VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Mercato stellare per il Milan: i rossoneri sono da Scudetto?
  Sì, a patto che arrivi un grande attaccante
  No, la Juventus resta sempre più forte
  No, ha davanti comunque sempre Roma e Napoli
  Sì, già così è da Scudetto

TMW Mob
Editoriale

Il Milan ripensa a Belotti. Idea Ibra. Donnarumma firma lunedì. Arriva il colpo Inter: Di María. Dietro Manolas c'è Sabatini? Giallo Borja Valero

30.06.2017 06:49 di Enzo Bucchioni   articolo letto 73891 volte
© foto di Federico De Luca

Domandina della sera: come mai il Milan sta mollando Kalinic che piaceva tanto a Montella?

La risposta più facile è pensare alla cifra richiesta da Corvino (trenta milioni senza contropartite) sinceramente elevata per un giocatore di 29 anni. Ma non è solo questo. Il Milan sta ripensando a Belotti. Fatti due calcoli, conviene più spendere una settantina di milioni sull’attaccante del Toro che cifre elevate per altri che suscitano perplessità. Possibile quindi un nuovo attacco nei prossimi giorni anche se convincere Cairo è un’impresa complicata. Il silenzio e il basso profilo del presidente del Toro sono di sicuro collegati a sondaggi esteri e offerte in sospeso, in particolare del Manchester United, che potrebbe davvero fare follie e arrivare a pagare la clausola da cento milioni. Comunque il Milan c’è e ci sarà, ma frulla anche un’altra pazza idea: Ibrahimovic.

Con tutta probabilità lunedì prossimo ci sarà l’incontro con Donnarumma per arrivare al prolungamento del contratto. Il ragazzo e la sua famiglia hanno già deciso, dopo la rottura di due settimane fa e una ulteriore riflessione, s’è capito che forse è meglio farlo crescere ancora nel Milan, nel suo ambiente. Nel contratto di sicuro sarà inserita una clausola rescissoria, ma questo sarà tutta materia di discussione con quel marpione di Raiola. E Ibra di chi è? Raiola, appunto. Siccome il calcio è strano, fare la pace e riavviare buoni rapporti con un procuratore importante come Raiola conviene a tutti. Il Milan, fra l’altro, ha pure Bonaventura e Abate gestite dal Raiola, potrebbe inoltre proporre altri giocatori e soluzioni interessanti. Ibra guarito, perché no? Il suo carisma potrebbe essere un’arma in più, i tifosi ce l’hanno ancora nel cuore. Vedremo cosa accadrà lunedì, ma il Milan non si ferma. Anche Conti arriva, siamo ai dettagli. Il nodo può essere il regista. Il freddo di Lotito su Biglia e Keita ha convinto Fassone a portare a casa Borini che Montella voleva già a Firenze. A Keita ora si può rinunciare, ma non a Biglia. Alternative? Forse Badelj, ma Mirabelli spera ancora di convincere Lotito.

Comunque lunedì sarà un giorno importante non solo per il Milan, ma anche per l’Inter e la Juve.

L’Inter sta risolvendo i problemi con il fair play finanziario. Entro stasera dovrà completare le cessioni, tutte operazioni minori che però, da Banega in giù, messe assieme, stanno portando le risorse necessarie a sistemare i bilanci senza dover cedere Perisic. Spalletti è stato così accontentato e automaticamente è stata mollata la pista-Bernardeschi. Sabatini però vuole fare un colpo grosso, qualcosa per il campo, ma anche per il merchandising e l’immagine. Gli indizi portano a Angel Di Maria. Col giocatore ci sarebbe già l’accordo (sette milioni l’anno per cinque anni), con il Psg non dovrebbe esserci un problema che è uno. Qualche complicazione invece per Borja Valero. Lo spagnolo si è accordato ( 3,2 milioni per tre anni), la Fiorentina ha detto ok a sette milioni, ma la situazione ambientale sta bloccando tutto. Il giocatore sta accusando la società viola di volerlo cacciare, i tifosi scalpitano, ma la verità è che Borja in scadenza nel 2019, aveva chiesto di prolungare fino al 2021 quando avrà 36 anni. Richiesta giudicata eccessiva. Decisione congelata per opportunità, in attesa di chiarimenti fiorentini e di giorni migliori.

Sta diventando un giallo anche la cessione di Manolas dalla Roma allo Zenit. Il giocatore, come sappiamo, non si è presentato alle visite e i russi ora non lo vogliono, discorso chiuso.

Di sicuro il greco ha altre offerte che gradisce di più e c’è chi sussurra che dietro ci potrebbe essere Sabatini, l’uomo che l’ha portato a Roma. L’Inter voleva Rudiger dichiarato incedibile, Manolas si può fare anche se la Roma vorrebbe venderlo all’estero. Giallo su giallo. E’ chiaro che il giovane Skriniar della Samp è un ottimo colpo, ma non può bastare per sistemare un reparto difensivo con molti problemi. Alla Samp nell’affare Skriniar andrà il talento Caprari, l’anno scorso a Pescara e valutato 15 milioni. A conti fatti, dunque, Skriniar è stato valutato 35 milioni, non male per un giocatore di 22 anni ancora da verificare su grandi piazze.

Tornando alla Fiorentina e a Borja, in queste ore dopo aver venduto Ilicic alla Samp (cinque milioni), la società viola potrebbe dire sì anche per Bernardeschi alla Juve e troppe uscite senza entrate sono da evitare. L’avvocato Bozzo sottoporrà lunedì a Corvino l’offerta della Juve (45 milioni più Sturaro o Rincon), il giocatore ha già detto ok. La Juve ha deciso per Berna dopo aver mollato Douglas Costa che occuperebbe la casella da extracomunitario per la quale Marotta pensa invece fortemente a Danilo del Real. La vicenda Dani Alves ha aperto un buco da colmare subito. Marotta sta puntando anche Deulofeu che il Barca ha riportato a casa ma non sa ancora se tenere o meno. Lo spagnolo potrebbe sostituire Cuadrado che ha molto mercato e non è fra gli incedibili. Ma non possono essere questi i grandi nomi per la Juve, i colpi veri saranno a sorpresa. Scommettiamo?


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Cairo dice no, ma Belotti ha l'accordo col Milan. Arriva Kalinic. Troppi dubbi su Montella. Juve: ok Berna, ma il centrocampista? Milinkovic Savic con Matic o Matuidi. Inter in difficoltà 21.07 - Cairo resiste, dice no al corteggiamento del Milan e alla cessione di Belotti, ma alla fine si farà. Servirà tempo, trattative giuste, pazienza, ma Belotti al Milan è nella logica delle cose e del mercato. Nonostante tutto. Una società come il Milan che sta spendendo più dell’impossibile,...
Telegram

EditorialeDI: Luca Marchetti

L'Inter e i giovani di qualità, la Juve e le trattative ad oltranza, la rosa degli attaccanti del Milan. Roma: non solo Defrel 20.07 - Cominciano ad intrecciarsi le strade di Inter e Juve. Non poteva esser altrimenti, non possono rimanere lontane. E allora mentre si definiscono i dettagli per l'operazione di Vecino con la Fiorentina e il suo agente (la Fiorentina dovrebbe far sapere come preferisce che venga pagata...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Milan, problema Bacca… Inter, un terzetto per decollare! Cassano? Ma stiamo scherzando? La bicicletta di Djalminha, l’età di Taribo West 19.07 - Eccomi qui… Sono reduce da una trasferta “calcistica” che mi ha emozionato. Sono stato a Londra, alla O2 Arena, per lo Star Sixes, il torneo delle leggende del calcio. Ben 120 ex giocatori a duellare per dimostrare che la classe non ha età (se non lo sapete, ha vinto la Francia con...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: attenti alle sorprese, anche pericolose! Milan: ecco i soldi per il Gallo. Inter: 3 novità e altrettante "pillole di fiducia". Napoli: la giusta scelta (ma c'è un pericoloso neo...) 18.07 - PREAMBOLO Ciao. Questo dovrebbe essere il 450esimo editoriale da me scritto su Tmw. Ho fatto dei calcoli di massima. Iniziai nel 2008, avevo ancora i capelli, ho saltato quasi mai. Anzi no, una volta fui costretto alla resa a causa di un attacco di acetone perforante. Scaliamo...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Bonucci in due giorni, per Dalbert sono due mesi. Fassone e Mirabelli, scudetto al mercato ma in campo serve tempo. Branchini, c'era una volta il Re del mercato... E c'è ancora! 17.07 - I tifosi del Milan hanno lasciato, lo scorso maggio, San Siro delusi e stanchi dell'ennesimo campionato mediocre del diavolo. Si facevano due domande: "Il prossimo anno ci abboniamo? Ma questi cinesi che razza di cinesi sono?". Sembra passata una vita e, invece, sono solo due mesi....

EditorialeDI: Marco Conterio

Dalla Juventus al Milan, dall'Inter alla Roma e non solo: i retroscena sui colpi che preparano adesso le grandi d'Italia. E' anche il mercato dei procuratori: tutti gli affari già a segno 16.07 - E' una splendida estate. Inattesa. Il Milan s'è preso la copertina ma mica è finita. Già, perché adesso la premiata coppia Fassone-Mirabelli cerca la ciliegina in attacco e non è da escludere che per il centrocampo arrivi pure un altro colpo con Suso possibile partente. E' da Scudetto?...

EditorialeDI: Mauro Suma

Allegri: da Pirlo a Bonucci. Donnarumma: nessuna reciprocità. Napoli: l'esperimento del non mercato 15.07 - Quando c'è una diaspora che scuote le pareti dello stomaco di una tifoseria, Massimiliano Allegri si trova nel mezzo. Andrea Pirlo nel Milan del 2012, Leonardo Bonucci nella Juventus del 2017. Max cozza senza volerlo con i caratteri di alcuni big: loro non si aspettano in un uomo...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Bonucci capitano del Milan: tutti i retroscena sul divorzio dell'anno. Episodi inquietanti. Ha vinto Allegri. Epurazione, anche Cuadrado e Mandzukic in partenza. In arrivo Manolas. Viola, caos Kalinic 14.07 - Bonucci al Milan è il divorzio dell’anno e forse anche di più. Non siamo infatti solo davanti a un semplice trasferimento a sorpresa, questa vicenda racconta di una Juventus in ebollizione e trasformazione che sta cercando di porre fine a un evidente strappo di spogliatoio iniziato...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Milan grandi idee (Bonucci), Juve-Schick, Roma e gli attaccanti... 13.07 - L'idea è ambiziosa, esattamente come il Milan del nuovo corso. Finora nessun contatto, neanche ufficioso, fra le società. Ma i rossoneri pensano a Bonucci. Hanno cominciato a sondare il terreno, a parlare con il procuratore del ragazzo (l'altro ieri Lucci era a casa Milan anche per...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Juve, ora un addio eccellente… Milan-Gigio, tutto dimenticato? Roma-Nainggolan, resa dei conti! Inter, quanti sogni. E intanto Roberto Carlos fa 9… 12.07 - Ancora una volta, la Juventus sta mostrando gli artigli. Dopo un inizio di calciomercato soporifero, Marotta e compagni hanno deciso di inserire le marce alte. Douglas Costa è un fenomeno. In un calcio molto tattico come quello italiano, avere uno, come il brasiliano, che salta l’uomo...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.