HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Qual è il vostro miglior acquisto dopo il primo trimestre?
  Muriel (Atalanta)
  Nainggolan (Cagliari)
  Ribery (Fiorentina)
  Lukaku (Inter)
  De Ligt (Juventus)
  Hernandez (Milan)
  Kulusevski (Parma)
  Lozano (Napoli)
  Smalling (Roma)
  Caputo (Sassuolo)

La Giovane Italia
Editoriale

Juve: l'ipotesi Rakitic e un numero che spaventa. Milan: Ibra, Piatek, Paquetà e le mosse del Diavolo. Inter: il caso-Gabigol. Italia: Mancini "oltre" i risultati

19.11.2019 07:14 di Fabrizio Biasin  Twitter:    articolo letto 47033 volte
© foto di Alessio Alaimo

Siccome siamo in drammatico regime di pausa per le nazionali e non abbiamo veramente nulla da dire (apprezzate la grande onestà intellettuale: nulla-da-dire) facciamo una cosa facile-facile: scorriamo i principali siti pallonari e commentiamo quel che c’è. Sì, è vero, non si fa, ma la pausa è fetente. Scusate.

Parliamo di Gabigol. Gabigol è arrivato in Europa, all’Inter, e tutti dicevano “è una pippa”. In effetti sì, pareva una pippa. È tornato in Brasile, ha dato un senso al suo nome, ci ha fatto rimangiare tutti i cattivi pensieri e ora tutti dicono “all’Inter non capiscono nulla”. Ma il dato di fatto è che sì, all’Inter pareva davvero una pippa e l’Inter fa bene a fare quello che deve fare: rientrare in qualche modo del suo antico investimento. Ci riuscirà.

Parliamo di Platini. Ieri c’era Platini a Milano. Ha parlato di un po’ di tutto. Il sottoscritto era lì. Ti aspetti di avere a che fare con un “demonio”, ma lo ascolti ed è piacevole come una frittella zuccherina. Dice: “Sono vittima di un complotto” e tu che pensavi “sì, beh, dai, quello è un malfattore” ti ritrovi a dubitare (“magari lo hanno messo in mezzo per davvero”). Fatto sta che Le Roi vuole un’altra occasione e probabilmente qualcuno gliela offrirà. Poi parla dei Mondiali in Qatar e dice: “Saranno bellissimi. A dicembre ci saranno 25 gradi e potrete vedere dal vivo tre partite ogni giorno girando con la metropolitana”. Massì, un bel mese di ferie a dicembre, facile no?

Parliamo di Ibra. Ibra “ci farà sapere”. Il Bologna insiste, il Milan non si capisce, lui temporeggia in attesa dell’offerta migliore. Giocare per Mihajlovic lo stuzzica, la moglie preferirebbe Milano. Insistiamo: il Diavolo faccia uno sforzo se vuole dare un senso alla stagione, un po' di entusiasmo alla piazza e, in contemporanea, se vuole provare ad aumentare il valore di giocatori che al momento stanno decisamente rendendo sotto il minimo sindacale.

Parliamo di Paquetà. Il ct del Brasile Tite lo difende "E' un grande giocatore". Lo pensano in molti, persino noi. C’è solo un problema: deve dimostrarlo. A un anno dal suo sbarco a Milano è ora che si metta in mostra: il fatto che i rossoneri siano in difficoltà non dev’essere una scusa (“va tutto male quindi pure io”) ma una motivazione in più (“ci penso io”), altrimenti le parole di Tito avranno il valore di Renato: Zero.

Parliamo di Piatek. Piatek fissa la cifra: "Cambierò squadra quando varrò 70 mln". Noialtri continuiamo a credere che il polacco sia un ottimo attaccante, ma certe uscite ci ispirano solo una risposta: Krzysztof, magna sereno.

Parliamo di Rakitic. Il Barcellona libera Rakitic: “Decide lui”. Molti lo danno prossimo al trasferimento alla Juve, altri all’Inter. Come se fosse tutto semplice. Guadagna 8 milioncini, il croato. E allora sì, la Juve è una possibilità, ma solo nell’ambito di uno scambio con Emre Can (e forse potrebbe non bastare, i bianconeri vogliono e devono abbassare il monte ingaggi: ci hanno provato la passata estate, senza grande successo).

Parliamo di Sanchez. Il dottor Volpi dice: “Il recupero procede bene, rientrerà verso metà gennaio”. Qualcuno la prende male: “Ma noooo, così l’Inter non prenderà un’altra punta!”. La bulimia da mercato è una brutta bestia.

Parliamo di Mancini. Mancini è andato "oltre", c'è poco altro da aggiungere. È vero, il girone era semplice ma c'è modo e modo di ottenere i risultati. Il ct ci è riuscito con il gioco, l'unità d'intenti, ha ben comunicato la sua "idea di nazionale", ha costruito un gruppo. Prevedere dove possano arrivare gli azzurri è sciocco e parecchio inutile, ma di sicuro affronteremo l'Europeo con le idee chiare: per come eravamo messi poco più di un anno fa, è già molto. Moltissimo.

 


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Juventus, Cristiano Ronaldo resta almeno fino al 2021 e fissa gli obiettivi: Champions League e Pallone d’Oro. Per Demiral pronta l’offerta del Milan. Marotta e Paratici, che sfida per Tonali a giugno. Il Real Madrid su Koulibaly 07.12 - Ormai manca meno di un mese all’inizio del mercato e le strategie cominciano ad essere chiare. Parto dal futuro di Cristiano Ronaldo. Resterà sicuramene anche l’anno prossimo alla Juventus. Poi a fine 2021 farà le sue valutazioni, la Cina potrebbe essere un’ipotesi, ma ad oggi la...

Editoriale DI: Enzo Bucchioni

Tonali alla Juventus, Kulusevski all’Inter a gennaio: patto di non aggressione. Conte e Sarri, ecco chi vincerà. Ibra al Milan, presto l’annuncio. Napoli, un compromesso per portare Ancelotti a fine stagione 06.12 - Il ricordo della vicenda Lukaku è ancora fresco e una volta di più Juventus e Inter si ritrovano sugli stessi obiettivi. Tonali piace all’Inter? Ma lo vuole anche la Juve. Kulusewski pronto per la Juve? Ma l’Inter non molla. Ovvio, quasi normale, che due grandi società e...

Editoriale DI: Luca Marchetti

Gli intermediari, la FIFA e i soldi delle società 05.12 - Su 17896 trasferimenti internazionali in 3558 sono stati utilizzati intermediari (quasi il 20% del totale) per una spesa complessiva di 653,9 milioni di dollari in commissioni. Così recita il report Fifa, che prende in considerazione tutti i trasferimenti di tutto il mondo. Nella...

Editoriale DI: Tancredi Palmeri

Ibra-Milan: ecco cosa manca. Perché non si può criticare la mediocrità finora espressa da Sarri? Se la ride Allegri. Cristiano, ma perché? La Juve difende: la Champions val bene una messa Cristiana.Il miracolo di Conte all’Inter, chi disturba? 04.12 - Il passo Ibrahimovic l’ha fatto: la sua richiesta di 10 milioni netti per un anno e mezzo è stata in parte ridotta. Il Milan ha offerto 6 milioni netti per la metà stagione rimanente più la prossima, e 4 di bonus anche se si tratta di bonus complicati. Ibra ha deciso di controrichiedere...

Editoriale DI: Fabrizio Biasin

Juve: il problema (se c'è) non si chiama Sarri... Inter: la mossa di Conte è datata marzo 2019 (e a gennaio arrivano...). Milan: Ibra, un aiuto per Pioli. Cellino e DeLaurentiis: prendere esempio dal giovane Giulini. La lezione di Messi... 03.12 - Buonasera (se leggete di sera). Buongiorno (se leggete di giorno). Mortacci vostra (se non leggete, ma tanto non è il vostro caso, perché state leggendo). Siam qui a scrivere la consueta pappardella di fatti e fatterelli dal puro valore soggettivo. Del resto ognuno ha la sua idea...

Editoriale DI: Michele Criscitiello

De Zerbi a scuola da Sarri... eh, scusate il contrario! Cambiare allenatore? In A e B (quasi sempre) un flop. Lo Monaco picchiato ma il calcio resta in silenzio 02.12 - Ci sono giorni che non sai cosa scrivere. Devi pensare mezz'ora prima di trovare qualche argomento interessante. Giorni, come questi, che devi tenere fuori mille argomenti e che vorresti toccare tutti. Ho scelto. Vorrei parlare di calcio ma non posso parlare solo di calcio. C'è una...

Editoriale DI: Raimondo De Magistris

L'Inter aveva ragione: la cessione di Icardi era necessaria per fare il salto di qualità. Per gennaio già presa un'altra decisione non banale: Marotta non torna sui suoi passi 01.12 - Ma l'Inter ci ha davvero guadagnato? Ma era davvero necessario vivere e alimentare per mesi il caso Icardi, scaricarlo ben prima di darlo via, e puntare su Romelu Lukaku? Sicuri che la priorità fosse il centravanti? La scorsa estate i dubbi su quanto fatto da Giuseppe Marotta, sul...

Editoriale DI: Niccolò Ceccarini

Inter, tra De Paul e un nuovo tentativo per Vidal. C’è anche Pinamonti per l’attacco. La Fiorentina di nuovo su Politano. Napoli in pole per Amrabat, a gennaio i rinnovi di Zielinski, Milik e Maksimovic 30.11 - L’Inter sogna gli ottavi di Champions League e nel frattempo continua a muoversi sul mercato. A gennaio non è facile migliorare la squadra, ma Marotta e Ausilio faranno il possibile per cercare di soddisfare Antonio Conte. È chiaro che il primo della lista per il centrocampo resta...

Editoriale DI: Enzo Bucchioni

Inter, ok di Zhang: arrivano Giroud e Matic. Marotta non molla Kulusevski e sfida la Juve. Milan aspetta il sì di Ibra. Napoli, prove di pace per Adl. Fiorentina, ecco il centro sportivo da sogno da 70 milioni 29.11 - Il signor Zhang, come l’uomo del monte, ha detto sì. Marotta avrà le risorse per fare mercato nel mese di gennaio, porterà a casa quel centrocampista e quell’attaccante che Conte ha chiesto chiaramente e pubblicamente per provare ad avvicinare ancora di più la Juventus. Del resto...

Editoriale DI: Luca Marchetti

L’Inter e Lautaro più forti del VAR, il Napoli sulla strada giusta e Chiesa a colloquio con la Fiorentina 28.11 - L’Inter la vince di forza, non solo tecnica e fisica ma anche mentale. Ha fatto una grande prestazione e ora la qualificazione rimane difficile ma certamente più vicina. L’Inter la vince con la forza di Conte, con una grinta incredibile, con dei messaggi lanciati dalla panchina con...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510