HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Chi è la favorita per la Champions 2018/2019?
  Barcellona
  Juventus
  Manchester United
  Liverpool
  Manchester City
  Ajax
  Porto
  Tottenham

La Giovane Italia
Editoriale

Inter-Icardi, Mauro indossa tu i pantaloni. Ridateci l'albo degli agenti e basta con mogli improvvisate. Gonzalo, resta dove sei. Capotondi, per favore risparmiaci le lezioni e torna a fare cinema

Direttore di Sportitalia e Tuttomercatoweb
14.01.2019 00:00 di Michele Criscitiello  Twitter:    articolo letto 29833 volte

La "telenovela" Icardi è un finto problema per l'Inter ma quando il campionato è fermo fa tutto brodo. Per Wanda, per i giornali e per le tv. Parliamo di Icardi perché fa notizia. La notizia, comunque, non c'è se non che Mauro vuole più soldi ma ancora non ha capito come fare le trattative con l'Inter. Partiamo da un presupposto. Icardi merita 10 milioni di euro a stagione? 10 forse no, 7-8 si. A 10 arrivi ma se... fai X gol, la squadra va in Champions e tu sei un professionista esemplare. Insomma, i 10 milioni di euro devono essere legati al rendimento del calciatore e della squadra. Il problema del rinnovo non si pone. Parliamo di adeguamento sì ma non di rinnovo. Tanto se il Real Madrid arriva con la vagonata di soldi, l'Inter è libera di pensarci se cederlo sia che scada al 2021 o al 2023. Per questo è un falso problema la scadenza. Lo sa bene l'Inter, come lo sanno Mauro e Wanda. Oggi è solo un gioco al rialzo dello stipendio. Ci sta perché Mauro dimostra di meritare i soldi che chiede. Milione in più o milione in meno. Quello che sbagliano "Gli Icardi" sono i metodi, i tempi e la strategia comunicativa. I tweet illusori per poi scoprire che si trattava di un contratto per sponsor tecnico, le finte minacce e le pressioni. Wanda Nara non è nata agente di calciatori. Lo è diventata perché Icardi si è innamorato di lei. Un conto è fare la moglie, dove giustamente può dare tutti i consigli che vuole al marito, ma un altro conto è fare le strategie di mercato e trattare per conto del marito. Ognuno deve fare il proprio mestiere. Wanda non fa la procuratrice. Se poi aggiungi anche che ti metti a fare l'opinionista televisiva, capirai bene, che incompatibilità fa rima con incapacità. Ci spiace perchè Wanda è simpatica, ci piace come persona, come gestisce le sue cose extra calcio, mamma amorevole e moglie attenta; forse troppo. Il lavoro, però, è lavoro e Mauro è il colpevole numero uno di questa storia. Icardi ha bisogno di un Professionista, con la P maiuscola volutamente, che lo segua. Dalla A alla Z. Dal contratto alla gestione dell'immagine. Se un giorno dovesse andare al Real Madrid, Wanda dovrebbe abbassare un pò i toni e non capiamo perché non lo inizi a fare all'Inter. Icardi, oltre i pantaloncini in campo, dovrebbe indossare i pantaloni in casa. Se la strategia è avallata anche dall'attaccante, allora, è peggio perché non si accorge che rischia di diventare un suo limite. Al di là di Wanda, usciamo dagli schemi del singolo, la categoria dei procuratori va definita una volta per tutte. Per fortuna torna l'albo ma deve tornare con i suoi diritti e i suoi doveri. Non può essere una categoria protetta ma non può essere neanche una giungla. I professionisti del settore sono sempre meno. Le nuove leve non conoscono neanche i regolamenti e, ormai, è una foresta dove gli animali si muovono indisturbati senza avere una guida. Come in tutte le categorie ci sono professionisti esemplari e impostori ma, negli ultimi anni, i secondi hanno preso il sopravvento sui primi. Quelli che sono invecchiati non hanno saputo creare un cambio generazionale e anche la storia degli Avvocati ha stufato. Se sei un avvocato non puoi essere di diritto un procuratore. Se sei procuratore puoi avere anche un allenatore in scuderia. Cosa che già tutti fanno. Basta ipocrisia e mezzucci. I calciatori devono avere, per forza, un procuratore. Anche se sei parente di Ronaldo devi fare il concorso. I procuratori devono poter gestire gli allenatori e il procuratore non può lavorare sia per la società che per il suo assistito. Non si può mangiare con due mani. O fai il procuratore o l'intermediario. Deciditi. Le procure non devono essere pagate dalle società ma le società devono mettere la percentuale in busta paga al calciatore e il calciatore si paga il suo agente.
Tornando al mercato, tema Milan. Siamo ad un bivio e sarà la settimana decisiva. Sarri vuole Higuain, Higuain vuole Sarri, Gattuso vuole Higuain, la Juventus vuole i soldi e il Milan non li ha. Come la mettiamo? Un mezzo pasticcio. E' una operazione che, farla da qui al 31 gennaio, rischia di lasciare sul campo morti e feriti. Chi rischia di più è Gattuso perché se, sul più bello, perdi l'attaccante di riferimento diventa un disastro. Dovresti trovare, numericamente, due alternative ma come fai a trovarle se già fatichi a trovarne una decente? Higuain deve restare al Milan anche per dimostrare di non andare via da sconfitto. A fine anno sarà poi un problema di Leonardo capire come e dove trovare i soldi da dare alla Juventus.
In chiusura, non essendoci il campionato, torno sulla numero 2 della Lega Pro. Il mio pensiero l'ho già espresso ma siccome continua a rilasciare interviste su tutti i temi calcistici, quelli non importanti, torniamo sul tema. La Signora Capotondi, come il discorso di sopra per Wanda Nara, dovrebbe fare il mestiere che meglio le riesce. L'attrice. Se ha sempre fatto cinema, e anche a grandi livelli, nella sua vita oggi non può improvvisarvi politica di calcio. Perché di calcio non capisce nulla e perché non conosce regolamenti, dinamiche e criticità di un mondo che va ricostruito e non preso ulteriormente a martellate. Ogni sua apparizione televisiva è un boomerang per il sistema. Parla della Roma, della Supercoppa italiana e non parla mai dell'unico vero incarico che ha ricevuto. La Vice Presidenza della Lega Pro. Sono saltate società come Pro Piacenza e Matera, la Reggina ha cambiato proprietà, le società non arrivano a fine mese, gli stadi sono indecenti e i calciatori vivono in situazioni indecenti. E abbiamo il numero 2 della Lega che non affronta mai l'argomento? Certo, su queste cose deve intervenire Ghirelli come Presidente di Lega ma se viene intervista la Capotondi e non affronta mai l'argomento perché la teniamo in carica? Non voglio fare la domanda perché ho paura della risposta: la Capotondi, per fare il vice presidente di Lega Pro, viene anche pagata? Solo una curiosità personale. Mi scuso.
P. S. Presidentessa, bello l'ultimo film di Natale...


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Inter, Politano sarà riscattato, c’è anche l’idea Bergwjin. Roma, per la panchina il favorito è Sarri. Senza Champions Under e Manolas potrebbero partire. Napoli, riflettori accesi su Lazzari, ma piace anche Lazaro dell’Hertha Berlino 23.03 - La sosta ci riporta inevitabilmente a parlare di mercato. Le grandi manovre stanno cominciando. L’Inter ha in mente di fare molte operazioni. È chiaro che tanto dipenderà anche dalle uscite. In attacco Politano verrà sicuramente riscattato dal Sassuolo. Perisic potrebbe invece partire....

Editoriale DI: Enzo Bucchioni

La Juve prova il grande colpo: Salah in cambio di Dybala. Paratici ha in mano Chiesa e Zaniolo. Una cena col romanista. Marotta punta Andrè Gomes. Icardi accordo per l’addio. Veretout al Napoli 22.03 - In Inghilterra svelano una nuova, clamorosa pista del mercato della Juventus: i bianconeri hanno offerto Dybala al Liverpool per avere Salah. L’indiscrezione è forte, ma anche consistente e ci conferma che l’estate prossima la Juventus farà grandi cose, soprattutto ha in cantiere...

Editoriale DI: Luca Marchetti

Icardi-Inter: telenovela finita? E un altro cambio in panchina: le difficoltà di un progetto 21.03 - Potremmo essere arrivati alla fine. Sicuramente alla fine delle cure. Icardi scende dal lettino delle cure fisioterapiche al ginocchio (day35) e dovrebbe essere guarito. Si allenerà con il gruppo, salvo sorprese. Si allenerà in realtà con quello che rimane del gruppo visto che molti...

Editoriale DI: Tancredi Palmeri

Dybala ha detto no all’Inter! Ecco i dettagli. La Juventus può perderlo, ma ecco le squadre in Premier per Paulo. Real Madrid insiste per Icardi, e venerdì è lcardi-day: quello che succederà, da cui dipende il futuro 20.03 - Essere interista non è mai normale, come recita lo stesso inno nerazzurro. E così può capitare che al giovedì ti umilino in casa in Europa League, e poi alla domenica tu giochi uno dei derby più gagliardi degli ultimi anni e in una delle condizioni più difficili. Allo stesso modo,...

Editoriale DI: Fabrizio Biasin

Juve vs. Uefa: la decisone su Ronaldo (e quella già presa a prescindere). Inter: i 5 segreti di una battaglia vinta col cuore (e l'incontro pre-derby di Icardi). Milan: su Gattuso il solito banco degli imputati (con un’incredibile compagnia) 19.03 - Complimenti per la trasmissione. La differenza tra la pausa per la nazionale e la pausa per la nazionale dopo una vittoria è che ti rompi le balle lo stesso, ma con una bella faccia di tolla stampata sul volto. Il qui scrivente c’ha la faccia di tolla, perché temeva di essere suonato...

Editoriale DI: Michele Criscitiello

Le scuse ad Allegri e le scuse di Spalletti: trova la differenza. Napoli, la strada per essere grande si fa in salita. Bologna, Sinisa ha smontato la testa. Gravina-Brunelli-De Siervo, asse contro Di Maio che vuole far perdere al calcio 2 miliardi 18.03 - La Toscana non è uguale in tutte le sue città. Firenze non è Livorno, Siena non è Pisa e Forte dei Marmi non è Grosseto. Ognuna di queste ha le sue bellezze. Anche i toscani sono diversi tra di loro. Ci sono quelli simpatici che fanno ridere e quelli che vogliono fare i simpatici...

Editoriale DI: Marco Conterio

Il Mondo capovolto: la Juve clamorosamente tra le grandi favorite Champions. Ajax, talenti e delusioni cocenti. Messi o Cristiano Ronaldo? Lo scontro possibile e il derby di oggi. Tutto di un altro pianeta 17.03 - Adesso che il cerchio si stringe, su Tuttomercatoweb.com abbiamo aperto il sondaggio che di per se ha poco d'originale, tanto di banale ma che ha il gran dubbio della risposta finale. "Chi è la favorita per la Champions 2018/2019?". Otto opzioni, di fatto i lettori ne stanno votando,...

Editoriale DI: Niccolò Ceccarini

Napoli: Insigne, Koulibaly e Allan restano. Per il centrocampo c’è Fornals, in attacco Lozano prima scelta. Per il futuro di Allegri bisogna aspettare ancora, Conte e Deschamps nomi da monitorare. Il Real ripensa a Milinkovic Savic 16.03 - I motori si stanno scaldando. La Primavera in arrivo sta accendendo il mercato. Il Napoli è sempre molto attivo. Ancelotti e la società sono convinti di poter crescere ancora e per questo l’obiettivo è tenere tutti i big. Non c’è alcuna volontà di prendere in considerazione offerte...

Editoriale DI: Enzo Bucchioni

Inter fuori dall’Europa paga caro il caso-Icardi. Un capitano vero avrebbe giocato. Zhang furioso lo vuole sul mercato. Derby ad alto rischio. Spalletti via, Conte ha chiesto tempo. Il caso Mourinho. 15.03 - L’Europa League era uno degli obiettivi stagionali, ora per non fallire completamente la stagione, all’Inter non resta che la caccia alla Champions, con il Derby alle porte, in un momento complicatissimo. Questa situazione drammatica è il frutto amaro del caso Icardi che da oltre...

Editoriale DI: Luca Marchetti

Una Champions da sballo e il dominio inglese. L’orgoglio italiano di Napoli e Inter e la rivoluzione in casa Real 14.03 - Ora abbiamo le favolose 8 d’Europa. E nei giorni in cui si discute tantissimo della Brexit, le squadre della Premier danno un chiaro indirizzo: in Champions vogliono dettare loro la legge. L’ultima volta che si era verificato un evento del genere era esattamente 10 anni fa: Arsenal,...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510