HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Cristiano Ronaldo alla Juve: ora chi andrà via?
  Gonzalo Higuain
  Miralem Pjanic
  Daniele Rugani
  Paulo Dybala
  Alex Sandro
  Più di un big
  Nessuno

Editoriale

Inter scatenata ma scelte corrette? Icardi-Real, troppi spifferi! Conte, ma che dici? FIGC, Billy pensaci tu…

31.01.2018 00:00 di Fabrizio Ponciroli  Twitter:    articolo letto 36773 volte

Siamo agli ultimi botti di un mercato invernale che, dobbiamo ammetterlo, a pochissime ore dal “game over”, ha deluso ampiamente. Tantissime chiacchiere, alcune frutto della fantascienza di Spielberg (consiglio il docu-film sul regista di E.T., davvero straordinario), altre irrealizzabili per un calcio italiano che, come dimostrano i caos in Lega Serie A e FIGC, è alle prese con una crisi d’identità (e di grano, nel senso di soldi) evidente. Diciamo che l’Inter, tra tutte i club impegnati nel mercato cosiddetto di riparazione (termine che odio dal profondo del cuore perché mi ricorda le interrogazioni “di riparazione” di quando mi barcamenavo al liceo scientifico), è quella che si è data più da fare. Lisandro Lopez e Rafinha sono stati presi, per Pastore siamo alla stretta finale e qualche esubero ha fatto le valigie e se ne è andato (Joao Mario su tutti, sperando che al West Ham torni a brillare come all’ultimo Europeo). Ovviamente Gabigol non è neppure da citare, il brasiliano era la mia “faccina” social preferita… Insomma, il duo Ausilio-Sabatini si è dato un gran da fare, cercando di accontentare, in tutto e per tutto, Spalletti. Ma sono le scelte corrette per rinforzare l’Inter? Questa è la vera, grande, domanda. Onestamente qualche dubbio resta… L’Inter aveva, a mio avviso, un roster di eccellente livello già prima del mercato invernale. La qualità non mancava e non manca ai nerazzurri. Il grande assente è il gioco. Fatta eccezione per qualche spezzone di partita (con la Roma o con il Chievo, per fare due esempi in cui la squadra di Spalletti ha convinto), l’Inter non ha mai brillato a livello di “bel gioco”. Troppo dipendente dagli esterni (lo sanno anche mia zia che segue, in TV, solo Chi l’ha visto?), troppo legata ai gol di Icardi. Ecco, parliamo di Maurito. Fossi un presidente, inserirei una clausola nel contratto di ogni mio giocatore con la seguente dicitura: “Fino a quando giochi per me, tu non puoi usare i social network, neanche per fini personali”. Mi chiedo a cosa hanno pensato i tifosi dell’Inter del post, criptico, di Maurito… Sarà stato, come dicono, uno sfogo personale… Personalmente, non credo mai alle coincidenze. Il famoso post “Poter dire addio è crescere”, per quanto mi riguarda, ha due possibili chiavi di lettura. La prima: un messaggio a Wanda Nara? Sarebbe materiale da “prima pagina” per il mondo del gossip. La seconda: è tentato, come dice Sampaoli, suo allenatore in nazionale, dal Real Madrid! Per fortuna ne parleremo, sicuramente, in estate (e anche a lungo). Per il momento, che possa festeggiare il prima possibile i 100 gol in Serie A. Sarà un bel traguardo per lui e una boccata d’ossigeno per l’Inter che, ultimamente, Maurito l’ha visto pascolare in mezzo all’area di rigore avversaria senza essere mai incisivo (non solo per colpa sua)…
Doveroso citare Antonio Conte. Ho un debole per Lui. Per me è il vero Numero Uno… Il Chelsea spende 20 milioni (più tanti altri milioni in bonus) per comprargli Emerson Palmieri e Lui, il mitico Antonio, commenta con un favoloso: “Non me lo ricordo…”. Non proprio il miglior modo per accogliere il brasiliano. Diciamo che per l’ex esterno giallorosso la strada verso il successo in quel di Londra, sponda Blues, sarà lunga ed impervia… E, aggiungo, Conte non perde l’occasione per dimostrare la sua “irrequietezza” nei confronti di Abramovich. Voleva Dzeko, gli hanno preso Emerson Palmieri… A giugno, salvo imprevisti, Conte andrà altrove. Che sia ancora Nazionale? Improbabile…
Chiosa dedicata, appunto, alla FIGC. Inutile commentare quanto accaduto. Siamo in Italia, non mi stupisco più di nulla. Per fortuna Malagò è una persona intelligente e, soprattutto, competente. Farà la scelta giusta per provare, sottolineo, provare a cambiare il nostro sistema calcio. E mi auguro tanto che la scelta dell’uomo di campo cada su Billy Costacurta. Ha presenza scenica, sa il fatto suo ed è uno che ha sempre giocato per vincere… Attenzione: Billy Costacurta, o chiunque verrà scelto, non avrà vita facile. Ricordiamoci che ogni proposta dovrà essere valutata in assemblea, ovvero da quelle persone che, in un modo o nell’altro, sono ancora lì, sempre lì, eternamente lì. Servirà grande personalità e determinazione, la stessa che Billy aveva in campo quando entrava in tackle…


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

CR7 a Torino è un colpaccio per la Juventus, non per la Serie A. In Italia (e non solo) va avanti il monopolio e il risultato finale sarà uno solo: la nascita della Superlega 15.07 - Se ne sono dette tante, troppe. E forse è anche giusto così. Perché Cristiano Ronaldo è un acquisto che almeno per qualche giorno ha riportato l'Italia al centro del mondo calcistico. Ha risvegliato i sogni e riportato con la memoria indietro nel tempo, quando i grandi campioni -...

EditorialeDI: Niccolò Ceccarini

Inter, assalto a Vrsaljko e Dembelé. Per Milinkovic Savic ora c’è il Real. Higuain e Rugani verso il Chelsea, che pensa anche ad Alisson. Florenzi rinnova fino al 2023 14.07 - L’Inter non si ferma e tenta il doppio colpo. Ausilio continua a lavorare per provare a chiudere altri due acquisti. A centrocampo l’obiettivo è Dembélé. Il belga è fortemente tentato dall’idea di misurarsi nel campionato italiano. La presenza di Nainggolan è uno stimolo in più per...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Cavani è la risposta del Napoli a Ronaldo. De Laurentiis tratta con il Psg, ingaggio da spalmare. Ma è il Milan il futuro di Giuntoli con Conte in panchina. Sarri e Zola firmano per il Chelsea. Juve lascia via libera al Real per Milinkovic Savic 13.07 - De Laurentiis ha incassato da signore (o quasi) il colpo del secolo messo a segno dalla Juventus. E adesso come risponderà all’acquisto di Ronaldo? Chi lo conosce bene sa che le dichiarazioni di questi giorni sono fumo per mascherare le intenzioni e la realtà. Non si prende un allenatore...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Non solo Cristiano Ronaldo... la serie A risponde 12.07 - Cristiano Ronaldo alla Juventus ha avuto un’eco mediatica incredibile. E questo è solo l’assaggio di quello che succederà in Italia da adesso in poi. A cominciare da lunedì, quando ci sarà il CR7-day. Arrivo, visite mediche, conferenza stampa e presentazione. Poi da lì in poi inizierà...

EditorialeDI: Tancredi Palmeri

La Juventus porta avanti il calcio italiano riportando indietro l’orologio di 20 anni: entriamo in una nuova era. Nella storia del calcio italiano solo il passaggio di Ronaldo all’Inter è paragonabile, ecco perché 11.07 - Qui Radio Mosca, ma il terremoto di Torino è arrivato a ondate fino a qua. Qua dove sono io adesso, nel Media Center dell’astronave aliena della Krushovka Arena di San Pietroburgo, qua dove c’era una semifinale dei Mondiali. Ah, c’era una semifinale dei Mondiali? Se ne sono accorti...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: tutte le sfaccettature dell'affare (fatto) chiamato "Ronaldo". Inter: le chance per Rafinha, l'idea per il centrocampo e il messaggio di Icardi. Milan: qualcuno salvi il soldato Gattuso. Napoli: il regalo di ADL per Ancelotti 10.07 - Oggi non c’è molto tempo. Però c’è parecchia “ciccia”, del resto sono iniziati i ritiri e il Mondiale sta per finire. E più il Mondiale si avvicina alla fine, più tornano le bombe di mercato. Le bombe di mercato sono importantissime, sono “il metadone” che accompagna i tossici del...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

“Un giorno all’improvviso…”CR7-Juve, mille vantaggi e un solo svantaggio. Paratici, dal colpo del secolo al bluff del millennio. Raduno Milan: squadra da sostenere, proprietà da contestare. Meret-Napoli, a Pastorello non prendeva il telefono 09.07 - C’è un popolo in attesa. Bambini impazziti che sognano il loro idolo con la maglia della propria squadra del cuore. Il popolo si divide in due: quelli che non vedono l’ora di abbracciarlo e quelli che non vogliono neanche sentire nominare Cristiano Ronaldo, per profonda scaramanzia....

EditorialeDI: Marco Conterio

Lunga ricostruzione della trattativa del secolo: Cristiano Ronaldo alla Juventus. La partita a poker Real-Mendes e il rischio boomerang. Poi i messaggi nascosti, l'orgoglio di Perez, lo United e la strategia economica per raggiungere il sogno 08.07 - Scordata e dimenticata, relegata al ruolo di recettrice di grandi talenti o di campioni in cerca di riscatto, l'Italia è tornata nella cartina geografica mondiale del calcio che conta. Perché Cristiano Ronaldo alla Juventus è trattativa e suggestione che rinverdisce fasti antichi,...

EditorialeDI: Niccolò Ceccarini

Cristiano Ronaldo sempre più Juve, Higuain verso il Chelsea, l’Inter insiste per Malcom. Milan: obiettivo cessioni 07.07 - Cristiano Ronaldo si avvicina sempre più. La Juventus è a pochi passi dal traguardo, vede insomma l’arrivo. Se Florentino Perez accetta l’offerta di 120 milioni di euro, Cr7 è bianconero. Ci vorrà ancora un pò di pazienza ma l’ottimismo in casa Juventus non manca. E’ chiaro che il...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Ronaldo ha deciso: vuole solo la Juve. Ok del Real, ma prima Perez vuole riprovare con Neymar, prendere Kane o Mbappè. Tutti i retroscena della trattativa del secolo. 350 milioni per vincere la Champions. Higuain e Rugani al Chelsea per 100 milioni 06.07 - Ronaldo ha deciso: vuole soltanto la Juventus. La leggenda narra che tutto è cominciato la sera del tre aprile scorso quando quarantamila spettatori dello Juventus Stadium si sono alzati in piedi e per più di un minuto lo hanno applaudito per il gol segnato in rovesciata. Da quella...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy