HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Roma e Juventus ce la faranno a qualificarsi ai quarti di finale?
  Si, entrambe
  Solo la Roma
  Solo la Juventus
  No, nessuna delle due

La Giovane Italia
Editoriale

Inter e Napoli, tutto rinviato, ma nulla è perduto. Anzi: vietato, vietatissimo mollare

29.11.2018 07:52 di Luca Marchetti   articolo letto 15117 volte
© foto di Federico De Luca

Tutto rinviato, nei gironi più difficili Napoli e Inter dovranno sudarsi la qualificazione fino all'ultimo. Non basta la vittoria del Napoli per 3-1 contro la Stella Rossa: sarà decisiva la sfida ad Anfield Road, ancora una volta uno scontro dentro o fuori con il Liverpool per Ancelotti. Il Napoli (se il PSG dovesse vincere contro la Stella Rossa) può anche perdere con un gol di scarto, ma dal 2-1 in poi ma sarebbe meglio non fare troppi conti (anche perché ci sarebbe anche il caso di arrivo a 9 punti in 3 squadre e il Napoli sarebbe sicuro del passaggio del turno solo perdendo da 4-3 in su...) e pensare di fare risultato e basta.
Ancelotti aveva detto in conferenza che non passare il turno sarebbe stato da coglioni. Bene: per non fare brutta figura il Napoli deve pensare in grande e di fatto eliminare ai gironi la finalista della passata stagione. Non è un'impresa impossibile per questo Napoli che ha continuato a crescere in consapevolezza, in autorevolezza. Non ha mai perso nel suo girone: perché dovrebbe farlo proprio nell'ultima gara? La serenità di Ancelotti, il ritorno al gol di Hamsik, i 100 di Mertens con il Napoli (che diventa anche il miglior marcatore europeo dei partenopei scalzando Cavani) lasciano i tifosi più sereni. Non serve un'impresa, serve una serata da Napoli. Senza paure, senza timori.
Come non c'è bisogno di imprese straordinarie in casa nerazzurra. Parliamoci chiaramente non è stata un'Inter arrembante quella di Londra. Ha subito il gol della sconfitta quando forse non c'era poi così tanto tempo per recuperare. Forse avrebbe potuto avere più coraggio? Difficile contro una delle squadre più in forma della Premier. Ora però l'Inter non deve deprimersi. Intanto perché il Tottenham se vuole passare il turno deve andare a vincere a Barcellona. E non è una cosa scontata. Giusto per darvi un dato: l'ultima sconfitta barca in casa è datata 1 maggio 2013 ovvero 5 anni e mezzo fa. Era la semifinale contro il Bayern Monaco. Da allora il 28 partite in Champions 26 vittorie e 2 pareggi. Perciò se l'Inter dovesse vincere contro il PSV in casa sarà ragionevolmente sicura di passare il turno.
Il problema sarà arrivare a quella partita in maniera serena. Per questo non deve subire il contraccolpo psicologico e non deve ripensare troppo alla partita di Wembley. Alle porte ci sono due partite difficilissime con Roma e Juventus, entrambe fuori casa. Deve pensare a 90 minuti per volta: da queste partite passa la stagione nerazzurra, ovvero il sapore della stagione nerazzurra. L'Inter ora deve dimostrare che la crescita che c'è stata è una crescita che ha solide basi e che può proiettare l'Inter verso un campionato più frizzante, una stagione più frizzante. Per scalare quei gradini che le mancano per tornare dove Zhang vuole: fra le migliori al mondo. E per fare questo non basta l'arrivo di Marotta. Ora bisogna dimostrare sul campo (e fuori) di essere tosti. Contro squadre altrettanto toste, in qualche caso ferite. Per cominciare a raccogliere i primi frutti del lavoro di Spalletti, architetto nerazzurro.
Insomma: non sono arrivate soddisfazioni. Anzi: chi pensava di poter chiudere la pratica stasera forse c'è rimasto fin troppo male. Ecco scrollatevi di dosso le negatività: il 4 per 4 si può ancora fare. Napoli e Inter non devono aver paura di nessuno.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Allegri, questo è un addio. Zidane no al Chelsea per andare alla Juve. In corsa anche Deschamps. Tutta colpa di Dybala. Mou aspetta l’Inter. Sarri alla Roma si può 22.02 - Allegri, e adesso? La sconfitta con l’Atletico, clamorosa quanto inattesa, senza attenuanti, chiama pesantemente in causa l’allenatore bianconero. E’ vero che c’è la gara di ritorno, è altrettanto vero che la Juve ha nelle corde le rimonte clamorose, ma questa (purtroppo) sembra un’altra...

Editoriale DI: Luca Marchetti

Juve: la pressione della Champions e una montagna da scalare Icardi: tra visite e fascia è iniziata la partita a scacchi 21.02 - La montagna da scalare più alta di quanto si possa immaginare. Nulla è impossibile nel calcio e i record sono fatti per essere battuti... però i numeri ti aiutano a capire quanto sia pesante il risultato arrivato ieri. Simeone non è mai uscito dalla Champions League dopo aver vinto...

Editoriale DI: Tancredi Palmeri

Icardi-Inter: forse non è solo ciò che ci hanno detto, e forse non è colpa di Marotta. Ecco la lotta di potere in cui si sono trovati in mezzo dirigente e giocatore. E ci sono già Chelsea e Juventus. Dybala a Madrid, e non giocherà nell’Inter 20.02 - Dire qualcosa che non sia stato ancora detto, scritto e pensato sul caso Icardi è quasi impossibile. E quasi tutti rimarranno della loro opinione, colpevolisti o innocentisti. Personalmente, penso che la società abbia sbagliato a togliere la fascia da capitano, a creare una frattura...

Editoriale DI: Fabrizio Biasin

Juve: la mossa di Allegri per l’Atletico, quella di Paratici sul mercato. Inter: il ritorno di Icardi, il “metodo Marotta” e… la situazione Conte. Milan: Leonardo, gran doppietta. E su Cuneo-ProPiacenza… 19.02 - Buondì, la Roma sta giocando contro il Bologna, nel frattempo Wanda Nara brucia in un camino le foto di lei con Icardi. Pare sia un’usanza per scacciare le maledizioni. Io insisto: meglio i gin-tonic. Comunque, è stata una settimana molto intensa e tutti hanno parlato di un “caso”...

Editoriale DI: Michele Criscitiello

A Cuneo, il funerale del calcio italiano. Leonardo, su Piatek a 35 milioni hai avuto ragione tu. Su Gattuso ti sei ricreduto. Caso Icardi, Wanda-Nera e, forse, Maxi Lopez non era così matto... 18.02 - Voi, giustamente, vorreste parlare della Juventus che si gioca la Champions, del Milan che sogna il ritorno nell'Europa che conta, del caso Icardi e del Napoli che prepara tre colpi per l'estate. Vi devo deludere. Non fregherà niente a nessuno ma sappiate che ieri c'è stato il funerale...

Editoriale DI: Andrea Losapio

Icardi è il caso dell'anno, anche se tutti vorrebbero il rinnovo... ma il problema è Higuain. Mercoledì tocca (davvero) a Cristiano Ronaldo, il Napoli deve affidarsi al suo Re di Coppe 17.02 - Ci sono tre assunti nella vicenda Icardi. Sia Mauro che il club vorrebbero il rinnovo, ognuno alle sue condizioni. Nessuno ha mai avuto intenzione di pagare i 110 milioni della clausola rescissoria anche se potrebbero farlo nella prossima estate per via del giro di centravanti che...

Editoriale DI: Niccolò Ceccarini

Zaniolo, la Juve c’è ma la Roma è pronta a blindarlo fino al 2024. Anche il City su Dybala, il Real tratta Hazard. Per la difesa il Manchester United guarda in Italia. Nel mirino Koulibaly e Milenkovic. Il Napoli insiste per Lozano e Fornals 16.02 - La prima doppietta in Champions League ha solo confermato quello che è evidente da tempo. Nicolò Zaniolo ha tutto per diventare un grande giocatore. Ed inevitabilmente è già diventato uomo mercato. La Roma sta cercando di blindarlo anche perché sa bene che le sirene sono in agguato....

Editoriale DI: Enzo Bucchioni

Icardi andrà via, ma ora l’Inter punta al rinnovo. Chi paga 110 milioni? Tutte le colpe di Wanda. Punito dalla società, scaricato dallo spogliatoio. I tifosi contro l’argentino. Avanti con Lautaro. Le idee di Marotta per l’attacco 15.02 - E adesso come finirà? E’ questa la domanda delle domande che ruota e rimbalza fra l’Inter, Icardi, Wanda Nara, i compagni e i tifosi. Dopo la decisione della società di togliergli la fascia, degradare Maurito, e per reazione il suo rifiuto di seguire la squadra a Vienna, si sta...

Editoriale DI: Luca Marchetti

Capitani, fasce, rinnovi e cessioni: Icardi e Hamsik 14.02 - La notizia in casa Inter è di quelle che tengono l’attenzione alta per tutta la giornata, forse per tutta la stagione. Icardi non è più il capitano dell’Inter, Icardi non è convocato per la partita di Europa League contro il Rapid Vienna. Anzi di più: Icardi ha scelto di non andare...

Editoriale DI: Tancredi Palmeri

Roma padrona, adesso le scuse a Di Francesco e Monchi. Quello che Paratici non dice: l’asse di scambio Isco-Dybala è più di una possibilità per la Juventus. Lo spogliatoio vuole Sarri fuori: Inter, Roma o Milan se lo prenderebbero? 13.02 - Roma padrona, in Champions non perdona. Visto che bisogna adeguarsi a chi c’è al governo, allora si può riattare uno slogan politico usato da quella parte nell’epoca Tangentopoli per fotografare i giallorossi in Europa. Tanto parlare, tanto condannare, e poi la Roma è stata una potenza...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510