HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Chi tra le italiane passerà il girone di Champions League?
  Tutte
  Juventus, Inter e Roma
  Juventus, Inter e Napoli
  Juventus, Napoli e Roma
  Inter, Napoli e Roma
  Juventus e Roma
  Juventus e Inter
  Juventus e Napoli
  Inter e Roma
  Inter e Napoli
  Roma e Napoli
  Solo la Juventus
  Solo la Roma
  Solo l'Inter
  Solo il Napoli
  Nessuna

La Giovane Italia
Editoriale

Inter avanti per Rafinha, ma spuntano le alternative, le mosse (segrete) del Napoli e quelle (clamorose) delle spagnole: da CR7 a Griezmann...

18.01.2018 00:00 di Luca Marchetti   articolo letto 27720 volte
© foto di Federico De Luca

Il primo incontro con il Barcellona ora deve maturare. L'Inter, con il suo direttore sportivo, ha allacciato ufficialmente i rapporti (fra società importanti come Inter e Barca è molto meglio, anche diplomaticamente, parlarne di persona) e ha "lanciato" l'ultima offerta. 35 milioni di euro il diritto di riscatto per il prestito di Rafinha. Ora tocca ai blaugrana capire se il valore dato al giocatore è congruo o meno. L'Inter ha alzato (come era ovvio che fosse) la propria valutazione (partiva da circa 20), il Barca è sceso dai 50 di partenza. In questi casi si dice che a metà strada si trova la soluzione del problema. Ora però è leggermente più complicato perché il Barcellona vuole capire bene se può correre il "rischio" di vendere il giocatore a quella cifra, qualora Rafinha dovesse essere completamente recuperato, grazie al lavoro in nerazzurro. E per farlo capire meglio ai nerazzurri è stato schierato ieri in coppa. Ma l'Inter, come sappiamo, ha dalla sua la volontà del giocatore, che continuerà a parlare con il Barcellona per spingere verso questa soluzione.
Non dovesse andar bene? L'Inter comunque le sue alternative le sta continuando a monitorare. Proposto Schurrle dello Schalke, si sta valutando Sturridge del Liverpool (soprattutto se i nerazzurri dovessero decidere di cercare un'alternativa ad Icardi) soprattutto cercando di capire quanto chiede il Liverpool per il prestito. Ma forse quelli che intrigano più i nerazzurri sono in Spagna: Correa del Siviglia (che ha anche segnato nella partita vinta contro l'Atletico) magari in uno scambio con Brozovic e Gaitan dell'Atletico Madrid che però è extracomunitario, status per il quale l'Inter vorrebbe mantenersi il posto libero per Ramires, anche se questa pista si sta complicando sempre più vista la decisione da parte di Suning di tenerlo allo Jangsu.
Dopo il no di Verdi il Napoli è in fase di riflessione. Intanto è atteso nelle prossime ore un giovane straniero per le visite mediche a Villa Stuart: tutto top secret, si potrà sapere di più in mattinata. Rimane Politano l'ipotesi più concreta visto che il ragazzo è andato a parlare con il Sassuolo per capire i margini di cessione (anche se finora i neroverdi hanno detto sempre no alla cessione e anche ieri i toni della discussione sono stati piuttosto accesi). Ma la valuazione di 20 milioni e magari l'inserimento di Maksimovic, oltre alla voglia del ragazzo potrebbero fare la differenza, il Napoli proverà ad insistere. Deulofeu a titolo definitivo non scalda poi così tanto, Lucas Moura idem e potrebbe essere un'opportunità negli ultimi giorni di mercato. Non è detto che il Napoli però debba prendere un giocatore così, tanto per farlo. Valutazioni in corso quindi...
Le altre notizie di giornata: sondaggio del Chelsea per Emerson della Roma, il Milan non ha trovato ancora l'accordo con il Boca per Gustavo Gomez, anzi... la trattativa rischia seriamente di saltare.
Giornata di arrivi: a Torino ecco Damascan dallo Sheriff Tiraspol (e si continua a seguire Donsah del Bologna), a Cagliari visite mediche per Ceter, attaccante di 21 anni, e visite mediche anche per Djuiricic a Benevento (dove rimane l'idea Bonifazi per la difesa e dove è arrivato anche Cristian Cannavaro, figlio di Fabio, per la Primavera).
Il Bologna, anche senza la cessione di Verdi, ha comunque fatto una chiacchierata con la Juventus per Orsolini. L'Atalanta in questo momento non ha ancora dato l'ok (è a Bergamo in prestito biennale) ma è una trattativa che può decollare. A Sassuolo Sala può essere il sostituto di Gazzola, ma il ragazzo ancora non ha detto ok. Così come ancora non ha dato l'ok il Genoa per il ritorno di Ricci a Crotone.
Ma la notizia più clamorosa, come saprete certamente, arriva dalla Spagna. La novità è che il Barcellona potrebbe pagare la clausola di Grizemann all'Atletico Madrid (ora fissata a circa 110 milioni di euro ma che in estate diventerebbe di 200). E' più di un'idea visto che a Madrid già pensano a Lemar del Monaco per sostituirlo. All'altra sponda della capitale spagnola ormai è evidente che il mal di pancia di Cr7 è di quelli che possono portare ad un'autentica rivoluzione in casa madridista. Le squadre che possono permetterselo sono sostanzialmente due (Manchester United e PSG) ma anche loro devono mettersi a contare bene i soldi a disposizione e gli eventuali introiti. Se dovesse veramente maturare la frattura e se davvero CR7 dovesse accettare la corte di una delle sue pretendenti, la prossima estate sarà ancora più bollente della scorsa... E attenzione anche ai cinesi visto che il Tianjin avrebbe il posto anche il lista Champions asiatica: ha tagliato Pato.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Var, ora è uno scandalo. Ecco perché gli arbitri sono tornati indietro e non lo usano quasi più. Il caso Ronaldo lo imporrebbe anche in Champions. La guerra fra Infantino (Fifa) e Ceferin (Uefa) dietro il cambio di linea 21.09 - Chi ha ucciso il Var? Quasi il titolo di un giallo, ma in effetti quello che sta succedendo ha molto del giallo. Nello scorso campionato di serie A il Var era stata una piacevole novità, un elemento in grado di aiutare gli arbitri e portare l’idea di giustizia e serenità nel calcio,...

EditorialeDI: Luca Marchetti

La Champions delle emozioni: ecco chi è "condannato" a vincere... 20.09 - E' tornata la Champions. Ed è tornata in tutto il suo splendore. La Champions esalta, la Champions non perdona. La Champions dimostra che la Juve ha una squadra forte fisicamente, tecnicamente e mentalmente, anche senza CR7, anzi con l'espulsione di CR7. Ha mandato all'inferno la...

EditorialeDI: Tancredi Palmeri

L’Inter ha il cuore, ma la testa? Ecco l’errore più grosso che sembra non vedere. Le ragioni per cui la Juventus è la favorita per la Champions. Il Napoli può aver già compromesso la qualificazione. Mentre per la Roma a Madrid è facile 19.09 - Forse il Tottenham aveva creduto di vincerla. E forse poteva anche avere ragione. Ma aveva sottovalutato un aspetto: mai dare per finito chi ha mangiato merda per 7 anni, ed adesso è disperato per uscire dalla sua condizione. Eppure, a prescindente dalla folle rimonta, l’Inter...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve e Douglas: il suo errore e quello "degli altri". Inter: ecco chi ha fretta di seppellire i nerazzurri. Milan: la ricetta di Gattuso (in barba alle "ombre"). Ridateci il Var, per carità. E su Barella... 18.09 - L’ombra di Conte. L’ombra di Conte è devastante. È su tutti. Su Spalletti. Su Gattuso. Su Di Francesco. Ma anche su di te. Al lavoro sei stato rimbrottato? C’è l’ombra di Conte. La tua ragazza ultimamente ti tratta male? Pensaci, potrebbe essere l’ombra di Conte. Sei pallido? Per...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Si scrive Inter, si legge crisi. Ronaldo e il gol: adesso via ai titoloni. Allarme Roma mentre Gattuso deve prendere una decisione 17.09 - Parlare di crisi dopo 4 giornate è prematuro. Non si possono lanciare allarmi e non si possono fare funerali ad uno che ha solo il raffreddore. Se è vero che abbiamo forzato un pò la mano per il titolo è altrettanto vero che l'Inter non ha solo il raffreddore ma la diagnosi è piuttosto...

EditorialeDI: Andrea Losapio

Il Var così è inutile, parte seconda. Ci hanno rotto il calcio: è tutto più che ridicolo. E il campionato sembra già finito 16.09 - In due settimane di pausa si sono sviluppati tre macrotemi: la Nazionale, il campionato dei tribunali e quello che sembra già finito, cioè la A, perché provate a pensare quando si sbloccherà Cristiano Ronaldo. Ieri si è aggiunto in maniera prepotente, ma in realtà è così dalla prima...

EditorialeDI: Niccolò Ceccarini

Inter ancora Modric nel mirino e si lavora per il rinnovo di Skriniar, Juve occhi su Marcelo, il Napoli vuole blindare Milik. Milan, oltre Rabiot piacciono Paquetà e Paredes 15.09 - Siamo appena a metà settembre eppure gennaio sembra così vicino, perché il mercato è sempre in movimento. E allora parto dall’Inter che ha cullato per alcuni giorni il sogno Modric. Il no netto di Florentino Perez ha chiuso ogni possibilità, ma ancora il rinnovo con il Real Madrid...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Dybala al Real, Pogba alla Juve, Griezmann allo United: si prepara un grande giro forse già a gennaio. Molto dipende da Zidane. E l’Inter non molla Modric. Sta per finire lo strapotere dei procuratori. Stop ai prestiti selvaggi 14.09 - Visto che il mercato non si ferma mai, le ultime che arrivano soprattutto dalla Spagna vale davvero la pena di cercare di intercettarle e valutarle. Da tempo i giornali spagnoli parlano di Dybala al Real, l’estate scorsa ci furono anche annunci ufficiali con relative smentite. Che...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Il mercato internazionale ai raggi X: l'Italia spende e gli affari sono sempre fra i soliti... 13.09 - La FIFA ha fatto la fotografia del mercato internazionale. Ovvero dei trasferimenti provenienti dalle federazioni estere. Un lavoro complesso, reso possibile dal TMS (il Transfer Matching Sistem): quindi non si tratta di proiezioni o di valutazioni, ma di dati certi. Sono dati aggregato...

EditorialeDI: Tancredi Palmeri

Cristiano Ronaldo ha distrutto la Spagna e il suo Mondiale dal di dentro, e Allegri lo ha aiutato. Ecco come. Mancini poteva avere ragione, ma c’è un particolare fondamentale che lui e la Figc hanno dimenticato su Euro2020 12.09 - E’ stato un piano perfetto. E noi distratti dal passaggio di Cristiano Ronaldo alla Juventus. Altroché. Diabolico CR7, che arrivando ai Mondiali con il Portogallo campione d’Europa, e avendo nel proprio gruppo la Spagna, ha usato tutte le armi per farla fuori, anche se non è bastato...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy