HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Chi è la favorita per la Champions 2018/2019?
  Barcellona
  Juventus
  Manchester United
  Liverpool
  Manchester City
  Ajax
  Porto
  Tottenham

La Giovane Italia
Editoriale

Juve, subito un centrocampista: se non chiude Ramsey torna su Barella. Inter e Napoli, sfida per Traoré. Lozano per Ancelotti, Mertens e Callejon rinnovi a rischio. Milan, il Sassuolo non molla Sensi

04.01.2019 00:00 di Enzo Bucchioni   articolo letto 27603 volte
© foto di Federico De Luca

La Juve non voleva fare operazioni a gennaio, ma invece l’idea di prendere un centrocampista da subito è sempre più forte. Del resto, per provare a dare l’attacco definitivo alla Champions League non bisogna sbagliare niente, neppure una mossa, è necessario prevedere tutto, cautelarsi, e oggettivamente, fra i reparti, il centrocampo è quello con meno soluzioni. Fanno paura i frequenti problemi di Khedira, 32 anni. La stessa età ha pure Matuidi, generosissimo  e fondamentale, ma reduce da un anno logorante. Pjanic ha caratteristiche uniche e quando manca lui si vede. Emre Can ha superato il suo problema, è vero. Bentancur è giovane, ma ha dimostrato personalità, è vero anche questo. Sicuramente se tutti stanno bene, forse potrebbero bastare anche questi cinque, ma nel girone d’andata qualche problema c’è stato e gli esperimenti di Bernardeschi e Cuadrado (fra l’altro fuori per mesi) mezz’ala non hanno soddisfatto l’allenatore. Ecco allora che memori del motto “meglio aver paura che buscarne”, Paratici in accordo con Allegri sta cercando di portare a casa un sesto centrocampista. Non si sa mai… un po’ di turn over in più… e robe del genere…
Come è noto i bianconeri hanno chiuso l’operazione Ramsey, 28 anni, già impostata da Marotta mesi fa. Al giocatore che si libera a giugno dall’Arsenal, andranno 6,5 milioni netti per cinque anni. Al procuratore commissioni per quasi dieci milioni. Perché allora non provare a prenderlo subito? Questo è diventato l’obiettivo. Paratici ci sta lavorando. L’Arsenal sa già di perdere il gallese e magari potrebbe consolarsi con qualche milioncino di buonuscita. Non c’è furia, il tentativo è forte, in atto. Se l’Arsenal non dovesse mollare? La Juve sta ripensando anche a Barella, cresciuto moltissimo, anche se si vorrebbe un giocatore più esperto a livello internazionale. Comunque, tornando a Barella, è vero che il giocatore e il Cagliari non hanno dimenticato che i bianconeri l’anno corso lo avevano sedotto e poi abbandonato, ma nel mercato si vede di peggio e si dimentica tutto in nome e per conto della convenienza. L’Inter, che in questi mesi ha lavorato ai fianchi Giulini, è in pole position, ma non ha chiuso. S’è inserito anche il Napoli che in estate perderà Hamsik e potrebbe far cassa con Allan e quindi si deve cautelare. Il Cagliari continua a dire che l’operazione non si farà a gennaio, ma con queste tre corazzate attorno, prima o poi qualcosa potrebbe succedere. Ma non solo Barella. Inter e Napoli hanno puntato dritto anche su Traorè, millennial dell’Empoli, rivelazione del girone d’andata. Qualità e quantità, per avere vent’anni una maturità straordinaria. Il presidente dei toscani non vuole fare neppure il prezzo, rimanda tutto all’estate, ma l’assedio è partito. In particolare De Laurentiis ha deciso di ringiovanire la rosa e non poco. La conferma di Giuntoli è scontata e si sta lavorando per il futuro con la chiara sensazione che molti dei giocatori di oggi siano alla fine di un ciclo. Adl, ad esempio, non si svenerà per rinnovare Mertens e Callejon, entrambi prossimi a compiere 32 anni. O accetteranno le proposte del club o niente follie. Oltre a Traorè, quindi riflettori accesi su altri giovani come Kouamè del Genoa, ma anche su Lozano, 23 anni, ala del Psv e Almendra, 19 anni, che per gli argentini è il nuovo Riquelme. Adl venderà uno dei giocatori più richiesti per fare cassa, se non Allan, sarà dura rifiutare 120 milioni per Koulibaly, e con questi soldi ringiovanirà per aprire un nuovo ciclo sotto la sapiente guida di Ancelotti che sta valutando i profili proposti dal direttore sportivo. Sullo sfondo resta Chiesa, il sogno di Adl. Quando i Della Valle decideranno se vendere o meno l’attaccante viola, Adl sarà informato, ma la base di partenza non sarà inferiore a 70 milioni. Tanta roba, forse troppa per le casse del Napoli.
A proposito di giovani, la Roma sta puntando con forza il difensore Mancini, 22 anni, dell’Atalanta. Un altro del vivaio della Fiorentina come Zaniolo incredibilmente non valutato pronto per la serie A e mollato. L’Atalanta lo ha comprato per pochi spiccioli dal Perugia che a sua volta lo aveva pagato 150 mila euro a Corvino, ora si parte da una base di 25 milioni. Monchi riflette, ma l’Atalanta difficilmente accetterà contropartite in giocatori.
Il Milan ha tesserato ieri Paquetà, primo colpo invernale, ma brucia ancora il no di Muriel che ha preferito la Fiorentina. Per Gabbiadini ci sono i dubbi di Gattuso, vuole un giocatore più rapido. Si ragiona anche sul centrocampo. Biglia sta tornando, avrà bisogno di tempo, ma sta già allenandosi. Come noto da tempo Leonardo ha l’accordo con Sensi, ma il Sassuolo non molla. Un centrocampista serve e si farà, ma per assurdo, e se i parametri Uefa ingessano, con Bertolacci e Montolivo (magari) in uscita potrebbe anche far comodo riportare a casa Locatelli proprio a Sassuolo in prestito.  


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Juve vs. Uefa: la decisone su Ronaldo (e quella già presa a prescindere). Inter: i 5 segreti di una battaglia vinta col cuore (e l'incontro pre-derby di Icardi). Milan: su Gattuso il solito banco degli imputati (con un’incredibile compagnia) 19.03 - Complimenti per la trasmissione. La differenza tra la pausa per la nazionale e la pausa per la nazionale dopo una vittoria è che ti rompi le balle lo stesso, ma con una bella faccia di tolla stampata sul volto. Il qui scrivente c’ha la faccia di tolla, perché temeva di essere suonato...

Editoriale DI: Michele Criscitiello

Le scuse ad Allegri e le scuse di Spalletti: trova la differenza. Napoli, la strada per essere grande si fa in salita. Bologna, Sinisa ha smontato la testa. Gravina-Brunelli-De Siervo, asse contro Di Maio che vuole far perdere al calcio 2 miliardi 18.03 - La Toscana non è uguale in tutte le sue città. Firenze non è Livorno, Siena non è Pisa e Forte dei Marmi non è Grosseto. Ognuna di queste ha le sue bellezze. Anche i toscani sono diversi tra di loro. Ci sono quelli simpatici che fanno ridere e quelli che vogliono fare i simpatici...

Editoriale DI: Marco Conterio

Il Mondo capovolto: la Juve clamorosamente tra le grandi favorite Champions. Ajax, talenti e delusioni cocenti. Messi o Cristiano Ronaldo? Lo scontro possibile e il derby di oggi. Tutto di un altro pianeta 17.03 - Adesso che il cerchio si stringe, su Tuttomercatoweb.com abbiamo aperto il sondaggio che di per se ha poco d'originale, tanto di banale ma che ha il gran dubbio della risposta finale. "Chi è la favorita per la Champions 2018/2019?". Otto opzioni, di fatto i lettori ne stanno votando,...

Editoriale DI: Niccolò Ceccarini

Napoli: Insigne, Koulibaly e Allan restano. Per il centrocampo c’è Fornals, in attacco Lozano prima scelta. Per il futuro di Allegri bisogna aspettare ancora, Conte e Deschamps nomi da monitorare. Il Real ripensa a Milinkovic Savic 16.03 - I motori si stanno scaldando. La Primavera in arrivo sta accendendo il mercato. Il Napoli è sempre molto attivo. Ancelotti e la società sono convinti di poter crescere ancora e per questo l’obiettivo è tenere tutti i big. Non c’è alcuna volontà di prendere in considerazione offerte...

Editoriale DI: Enzo Bucchioni

Inter fuori dall’Europa paga caro il caso-Icardi. Un capitano vero avrebbe giocato. Zhang furioso lo vuole sul mercato. Derby ad alto rischio. Spalletti via, Conte ha chiesto tempo. Il caso Mourinho. 15.03 - L’Europa League era uno degli obiettivi stagionali, ora per non fallire completamente la stagione, all’Inter non resta che la caccia alla Champions, con il Derby alle porte, in un momento complicatissimo. Questa situazione drammatica è il frutto amaro del caso Icardi che da oltre...

Editoriale DI: Luca Marchetti

Una Champions da sballo e il dominio inglese. L’orgoglio italiano di Napoli e Inter e la rivoluzione in casa Real 14.03 - Ora abbiamo le favolose 8 d’Europa. E nei giorni in cui si discute tantissimo della Brexit, le squadre della Premier danno un chiaro indirizzo: in Champions vogliono dettare loro la legge. L’ultima volta che si era verificato un evento del genere era esattamente 10 anni fa: Arsenal,...

Editoriale DI: Tancredi Palmeri

Attenzione Icardi: contatto e offerta Real Madrid! E nel frattempo l’Inter proibisce l’incontro con Zhang Hanno ucciso Allegri. Allegri è vivo! Come può non essere la Juventus la favorita della Champions? 13.03 - Juve da Champions negli occhi di tutti, ma c’è la precedenza al notizione su Icardi. E anche se incombe il derby e l’attualità, attenzione alla novità. Nella giornata di lunedì il Real Madrid (proprio nelle stesse ore dell'arrivo di Zidane) ha contattato l’entourage di Icardi. Un...

Editoriale DI: Fabrizio Biasin

Juve: la scelta di Zidane e il futuro di Allegri… nel giorno del giudizio. Inter: la pace solo a parole tra Icardi e Spalletti. Roma: c’è un vero, grande acquisto 12.03 - La prima cosa che mi viene da scrivere è che Zidane è tutto tranne che rincoglionito. I rincoglioniti non sanno scegliere il momento giusto, lui ha mollato Madrid un anno fa, ha capito che questa per gli amici spagnoli sarebbe stata una stagione fetente, si è fatto l’anno sabbatico...

Editoriale DI: Michele Criscitiello

Juve, la notte verità. Inter, basta frecciatine. Spalletti-Marotta chiudetevi nello spogliatoio. Roma, follia pura. Foggia, “Nember One” Venezia, da Vecchi-Zenga a Cosmi la gondola non gongola 11.03 - Potete raccontarci quello che volete. La cena tra Agnelli e Allegri, la Champions che è un’ossessione della stampa e non del club, che la partita di domani sera con l’Atletico Madrid sarà una come tante altre. Sappiamo e sapete che non è così. Domani, a Torino, ci sarà un bivio. Se...

Editoriale DI: Andrea Losapio

Kean rischia di diventare un caso, sarà sacrificato in estate? La Roma pensa al casting, mentre l'Inter perde candidati alla panchina. Il Napoli può vincere l'Europa League 10.03 - L'Italia scopre, o meglio riscopre, Moise Kean, attaccante della Juventus, primo 2000 a giocare in Serie A. In un periodo in cui i minorenni vanno poco di moda, Donnarumma a parte, poteva sembrare un buon punto da cui ripartire anche per la nostra Nazionale, in preda a un'anemia di...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510