HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Inter, Sanchez ko: fiducia a Esposito o ritorno sul mercato?
  Avanti con Politano, Lukaku e Lautaro Martinez: sono più che sufficienti alle esigenze di Conte
  Occhi sul mercato, sia quello degli svincolati che invernale
  Fiducia al giovane Esposito: sarà lui a completare la batteria di attaccanti nerazzurri

La Giovane Italia
Editoriale

Inter partita la missione per Lukaku, i gioielli della Fiorentina "sotto attacco", i movimenti della Roma e un Sassuolo internazionale

11.07.2019 11:50 di Luca Marchetti   articolo letto 46185 volte
© foto di Federico De Luca

E' partita l'offensiva a Lukaku. Ausilio è a Londra per parlare con i dirigenti del Manchester e capire quali sono i margini di manovra nerazzurri in questa trattativa. La formula con cui i nerazzurri prenderanno Barella (prestito con obbligo di riscatto per un'operazione da 45 milioni di euro) concede all'Inter la possibilità di arrivare a Lukaku anche senza dover cedere prima (Icardi o Nainngolan).

E' chiaro che però ci vuole la disponibilità del Manchester di poter venire incontro alle esigenze dell'Inter. Non tanto (e non solo) dal punto di vista economico (il giocatore è valutato almeno 75 milioni) ma dal punto di vista dei pagamenti. L'idea dei nerazzurri è di poter arrivare all'attaccante belga con la stessa formula di Barella: un prestito molto oneroso con un obbligo di riscatto per arrivare comunque (vicino) alla valutazione del Manchester. Difficile dunque che sia un viaggio risolutivo quanto piuttosto di un primo approccio di persona fra le due società, ma non per questo meno importante.

Anche perché i due club quando trattarono Perisic in passato, l'Inter fu piuttosto rigida e non scese mai da quella che era la sua valutazione di 45. Quindi magari stavolta lo United potrebbe usare lo stesso atteggiamento.

La Fiorentina si trova quasi all'improvviso "accerchiata". I giocatori che si erano messi in mostra la scorsa stagione e le cui trattative si erano rallentate dalla cessione della società stanno tornando a galla. Partiamo da Chiesa: è vero che ci sarà un incontro con Commisso negli Stati Uniti (e che lo stesso Commisso ha detto che non ha intenzione di venderlo visto che non gli risultano "obblighi" ereditati dalla vecchia proprietà) ma è altrettanto vero che ci risulta che Chiesa in questo incontro farà presente la propria idea: avere il via libera per accettare la corte della Juventus subito e non fra un anno, forte volontà di rispettare l'impegno preso prima dell'avvento di Commisso, quando la vecchia società aveva dato mandato a vendere ad un intermediario internazionale. Ovviamente Commisso ha tutto il diritto di non rispettare questo mandato ma la partita non è ancora chiusa. Poi tocca ancora al Manchester United che continua a seguire Milenkovic: è arrivata in sede viola ancora una manifestazione di interesse. A gennaio gli inglesi arrivarono ad offrire 40 milioni (rifiutati) perché ne volevano 50. Ora?

E per ultimo, ma potrebbe essere il primo a partire, Jordan Veretout. E' arrivata infatti la prima offerta della Roma non troppo distante dalla richiesta iniziale che era da 25 mln senza contropartite. Quindi solo cash e senza contropartite dentro. Domani giornata che potrebbe essere decisiva se le due parti si dovessero ulteriormente avvicinare. Il Milan - che rimane vigile - non ha però ancora rilanciato.

La Roma naturalmente non si ferma al centrocampista. Annunciato Pau Lopez, continua infatti la corsa a due tra Mancini e Alderweirled. I giallorossi stanno trattando contemporaneamente tutti e due. Nelle prossime ore infatti è previsto un incontro con gli agenti del belga a Roma. Si sta lavorando con il Tottenham per abbassare la clausola di 25 mln di sterline ed accontentare le richieste del giocatore (chiede circa 3 milioni di euro). E la Roma vuole capire se è un'operazione sostenibile. Sempre a Roma incontro interlocutorio con l'entourage di Mariano, attaccante del Real Madrid, che comunque rimane un obiettivo, viste le resistenze di Higuain. Gerson intanto va al Flamengo.

Dicevamo di Higuain: sull'argentino c'è anche il West Ham. Ci sono stati infatti i primi contatti con la Juventus: la richiesta iniziale è stata di 40 milioni di euro. La proposta invece un prestito oneroso con obbligo a determinate condizioni. Ovviamente c'è sempre da convincere il giocatore che fino adesso non ha aperto a nessuna soluzione.

La Juventus naturalmente è concentrata ancora sulla trattativa per De Ligt. L'obiettivo è chiudere l'operazione già in settimana. Il difensore, che ha accettato l'offerta bianconera per un contratto da 12 milioni a stagione bonus compresi, continua ad allenarsi col club olandese, in attesa della definizione dell'accordo tra i due club.

Prova ad accelerare anche il Napoli in missione in Turchia per Elmas, del Fenerbahce. Un emissario del Napoli è ancora a Istanbul per cercare di chiudere con Fenerbahce anche per evitare inserimento di altre squadre. Al momento però l'offerta napoletana è di 13 milioni più bonus, la richiesta è invece 20.

Anche il Milan continua a lavorare: vari incontri in sede, fra cui quello con l'agente di Dayot Upamecano, difensore centrale francese classe 98 del Lipsia. Il giocatore piace e molto ai rossoneri ma i costi dell'operazione sono molto alti, nonostante il giocatore abbia una scadenza nel 2021. Il Lipsia chiederebbe infatti almeno 30 mln di euro nonostante la scadenza 2021. Anche su German Pezzella il Milan sta facendo una riflessione mentre rimane ancora in stallo la pista Lovren, come rimane in stallo quella per Bennacer. Dopo infatti aver trovato l'accordo con l'Empoli, i rossoneri stanno ora valutando e non hanno ancora trovato quello con gli agenti del centrocampista algerino.
Il Sassuolo tenta il doppio colpo dal Borussia Dortmund: dopo Toljan (l'esterno destro che arriverà in prestito con diritto di riscatto a 4 milioni) i dirigenti neroverdi tentano anche il difensore centrale turco Toprak. La Samp ha alzato l'offerta per Rigoni (1+11, con obbligo alla decima partita): lo Zenit risponderà a breve.

A Verona doppio arrivo: Miguel Veloso, svincolato dal Genoa (ritroverà Juric dopo gli anni passati insieme in rossoblu) e Radovanovic, portiere dell'Atalanta lo scorso anno alla Cremonese.

A Cagliari il primo obiettivo a centrocampo rimane Rog del Napoli per il quale Giulini è pronto a fare un investimento importante così come per Defrel della Roma, per il quale ancora non c'è l'accordo. Passi in avanti intanto del Lecce per Farias.

A Brescia è fatta per Joronen dal Copenaghen, il Parma vorrebbe chiudere Pezzella dell'Udinese che continua a trattare Tokoz del Besiktas.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Sarri cinico e spietato. Juve, ecco cosa ti manca. Maran top, merita una grande. Mazzarri flop, servono i fatti. C'era una volta il miracolo Catania. Lo Monaco, che errore il ritorno! 21.10 - Per lo spettacolo c'è tempo, adesso serve concretezza e fare molti punti per non tenere in gioco, o meglio tenere il più distante possibile, il nemico. La Juventus vista con il Bologna non ha brillato di luce propria ma ha portato a casa quello che doveva portare e si sta iniziando...

Editoriale DI: Raimondo De Magistris

Insigne venga trattato da capitano (o si volti pagina). Mandzukic e l'accordo 'suicida'. In Serie A c'è un club perfetto per questo Zlatan Ibrahimovic 20.10 - Tutti i nodi vengono al pettine. Tutti i problemi, quando non li risolvi e provi solo ad accantonarli, ti tornano indietro più forti di prima. E' così nella vita, è così nel calcio. Prendete Lorenzo Insigne: lui non potrà mai dirlo, perché è napoletano e capitano del Napoli, ma in...

Editoriale DI: Niccolò Ceccarini

Matic, l’Inter alza il pressing.  Rakitic, Milinkovic e Tonali gli altri obiettivi. Leonardo vuole Paquetà. Mandzukic sempre più United, vicini i rinnovi di Cuadrado, Matuidi e Szczesny 19.10 - Matic è l’ipotesi più concreta per l’Inter in vista di gennaio. La società nerazzurra non ha ancora programmato in maniera definitiva le sue mosse, ma se ci dovessero essere i presupposti per un centrocampista in grado di alzare ulteriormente il livello qualitativo del reparto si...

Editoriale DI: Enzo Bucchioni

Napoli, salta tutto. Adl attacca Insigne, Mertens e Callejon. E mette in vendita Koulibaly. Milan in rosso, giallo Donnarumma. Elliott aspetta lo stadio per vendere e rientrare. Inter, Conte vuole un centrocampista. Ibra, un segnale 18.10 - Ci sono giorni in cui ti prende così e ieri è stato uno di quei giorni in cui Adl, Aurelio De Laurentiis rigorosamente con due i per l’anagrafe, prende cappello e sbotta contro tutto e tutti. Non è la prima volta e non sarà l’ultima, il carattere non lo cambi a settant’anni, la diplomazia...

Editoriale DI: Luca Marchetti

I pensieri in casa Napoli, Milan più rosso che nero, l’Inter stringe i denti (fino a gennaio) 17.10 - A Napoli il processo di crescita continua, ma come in tutte le cose ci sono dei passaggi obbligati e dei nodi da sciogliere. Fra questi sicuramente il rapporto fra Insigne e Ancelotti, che deve essere chiarito fino in fondo, dopo le ultime decisioni dell’allenatore (la tribuna in...

Editoriale DI: Tancredi Palmeri

Ecco i 23 convocati per Euro2020. In 16 sono già sicuri: Bernardeschi e Zaniolo devono migliorare, ma il nome a rischio più clamoroso è Romagnoli. Balotelli? No, a meno che... 16.10 - “Se erano qua è perché crediamo in questi giocatori, ma è anche vero che a giugno purtroppo qualcuno bravo dovrà rimanere a casa”. La frase di Roberto Mancini su Di Lorenzo e Cristante, in coda al record di 9 vittorie consecutive raggiunto contro il Liechtenstein, è più importante...

Editoriale DI: Fabrizio Biasin

Juve: la verità (sensata) di De Ligt. Inter: gli infortuni, il comandamento di Conte” e le panzane sul “vice Lukaku”. Milan: la logica sulla scelta di Pioli e le mezze verità di Silvio. Italia: è tutto bello, ma non esageriamo 15.10 - Ciao. Il dramma della pausa per la nazionale è che porta con sé molti effetti collaterali a contorno. Il primo è che tutti quelli che parlano di calcio si ritrovano spaesati, non sanno che dire, e allora pur di non ritrovarsi senza opinioni esprimono il loro giudizio su altri argomenti:...

Editoriale DI: Michele Criscitiello

Milan e Samp, servono i cambi di mentalità. Napoli, per Ancelotti l'anno della verità. Petrachi, se pensi una cosa non ritrattare... 14.10 - Ringraziamo Milan e Sampdoria che ci hanno consentito di lavorare in una settimana, quelle delle Nazionali, che è una autentica mazzata per giornalisti e tifosi. Queste continue soste spezzano e, consentitemi, falsano il campionato. Troppe pause, troppe volte i calciatori devono andare...

Editoriale DI: Andrea Losapio

Bentornata Italia. Inter, perché Lazaro? Milan e Sampdoria, scelte diverse ma uguali: uno paga 150 milioni di euro, altri sbandierano trattative per la cessione, autodestabilizzandosi. De Laurentis e Icardi, l'ammissione di non voler spendere 13.10 - La settima vittoria consecutiva manda Roberto Mancini e la sua Italia agli Europei. Ora c'è il Liechtenstein e il record di Vittorio Pozzo a una sola lunghezza, probabilmente verrà pareggiata proprio nella prossima. Facendo l'avvocato del Diavolo, però, c'è da sottolineare come -...

Editoriale DI: Niccolò Ceccarini

Milan, Pioli merita fiducia. Primo passo: recuperare Piatek e lanciare Rebic. Inter per giugno obiettivi Tonali e Van de Beek. Napoli, Hysaj verso la Roma. Genoa, tieniti stretto Andreazzoli. Samp, Ranieri non basta 12.10 - Pioli merita fiducia. Non credo sia giusto giudicare a priori chi ancora non ha cominciato a lavorare. Il Milan ha una storia gloriosa e un passato fantastico ma se da 7 anni non riesce ad alzare la testa a certi livelli ci sarà pure un perché. La ripartenza è sempre stata difficile...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510