VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Mercato stellare per il Milan: i rossoneri sono da Scudetto?
  Sì, a patto che arrivi un grande attaccante
  No, la Juventus resta sempre più forte
  No, ha davanti comunque sempre Roma e Napoli
  Sì, già così è da Scudetto

TMW Mob
Editoriale

Juve: Gabbiadini al Napoli, gli ultimi dubbi L'Empoli nega Rugani e la Fiorentina non molla Savic. No a Zaza e Berardi, dal Sassuolo arriva Vrsaljko. Ecco come il Milan spendera' i 20 milioni dello sponsor.

Nato ad Aulla (Massa Carrara) il 16/03/54 comincia giovanissimo a collaborare con La Nazione portando la partita che giocava lui. Poi inviato speciale e commentatore, oggi direttore del Qs Quotidiano sportivo della Nazione, Resto del Carlino e Giorno
05.12.2014 00:00 di Enzo Bucchioni   articolo letto 35341 volte
© foto di Federico De Luca

Manolo Gabbiadini è del Napoli, o quasi. Formalmente sono tutti d'accordo, ieri il procuratore del giocatore ha raggiunto l'intesa di massima con Bigon per l'ingaggio e il contratto, ma adesso alla Juve si sono fatti venire gli ultimi dubbi.

Il giocatore, 23 anni, in comproprietà con la Sampdoria, esterno sinistro d'attacco, ma capace di ricoprire tutti i ruoli offensivi, è un talento che potrebbe fare ancora di più. Può crescere, maturare, ha grandi doti tecniche e atletiche.

Chi l'ha detto che in futuro non può essere da Juventus? E poi undici milioni (5,5 per la metà ai bianconeri) a qualcuno non sembrano molti. I bianconeri non volevano scendere dai 15 iniziali, quando mancano le firme tutto può ancora succedere. Fra l'altro a Torino si sono chiesti anche se è logico rafforzare una potenziale rivale per lo scudetto.

Domande che dovrebbero essere fugate oggi in un senso o in un altro, il giocatore a Napoli dovrebbe andare a ricoprire il ruolo che era di Insigne e all'occorrenza sa fare anche il vice-Hamsik.

Il primo a dare l'ok all'operazione è stato il presidente della Samp Ferrero che è felice per il primo colpo di mercato da mettere in cassa, fa un favore al collega De Laurentiis (non si sa mai) ed è convinto di non indebolire i blucerchiati perché vuol fare il grande colpo mediatico Cassano. Noi tifiamo. Una coppia Ferrero-Cassano è da urlo, mentre qualche perplessità la nutre Mihajlovic. L'allenatore non avrebbe smontato un gruppo che funziona benissimo e (soprattutto) teme che l'arrivo di Cassano possa turbare lo spogliatoio. Fra l'altro c'è uno stipendio molto alto da pagare e se il barese non accetta l'autoriduzione il colpo sarà duro convincerlo a tornare a Genova. Vedremo.

Se la Juventus dirà sì all'operazione Gabbiadini è solo per portare a casa un po' di liquidità da reinvestire subito. I bianconeri erano convinti di non fare nulla a gennaio, ma gli infortuni di Asamoah e Romulo impongono qualche puntello per la difesa, soprattutto sugli esterni. Per questo si sta pensando al nazionale croato Vrsaljko (22 anni) arrivato dal Genoa al Sassuolo grazie alla Signora. Quindi niente Zaza o Berardi (se ne parlerà a giugno), mentre il discorso sul difensore è ben avviato. Non basta.

Marotta pensa di prendere subito anche Rugani dall'Empoli, ma i toscani non mollano e non molleranno. Si vogliono salvare e Rugani e troppo importante e poi la loro metà del cartellino la tengono stretta anche perché Sabatini vorrebbe portarlo alla Roma per fargli fare coppia con Romagnoli, una difesa giovane dal grande talento. Il ds romano ha già fatto le sue avances all'Empoli e sta lavorando a fari spenti, potrebbe nascere un bel braccio di ferro con la Juve con tanto di guadagnato per il ds Carli.

Sempre in tema difensori, la Juve ha incassato anche il no della Fiorentina per Savic. Caso mai se ne potrà riparlare a giugno dopo che il giocatore avrà rinnovato con i viola (scade nel 2016). Sicuramente non a gennaio. E no anche a Giovinco da parte della Fiorentina: guadagna troppo. E poi il giocatore ha deciso: se ne andrà dalla Juve non ora, ma a parametro zero, vuole trovarsi da solo una squadra per guadagnare sul cartellino.

La caccia al difensore resta comunque un tema invernale. Anche Mancini dopo Mazzarri ha bocciato Vidic, se si troverà un amatore sarà liberato da subito, ma è difficile. Così il Mancio ha convinto Nastasic a tornare con lui. Ora c'è da convincere il City a lasciarlo a Milano in prestito per sei mesi: l'operazione si può fare. Il giocatore è giovane e con l'Inter potrebbe rilanciarsi, in questo modo il City potrebbe recuperare parte di quanto speso per comprarlo (25 milioni).

Mancini sta provando anche a convincere Campbell e soprattutto Wenger per avere l'esterno d'attacco costaricense in prestito, mentre l'Atletico e il Psg hanno detto no per Cerci e Lavezzi. Nessuna illusione, Thohir punta sui prestiti e su un mercato di basso profilo, la situazione economica interista è sempre complicata.

Il Milan invece ha tirato una boccata d'ossigeno con i 100 milioni in cinque anni di Emirates. Come saranno investiti i 20 di questa stagione. Finalmente si sta pensando a qualche centrocampista. Il nome sulla lista di Galliani è Brozovic, 22 anni della Dinamo Zagabria, ma la valutazione (8 milioni) spaventa. E poi sul giocatore è arrivata anche l'Arsenal che ha sempre la vista lunga. L'alternativa è italiana si chiama Baselli dell'Atalanta. Nel Milan ricostituirebbe una bella coppia con Bonaventura. Ai bergamaschi sono stati proposti Niang e Saponara. Discorso aperto.

Inzaghi vuole anche un esterno e Galliani sta pensando al prestito di Sergi del Barcellona che Luis Enrique fa giocare poco, ma l'ingaggio spaventa. Soluzione low cost Lazaar del Palermo.

Ieri a Roma ha prolungato De Sanctis e questo significa molte cose, intanto che Neto resterà a Firenze. Il giocatore ha dato mandato al suo procuratore di trattare solo con la Fiorentina, chiede più soldi come è logico che sia, ma ora che si trova bene è convinto che sarebbe sbagliato rimettersi subito in gioco e pensa di poter ancora migliorare. E' giovane (25 anni) e per un portiere la carriera è appena cominciata, caso mai ci potrà essere un'altra occasione in futuro per lasciare Firenze e andare in una grandissima società. L'accordo con i viola si farà prima di gennaio.

Accordo praticamente fatto invece per Pantaleo Corvino come direttore generale del Bologna. Torna nel calcio attivo dopo tre anni, con grandi ambizioni. Con il Bologna ha da tempo una intesa, c'era solo da aspettare che il passaggio di società e le incombenze economiche fossero chiuse. Fatto. Ora si può pensare a siglare il contratto definitivo per Corvino con un piano di lavoro per il pronto ritorno in serie A.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Cassano, amabili resti! Milan, ma Diego Costa? Neymar, ora si sta esagerando! Juve, la 10 non è uno scherzo… 26.07 - Tempo fa mi sono imbattuto nel film Amabili resti… Racconta la storia di Susie, una ragazzina che, dopo essere morta in circostanze tragiche, si ritrova sospesa in un limbo, esattamente a metà tra vita terrena e paradiso… Oltre alle copiose lacrime versate, ricordo la preoccupazione,...
Telegram

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: Bernardeschi c’è, ma il colpo da urlo deve ancora arrivare. Inter: la verità dietro al “no” per Vidal, il piano-Perisic e la volontà cinese sui “botti”. Milan: l’ultima tempesta e il fatto. Napoli: l'idea di Sarri 25.07 - Buon fine luglio a voi tutti. Prima le cose importanti. La prima: tale Alberto Carlon mi scrive su Twitter. “Ti posso chiedere di salutare Roberto Marketing e dirgli che mi manca molto Mattia?”. Chi sono io per non eseguire? Nessuno. La seconda: Cassano ha lasciato il calcio,...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Juve, se ci sei, batti un colpo! Verratti con Raiola umilia Di Campli. Mirabelli e il rimpianto nerazzurro. Suning, ora i fatti... 24.07 - I voti al mercato sono una cosa, il campo un'altra. Il Milan ad oggi merita 8,5 per come ha lavorato e per i suoi acquisti. Certamente senza soldi si poteva fare ben poco ma la società ha dimostrato di avere le idee chiare e massima concretezza. I tifosi apprezzano e sanno che, in...

EditorialeDI: Raimondo De Magistris

Marotta e Paratici, ha ragione Agnelli: serve un altro Higuain. Napoli, adesso o mai più. Sabatini: trattative diverse (e non va bene) rispetto a quanto annunciato 23.07 - Lucida follia. Un anno fa, quando la Juventus annunciò l'acquisto di Gonzalo Higuain dal Napoli grazie al pagamento della clausola da 90 milioni di euro, commentai così il trasferimento del Pipita. Un'operazione economicamente folle per i bianconeri per un calciatore...

EditorialeDI: Mauro Suma

Milan, dal ruggito di Huarong al ruggito di Florentino. Belotti: tutte le carte in tavola. Napoli: uno Scudetto già vinto. 22.07 - Due anni di sarcasmo, di dileggio e di ironie sul Milan. Una montagna di sentenze e di previsioni nefaste che ha partorito un topolino dal numero 19. E' di questo che ci si è ridotti a discutere. Il Milan di Yonghong Li fa esageratamente quella campagna acquisti milionaria per la...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Cairo dice no, ma Belotti ha l'accordo col Milan. Arriva Kalinic. Troppi dubbi su Montella. Juve: ok Berna, ma il centrocampista? Milinkovic Savic con Matic o Matuidi. Inter in difficoltà 21.07 - Cairo resiste, dice no al corteggiamento del Milan e alla cessione di Belotti, ma alla fine si farà. Servirà tempo, trattative giuste, pazienza, ma Belotti al Milan è nella logica delle cose e del mercato. Nonostante tutto. Una società come il Milan che sta spendendo più dell’impossibile,...

EditorialeDI: Luca Marchetti

L'Inter e i giovani di qualità, la Juve e le trattative ad oltranza, la rosa degli attaccanti del Milan. Roma: non solo Defrel 20.07 - Cominciano ad intrecciarsi le strade di Inter e Juve. Non poteva esser altrimenti, non possono rimanere lontane. E allora mentre si definiscono i dettagli per l'operazione di Vecino con la Fiorentina e il suo agente (la Fiorentina dovrebbe far sapere come preferisce che venga pagata...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Milan, problema Bacca… Inter, un terzetto per decollare! Cassano? Ma stiamo scherzando? La bicicletta di Djalminha, l’età di Taribo West 19.07 - Eccomi qui… Sono reduce da una trasferta “calcistica” che mi ha emozionato. Sono stato a Londra, alla O2 Arena, per lo Star Sixes, il torneo delle leggende del calcio. Ben 120 ex giocatori a duellare per dimostrare che la classe non ha età (se non lo sapete, ha vinto la Francia con...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: attenti alle sorprese, anche pericolose! Milan: ecco i soldi per il Gallo. Inter: 3 novità e altrettante "pillole di fiducia". Napoli: la giusta scelta (ma c'è un pericoloso neo...) 18.07 - PREAMBOLO Ciao. Questo dovrebbe essere il 450esimo editoriale da me scritto su Tmw. Ho fatto dei calcoli di massima. Iniziai nel 2008, avevo ancora i capelli, ho saltato quasi mai. Anzi no, una volta fui costretto alla resa a causa di un attacco di acetone perforante. Scaliamo...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Bonucci in due giorni, per Dalbert sono due mesi. Fassone e Mirabelli, scudetto al mercato ma in campo serve tempo. Branchini, c'era una volta il Re del mercato... E c'è ancora! 17.07 - I tifosi del Milan hanno lasciato, lo scorso maggio, San Siro delusi e stanchi dell'ennesimo campionato mediocre del diavolo. Si facevano due domande: "Il prossimo anno ci abboniamo? Ma questi cinesi che razza di cinesi sono?". Sembra passata una vita e, invece, sono solo due mesi....
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.