se finisse nelle mani di Conte...

Nato a Magenta il 28/4/1974, giornalista professionista dal 2001. Vanta collaborazioni con diverse testate web e cartacee, oltre ad esperienze da telecronista. Opinionista Campionato dei Campioni. Direttore del mensile cartaceo CALCIO2000
21.05.2014 00:00 di Fabrizio Ponciroli   articolo letto 35780 volte
Il Diavolo si è stancato di Balotelli. Tutti lo stimano,  nessuno lo vuole. Beh, se finisse nelle mani di Conte...

Ci penso da tempo: non deve essere affatto facile essere Mario Balotelli, sia in campo che fuori. Sul terreno di gioco, in cuor tuo (sono già nei panni dell'ariete rossonero), sai di poter fare quello che vuoi. Il dio del pallone ti ha fornito una dose di massiccia di talento, degna dei più grandi di sempre. Eppure, nonostante gol, giocate sopraffine e un potenziale che farebbe invidia ad un'antica armata spartana, non riesci mai ad essere catalogato come fuoriclasse assoluto. Vivi costantemente nel limbo, tra alti e bassi con cui farebbe fatica a convivere anche un maestro del vecchio detto "croce e delizia" come Savicevic. Ancor più intricata la vita fuori dal rettangolo verde. Ogni gesto, anche il più quotidiano, sotto la lente d'ingrandimento, nella speranza, mediatica, di scovare un retroscena che porti al tanto bramato gossip. Pia, Enoch, orologi rubati, vigili, tutto diventa anormale nella vita di Balo. Eh sì, non è facile essere Mario Balotelli. Lo ammetto, quando è sbarcato a Milanello, in stile discoteca Hollywood, mi sono detto: "Ecco, ha trovato il club giusto per lui, quello in cui esploderà. Qui capirà come comportarsi...". Beh, non è esploso, purtroppo, ma è imploso. Come gli capita spesso, quello che era un feeling meraviglioso (Inter, City, film già visto) si è trasformato in un senso di apatia continua. Si sente svuotato Super Mario, come se i suoi poteri lo avessero abbandonato. Ma qui non c'entra la kriptonite fatale a Superman, qui il problema è un altro... Ancora una volta, nonostante l'impegno, non ha convinto, anzi ha spiazzato tutti. Nessuno lo dice apertamente ma, al Milan, gli preparerebbero volentieri le valigie, ingombranti come la sua presenza. La scusa è che ha un mercato, vicino ai 25 milioni di euro, la realtà è che, con Balotelli, non sei mai certo di niente, ben che meno di arrivare a vincere (scongiuri in vista del Mondiale). E qui la domanda sorge spontanea? Ma chi se lo prende Super Mario? Se ne facciamo una mera questione di soldi, l'agente Raiola ha già in tasca due o tre giocate da prim'attore quale è. Esempio: il Monaco andrebbe in visibilio con il Balo al fianco di Falcao. Avrebbe l'anti Ibra che cerca da tempo... Ma uno come lui andrebbe mai a Monaco? Forse sì ma, appunto, forse... Il suo DNA gli impone di mettersi in gioco dove lo porta l'istinto. Le sfide più difficili lo esaltano, il resto lo annoia. E quindi? Quindi la soluzione ci sarebbe e ha le tinte bianconere. In tanti hanno provato, con tutti i mezzi possibili, a rendere Balotelli un "campione gestibile" ma, a conti fatti, nessuno ha trionfato nella titanica impresa, neppure il suo uomo guida, almeno nel calcio, Mancini... Alla Juventus, però, c'è Conte. Per un altro anno sarà lui a guidare la corazzata bianconera. Vi ricordate che dicevano di Tevez prima del suo arrivo a Torino? Per tanti era un pazzo scatenato, sempre pronto a fare di testa propria. Beh, Conte, se davvero la reputazione dell'Apache era tanto negativa (non ci ho mai creduto veramente), non ha avuto problemi a renderlo un suo servile (e fondamentale) adepto. Dopo aver vinto tre scudetti, sarebbe sublime vedere il ruvido Conte alle prese con il ribelle Balotelli. Ogni seduta di allenamento diventerebbe una sorta di duello dai sapori unici dell'antico Far West... Probabilmente si scannerebbero ma potrebbe anche accadere l'incredibile, ovvero vedere Conte e Balotelli alzare altri trofei nel segno della Vecchia Signora. Lo so, è fantamercato, nulla di più... Eppure, nell'anno di grazia in cui l'Inter rinuncia a Cambiasso senza neppure parlarci, Messi arriva a guadagnare 20 milioni di euro a stagione proprio quando inizia a non brillare più e Seedorf rischia il posto per non "piacere" ai vertici, qualcosa mi fa pensare che tutto è possibile, anche vedere Super Mario a tinte bianconere e, fidatevi, sarebbe uno spettacolo... non so di che genere...


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Juve, Bonucci non è incedibile. Se vuole può partire. Douglas Costa o Bernardeschi? Iniesta con Cuadrado al Barça. Agnelli rimane presidente. Milan, Donnarumma resta 23.06 - Dalla notte di Cardiff sta nascendo il mercato della Juventus e neppure le liti (presunte o vere), i lunghi coltelli (veri o presunti) dello spogliatoio, potranno far cambiare idea a Marotta e Paratici. Avanti con questo gruppo, anche se i ritocchi saranno pesanti. E se qualcuno pensa...
Telegram

EditorialeDI: Luca Marchetti

Gli incastri della Juve, le mosse dell'Inter, le attese del Milan. E tutte le trattative di giornata... 22.06 - La Juventus comincia a muoversi per sostituire Dani Alves. E per farlo deve stare attenta agli incastri. Perché i nomi su cui si è concentrata in queste ore sono Darmian (che per il Manchester non è più incedibile) e Danilo (che però è extracomunitario). E soprattutto i dirigenti...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Milan-Donnarumma, la soluzione c’è! Roma, le idee (giuste) di Monchi… Juve, ansia Alex Sandro! Ma Ibra? 21.06 - Ogni estate ha il suo tormentone calcistico… Il 2017 lo ricorderemo, a parte per il caldo asfissiante, per le “bizze” legate a Gigio Donnarumma. Neanche i sceneggiatori di Beautiful (soap opera che va in onda, in Italia, dal 1990) potevano creare un intrigo simile… Dal bacio alla...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: c’è un nome per sostituire D.Alves (ma fa a “pugni” con D.Costa…). Milan: attenti alla novità “per forza” su Donnarumma (e Conti…).  Inter: tutto quello che Spalletti ha chiesto dal mercato. Napoli: Raiola ci ha fatto un regalo 20.06 - Per iniziare salutiamo tutti assieme Luigi di Sciacca, filibustiere siciliano incontrato sabato sera a Como. “Ciao, tu scrivi chilometri di robe su tmw. Ti leggo per addormentarmi”. Gli ho offerto un birrone bello fresco perché mi sembrava un complimento. A mente fredda rivorrei...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Raiola non è una minaccia ma una condanna: Tavecchio vigili per il bene dei vivai. Juve, multa Dani Alves. Sabatini prepara i colpi. Serie C, final four "format" da rivedere 19.06 - Quello che in molti non capiscono, dirigenti e tifoserie lontane dai colori rossoneri, che la battaglia sul caso-Donnarumma non riguarda solo il Milan o solo Donnarumma. E' una battaglia di sistema. I tifosi, invece, la racchiudono frettolosamente nel colore sociale e si perdono nel...

EditorialeDI: Marco Conterio

E' il calciomercato più bello del nuovo millennio. Casi shock e trasferimenti record: la top ten dei tormentoni ma siamo solo all'inizio 18.06 - E' un'estate calda, ma questo non è certo una novità. Solo che quest'anno, sotto l'ombrellone, ci stiamo già godendo la più bella e divertente sessione di mercato da anni a questa parte. In ordine sparso: la bomba Cristiano Ronaldo con il Real Madrid. L'avvento dei cinesi del Milan...

EditorialeDI: Mauro Suma

Donnarumma: costi quel che costi. Suning tra ex juventini ed ex milanisti. Da Cardiff a Castellammare 17.06 - Non l'ha ordinato nessuno ai tifosi del Milan di innamorarsi di Donnarumma. Nemmeno ai bambini ai quali, come per Kakà, e torneremo su questa nemesi, è particolarmente difficile spiegare cos'è successo. Ma non è il tempo del pistolotto moralistico: solo analisi e solo dettagli. Era...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Donnarumma, ecco perché va via. Una storia scandalosa. Il Real lo aspetta, ma anche la Juve. Tornerà in Primavera o andrà in tribuna. Piace Neto. Inter, via Perisic. Nel mirino Bernardeschi e Borja Valero. Allegri aspetta Iniesta 16.06 - Donnarumma, una storia scandalosa. Una società investe sul settore giovanile, fa crescere un bambino, lo lancia in serie A, gli offre cinque milioni di ingaggio per cinque anni (una follia) e lui che fa? A diciotto anni dice no, vuole andar via per più soldi e forse più gloria. Una...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Inter colpo a centrocampo, Juve passi avanti per N'Zonzi (e non solo), Milan il giorno di Donnarumma 15.06 - Si presenta Spalletti e spiega la sua filosofia. E mentre si presenta i suoi direttori lavorano per consegnargli una squadra che possa ricalcare più possibile le sue idee. Ecco perché è partita l'offensiva per Borja Valero. Il giocatore era già in cima alla lista dei desideri di Spalletti...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Milan regina del mercato ma il prezzo lo fa la Juve… Chelsea-Insigne, mai nella vita! Inter, Perisic partirà. Ania, l’amica che tutti sognano… 14.06 - Ormai il caldo si è impossessato delle nostre giornate. Le temperature sono sempre più hot, così come il mercato. Si parla di milioni come se fossero noccioline… Sontuoso quanto sta facendo il Milan. Zittiti tutti coloro che dubitavano della solidità della nuova proprietà cinese....
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.