Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniRisultati
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBeneventoBolognaCagliariCrotoneFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali

Il giro degli attaccanti, le genovesi scatenate, stop (and go) per le milanesi e le mosse della salvezza

Il giro degli attaccanti, le genovesi scatenate, stop (and go) per le milanesi e le mosse della salvezzaTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca
giovedì 17 settembre 2020 08:23Editoriale
di Luca Marchetti

Come va a finire il giro degli attaccanti lo vogliono sapere tutti. Da Sandro al bar che aspetta notizie dell'ultimo minuto fino ai diretti interessati, Juve in testa. Che aspetta di capire cosa deciderà Milik per il suo futuro. L'offerta della Roma è sul tavolo: 5 anni a circa 5 milioni di euro, ma il polacco ancora non ha deciso. Ore di riflessione, che magari coinvolgono anche la famiglia. Ma il sì non è arrivato. E quindi ancora - naturalmente - non è arrivato neanche il sì per la definizione del trasferimento di Dzeko alla Juventus. Ecco perché la Juve, nel frattempo, non solo segue con attenzione il procedere delle burocrazie ed esami per il passaporto di Suarez, ma soprattutto continua a tenere sotto stretta osservazione la pista Giroud. Sono tutte questioni ad incastro, e il fattore tempo ha il suo peso. Sicuramente l'inizio del campionato ha un peso (chissà se Dzeko una volta che inizia la stagione si trasferirebbe lo stesso) e anche le tempistiche della chiusura della trattativa (ovvero per quanto tempo ancora Giroud si lascerà corteggiare). Ecco perché bisogna aver pazienza, sì, non forzare le situazioni, certo, ma allo stesso tempo non bisogna farsi trovare impreparati o con una tempistica non efficace.
Nel frattempo però si muovono anche le altre operazioni messe in piedi, anche se non tutte. Kumbulla è atterrato a Roma: prestito da 3 milioni di euro con obbligo di riscatto fissato a 22 milioni di euro. Ma nell'operazione c'è anche il trasferimento definitivo di Cetin (valutato 8 milioni di euro).
E' arrivata anche la cessione di Under al Leicester (anche qui prestito con obbligo 3+24) e praticamente con questi soldi la Roma ha finanziato l'operazione Kumbulla. Mentre nel frattempo l'operazione De Sciglio si è bloccata, dal momento in cui è saltata la cessione di Karsdorp al Genoa.
E' slittato ancora l'arrivo di Vidal in nerazzurro. Qui il motivo - come diciamo da tempo - è legato alle uscite. L'Inter ha necessità (economica e numerica) di far uscire almeno un giocatore per far arrivare il cileno. L'operazione non è a rischio, ma è per questo che si continua a lavorare con il Cagliari per Godin e con Genoa (e Samp) per Candreva, che diventa un obiettivo proprio dopo le difficoltà per arrivare a Karsdorp. Sempre l'Inter in giornata ha incontrato il procuratore di Pinamonti per definire il contratto con il giocatore che dovrà rientrare proprio dal Genoa e che potrebbe anche rimanere nel pacchetto degli attaccanti, a seconda anche degli altri movimenti in uscita che riuscirà a fare la società nerazzurra.
Il Genoa peraltro, dopo aver ufficializzato Badelj, Melegoni e Goldaniga sta lavorando anche su Reca dell'Atalanta.
Anche la Samp è molto attiva in questo momento: intanto cede Murillo al Celta Vigo, ma quello che conta (per i tifosi) sono le entrate: e allora si sta lavorando per far tornare in Italia Keita Balde (ora al Monaco), e si continua a trattare sia per Marin che per Silva Adrien.

Per Godin il Cagliari ha sicuramente intesa sulla durata del contratto e i rossoblù sono disposti a fare anche uno sforzo dal punto di vista economico per accontentarlo anche sulle richieste dell'ingaggio. Ma non tornano ancora le cifre nella triangolazione Inter, Cagliari, calciatore. I sardi restano fiduciosi di poter risolvere anche questo ostacolo nelle prossime ore.

Il Milan aspetta di capire cosa succede con Paquetà (che interessa al Lione) e non lo ha convocato per la partita di stasera, nel frattempo (prima di sferrare gli attacchi decisivi per Bakayoko e per rifinire la difesa) valuta l'offerta del Friburgo per Krunic.

La Fiorentina, se dovesse partire un centrocampista, valuta Danilo Barbosa, brasiliano del Nizza. E intanto ha definito l'arrivo di Munteanu, attaccante 2002 del Vitorul, per circa 2 milioni di euro.

La Lazio ha fatto fare le visite mediche a Farse, il Torino a Murru (e ha contattato Ferrari del Sassuolo), il Verona ad Amione (in attesa del passaporto).

A Parma venerdì arriveranno i nuovi proprietari: sarà l'occasione per incontrare l'allenatore Liverani e per iniziare a pianificare il mercato - che potrà poi partire nei giorni successivi. A Benevento continua ad essere Iago Falque l'obiettivo principale per l'attacco. Lo Spezia invece sta trattando Estevez, centrocampista argentino dell'Estudiantes in prestito con obbligo di riscatto.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2020 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000