Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniRisultati
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaBresciaCagliariFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpalTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoCasertanaCataniaCatanzaroCesenaChievoFidelis AndriaGiana ErminioJuve StabiaLatinaLivornoNocerinaPalermoPerugiaPescaraPisaPordenonePotenzaRegginaSalernitanaSienaTernanaTrapaniTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali

Il momento delle scelte: non si scherza più

Il momento delle scelte: non si scherza piùTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca
giovedì 12 marzo 2020 20:25Editoriale
di Luca Marchetti

Impossibile non parlarne. Impossibile perché ha modificato la nostra giornata, il nostro modo di vivere, almeno in questo breve periodo.
Impossibile non parlare anche delle conseguenze, visto che questo virus sta mettendo in difficoltà tutta Italia e quindi di conseguenza anche il calcio, anche quello europeo che finora aveva cercato in tutti i modi di resistere.
Sono cambiate le nostre abitudini e ora cambieranno le formule. Oppure non ci sarà l’Europeo. È tutto subiudice e nessuno ora può sapere come andrà a finire. Così mentre Conte annuncia delle misure ancora più restrittive per arginare il virus, anche gli altri paesi in Europa cominciano a prendere dei provvedimenti per arrestare la pandemia. Si pandemia, così l’ha definita l’OMS. Quindi attenzione ancora più alta.
Sono saltate le prime partite in Europa in virtù delle decisioni dei governi (quello spagnolo per la precisione). Inter Getafe e Siviglia Roma non si giocheranno. Molte altre si giocheranno a porte chiuse. E le due che vedono impegnate le italiane come si recupereranno? L’ipotesi (che non entusiasma nessuno) è fare una gara secca in campo neutro. Si snaturerebbe la competizione, ma ci sarebbe tecnicamente la possibilità di mantenere inalterata la formula.
Ma la sensazione è che sarebbe una toppa, come quando in Italia prima si sono rinviate, poi decise a porte chiuse prima della decisione definitiva di chiudere lo sport. Il tempo aiuterà l’Italia a uscirne e questo temporeggiare potrebbe essere una buona strategia. Ma allo stesso tempo anche all’estero la situazione potrebbe aggravarsi.
Ecco perché si naviga a vista. Ecco perché tutti stanno studiando una soluzione.
L’Italia ha dovuto per forza pensare a delle soluzioni alternative. Al di là di occupare tutte le date disponibili, al di là di fotografare la situazione adesso o di non assegnare il titolo, c’è anche la suggestione playoff.
Oppure quello di cui discuteranno per la prima volta domani le 5 leghe più importanti d’Europa: come chiudere la stagione? Far intervenire la Uefa per far slittare l’Europeo, sensibilizzare l’Europa per permettere a tutti di poter chiudere la stagione.
Altrimenti ci potrebbe essere per la prima volta una stagione che non finisce, almeno in Italia e da altre parti non si sa ancora.
Ormai l’Europa non può nascondersi e non può pensare che la situazione si risolva nel giro di pochi giorni. Purtroppo servono settimane, settimane in cui bisogna cambiare le abitudini, come stiamo facendo. Dobbiamo lavarci le mani, non lavarcene le mani. L’Italia dovrebbe aver la forza, anche nel calcio, per far capire cosa potrà succedere. Quali sono i rischi, e quindi spingere per farle prendere al calcio anche altrove.
Ecco perché non bisogna aver paura di avere un piano A, ma anche un piano B e un piano C. Bisogna pensare al meglio e prepararsi al peggio.
Bisogna capire che questa è una situazione in cui la salute viene prima di tutto. Prima del campionato, della coppa Italia, della Champions League. Dell’Europeo. E si dovrebbe tenere conto di tutto, nell’organizzazione.
La Lega invita addirittura a non allenarsi in questo periodo, visto lo stop. E le squadre di serie A lo hanno praticamente già fatto (meno quelle che giocano in Europa, come il Napoli).
Ora l’obiettivo per le istituzione è trovare delle strade, non delle soluzioni. Non legate soltanto a delle speranze. Ma ipotizzando scenari.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246
Aut. Lega Calcio Serie A e Serie B num. 53

Copyright © 2000-2020 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000