VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Chi è stato il calciatore rivelazione della stagione di Serie A?
  Andrea Conti
  Mattia Caldara
  Federico Chiesa
  Piotr Zielinski
  Gianluigi Donnarumma
  Franck Kessie
  Sergej Milinkovic-Savic
  Roberto Gagliardini
  Emerson Palmieri
  Roberto Inglese
  Diego Falcinelli
  Giovanni Simeone
  Gerard Deulofeu
  Patrik Schick
  Lucas Torreira
  Lorenzo Pellegrini
  Jakub Jankto
  Amadou Diawara

TMW Mob
Editoriale

Inter, da Icardi i soldi del mercato. Roma-Napoli, altra battaglia in vista. Possibile uno scambio tra Juve e Lazio

Nato ad Avellino il 30 Settembre 1983. Vive a Milano dal 2004, dove si è trasferito per lavorare prima a Eurosport e poi Sportitalia. Direttore di Tuttomercatoweb. Conduttore dei Gran Galà del Calcio Aic 2011 e 2012. Twitter: MCriscitiello
14.04.2014 00.00 di Michele Criscitiello  Twitter:    articolo letto 55420 volte
© foto di Federico De Luca

E' arrivata la Primavera. Si capisce, prevalentemente, da due aspetti. Il primo: la domenica iniziano a piovere gol sui campi di serie A. Oggi a Verona, Napoli e Livorno sembrava la sagra della porchetta. Secondo motivo: si inizia a parlare più di mercato che di campo. E', praticamente, tutto deciso. Aspettiamo la Coppetta Italia, stasera al Friuli si gioca Udinese-Juventus e poi via con i verdetti. Juve, Campione d'Italia. Roma di nuovo in Champions League; W Garcia. Napoli al preliminare di Champions League e la Fiorentina ancora con questa benedetta-maledetta Europa League che distoglierà l'attenzione dal campionato e dal possibile raggiungimento del terzo posto. In B se ne vanno Catania, Livorno e una tra Sassuolo e Bologna. Il Sassuolo non ha il campo, il Bologna non ha la società. Fate voi!
Parliamo del primo amore degli italiani: il calciomercato. Che goduria. Sarà l'estate dei rimpasti; nello spogliatoio ma non dietro la scrivania. Cambieranno pochi Direttori. Braida va alla Sampdoria, metteranno un manichino al Milan, cambierà tutto lo staff dirigenziale il Sassuolo, al Genoa forse torna Capozucca e poi via con le solite facce. Pieni poteri ad Ausilio all'Inter, Marotta alla Juventus, Pradè a Firenze e Sabatini alla Roma. L'Atalanta si affida a "San Marino" e il Parma continua a venerare Pietro Leonardi che sogna il grande passo ma resterà con Ghirardi in Emilia. Attenzione alla posizione di Tare che potrebbe andare in conflitto con Mihajlovic, qualora l'allenatore della Samp dovesse trovare un dialogo con Lotito. Parliamo di mercato. Anzi, no! Volevo esrpimere la mia opinione su Mauro, Maxi e Wanda. Un fesso in più o un fesso in meno non cambia. Non sono affari nostri ma, ormai, dopo queste sceneggiate è come se fossero pure nostri. Sul campo ha vinto Icardi. E' più forte, è giovane, ha il futuro davanti a sè e ha una media minuti giocati-gol realizzati spaventosa. Un favore, però, qualcuno nello spogliatoio dell'Inter me lo deve fare. Chi si offre per dargli uno scuzzetto dietro la testa? Scuzzetto = piccolo ceffone. Un bambino viziato che deve esternare il suo amore per una donna su twitter. Quando non giocava ci ha reso partecipi della sua vita privata ogni 3 x 2 e ci ha rotto le scatole. Un sorrisino da deficiente e un vigliacco come pochi. Vai sotto la curva della Samp a fare il fenomeno solo perchè protetto da una rete. L'Inter avrebbe dovuto multarlo 57 tweet fa. Nello spogliatoio Zanetti gli avrebbe dovuto fare un discorsetto da argentino ad argentino e i suoi procuratori gli avrebbero dovuto dare qualche consiglio. Questo, invece, se ne frega di tutto e tutti. Da Icardi dipende il mercato estivo dell'Inter. Se l'Atletico Madrid porta 25-30 milioni per Maurito, allora, si faranno dei ragionamenti altrimenti è pronto il piano B. L'idea è di prendere Torres in prestito, pista momentaneamente non percorribile. Ausilio insiste, allora, per Morata ma occhio alla concorrenza della Juventus. Preso Nilton si punta a Danilo dell'Udinese per rinforzare la difesa davanti ad Handanovic. Il brasiliano del Friuli costa 10 milioni di euro. Il pacchetto potrebbe prevedere a 15 milioni Danilo + Basta. Per informazioni rivolgersi a Gino Pozzo. L'Inter cerca un attaccante, sì un altro, massimo di 32 anni per completare il reparto offensivo. Non mi chiedete del Milan perchè è fermo. La Fiorentina ragiona dopo la finale di Coppa Italia e si è inserita tra Udinese e Napoli per Heurtaux. C'è, all'orizzonte, un'altra battaglia di mercato tra Roma e Napoli dopo Bastos, lo scorso inverno. Iturbe, Hellas Verona, ha due pretendenti in Italia e sono proprio Roma e Napoli. Sabatini si è mosso prima, Bigon ha aspettato le indicazioni di Benitez e ha avviato i sondaggi. Sarà un bel testa a testa per Iturbe, tra le principali rivelazioni di questo campionato. Lazio e Juventus stanno mettendo in piedi uno scambio: Quagliarella a Roma e Lulic a Torino. "Se pò fà" avrebbe detto Lotito a Marotta; scusate il romanaccio stentato. Oggi sulla A4, direzione Udine, spero di incontrare Marotta e Paratici. Vediamo se in cambio di una rustichella porto a casa una notizia di mercato. Vi saluto Conte, l'allenatore più vincente e "odiato" del nostro Paese. Perchè, come dice qualcuno, Garibaldi ha unito l'Italia. La Juventus l'ha, nuovamente, divisa.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
La rincorsa di Inter e Milan: panchina e campo. La Roma irrompe su Schick. Juve in sordina 25.05 - Vi avevamo avvertito: sarebbe bastato che il campionato desse i suoi verdetti (anche non tutti) e poi sarebbe partito il mercato. Quella che sembra occuparsene di meno (sembra) è la Juventus, concentrata sull'Europa della Champions. Ma non credeteci troppo: chiedete a Keita e Schick...
Telegram

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Totti Day, niente scherzi! Donnarumma, tanta paura… Inter? 11 con le valigie, con possibile scambio con la Juve… 24.05 - Domenica 28 maggio, ore 18.00, Stadio Olimpico in Roma. Ultima giornata di Serie A con i giallorossi vogliosi di blindare il secondo posto. Ci dispiace, non è questo il “titolo ad effetto” che ci interessa… Domenica 28 maggio andrà in scena il Totti Day, non c’è altro che abbia senso…...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Il futuro di Allegri e della Juve, al di là di Cardiff. Inter, Spalletti ma non solo (e su Gabigol…). Milan: i legittimi festeggiamenti e il "benefattore" dietro Li. Napoli: il piano di Sarri per fare ancora meglio 23.05 - Succedono un sacco di cose. Una è che settimana scorsa mentre scrivevo codesta articolessa sul cellulare ho preso una capocciata devastante contro un palo della luce. Ve lo giuro. Sono un cretino. Mi sono fatto talmente male che ho deciso di prendermi una settimana di pausa: per la...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Capolavoro Juve: Agnelli vince tutto ma la famiglia lo ostacola. Inter, Sabatini ha "scelto" Spalletti. Roma, blitz decisivo per Di Francesco. Sassuolo e Bari, in due per Bucchi 22.05 - Fanno più effetto le immagini del "trionfo" del Milan che quelle dei festeggiamenti della Juventus. La fotografia di San Siro che lancia in aria Montella e del giro di campo della squadra che festeggia un preliminare di Europa League è il riassunto di quanto abbia lavorato male in...

EditorialeDI: Raimondo De Magistris

Sabatini non basta a Suning: c'è un altro super consulente. Spalletti, le avances all'Inter ti stanno screditando: perché non restare a Roma? Bravo Napoli, strappo alla regola necessario per il grande obiettivo 21.05 - E' stata la settimana dei verdetti: Chelsea campione d'Inghilterra, Monaco campione di Francia, Feyenoord campione d'Olanda. E così via, col Real che può aggiungersi alla lista già questa sera: basterà un pareggio sul campo del Malaga. In Italia la Juventus ha alzato la Coppa...

EditorialeDI: Mauro Suma

Giù le mani da Kessie! Milan-Atene e Juve-Cardiff. Inter: la guerra di Piero 20.05 - Ma Kessie inventeranno, se davvero il centrocampista dell'Atalanta verrà ufficializzato come nuovo giocatore del Milan? Fino a metà stagione, era il simbolo della freschezza e dell'energia dell'Atalanta, era il vero crack del centrocampo bergamasco anche più di Gagliardini, era il...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Milan, ecco i piani di Fassone e dei cinesi. Subito grandi, non solo Musacchio, Kessie e Rodriguez. Kalinic si può. Inter, Sabatini-Ausilio decidono su Spalletti 19.05 - Chissà dove saranno adesso quelli che vagavano per la Cina suonando ai campanelli con scritto mister Li per poi annunciare in Italia: non risponde nessuno, non esiste. Pensando che la Cina sia come Abbiategrasso. Chissà dove saranno le vedove di Galliani, delle cravatte gialle...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Il primo passo della Juve parte 10 anni fa. Le ricostruzioni milanesi: fra Kessié e Pochettino. E i 7 gioielli del mercato italiano... 18.05 - Un passo, il primo. Quello che ti consente ancora di sperare nel triplete. Perché se la vittoria del campionato è stata rimandata dalla sconfitta di Roma (ma le prossime partite della Juventus destano meno preoccupazioni), aver alzato la coppa Italia consente alla Juventus di poter...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Sarri vuole più soldi? Inter in ascolto… Donnarumma-Milan, pericolo! Roma-Genoa, incubi per Spalletti 17.05 - Tra poche ore sapremo se la Juventus alzerà al cielo il primo trofeo della stagione (Coppa Italia) o se, come qualcuno ha ripetuto, all’infinito, in questi giorni, “la sconfitta con la Roma ha minato le certezze dei bianconeri”. Un occhio alla Juve, l’altro alla Lazio, una delle realtà...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Inter, riparte il casting: il nome per la panchina più dura della A. Il ko della Juve non riapre il campionato, ma rivela una verità.Milan: due appuntamenti, è l'ora dei fatti. W Sarri e la dura legge del talento 16.05 - Eccoci lettori di Tmw, a voi giustamente non fregherà nulla, ma l'altra sera c'è stato l'Euro-Festival, una roba di cantanti che curiosamente cantano e giurie che curiosamente giudicano. Il tutto per decretare la canzone più bella del Vecchio Continente. Bene, per l’Italia c’era in...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.