VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
Telegram
SONDAGGIO
Sedici squadre si giocano la Champions League: chi è la favorita?
  Barcellona
  Basilea
  Bayern Monaco
  Besiktas
  Chelsea
  Juventus
  Liverpool
  Manchester City
  Manchester United
  Paris Saint-Germain
  Porto
  Real Madrid
  Roma
  Siviglia
  Shakhtar Donetsk
  Tottenham

Editoriale

Inter colpo a centrocampo, Juve passi avanti per N'Zonzi (e non solo), Milan il giorno di Donnarumma

15.06.2017 07:15 di Luca Marchetti   articolo letto 84460 volte
© foto di Federico De Luca

Si presenta Spalletti e spiega la sua filosofia. E mentre si presenta i suoi direttori lavorano per consegnargli una squadra che possa ricalcare più possibile le sue idee. Ecco perché è partita l'offensiva per Borja Valero. Il giocatore era già in cima alla lista dei desideri di Spalletti sin da Roma. Presto ci saranno i contatti con la Fiorentina, i rapporti fra club sono buoni, l'agente del ragazzo era a Milano in queste ore e c'è stato già un primo approccio fra le parti. Insomma Borja Valero potrebbe essere il fosforo che mancava lo scorso anno al centrocampo nerazzurro. Che naturalmente non finisce qui: c'è bisogno di rinforzare la difesa. E allora se Rudiger, almeno mediaticamente, si allontana salgono altre candidature. Davinson Sanchez dell'Ajax, Skriniar della Sampdoria e Diop del Tolosa (classe 97 già quotatissimo). Ma attenzione: su Rudiger Monchi ha detto che non sono arrivate offerte. Ed è vero. Ma magari arriveranno e a quel punto potrebbe essere difficile dire di no.

Evidentemente è stato il giorno dei centrocampisti: la Juve ha contattato il Siviglia, attraverso intermediari, e non ha strappato, per il momento agli spagnoli, nessuno sconto ma la possibilità di poter pagare la clausola in più anni. Non è una cosa di poco conto, visto che anche le modalità di pagamento possono influire sulla trattativa. Insomma la Juve deve mettersi in testa che se vuole N'Zonzi non può che spendere una 40ina di milioni, anche se la trattativa ancora deve iniziare...

Per l'esterno d'attacco si lavora sempre su Douglas Costa - dopo l'incontro con l'agente di martedì - ora sarà necessario parlare con i Bayern. Ma nonostante i buoni rapporti la trattativa non è detto che sia semplice: i tedeschi chiederanno almeno 50 milioni per il cartellino del calciatore mentre la Juventus dovrebbe partire da circa 40. La pista alternativa (o parallela se preferite) è italianissima e porta sempre a Bernardeschi. Qui il discorso ingaggio favorirebbe la trattativa perché Bernardeschi prende meno di Dougla Costa, ma i rapporti fra Juve e Fiorentina non sono idilliaci e la spesa per il cartellino potrebbe essere praticamente la stessa.

Il Milan continua a movimentare il mercato ma per una volta (in attesa dell'incontro con Raiola previsto per la giornata di oggi in cui si deciderà di fatto il futuro prossimo di Donnarumma): stavolta incontri per ascoltare le necessità degli altri. Quelle del Torino che si è informato su Lapadula, Niang e soprattutto su Zapata. Quelle dell'Everton che si è concentrato più sull'attacco che ha chiesto info anche su Bacca.

A proposito di movimenti in entrata: ancora un contatto con il procuratore di Pellegrini, che ancora non ha firmato con la Roma, nonostante i numerosi incontri, e nel mercato non si sa mai. E poi Kalinic: dopo venerdì ogni giorno è buono per tentare il primo approccio con la Fiorentina.

A Roma durante la presentazione di Di Francesco ha parlato anche Monchi. Di Rudiger ne abbiamo già parlato: attenzione allora a Manolas che è la prima scelta di Mancini allo Zenit.

Alla Lazio si va verso il rinnovo di De Vrij con l'inserimento di una clausola (il giocatore vorrebbe 20, la Lazio 30 si tratta su questo). E con la Sampdoria nel pranzo di ieri fra Lotito e Ferrero si è parlato soprattutto di Praet, che ha fatto molto bene quest'anno. A Napoli passi avanti per l'esterno dell'Osasuna Berenguer. Una delle possibili alternative è Zeneli dell'Heerenven.

Il Las Palmas ha chiesto al Sassuolo Iemmello (pupillo di De Zerbi) e il Galatasaray ha fatto un'offerta per Acerbi: per sostituirlo oggi contatto per Paletta del Milan.

L'Udinese considera Bizzarri per affiancare Scuffet, con Meret che a questo punto potrebbe essere libero di andare a Napoli (se il Napoli volesse spingere). La Sampha fatto sondaggio per Murru, a Bologna rinnova Donadoni e arriva in difesa Gonzalez del Palermo. Al Benevento interessano Coda (sul quale c'è anche il Genoa), interesse per Letizia e Di Gaudio del Carpi. In attacco piace Budimir, che però tornerà a Crotone.

Tenetevi forte, il mercato è appena iniziato


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Tra voluntary Milan e rating BB- Inter. Gigio, la prova del nove. ADL: Ounas? No, Donnarumma! 16.12 - Certo che al Milan non si fanno salti di gioia. Sul piano industriale presentato a Nyon e sulle successive integrazioni in base alle richieste di documentazione UEFA, il Club rossonero aveva puntato molto. In ogni caso il tono del comunicato europeo, come tutti hanno potuto verificare...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Lo scandalo Donnarumma. Il portiere contro il suo procuratore Raiola: “Mai subito violenza psicologica”. Raiola contro Mirabelli: “E’ lui il male”. Mirabelli: “Tanto non lo cediamo”. Ma il Milan ora può solo vendere il giocatore 15.12 - Dopo due giorni di polemiche, striscioni e lacrime, ieri sera a tarda ora è arrivata la versione di Gigio Donnarumma: “Non ho mai scritto o detto di aver subito violenza morale da parte del Milan durante la firma del contratto”. Una presa di posizione netta, chiarissima, del giocatore...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Donnarumma, sempre Donnarumma, ancora Donnarumma 14.12 - Donnarumma torna al centro della polemica. E ancora una volta, una parte della tifoseria organizzata del Milan, esprime il proprio dissenso. Di sicuro il rapporto, ora, è di nuovo teso. Per via di quanto è successo nelle ultime settimane. Proviamo a fare allora un riassunto (naturalmente...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Donnarumma-Raiola, che pasticcio! Il VAR va migliorato non demonizzato… Lazio, incubo Barcellona! 13.12 - Un mio vecchio amico mi ripete, alla noia, questa frase: “Ai miei tempi il calcio era un gioco semplice fatto da persone semplici”. Avendo superato la settantina, è evidente il suo riferimento ad un calcio, quello degli anni ’60 e 70’ che ben poco ha a che fare con il calcio d’oggi…...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: Allegri e la "grana" Dybala. Inter: il senso delle parole di Spalletti. Milan: Gattuso non è solo "grinta". Occhio agli Euro-sorteggi... 12.12 - Ciao. Oggi c’è Inter-Pordenone di Coppa Italia. La Coppa Italia è molto considerata dai nostri capi del calcio: fanno giocare l’ottavo di finale in casa della più forte. Di martedì. Alle nove antelucane. Con -12 gradi e l’incubo “gelicidio”. Il gelicidio fa paura a tutti. Tutti ne...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Juve-Inter, uno spot per poveri. Roma e Napoli, siamo alle solite. Crotone, con Nicola hai perso un patrimonio tecnico ed umano 11.12 - Quando aspetti una settimana intera un big match, lo carichi con titoloni e speciali e poi vedi (o meglio non vedi) una partita priva di emozioni, capisci che questo campionato è aperto ad ogni pronostico. L'Inter è la vera anti-Juve? Difficile pensarlo se ci ricordiamo da dove arriva...

EditorialeDI: Marco Conterio

Juventus-Inter: altro che partita perfetta e spot del calcio italiano. Nei bianconeri ci sono due casi ma molto diversi tra Allegri e Mourinho. Icardi, l'esame Mundial e la corte di Florentino Perez 10.12 - Zero a zero sarà pure la partita perfetta ma Juventus-Inter è stata la fotografia della noia. Un ben noto e ascoltato incipit della gara, spiegava che sarebbe dovuta essere lo spot per il calcio italiano. Purtroppo, lo è stata del calcio italiano. Dove contano tanto i giocatori di...

EditorialeDI: Mauro Suma

La Cavese e il Povero Diavolo. Il Milan 2012-2017. I doveri dei Club channels. Juve, vigilia violenta 09.12 - I giocatori del Milan devono capire, compatibilmente con il lavoro di carico atletico che stanno mettendo nelle gambe, che in questo momento hanno un dovere doppio. Non solo quello di giocare e fare punti. Sarebbe troppo banale. Ma anche e soprattutto di tenere il Milan come simbolo...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Un giallo: il Milan accerchiato. Bocciato o no il piano finanziario, l’Uefa non si fida di Li Yonghong. E Montella non andava esonerato adesso. Napoli, resta solo lo scudetto: De Laurentiis investa a gennaio e fuori subito dall’Europa League 08.12 - E’ l’anno del Milan, l’anno nero intendo. Il nuovo corso cinese che doveva riportare i rossoneri al vertice del calcio mondiale, in realtà sta portando soltanto enormi problemi. In campo e fuori. “Aridatece il Berlusca”, urla il popolo milanista e chissà lui quanto starà godendo. L’ultimo...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Napoli e i problemi di novembre, un piccolo record italiano e una panchina per Nesta 07.12 - Al Napoli non è riuscita l'impresa. Non sarebbe dipeso solo dagli azzurri, serviva un aiutino (o aiutone, visto a posteriori) da parte del City. Invece il 2-0 maturato dopo mezz'ora ha fatto il resto. E il Napoli non ha neanche azzannato l'avversario. Per mille motivi, primo su tutti...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.