HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Cristiano Ronaldo alla Juve: ora chi andrà via?
  Gonzalo Higuain
  Miralem Pjanic
  Daniele Rugani
  Paulo Dybala
  Alex Sandro
  Più di un big
  Nessuno

Editoriale

Juve, la verità su Alex Sandro! Milan-Donnarumma-Raiola, chi ha vinto? Inter-Napoli-Genoa, che intreccio… Chi è Karsdorp?

28.06.2017 00:00 di Fabrizio Ponciroli  Twitter:    articolo letto 53265 volte
© foto di Federico De Luca

C’è tensione tra il popolo bianconero. C’è preoccupazione per le tante, troppe voci di mercato che riguardano, principalmente, Bonucci e Alex Sandro, due colonne della banda di Allegri. Andranno davvero via durante questa afosa estate? Facciamo chiarezza… Bonucci non si muoverà da Torino! Si sente il Re della difesa, il condottiero bianconero. Complicato “spostarlo” in un’altra realtà. Purtroppo, la situazione Alex Sandro è ben più articolata. Fonti vicine al giocatore. mi hanno informato come la moglie del brasiliano, Natalia, da quando è diventata mamma (lo scorso ottobre), senta la mancanza della famiglia. Torino le starebbe stretta… Un malumore che, unito alla proposta allettante del Chelsea, starebbe portando Alex Sandro a fare le valigie… La Juventus, a differenza dell’affare Pogba, sta davvero facendo muro. Non vuole perdere quello che, a detta di molti (me compreso), è uno dei migliori esterni al mondo, forse il migliore, considerando età (26 anni) e margini di miglioramento (amplissimi). Ma vale la pena tenere un giocatore che vuole lasciarsi Torino alle spalle? Purtroppo no… E allora, che fare? Semplice, monetizzare il più possibile e sperare di trovare un nuovo Alex Sandro in circolazione… Sarà, probabilmente, la vera, grande sfida di Marotta e soci in questa calda estate…
Calda estate anche per il trio Milan (nelle persone di Fassone e Mirabelli), Donnarumma e Raiola. Un triangolo simile a quello delle Bermuda con “pezzi di storia” che, d’improvviso, spariscono per poi riemergere senza preavviso. Dopo lo tsunami di qualche giorno fa, pare essere tornato il sereno. Gigio è pronto a sedersi nuovamente al tavolo del Diavolo, con Mino a fare da “timoniere”. La missione? Arrivare alla terra promessa, il tanto agognato rinnovo di contratto. Poi festa grande per tutti, o forse no? Nel caso, più che probabile, di rinnovo contrattuale, chi avrà davvero vinto in questa insensata querelle dai mille risvolti psicologici? Il Milan (Fassone e Mirabelli) hanno sempre voluto Donnarumma, Donnarumma ha sempre voluto il Milan, Raiola ha sempre voluto il bene di Donnarumma. Allora mi chiedo? Perché tutte queste parole, hackerate o meno? Se tutti volevano la stessa, identica cosa, perché tutto questo putiferio? Qui mi sorge il dubbio amletico: e se il nuovo rinnovo fosse “particolare” con clausola nota solo ai protagonisti del giallo dell’estate? Una clausola che, tra un anno o forse due, potrebbe apparire tutta d’un tratto… Raiola è geniale in questo, non è il tipo che si accontenta di un pareggio…
Geniale è pure l’intreccio di portieri che riguarda Inter, Napoli e Genoa. Con Donnarumma riposizionato tra i pali rossoneri (salvo imprevisti), Perin (sedotto e poi abbandonato dal Diavolo) potrebbe finire all’Inter. Perché? Semplice, Handanovic, 33 anni a luglio, ha voglia della musichetta della Champions League che potrebbe, preliminari permettendo, trovare a Napoli (con Reina fuori dai giochi). Non male…
Chiudo con Rick Karsdorp, nuovo esterno di difesa della Roma di Di Francesco. L’età è dalla sua parte (22 anni), proviene da un campionato di non eccelso valore qualitativo (Eredivisie) ma ha fisico e corsa. Può, nella necessità, giocare anche a centrocampo e, in fase propositiva, ha mostrato buone intuizioni. Una scommessa “alla Mochi”, proprio come Hector Moreno. I tifosi giallorosso si auguravano nomi eclatanti ma, a volte, i giocatori semi-sconosciuti diventano delle gradite sorprese. Fiducia all’operato di Monchi…


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Alisson al Liverpool e il giro dei portieri, la Juve fra Higuain, Rugani e Pjanic. Il Milan fra TAS, Elliot e mercato. Un mese in apnea (non solo per il mercato) 19.07 - Ormai Alisson è un giocatore del Liverpool. E così a spuntarla è stata il terzo, che si prende uno dei portieri più forti del mondo, sicuramente il più caro. Lo ha seguito il Real che però non ha mail voluto affondare il colpo perché non convinto di voler spendere così tanto. Ci ha...

EditorialeDI: Tancredi Palmeri

Qui Radio Mosca: c’è qualcosa che nessuno vi ha detto sul Mondiale. Che forse sentite lo stesso. Perché chi se ne frega che abbia vinto la Francia o la Croazia (beh certo, fosse stata l’Italia…) 18.07 - Qui Radio Mosca, è l’ultima corrispondenza di Russia2018, siamo sul treno per San Pietroburgo per disperdere la malinconia per questo Mondiale che si allontana nel tempo e che dice a ognuno di noi che si chiude un periodo della nostra vita, ché ammettiamolo: tutti ragioniamo scandendo...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: la lezione di Ronaldo, il nodo-Higuain e gli alibi agli avversari. Inter: da Perisic a Icardi, il cambio di rotta dei critici a prescindere (e occhio a centrocampo). Napoli "vede" Cavani. E il Milan sceglie il suo bomber (Morata o...) 17.07 - “Cristiano Ronaldo fa la cacca anche lui”. Era la grande lezione di vita di mio nonno: “Quando qualcuno ti sembra inarrivabile, lontano, quando hai paura e ti senti in difetto, ricordati che fa la cacca anche lui. In un attimo lo vedrai sotto altri occhi”. Questa grande pillola di...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Benvenuti al Ronaldo day. Tra depistaggi e ombre. Higuain, giusto andare. Milan, cambiare ora non avrebbe senso. Napoli, ripetersi così è difficile... 16.07 - Ci siamo! Il momento, di mercato, più atteso degli ultimi 30-50 anni è arrivato. Ronaldo, il più forte del mondo, alla Juventus, la più forte d'Italia. In questa settimana il calcio italiano si è diviso in due; come sempre: c'è chi ha visto il vantaggio solo per la Juventus e chi,...

EditorialeDI: Raimondo De Magistris

CR7 a Torino è un colpaccio per la Juventus, non per la Serie A. In Italia (e non solo) va avanti il monopolio e il risultato finale sarà uno solo: la nascita della Superlega 15.07 - Se ne sono dette tante, troppe. E forse è anche giusto così. Perché Cristiano Ronaldo è un acquisto che almeno per qualche giorno ha riportato l'Italia al centro del mondo calcistico. Ha risvegliato i sogni e riportato con la memoria indietro nel tempo, quando i grandi campioni -...

EditorialeDI: Niccolò Ceccarini

Inter, assalto a Vrsaljko e Dembelé. Per Milinkovic Savic ora c’è il Real. Higuain e Rugani verso il Chelsea, che pensa anche ad Alisson. Florenzi rinnova fino al 2023 14.07 - L’Inter non si ferma e tenta il doppio colpo. Ausilio continua a lavorare per provare a chiudere altri due acquisti. A centrocampo l’obiettivo è Dembélé. Il belga è fortemente tentato dall’idea di misurarsi nel campionato italiano. La presenza di Nainggolan è uno stimolo in più per...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Cavani è la risposta del Napoli a Ronaldo. De Laurentiis tratta con il Psg, ingaggio da spalmare. Ma è il Milan il futuro di Giuntoli con Conte in panchina. Sarri e Zola firmano per il Chelsea. Juve lascia via libera al Real per Milinkovic Savic 13.07 - De Laurentiis ha incassato da signore (o quasi) il colpo del secolo messo a segno dalla Juventus. E adesso come risponderà all’acquisto di Ronaldo? Chi lo conosce bene sa che le dichiarazioni di questi giorni sono fumo per mascherare le intenzioni e la realtà. Non si prende un allenatore...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Non solo Cristiano Ronaldo... la serie A risponde 12.07 - Cristiano Ronaldo alla Juventus ha avuto un’eco mediatica incredibile. E questo è solo l’assaggio di quello che succederà in Italia da adesso in poi. A cominciare da lunedì, quando ci sarà il CR7-day. Arrivo, visite mediche, conferenza stampa e presentazione. Poi da lì in poi inizierà...

EditorialeDI: Tancredi Palmeri

La Juventus porta avanti il calcio italiano riportando indietro l’orologio di 20 anni: entriamo in una nuova era. Nella storia del calcio italiano solo il passaggio di Ronaldo all’Inter è paragonabile, ecco perché 11.07 - Qui Radio Mosca, ma il terremoto di Torino è arrivato a ondate fino a qua. Qua dove sono io adesso, nel Media Center dell’astronave aliena della Krushovka Arena di San Pietroburgo, qua dove c’era una semifinale dei Mondiali. Ah, c’era una semifinale dei Mondiali? Se ne sono accorti...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: tutte le sfaccettature dell'affare (fatto) chiamato "Ronaldo". Inter: le chance per Rafinha, l'idea per il centrocampo e il messaggio di Icardi. Milan: qualcuno salvi il soldato Gattuso. Napoli: il regalo di ADL per Ancelotti 10.07 - Oggi non c’è molto tempo. Però c’è parecchia “ciccia”, del resto sono iniziati i ritiri e il Mondiale sta per finire. E più il Mondiale si avvicina alla fine, più tornano le bombe di mercato. Le bombe di mercato sono importantissime, sono “il metadone” che accompagna i tossici del...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy