VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
Telegram
SONDAGGIO
Mercato di gennaio: da quale big i colpi più importanti?
  Juventus
  Roma
  Inter
  Napoli
  Milan
  Lazio

Editoriale

Il grande giro degli attaccanti è una lunga catena. Tutti in mezzo, la grande abbuffata. Quanti intrecci, buon divertimento!

29.01.2015 00:00 di Luca Marchetti   articolo letto 45612 volte
© foto di Federico De Luca

L'avevamo detto no? Gli attaccanti movimenteranno il mercato. Senza dubbio. E infatti così sta accadendo. Praticamente tutta la serie A ha un attaccante fra le mani, o pre prenderlo o per ceederlo. E tutti si incrociano. Proviamo a fare chiarezza.
Intanto Destro. L'immagine della giornata è Galliani che citofona a Destro. Sicuramente in tanti anni di mercato non mi era mai capitato di vedere una scena del genere. Di sicuro Destro deve sentirsi lusingato da tanto interesse, ma ancora non ha deciso. Lo farà nelle prossime ore. Ma non perché non sa se il Milan è una buona squadra o meno: semplicemente non è convinto della formula del trasferimento. Il prestito non gli piace, perché poi magari non viene riscattato. E perché magari a giugno si trova nella stessa situazione in cui è adesso. E allora dice: perché non pensarci allora direttamente a giugno. Galliani dice di essere moderatamente ottimista, vedremo cosa succede.
Intanto alla Roma stanno battendo almeno due piste e anche la decisione di Destro potrebbe influire sulla scelta dell'attaccante. La pista numero uno è Luiz Adriano: lo Shakhtar non ha ancora risposto. La sensazione è che il 2 milioni di prestito più gli 8 di riscatto non bastino proprio. Qui stiamo parlando di una società molto ricca. Anche una non risposta, potrebbe essere significativa. Pista numero due è invece Konoplyanka, esterno offensivo del Dnipro, valutazione circa 10 milioni. Terza pista (sbucata nelle ultime ore) è quella di Doumbia, del CSKA Mosca, valutato almeno 18. Tre giocatori diversi (con Salah ormai praticamente fuorigioco) per un posto solo visto che sono tutti extracomunitari. E uno arriverà indipendentemente da Destro (e potrebbe essere anche questo motivo di riflessione).
Da Roma potrebbe partire Borriello. Perché la corte del Genoa non si è mai sopita. Ma il problema è che lui e Matri insieme i rossoblu di fatto non possono permetterseli, almeno a livello economico e di numeri in rosa. Ecco che allora anche Matri diventa oggetto di mercato. Il Genoa ha provato a parlarne sia con il Milan (che però potrebbe prendere Destro e ha ancora in rosa Pazzini) e la Juve (che invece, nonostante la stima di Allegri, ha altri obiettivi). Ci potrebbe provare ad esempio la Lazio ed è diventato i sogno di fine mercato del Cagliari, dove la sua carrierà è praticamente esplosa. Perché Matri Lazio? Perché nel frattempo la trattativa per Bergessio non sta andando affatto bene, sembra essersi arenata, praticamente all'improvviso. Tentativo fatto per Pazzini, che cortesemente ha risposto no, grazie. Perché sulla sfondo c'è sempre la Juventus. Che probabilmente saluterà Giovinco e che quindi un attaccante lo orenderà. Il ballottaggi (una volta valutato anche Matri) è sempre a due: Osvaldo e Pazzini. Magari, perché no, anche in cambio di De Ceglie, visto che il giocatore è rientrato da Parma (alla Juve) e che potrebbe servire al Milan che sta cercando un terzino sinistro. Perché anche i difensori si mettono a dare "fastidio" nel giro degli attaccanti! Un giro in cui aleggia sempre Antonio Cassano, ora svincolato, che può accasarsi ovunque e ogni sistemazione sarebbe suggestiva. Senza dimenticare che proprio a Cagliari sono in competizione con il Chievo (ora avvantaggiato) per Pavoletti e che sempre a Cagliari arriverà M'Poku, giovane centrocampista belga molto quotato, altro colpo in canna per la squadra di Giulini.
Poi non sarà proprio un attaccante, ma ci sta giocando: Cuadrado. Chelsea sempre più forte, su di lui. A Firenze non possono far altro che aspettare. Se a Londra dovessero davvero decidere di tirar fuori i 35 milioni la famiglia Della Valle, nessuno potrebbe farci nulla. E i segnali che arrivano non sono confortanti, per i tifosi viola, visto che la trattativa per Douglas Costa non sta andando affatto bene. Mourinho lo vuole, Schurrle se ne sta andando... A Firenze il problema non sarebbe in attacco (arrivato Gila) ma a centrocampo invece potrebbe arrivare il rinforzo: occhi puntati su Baselli (Atalanta) e Ocampos (Monaco). Attenzione però su Baselli c'è anche la Samp che non è riuscita a chiudere Marrone (che va a Cordoba) e anche il Milan ci sta facendo un pensierino per ultimo giorno mercato, una volta risolti i suoi problemi.
Problemi che prevedono il terzino sinistro: oltre al discorso De Ceglie, si arena Antonelli e spunta una pista Vargas. Anche se Bocchetti come terzino sinistro potrebbe giocare eccome. A proposito di difensori l'Inter visti i problemi di formula per Rodolfo prova per Vida, difensore centrale della Dinamo Kiev (croato ha già giocato con Brozovic e Kovacic). La Samp invece è scatenata. Da Gastaldello al Bologna e ne prende addirittura due, entrambi dal Catania: Spolli in prestito e Gyomber (ancora infortunato) definitivo. Paletta quindi rimane al Parma, mentre per giugno alla Samp si continua a parlare per Moisander dell'Ajax. Se non dovesse arrivare Baselli a centrocampo, una buona pista è Acquah, del Parma.
Intrecci, incastri e strategie. Ultima settimana di mercato, tenetevi forte...


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Balotelli: il Milan c'entra Buffon: come Rivera l'ultimo anno Thohir: Inter usata in chiave anti Milan? 20.01 - Cosa c'entra il Milan con Mario Balotelli? Niente. Anzi, parliamone. La prima sensazione infatti è che l'apertura di credito a quanto sta facendo Balo in Ligue 1 significa che i cannoni mediatici restano belli accesi e belli carichi proprio sul Milan in relazione a eventuali sviluppi...

EditorialeDI: Luca Serafini

Napoli, Inter, Roma: mercato pro-Juve, ma fanno notizia le ombre del Milan 19.01 - Non cadete nelle trappole propagandistiche. La politica italiana ha così pochi argomenti propositivi che l’unico esercizio remunerativo appare la distruzione verbale dell’avversario. Insulti, minacce, dubbi e sospetti, così l’operazione Berlusconi-Milan cinese è diventato (dopo il...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Inter avanti per Rafinha, ma spuntano le alternative, le mosse (segrete) del Napoli e quelle (clamorose) delle spagnole: da CR7 a Griezmann... 18.01 - Il primo incontro con il Barcellona ora deve maturare. L'Inter, con il suo direttore sportivo, ha allacciato ufficialmente i rapporti (fra società importanti come Inter e Barca è molto meglio, anche diplomaticamente, parlarne di persona) e ha "lanciato" l'ultima offerta. 35 milioni...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Giù le mani da Nainggolan… Verdi, la risposta è ok! Inter, nomi all’altezza? Quanto vale oggi CR7? 17.01 - A Milano fa freddo… Di colpo, pare che l’inverno si sia ricordato di esistere. Anche il calciomercato pare “bloccato” in una morsa gelida. Non si muove quasi nulla. A chiacchiere stiamo a 1000, come sempre. C’è un nome che continua ad essere scritto a lettere cubitali: RADJA NAINGGOLAN....

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: oltre a Emre Can, un altro colpo per giugno. Inter: la cena con Pastore e la strategia per Rafinha. Milan: un anno di polemiche, la compravendita e altri “misteri”. Napoli: occhio alla risposta di Verdi. E in Figc… 16.01 - Ciao. Siamo in regime di sosta invernale. La sosta a suo tempo ci stava antipatica perché era "sosta della nazionale" ma siamo stati bravi e abbiamo deciso di eliminarla del tutto, infatti per non rischiare non scegliamo neppure un ct ("vuole un ct?". "Sia mai! Poi quello magari pretende...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Cessione Milan, una giustizia col Rolex. Napoli, blinda Sarri: ora o mai più! Sabatini, sei più bravo senza portafogli. Figc, che pasticcio! Serve l'intesa 15.01 - La giustizia con il Rolex ci ha sempre fatto paura. Ciò non significa che le indagini non vadano condotte, ma tempistiche e modalità sono al quanto dubbie. Premesso che non siamo fan di Berlusconi (chi legge questo editoriale con un po' di costanza lo sa bene), non capiamo come mai,...

EditorialeDI: Marco Conterio

Il primo bilancio del mercato e quello che può accadere da qui a fine mese: le regine sono al contrario. Juve già in ottica futura. Spalletti ritrova il sorriso coi due rinforzi, il Milan resta in bilico. E occhio al valzer dei tecnici in estate 14.01 - A metà del guado. Mancao solo due settimane nel calciomercato italiano e finora cosa è concretamente successo? Le regine sono al contrario, ovvero le formazioni che lottano per non retrocedere. Sugli scudi un Benevento in crisi nera di risultati ma con un presidente, Vigorito, che...

EditorialeDI: Mauro Suma

3 stadi, 3 derby e 3 film diversi. Milan, il vulnus Montella. Nazionale, Conte entra in scena. Ramires, Capello lo vuole in Cina 13.01 - Settimana di pausa campionato ed ecco che i protagonisti non diventano i giocatori o i tifosi, ma la loro cornice, il loro punto di ritrovo naturale: lo stadio, gli stadi. Milano, Genova, Roma: è stata una settimana cruciale su tutti e tre i fronti. Il fil rouge è stato soprattutto...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Inter, ecco Lisandro Lopez. Rafinha vicino, ma Spalletti frena. Deulofeu preferisce Milano, ma il Napoli tratta. Sarri aspetta lunedì l'ok di Verdi. Juve-Barella, vertice 12.01 - Ora è ufficiale, sarà contenta anche la mamma di Spalletti. Che succede? Forse l’Inter compra un centrale e la pista porta dritta a una vecchia conoscenza chiamata Lisandro Lopez del Benfica. Non è un fenomeno, buon giocatore, ma vecchia conoscenza perché il mancato arrivo dell’argentino...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Napoli e Deulofeu: contatto. L’Inter e le opportunità, incontro Juve-Samp, Cagliari Castan e non solo... 11.01 - L’agente di Deulofeu Gines Carvajal è stato a Milano. E ha incontrato il Napoli. Le distanze di ingaggio praticamente non ci sono, potremmo dire che è una sorta di accordo visto che le distanze si possono colmare in tempi anche brevi. Ora toccherà poi al Napoli andare a trattare con...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.